Baranello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baranello
comune
Baranello – Stemma
Baranello – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Molise-Stemma.svg Molise
ProvinciaProvincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Amministrazione
SindacoMarco Maio (lista civica) dal 15-5-2011
Territorio
Coordinate41°32′N 14°33′E / 41.533333°N 14.55°E41.533333; 14.55 (Baranello)Coordinate: 41°32′N 14°33′E / 41.533333°N 14.55°E41.533333; 14.55 (Baranello)
Altitudine610 m s.l.m.
Superficie25 km²
Abitanti2 629[1] (31-3-2017)
Densità105,16 ab./km²
Comuni confinantiBusso, Colle d'Anchise, Spinete, Vinchiaturo
Altre informazioni
Cod. postale86011
Prefisso0874
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT070002
Cod. catastaleA616
TargaCB
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitantiBaranellesi
PatronoSan Michele
Giorno festivo8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Baranello
Baranello
Baranello – Mappa
Posizione del comune di Baranello nella provincia di Campobasso
Sito istituzionale

Baranello (Varagnièllë in molisano[2]) è un comune italiano di 2.629 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo fu citato per la prima volta nel XIV secolo come possesso di Capece Galeota. In realtà però la fondazione risale all'epoca normanna.

Nel 1591 il feudo fu venduto dai Carafa ai Marchese e poi ad Angelo Barone. Fino al XIX secolo Baronello farà parte del dominio degli Aragonesi e infine della famiglia Ruffo.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa neoclassica di San Michele Arcangelo[modifica | modifica wikitesto]

Fu consacrata nel 1818 dopo il tragico terremoto. La facciata è tripartita da quattro colonne tuscaniche con portali semplici. La parte interna a navata unica ha tele del Seicento sulla Strage degli innocenti, l'Adorazione dei Magi del pittore Francesco Inchingolo e la Presentazione di Cristo al tribunale.

Castello Ruffo[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito dai Longobardi e modificato in età normanna e medievale. La conformazione attuale è dovuta al restauro dopo il terremoto del 1805. Ha la forma rettangolare di palazzo baronale con quattro torri cilindriche medievali.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Il Museo Civico intitolato a Giuseppe Barone [4], situato nell'ex Palazzo comunale al primo piano, raccoglie la pregevole collezione dell'insigne architetto baranellese. È composto di due sale, in cui troviamo tra gli altri un dipinto di Giuseppe Palizzi e uno attribuito a Jusepe de Ribera.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
30 settembre 1987 7 giugno 1991 Antonio Palazzo Democrazia Cristiana Sindaco [5]
7 giugno 1991 13 giugno 1993 Giovanni Maio Democrazia Cristiana Sindaco [5]
13 giugno 1993 28 aprile 1997 Angelo Colaneri lista civica Sindaco [5]
28 aprile 1997 28 maggio 2000 Angelo Colaneri Partito Democratico della Sinistra Sindaco [5]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Domenico Boccia lista civica Sindaco [5]
30 maggio 2006 17 maggio 2011 Domenico Boccia lista civica Sindaco [5]
17 maggio 2011 in carica Marco Maio Sindaco [5]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Baranello è gemellata con la città statunitense di Cincinnati (Ohio).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 60.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  4. ^ Portale turistico della Provincia di Campobasso - Il Museo Civico di Baranello, su turismo.provincia.campobasso.it. URL consultato il 06 marzo 2017.
  5. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN239969388
Molise Portale Molise: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Molise