Montemitro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Montemitro
comune
(IT) Montemitro
(HR) Mundimitar
Montemitro – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Molise-Stemma.svg Molise
Provincia Provincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Amministrazione
Sindaco Sergio Sammartino (lista civica Nuovi orizzonti) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 41°53′00″N 14°39′00″E / 41.883333°N 14.65°E41.883333; 14.65 (Montemitro)Coordinate: 41°53′00″N 14°39′00″E / 41.883333°N 14.65°E41.883333; 14.65 (Montemitro)
Altitudine 508 m s.l.m.
Superficie 16,3 km²
Abitanti 460[1] (31-12-2010)
Densità 28,22 ab./km²
Comuni confinanti Celenza sul Trigno (CH), Montefalcone nel Sannio, San Felice del Molise, Tufillo (CH)
Altre informazioni
Cod. postale 86030
Prefisso 0874
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 070045
Cod. catastale F569
Targa CB
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona D, 2 020 GG[2]
Nome abitanti montemitrani
Patrono santa Lucia
Giorno festivo ultimo venerdì di maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montemitro
Montemitro
Posizione del comune di Montemitro nella provincia di Campobasso
Posizione del comune di Montemitro nella provincia di Campobasso
Sito istituzionale

Montemitro (Mundimitar in croato molisano[3]) è un comune italiano di 468 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Montemitro, nel dialetto locale chiamato Mundimitar,  è uno degli insediamenti slavi in Italia. Insieme ad Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise costituisce la colonia croata fondata dai profughi dalmati che nel XV secolo hanno ripopolato alcuni centri del Molise.

L’esistenza di Montemitro, però, è documentata in epoca anteriore; le prime notizie risalgono al 1024 quando i benedettini nella loro Chronica Monasterii Casinensis riferiscono della Marenda del Castello de Monte Metulo. Successivamente è identificata come Mons Mitulus (1150-1278), Mons Mileto (1328), poi ancora Monte Mitulo, Monte Mirto fino a giungere, attraverso Montemitolo o Montemitoli, all’attuale denominazione di Montemitro.

È certa quindi la presenza di un insediamento precedente alla venuta dei croati. Questi per sfuggire all’invasione ottomana e per ripopolare le terre molisane devastate da terremoti ed epidemie, furono chiamati e ospitati dai governanti locali e dalla Chiesa a partire della fine del XV secolo.

Ancora oggi in questo paese si parla l’antico dialetto dalmata, detto 'na-našo. In base agli studi storici e linguistici, si ritiene che l’area di provenienza degli antichi coloni sia quella della zona costiera o dell’immediato entroterra fra i fiumi Cetina e Neretva. Probabilmente il primo loro insediamento nel territorio di Montemitro fu quello in località Selo, che in croato significa appunto paese, villaggio, a circa 3 km dall'attuale centro abitato.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 dicembre 1943 nasce a Montemitro Nino Roberti, noto pittore e scultore.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 419.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aranza, Josip (1892), Woher die südslavischen Colonien in Süditalien (Archiv für slavische Philologie, XIV, pagg. 78-82, Berlin.
  • Badurina, Teodoro (1950), Rotas Opera Tenet Arepo Sator, Roma.
  • Ciarlanti, Giovanni Vincenzo (1646). Memorie Historiche del Sannio. Isernia.
  • Cirese, Arturo M. (1955), Saggi sulla cultura meridionale: Gli studi di tradizioni popolari nel Molise e saggio bibliografico. Roma.
  • Heršak, Emil (1982), Hrvati u talijanskoj pokrajini Molise", Teme o iseljeništvu. br. 11, Zagreb: Centar za istraživanje migracija, 1982, 49 str. lit 16.
  • Masciotta, G. Battista (1952), Il Molise. Dalle origini ai nostri giorni. vol IV. Cava dei Tirenni.
  • Neri, Pierino (1983), I paesi slavi del Molise. Edizioni Enne, Campobasso.
  • Piccoli, Agostina (1995), Fonološki prikaz govora u Montemitru (primjer jezika moliških Hrvata), in: Hrvatska Obzorija, n. 4. Split.
  • Piccoli, Agostina / Sammartino, Antonio (2000), Dizionario dell'idioma croato-molisano di Montemitro, Fondazione “Agostina Piccoli”, Montemitro – Matica hrvatska. Zagreb.
  • Reissmüller, Johann Georg (1969) Slavenske riječi u Apeninima (Frankfurter Allgemeine, n. 212 del 13.11.1969
  • Rešetar, Milan (1911), Die Serbokroatischen Kolonien Süditaliens. Schriften der Balkankommission Linguistische Abteilung. Wien.
  • Rešetar, Milan (1997), Le colonie serbocroate nell'Italia meridionale. (traduzione italiana dell'originale tedesco Die Serbokroatischen Kolonien Süditaliens, Wien 1911). Campobasso.
  • Sammartino, Antonio (1999). Ali tagliate – parole di un libro incompiuto. (a cura) Vasto.
  • Sammartino, Antonio (2001). Studio toponomastico del territorio di Montemitro. In: Folia onomastica croatica (Hrvatska akademija znanosti i umjetnosti). Zagreb.
  • Sammartino, Antonio, (2001) Segni e memorie di cinque secoli di storia. Fondazione "Agostina Piccoli". (a cura) Montemitro.
  • Sammartino, Antonio (2004), Grammatica della lingua croato-molisana, Fondazione “Agostina Piccoli”, Montemitro – Profil international, Zagreb.
  • Sammartino, Antonio (2006) Moliški Hrvati: petstoljetno očuvanje kulturno-jezične baštine i suvremena praksa. In: Zavičajnost, globalizacija i škola (Sveučilište u Rijeci). Gospić.
  • Sammartino, Antonio (2006), Sime do simena / Il seme dal seme, Collana Scripta manent, Fondazione "Agostina Piccoli". Montemitro.
  • Sammartino, Antonio (2008) "Kako se zove.../Come si chiama", Collana Scripta manent, Fondazione "Agostina Piccoli", Montemitro.
  • Sammartino, Antonio (2012), Folklorna baština moliških Hrvata, in: 'Zbornik radova međunarodnog znanstvenog simpozija FEB 2011. – Folklorna i Etnografska Baština' (Folklorni ansambl 'Linđo', Dubrovnik).
  • Sammartino, Antonio (2013), Suvremena književnost moliških Hrvata, in: ‘Zadarska smotra’, god. LXII br. 3 (Matica hrvatska, Zadar).
  • Sammartino, Antonio (2013), Kako se nosahu riče – Etno-jezična istraživanja moliških Hrvata, in: 'Zbornik radova međunarodnog znanstvenog simpozija FEB 2012. – Folklorna i Etnografska Baština' (Folklorni ansambl 'Linđo', Dubrovnik).
  • Sammartino, Antonio (2014) Hrvati s one strane mora, in: ‘Deveti neretvanski književni, znanstveni i kulturni susret’ (Neretvanska riznica umjetnina i inih vrijednosti / HKZ, Zagreb).
  • Marinović, Ivo / Sammartino, Antonio / Šutić, Baldo (2014), “Korijeni – Hrvati Biokovlja i Donje Neretve u Italiji / Radici – Croati del Biokovo e della Bassa Narenta in Italia”, Centar za nove inicijative / Fondazione 'Agostina Piccoli', Zagreb / Montemitro.
  • Scotti, Giacomo (1980), Z one bane mora. Otokar Keršovani, Rijeka.
  • Scotti, Giacomo (2006) Hrvatski trokut u Italiji, Društvo hrvatskih književnika, Liber d.o.o. Rijeka
  • Smodlaka, Josip (1904), Posjet apeninskim Hrvatima. in: Hrvatska misao i Kalendar Svačić, Zadar.
  • Tria, Giovanni Andrea (1744), Memorie storiche civili ed ecclesiastiche della Chiesa e Diocesi di Termoli, Roma.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Molise Portale Molise: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Molise