Rotello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rotello
comune
Rotello – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Molise-Stemma.svg Molise
Provincia Provincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Amministrazione
Sindaco Michele Perrotta (lista civica Insieme per Rotello) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 41°44′51″N 15°00′15″E / 41.7475°N 15.004167°E41.7475; 15.004167 (Rotello)Coordinate: 41°44′51″N 15°00′15″E / 41.7475°N 15.004167°E41.7475; 15.004167 (Rotello)
Altitudine 360 m s.l.m.
Superficie 70,75 km²
Abitanti 1 202[1] (01-01-2017)
Densità 16,99 ab./km²
Comuni confinanti Montelongo, Montorio nei Frentani, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Serracapriola (FG), Torremaggiore (FG), Ururi
Altre informazioni
Cod. postale 86040
Prefisso 0874
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 070061
Cod. catastale H589
Targa CB
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti rotellesi
Patrono San Donato
Giorno festivo 7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rotello
Rotello
Rotello – Mappa
Posizione del comune di Rotello nella provincia di Campobasso
Sito istituzionale

Rotello è un comune italiano di 1.202 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise.

Situato a 360 metri sul livello del mare, sorge su una delle ultime colline prima della costa molisana. si estende su una superficie di 70,75 km², che ne fa l'ottavo comune più esteso del Molise. L'olivo è l'elemento più rappresentativo del paese. Ne vengono coltivati vari ecotipi, ma le culture tipiche sono la Rosciola di Rotello e la Cellina di Rotello che producono un olio extravergine di notevole pregio, conosciuto ed apprezzato sia in regione che fuori per la sua qualità e per le sue caratteristiche organolettiche. Il comune dal 1994 fa parte dell'associazione "Le città dell'olio".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Contea di Loritello.

Il nome del paese, in antico "Loritello", è ritenuto di origine latina[senza fonte], da Lauritellus ossia terra di alloro, pianta sacra ad Apollo.

A partire dall'XI secolo secolo sarebbe esistita sotto i Normanni una contea di Loritello, con territori diversi nei diversi periodi, che si sarebbe estesa dal Tronto al Fortore sulle coste dell'Abruzzo, del Molise e della Puglia[2]

Conti di Loritello furono:

Furono chiamati comes comitis, a sottolinearne la superiore dignità, e furono inoltre paladini del re, con incarichi a corte.

La contea normanna di Loritello fu soppressa definitivamente nel 1220 da Federico II di Svevia e suddivisa in vari feudi. Rotello fu in possesso di Pandolfo d'Aquino, dei D'Alemagna, di Fabrizio di Capua e di Marcello Caracciolo. Ultimo possessore, prima dell'abolizione del feudalesimo nel 1805, fu Bartolomeo di Capua. Rotello venne compreso nella Capitanata e quindi, nel 1811, fu aggregato al Molise.

Patrimonio storico artistico[modifica | modifica wikitesto]

Il centro storico conserva case medievali, disposte in file e separate da vicoli stretti convergenti tutti verso la piazza. Qui sorgeva la chiesa madre, di cui oggi non restano tracce.

Il palazzo Colavecchio domina la parte antica del paese e secondo la tradizione sarebbe stato l'abitazione dei conti normanni[3].

Altri palazzi gentilizi sono:

  • il palazzo delle Lacrime, con all'interno una bifora e sulla facciata un portale settecentesco con stemma e iscrizione;
  • il palazzo Benevento, con sul portale uno stemma gentilizio settecentesco;
  • U spuorte Carlone, un arco in pietra che costituiva uno degli ingressi medioevali attraverso i quali si accedeva al castrum (fortilizio medioevale) di Loritello.

Sui muri e sugli archi del borgo si conservano scritte in latino. Sulla facciata di una casa resta un rilievo con una lupa e una figura femminile: secondo la tradizione vi avrebbe avuto sede la "ruota" dove venivano abbandonati i neonati indesiderati.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
26 giugno 1985 9 maggio 1990 Armando Luigi Plescia Democrazia Cristiana Sindaco [5]
9 maggio 1990 23 novembre 1991 Michele Palmieri Partito Comunista Italiano Sindaco [5]
23 novembre 1991 24 aprile 1995 Michele Pangia lista civica Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Michele Pangia - Sindaco [5]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Michele Pangia lista civica Sindaco [5]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Antonio Caterina lista civica Sindaco [5]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Antonio Castelli lista civica Sindaco [5]
26 maggio 2014 in carica Michele Perrotta lista civica: insieme per rotello Sindaco [5]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio del paese è l'"Associazione sportiva dilettantistica Rotello", che milita nel girone D molisano di seconda categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1 gennaio 2017.
  2. ^ Enrico Cuozzo, nel convegno La contea normanna di Loritello, Rotello, 8-9 agosto 1998.[senza fonte]
  3. ^ Giovanni Andrea Tria, vescovo di Larino nel periodo 1724-1741, descrive così Rotello ai suoi tempi[senza fonte]: «Le fabbriche sono comode e migliori del Borgo, tenendo il Padron del luogo il suo Palazzo di fabbriche antiche, quale stimiamo abitazione dei famosi Conti di Loritello»...
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]