Colle d'Anchise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Colle d'Anchise
comune
Colle d'Anchise – Stemma Colle d'Anchise – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Molise-Stemma.svg Molise
ProvinciaProvincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Amministrazione
SindacoCarletto Di Paola dal 25-05-2014
Territorio
Coordinate41°31′N 14°31′E / 41.516667°N 14.516667°E41.516667; 14.516667 (Colle d'Anchise)Coordinate: 41°31′N 14°31′E / 41.516667°N 14.516667°E41.516667; 14.516667 (Colle d'Anchise)
Altitudine649 m s.l.m.
Superficie15,69 km²
Abitanti772[1] (30-11-2017)
Densità49,2 ab./km²
Comuni confinantiBaranello, Bojano, Campochiaro, San Polo Matese, Spinete, Vinchiaturo
Altre informazioni
Cod. postale86020
Prefisso0874
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT070020
Cod. catastaleC854
TargaCB
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitanticolledanchisani
Patronosan Sisto
Giorno festivo6 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Colle d'Anchise
Colle d'Anchise
Colle d'Anchise – Mappa
Posizione del comune di Colle d'Anchise nella provincia di Campobasso
Sito istituzionale

Colle d'Anchise è un comune italiano di 772 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome sembra essere stato adattato a quello del padre di Enea a causa della cacofonia dei nomi precedenti,cioè Cornachisio e Corraccisi.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il primo documento del feudo sia del 1314, il centro fu fondato dai Longobardi (X secolo). Tuttavia sono stati rinvenuti reperti archeologici di epoca sannita del I secolo, conservati a Campobasso.

In epoca medievale fu zona di transito commerciale con la costruzione di un castello.

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Castello feudale[modifica | modifica wikitesto]

Sì trova in località Palazzo, e fu di proprietà dei Pandone, Mormile e Tornacelli.

Il castello in realtà era una masseria fortificata con bastioni, a pianta rettangolare a due settori.

Resti del palazzo ducale[modifica | modifica wikitesto]

I resti del vero castello di Colle si trovano più in alto nella stessa località. Rimane ben poco e si distingue una torre tagliata in due,i resti di una porta di ingresso e un muro a scarpata. Nell'area interna ci sono 2 pozzi, forse cantine del castellano.

Chiesa di Santa Maria degli Angeli[modifica | modifica wikitesto]

Costruita nel 1300, fu chiesa principale della famiglia nobile Di Costanzo che vi fece affiggere gli stemmi. La chiesa all'interno oggi è barocca, con diversi altari: tra questi il più ricco della Madonna del Rosario.

La chiesa è stata completamente rimodellata nella metà del 1800, con stucchi giallini e bianchi: sulla facciata al centro vi è una loggia con la statua della Vergine. Sul campanile vi sono 2 campane e l'orologio pubblico. La chiesa è alta 20 m.

Chiesetta di Santa Margherita[modifica | modifica wikitesto]

Costruita su un tempio sannita, per cui le colonne furono usate all'interno, la chiesa è stata restaurata in epoca rinascimentale. Ha facciata semplice e campanile a vela.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 luglio 1985 28 maggio 1990 Angelo Di Paola Lista Civica Sindaco [4]
28 maggio 1990 24 aprile 1995 Mario Di Petta Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Remigio Bernardo Centro Cristiano Democratico Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Remigio Bernardo Lista Civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Antonio Parisi Lista Civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Remigio Bernardo Lista Civica Sindaco [4]
5 giugno 2014 in carica Carletto Di Paola Lista Civica: con voi per Colle d'Anchise Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  2. ^ Colle d’Anchise una volta si chiamava Cornachisio e prima ancora Coraccisi., in Franco Valente. URL consultato il 10 giugno 2018.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]