Detective Conan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
(JA)
«  (真実はいつも一つ Shinjitsu wa itsumo hitotsu?) »
(IT)
« La verità è sempre una sola »
(Shinichi Kudo)
Detective Conan
manga
Copertina italiana del 14° volume edito dalla Star Comics
Copertina italiana del 14° volume edito dalla Star Comics
Titolo orig. 名探偵コナン
(Meitantei Conan)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Gōshō Aoyama
Editore Shogakukan
1ª edizione 19 gennaio 1994 – in corso
Collanaed. Shōnen Sunday
Periodicità trimestrale
Tankōbon 84 (in corso)
Formato 12 × 18 cm
Editori it.
1ª edizione it. 2 febbraio 2005 – in corso
Periodicità it. quadrimestrale
Volumi it. 80 / 84 Completa al 95%.
Formato it. 11 × 17 cm
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Target shōnen
Generi giallo, poliziesco
Detective Conan
serie TV anime
Logo originale dall'episodio speciale 425
Logo originale dall'episodio speciale 425
Titolo orig. 名探偵コナン
(Meitantei Conan)
Autore Gōshō Aoyama
Regia
Soggetto
Produttori
Character design Masatomo Sudō
Animazione
Studio TMS Entertainment
Musiche Katsuo Ōno
Reti Nippon Television, Yomiuri TV, Animax
1ª TV 8 gennaio 1996 – in corso
Episodi 749 (in corso)
Aspect ratio 4:3 (ep. 1-452), 16:9 (dall'ep. 453)
Durata ep. 24 min
Reti it. Italia 1 (1ª TV ep. 1-488, 538-573), Italia Teen Television (solo repliche), Hiro (1ª TV ep. 489-537), Italia 2 (1ª TV ep. 574-593), Super! (1ª TV dall'ep. 594), Cubovision (1ª TV ep. 621, 626 e 627)
1ª TV it. 13 maggio 2002 – in corso
Episodi it. 596 / 749 Completa al 80%. (647 secondo la numerazione italiana)
Durata ep. it. 24 min
Censura it.
Dialoghi it. vedere staff del doppiaggio italiano
Studio dopp. it. Merak Film - Milano
Direzione dopp. it.
Target shōnen
Generi giallo, poliziesco

Detective Conan (名探偵コナン Meitantei Konan?) è un manga di Gōshō Aoyama iniziato in Giappone nel 1994 e tuttora in corso di produzione sulla rivista Shōnen Sunday, rivista divulgata dalla Shogakukan. La pubblicazione in tankōbon è arrivata all'84º volume. In Italia, viene tradotto e pubblicato inizialmente dalla Comic Art nel 1998, in seguito dalla Star Comics dal 2005, a cadenza prima mensile (dal numero 1 al 61), poi bimestrale (dal numero 62 al 72) e, successivamente, quadrimestrale (dal numero 73 in poi). La pubblicazione italiana in tankōbon è arrivata all'80º volume.

È considerato uno dei più importanti manga di sempre che spicca per l'originalità del genere (il giallo è alquanto raro nei manga) ed il relativo anime è regolarmente presente nella top ten delle serie anime più seguite in Giappone[1]. La trasposizione televisiva animata è dal 1996 in onda, curata dalla Tokyo Movie Shinsha, produttrice della serie, dalla Nippon Television (NTV) e dalla Yomiuri TV (YTV), emittenti giapponesi. Attualmente, tale serie conta 749 episodi.[2] In Italia, l'anime è stato trasmesso dalle reti Mediaset fra il 2002 ed il 2012 arrivando a 541 episodi, divisi in 592 da Mediaset vista la durata di alcuni episodi assai più lunghi detti special, mentre dal 2013 viene trasmesso da Super!, a partire dall'episodio 543 (594 secondo la numerazione italiana), saltando l'episodio 542 (593), poi trasmesso da Mediaset nel 2014. Dal 2014 gli episodi dal 543 (594) sono stati pubblicati anche su Cubovision, piattaforma a pagamento per la visione tramite IPTV o internet, compresi tre episodi non trasmessi da Super![3]. La trasmissione è arrivata all'episodio 592 (643 secondo la numerazione italiana).

A partire dal 1997, sono stati prodotti dei film ispirati alla serie principale, giunti nel 2014 al 18º lungometraggio ed usciti nelle sale nipponiche ogni anno ad aprile. Dal 2000, la rivista Shōnen Sunday ha realizzato degli OAV al riguardo della durata di 30 minuti circa.

Sempre dal 1997, sono in produzione anche volumi manga realizzati dagli assistenti dell'autore, intitolati Detective Conan Special Cases, di cui i primi dodici sono stati pubblicati in Italia fra il 2011 ed il 2012.

A partire dal 1996, sono stati prodotti 24 videogiochi ispirati alla serie.

Dalla serie, inoltre, sono stati tratti quattro film per la TV live action trasmessi in Giappone dalla NTV e dalla Yomiuri TV, il primo dei quali il 2 ottobre 2006.[4] Dal 7 luglio[5] al 29 settembre 2011[6] è stato trasmesso anche un dorama live action in tredici puntate di 40 minuti l'una intitolato Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Shinichi Kudo è un liceale di sedici anni (diciassette nel corso della serie) e, nonostante la giovane età, è un abilissimo investigatore che spesso collabora con la polizia risolvendo casi molto complicati. Grande fan di Sherlock Holmes ed «otaku del giallo» (suiri otaku), sogna di emularne le gesta e di diventare «l'Holmes del nuovo millennio» (Heisei no Holmes). Un giorno, recatosi con l'amica d'infanzia Ran Mori a Tropical Land, un parco divertimenti, assiste in prima persona ad un sanguinoso caso di omicidio sulle montagne russe riuscendo, poco dopo, a risolverlo ed a smascherare il colpevole. Prima di tornare a casa, assiste ad uno scambio di una ingente somma di denaro tra due uomini; uno di loro è membro di una misteriosa organizzazione criminale ed è vestito completamente di nero. Preso da ciò che stava accadendo davanti ai suoi occhi, Shinichi non si accorge dell'arrivo alle sue spalle di un altro affiliato, e finisce col venire scoperto e catturato; essendo un testimone scomodo, i due uomini decidono di ucciderlo somministrandogli una sostanza chiamata APTX4869. Il farmaco, tuttavia, ha un effetto ben diverso sul giovane: lo ringiovanisce di dieci anni[7].

Riuscito a sfuggire ai rapitori, Shinichi si rifugia dal vicino di casa, il professor Hiroshi Agasa e, seguendo il consiglio di quest'ultimo, decide di nascondere la propria identità ai conoscenti, onde evitare la possibile scoperta da parte dell'organizzazione della sua reale sorte. Per questo motivo, alla domanda di Ran sull'identità dell'oramai divenuto bambino Shinichi, il ragazzo, guardando alcuni titoli di libri su uno scaffale, inventa sul momento il nominativo di Conan Edogawa, prendendo spunto dai libri di Arthur Conan Doyle e Ranpo Edogawa che scorge sulla libreria di casa. Il professor Agasa suggerisce al ragazzo di trasferirsi a casa di Ran e di suo padre, Kogoro Mori, un detective di seconda mano[8].

Da questo momento in poi, Conan risolverà tutti i casi che verranno affidati a Kogoro, o con cui verrà a contatto insieme ai suoi nuovi amici, con cui forma la squadra dei Detective Boys. Non potendo permettersi di destare sospetti sulla propria identità, ogni volta utilizzerà un «orologio spara aghi soporiferi[9]» per addormentare Kogoro (o chi per lui) e un «modulatore vocale papillon» per imitarne la voce[9]; queste «armi segrete» sono invenzioni del professor Agasa, ideatore anche di altri strumenti utili a Conan nel corso delle indagini.

È in questo modo che continuerà a investigare alla ricerca della più piccola prova che lo riavvicini all'Organizzazione. Con il prosieguo dei casi verrà fortuitamente a conoscenza dei nomi in codice dei due individui responsabili del suo restringimento, Gin e Vodka[10]. In un secondo momento, irromperà sulla scena Ai Haibara, ex-membro dell'Organizzazione e creatrice dell'APTX4869, fuggita dopo aver assunto tale sostanza[11]. In seguito, la storia acquisterà maggior forza e velocità, vedrà la comparsa di molti personaggi inerenti alla trama principale, e perfino l'entrata in scena dell'FBI[12] e della CIA[13], nonché di ulteriori componenti dell'Organizzazione nera, come Vermouth[14]; Kir, Chianti e Korn[15].

Così, Conan, con l'aiuto di Ai Haibara, Shuichi Akai e Jodie Starling dell'FBI, continua la sua caccia agli «uomini in nero», alla ricerca dell'antidoto che lo renderà nuovamente un ragazzo di 17 anni.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Detective Conan.

Detective Conan è un manga che annovera molti personaggi, alcuni dei quali sono essenziali per lo svolgimento della trama (come il protagonista Conan/Shinichi o i membri dell'organizzazione) mentre altri sono secondari, come il giovane detective Heiji Hattori o l'amica di Ran Sonoko Suzuki. Ci sono anche apparizioni di personaggi protagonisti di altre serie di Gōshō Aoyama, quali per esempio Kaito Kid[16].

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

  • Shinichi Kudo (工藤 新一 Kudō Shin'ichi?): detective liceale innamorato della sua amica d'infanzia Ran Mori. A causa dell'APTX4869 somministratagli da Gin, creata da Sherry, viene trasformato in un bambino di sette anni. Assume, così, l'identità di Conan Edogawa (江戸川 コナン Edogawa Konan?) e continua a risolvere segretamente i casi facendo ricadere i meriti su Kogoro Mori.
  • Ran Mori (毛利 蘭 Mōri Ran?): amica d'infanzia di Shinichi, di cui è dichiaratamente innamorata; non è a conoscenza dell'identità segreta di Shinichi, sebbene abbia provato più di una volta sospetti su di essa, sempre prontamente smentiti dallo stesso Conan con l'aiuto di Ai, del professor Agasa e dell'amico Heiji Hattori.
  • Kogoro Mori (毛利 小五郎 Mōri Kogorō?): detective incompetente ed un ex-poliziotto che vive con la figlia Ran, avuta dalla moglie Eri Kisaki, ora attualmente separati, e Conan, di cui non sospetta l'identità.
  • Shiho Miyano (宮野 志保 Miyano Shiho?): ex-membro dell'organizzazione, conosciuta con il nome in codice Sherry; è la creatrice della sostanza APTX4869 che ha ringiovanito sia Shinichi che lei. Abbandona l'organizzazione quando Gin uccide sua sorella Akemi Miyano. Una volta assunta la sostanza e mutata la sua identità in quella della piccola Ai Haibara (灰原 哀 Haibara Ai?), viene ospitata a casa del professore Agasa.
  • Hiroshi Agasa (阿笠 博士 Agasa Hiroshi?): inventore, vicino di casa di Shinichi. È al corrente della doppia identità del giovane e lo assiste realizzando per lui utili gadget. Ospita nella sua abitazione Ai Haibara, la quale è alla ricerca di un antidoto per l'APTX4869.

Membri principali dell'Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

  • Gin (ジン Jin?): appare più volte nel corso della serie, ma, nonostante ciò, non è ancora chiara la sua esatta posizione nella gerarchia. È probabile che rivesta un ruolo importante in quanto si rivolge a Vermouth, la preferita del capo, in modo molto colloquiale e non esita a minacciarla più volte di morte. È lui, nel primo volume, a somministrare a Shinichi l'APTX 4869 e, quindi, a farlo tornare bambino.
  • Vodka (ウォッカ Uokka?): sempre in compagnia di Gin, sembra la sua spalla. È corpulento e non dimostra doti di intelligenza elevate, infatti è Gin che lo controlla costantemente e gli dà ordini su quello che deve fare. Quando nel primo volume Gin somministra l'APTX 4869 a Shinichi, Vodka è con lui.
  • Vermouth (ベルモット Berumotto?): ricopre una posizione privilegiata; è, infatti, la preferita del capo e gode di alcuni vantaggi particolari, specie nei confronti di Gin. La sua vera identità è quella della famosissima attrice Sharon Vineyard. Apparentemente, non invecchia col passare del tempo e pare una trentenne pur avendo oltre cinquant'anni. Viene a conoscenza della doppia identità di Shinichi e di Shiho, ma, per motivi ancora da chiarire, non rivela le informazioni agli altri componenti dell'organizzazione.

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Come per molti personaggi (principali e secondari) di Detective Conan, anche alcuni luoghi sono riferimenti a famosi giallisti o romanzi gialli.

  • Beika-cho (米花町 Beika-chō?, spesso chiamato solo "Beika" nelle versioni italiane): quartiere immaginario di Tokyo, il suo nome significa "fiore di riso", ma si pronuncia come Beikā (ベイカー?), la traslitterazione giapponese di Baker, derivata a sua volta da 221B Baker Street, residenza londinese di Sherlock Holmes.
  • Haido-cho (杯戸町 Haido-chō?, spesso chiamato solo "Haido" nelle versioni italiane): è un quartiere di Tokyo confinante con Beika-cho. Il nome deriva da Haido (ハイド?), traslitterazione di Hyde, da Hyde Park, parco di Londra in cui si recava spesso Sherlock Holmes.
  • Poirot (ポアロ Poaro?): la caffetteria preferita di Kogoro Mori prende, ovviamente, nome da Hercule Poirot, il celebre investigatore nato dalla fantasia di Agatha Christie.
  • Liceo Teitan e Scuola Elementare Teitan: anagramma di tantei, «detective».

Manga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Detective Conan.

In Giappone, il manga è pubblicato dalla Shogakukan dal 19 gennaio 1994[17][18] sul periodico antologico Weekly Shōnen Sunday e sono usciti 905 capitoli. Finora, sono stati pubblicati 84 volumi.

In Italia è stato pubblicato sinora da tre diversi editori:

  • Dall'agosto 1998 fino al novembre 2000, la Comic Art pubblicò 22 numeri, con periodicità mensile (eccetto che per i numeri 6, 7, 8, 9, 12 e 22, pubblicati due mesi dopo il precedente) e con un formato più piccolo rispetto a quello originale (corrispondono, infatti, ai primi 14 volumi giapponesi ed una parte del quindicesimo). La pubblicazione si concluse per via del fallimento della casa editrice.
  • Nel gennaio 2002, la Kabuki Publishing pubblicò un unico numero dei previsti 39, con il medesimo formato dell'originale e sovraccopertina[19].
  • Dal febbraio 2005, Detective Conan viene pubblicato mensilmente dalla Star Comics mentre, da aprile 2010, la cadenza diviene bimestrale (ovvero il numero 62, di aprile, è stato il primo ad uscire due mesi dopo il precedente) e da aprile 2012 quadrimestrale (ovvero il numero 72 di dicembre 2011 è uscito due mesi dopo il precedente ed il successivo è uscito ad aprile 2012). A partire dal numero 15, sono stati dati alle stampe i racconti rimasti inediti dopo il fallimento della Comic Art. Attualmente, sono 80 i volumi emessi[20].

Special Cases[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Detective Conan Special Cases.

Detective Conan Special Cases (名探偵コナン 特別編 Meitantei Konan Tokubetsu Hen?, lett. "Detective Conan - Edizione speciale" o "raccolta speciale") è una serie di volumi speciali contenenti storie brevi, che non influiscono sulla trama del manga principale, realizzate dagli assistenti di Gōshō Aoyama. In Giappone, il primo volume è stato pubblicato il 28 gennaio 1997[21] e sono stati pubblicati finora 38 volumi[22], tutti da Shogakukan.
In Italia, i volumi sono stati pubblicati da Star Comics a partire dal 24 gennaio 2011, a cadenza bimestrale, alternati ai volumi principali, sulla testata Mitico (nei mesi in cui non usciva, la testata Mitico ospitava altri manga ed il manga principale di Detective Conan usciva a parte)[23] fino al dodicesimo volume, uscito il 22 novembre 2012[24]. Dopodiché, non sono più stati pubblicati altri volumi perché, come dichiarato dalla Star Comics, "non hanno raggiunto la stessa popolarità del manga originale"[25].
Di tutta la serie, solo due storie, del primo volume, sono state adattate per l'anime: l'episodio 86 (89 secondo la numerazione italiana) è tratto dal File 2 e l'episodio 113 (119 secondo la numerazione italiana) dal File 6.

Apparizioni su Ciao[modifica | modifica sorgente]

Nel 2014 Detective Conan è apparso due volte sulla rivista shōjo Ciao, edita da Shogakukan:

  • nel numero di maggio, uscito il 3 aprile[26], sono stati ripubblicati i file da 6 a 8 del volume 74, numerati qui come file da 1 a 3[27];
  • nel numero di giugno, uscito il 1º maggio, è stata pubblicata una storia crossover con i personaggi di Detective Conan e quelli del manga Nozotoki-hime wa meitantei ♥ di Mayuki Anan, intitolata Nozotoki-hime wa meitantei ♥ × Meitantei Conan (ナゾトキ姫は名探偵♥×名探偵コナン?) e collegata ad un concorso a premi.[28][29]

Meitantei Conan & Kindaichi shōnen no jikenbo[modifica | modifica sorgente]

Per celebrare il cinquantesimo anniversario delle riviste Weekly Shōnen Sunday e Weekly Shōnen Magazine, le due case editrici, rispettivamente Shogakukan e Kōdansha, hanno collaborato per pubblicare una rivista che raccoglieva capitoli dei due manga gialli Detective Conan (di Weekly Shōnen Sunday) e Kindaichi shōnen no jikenbo (di Weekly Shōnen Magazine)[30]. Questa rivista, intitolata Meitantei Conan & Kindaichi shōnen no jikenbo (名探偵コナン & 金田一少年の事件簿?), è stata pubblicata in dodici uscite dal 10 aprile al 25 settembre 2008 a cadenza quindicinale[31][32].

Raccolte di casi[modifica | modifica sorgente]

  • Gosho Aoyama, Sfide dal Detective Conan/1 (名探偵コナンからの挑戦状!! / 1 Meitantei Conan kara no chōsenjō/1?), Shogakukan, 2002, ISBN 4-09-124715-6.
  • Gosho Aoyama, Sfide dal Detective Conan/2 (名探偵コナンからの挑戦状!! / 2 Meitantei Conan kara no chōsenjō/2?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-124719-9.
  • Gosho Aoyama, Super Digest Book Detective Conan 10+ (スーパーダイジェストブック 名探偵コナン10+ Sūpā Ijesuto Bukku - Meitantei Konan 10+?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-124716-4.
  • Gosho Aoyama, Super Digest Book Detective Conan 20+ (スーパーダイジェストブック 名探偵コナン20+ Sūpā Ijesuto Bukku - Meitantei Konan 20+?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-124717-2.
  • Gosho Aoyama, Super Digest Book Detective Conan 30+ (スーパーダイジェストブック 名探偵コナン30+ Sūpā Ijesuto Bukku - Meitantei Konan 30+?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-124718-0.
  • Gosho Aoyama, Detective Conan - Scontro con Kaito Kid, raccolta (名探偵コナン 対決怪盗キッド編 Meitantei Conan - Taiketsu Kaitō Kid hen?), Shogakukan, 2004, ISBN 4-09-127761-6.
  • Gosho Aoyama, Detective Conan vs Kaito Kid - Raccolta completa (名探偵コナンVS怪盗キッド 完全版 Meitantei Conan vs Kaitō Kid - Kanzen hen?), Shogakukan, 2004, ISBN 4-09-179404-1.
  • Gosho Aoyama, Super Digest Book Detective Conan 40+ (スーパーダイジェストブック 名探偵コナン40+ Sūpā Ijesuto Bukku - Meitantei Konan 40+?), Shogakukan, 2006, ISBN 4-09-120020-6.
  • Gosho Aoyama, Detective Conan × Magic Kaito (名探偵コナン×まじっく快斗 Meitantei Conan × Majikku Kaito?), Shogakukan, 2010, ISBN 978-4-09-122255-8.
  • Gosho Aoyama, Detective Conan contro Kaito Kid - Fumetto-raccolta speciale (名探偵コナンvs.怪盗キッド 特別編集コミックス Meitantei Conan VS Kaitō Kid - Tokubetsu henjū komikkusu?), Shogakukan, 2 aprile 2010[33], ISBN 978-4-09-122254-1., pubblicato in Italia da Star Comics diviso in due volumi intitolati rispettivamente Detective Conan contro Kaito Kid 1 (pubblicato l'8 novembre 2012[34], ISBN 978-88-6420-348-5) e Detective Conan contro Kaito Kid 2 (pubblicato il 9 gennaio 2013[35]).

Anime[modifica | modifica sorgente]

Foglio di francobolli dedicato a Detective Conan emesso dalle poste giapponesi.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Detective Conan.

La serie animata di Detective Conan è prodotta dalla Tokyo Movie Shinsha a partire dal 1996 e trasmessa contemporaneamente da Yomiuri TV e Nippon Television. La serie è arrivata attualmente a 749 episodi di 24 minuti ciascuno.

In Giappone, l'anime è stato trasmesso in contemporanea su Yomiuri TV e Nippon Television il lunedì alle 19:30 dall'8 gennaio 1996 fino all'episodio 514 dell'8 settembre 2008, il lunedì alle 19:00 dall'episodio 515 del 20 ottobre 2008 all'episodio 529 del 16 marzo 2009 ed il sabato alle 18:00 a partire dall'episodio 530 del 18 aprile 2009.

Rispetto al manga, la versione animata di Detective Conan comprende episodi originali, detti anche filler, che non risultano determinanti ai fini del proseguimento della trama principale. Molti di questi sono già presenti nel manga, ma si trovano nell'anime in un numero assai maggiore. Da segnalare che, talora, alcuni episodi possono estendersi in durata anche per una o due ore: questi sono detti special e sono perlopiù trasposizioni del manga. Nei vari adattamenti fuori dal Giappone, gli special vengono divisi in più parti, ciascuna della durata di un normale episodio, circa 24 minuti.

Un episodio si svolge seguendo questo schema:

Breve anteprima dell'episodio
Sigla d'apertura
1ª parte
Eyecatch
2ª parte
Sigla di chiusura
Epilogo
Anticipazione episodio successivo
Next Conan's Hint
Rapido scambio di battute fra personaggi

Gli eyecatch sono degli intermezzi di pochi secondi tra la pubblicità ed il programma; in Detective Conan questi spazi sono rappresentati da un portone di legno che si apre e che si chiude. Introduce l'episodio una breve anticipazione della puntata che di lì a poco verrà proposta, di solito detta da una voce fuori campo con l'inizio della sigla in sottofondo e composta da una parte uguale per gli episodi con la stessa sigla, una sempre diversa ed una sempre uguale: «Intuisce la sola e unica verità, ha l'aspetto di un bambino, la mente di un adulto, il suo nome è: Detective Conan!» (たった一つの真実見抜く、見た目は子供、頭脳は大人、その名は名探偵コナン! Tatta hitotsu no shinjitsu minuku, mitame wa kodomo, zunō wa otona, sono na wa Meitantei Konan!?). A partire dall'inizio del 2008 (episodio 491 della numerazione originale, 538 della numerazione italiana), una scena viene inserita prima della sigla iniziale e del prologo con la voce fuori campo e, dopo la sigla iniziale, di solito, compare subito la schermata del titolo mentre negli anni precedenti l'episodio iniziava con la voce fuori campo e la prima scena si trovava tra la sigla iniziale e la schermata del titolo. Nella versione originale, ad esclusione degli episodi che costituiscono la prima parte di un caso, si trova anche l'epilogo, ovvero il finale di un episodio che si svolge subito dopo la sigla di chiusura. Dopodiché, c'è l'anticipazione dell'episodio seguente, il Next Conan's Hint (indizio rilevante per il caso successivo), ed uno scambio di battute fra alcuni personaggi di qualche secondo.

La serie era inizialmente in formato 4:3. A partire dall'episodio 453, trasmesso il 23 ottobre 2006, la serie viene prodotta e trasmessa in HD e in formato 16:9.

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Media di Detective Conan#Doppiaggio.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Colonne sonore di Detective Conan.

Tutte le più di duecento musiche di sottofondo sono state composte da Katsuo Ōno; sono state messe in vendita quattro colonne sonore ufficiali della serie e con l'uscita di ogni film viene pubblicato il relativo motivo musicale. Le musiche composte per i film vengono poi usate anche nella serie animata.

Sigle di apertura e chiusura originali[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Media di Detective Conan#Sigle giapponesi.

Di Detective Conan esistono, finora, 37 sigle di apertura e 46 di chiusura, ognuna caratterizzata da diverse situazioni, musiche e cantanti (fra cui noti esponenti del genere J-pop, quali Miho Komatsu, ZARD, GARNET CROW, Rina Aiuchi, Mai Kuraki ed U-ka Saegusa in dB, ed i B'z per il genere J-Rock) durante le quali compaiono svariati personaggi della serie. Ogni sigla ha il suo video, ed una caratteristica delle sigle finali è la presenza di alcune immagini tratte dall'episodio che si alternano a quelle della sigla, rendendo il video della sigla parzialmente diverso in ogni episodio. Le immagini delle sigle degli special, sia di apertura che di chiusura, sono invece sempre diverse.

DVD e VHS[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Media di Detective Conan#DVD giapponesi.

Da giugno 1996 ad ottobre 2006 Shogakukan ha pubblicato 426 episodi in VHS per poi pubblicare in DVD gli episodi a partire dal primo fino al 134 (Part 1-5)[36][37][38] e continuare a pubblicare solo in DVD gli episodi dal 427[39]. Gli episodi dal 135 al 426 (Part 6-14) erano già usciti anche in DVD dal 2000[40][41]. I DVD sono divisi in stagioni chiamate in inglese Part ed ogni DVD è chiamato Volume. A febbraio 2013, i DVD pubblicati sono 174 in 21 Part[42].

Anime comic[modifica | modifica sorgente]

Con i fotogrammi dei primi 143 episodi dell'anime è stata prodotta una serie di anime comic in cinquanta volumi, pubblicata da giugno 1996 ad agosto 2000, ma alcuni episodi furono saltati.[43][44][45][46] Cinque altri volumi, intitolati Go jūyō shorui (5重要書類? "5 documenti importanti"), sono stati pubblicati tra luglio 2001 e gennaio 2002, tratti da episodi selezionati tra il 162 ed il 219.[47][48]

Adattamenti[modifica | modifica sorgente]

Italiano[modifica | modifica sorgente]

In Italia, l'animazione viene adattata dalla Merak Film - Milano ed è stata passata, non priva di alcuni rimaneggiamenti, dal 13 maggio 2002: attualmente, la trasmissione è arrivata all'episodio 647, secondo la numerazione italiana, che divide gli special in più parti (corrisponde all'episodio 596 della numerazione originale). L'adattamento italiano è al primo posto nel mondo in quanto a numero di episodi tradotti.

Inizialmente, la serie andava in onda su Italia 1, che trasmetteva gli episodi, con pause più o meno lunghe tra i diversi blocchi di episodi acquistati, nel primo pomeriggio dei giorni feriali, a volte per tutta la settimana e a volte solo alcuni giorni, e solo nel 2011 anche il sabato e la domenica. I canali a pagamento, prima Italia Teen Television e poi Hiro, erano dapprima dedicati solo alle repliche, poi dal 31 ottobre al 18 dicembre 2010 gli episodi dal 489 (450) al 537 (490) sono andati in onda in prima visione su Hiro per poi essere replicati da Italia 1 dal 6 giugno 2011. Dal 2 agosto all'11 settembre 2011, le prime visioni sono tornate su Italia 1 con gli episodi dal 538 (491) al 573 (522), mentre dal 6 al 28 maggio 2012 l'anime è andato in onda in prima visione su Italia 2 tutti i giorni alle 20:40 dall'episodio 577 (526) all'episodio 592 (541), seguito dagli episodi dal 574 al 576 (523-525 secondo la numerazione originale) inizialmente saltati. A partire dal 27 maggio 2013 la serie viene trasmessa per la prima volta da una rete non edita da Mediaset, vale a dire Super! della De Agostini, nel pomeriggio, con pause anche all'interno dello stesso blocco di episodi: sono stati trasmessi, però, gli episodi a partire dal 594 (543) saltando l'episodio 593 (542), trasmesso poi da Italia 2 il 2 marzo 2014 alle 19:50. Fra febbraio e marzo 2014[49] gli episodi già trasmessi da Super!, e in più gli episodi 621, 626 e 627 (570, 575 e 576) che su questo canale non erano stati trasmessi per censura[50], sono stati pubblicati per la visione on demand a pagamento tramite IPTV o via internet sulla piattaforma Cubovision. Gli episodi dal 639 (588) al 647 (596) sono stati trasmessi su Super! dal 23 giugno al 3 luglio 2014.

La serie è divisa in stagioni italiane indicate con i numeri romani: la prima corrisponde ai primi 123 episodi importati e trasmessi (130 per la numerazione italiana), che ebbero modifiche sostanziali, con numerose omissioni o tagli: tra le altre cose, i termini "uccidere", "cadavere" e "sangue" vennero doppiati come "eliminare", "corpo" e "liquido corporeo" e la droga non venne mai nominata. Inoltre, solo in questi episodi, venivano eliminati anche alcuni riferimenti al Giappone, per esempio chiamando i soldi "dollari" invece che "yen" (cosa che avviene anche in un episodio della seconda stagione italiana[51]). Nelle scene che inquadrano cadaveri si applicarono censure come lo zoom su una parte della scena, il bianco e nero o il mantenimento dell'immagine della scena precedente su metà dello schermo. L'episodio 12 della numerazione italiana (seconda parte dell'11 della numerazione originale) ha visto la censura del travestimento da donna da parte di un uomo (diventato nella versione italiana semplicemente una donna) e della droga (sostituita con "microfilm" creando, così, un'incongruenza con la polvere bianca vista prima). Con il secondo blocco di episodi (dall'episodio 131 della numerazione italiana, 124 della numerazione originale, trasmesso il 12 gennaio 2004), si cercò di ricalcare meglio la versione originale; vi sono meno censure di scene con cadaveri e non si utilizzano più i metodi del bianco e nero e del mantenimento di metà dell'immagine precedente, ma in alcuni casi fu utilizzata la tecnica del fermo immagine o dello zoom, e talvolta ancora il taglio di parte della scena con il cadavere. Il secondo blocco, rispetto agli altri, si caratterizza per la presenza di molte meno censure audio, in quanto si possono sentire spesso parole come "morto" e "uccidere". Anche nei successivi fino al quarto (fino all'episodio 281 della numerazione italiana, 262 della numerazione originale, trasmesso il 6 aprile 2005) vi sono comunque poche censure audio. Nella trasmissione della sesta stagione italiana della serie (dall'episodio 335 della numerazione italiana, 310 della numerazione originale, trasmesso il 20 giugno 2007) la situazione dell'adattamento mutò nuovamente: le censure a partire da questo blocco concernettero l'offuscamento di cadaveri ed alcune scene ritenute troppo violente o in cui sussistette la presenza di sangue, per esempio con la colorazione delle zone sporche di sangue[52], anche se si può ancora vedere il fermo-immagine[53]. Per questi episodi, però, tornano ad aumentare le censure audio: sebbene fino al 2012 fossero presenti nel doppiaggio anche parole come "morte", "uccidere", "assassinare", "droga"[54], "omicidio", "suicidio" o "sangue", non poche frasi o scene necessarie per il proseguimento della trama venivano adattate erroneamente o in maniera approssimativa (cfr. "deceduto", "scomparire", "togliersi la vita", "farla finita", "eliminare", "fare fuori", "togliere di mezzo", "tracce ematiche")[55]. Dall'ottava stagione italiana (dall'episodio 438 della numerazione italiana, 404 della numerazione originale, trasmesso il 16 settembre 2009) scompaiono le censure video, anche se rimangono molte censure audio. Fanno eccezione due episodi censurati nel video: A bocca aperta (479 della numerazione italiana, 441 della numerazione originale), in cui sono tagliate alcune scene, e Una morte inattesa (551 della numerazione italiana, 504 della numerazione originale), che alla prima trasmissione ha avuto molti tagli e oscuramenti volti per lo più ad eliminare le inquadrature di un personaggio morente ed insanguinato; quest'ultimo episodio è stato replicato senza censure video nel 2014 su Italia 2. Negli episodi trasmessi su Super! (ovvero l'undicesima stagione italiana, dall'episodio 594 della numerazione italiana, 543 della numerazione originale) sono ancora presenti censure audio per parole relative alla morte, agli omicidi e al sangue, che aumentano fino a diventare, già dopo circa 10 episodi, maggiori di quelle degli ultimi di Mediaset; inoltre, tornano le censure video: viene usata la tecnica del fermo immagine, vengono tagliate completamente alcune scene violente o viene oscurata una parte dello schermo, per la prima volta anche per coprire le armi. Per la prima volta sono stati anche saltati interi episodi per censura (si veda sopra). Gli episodi pubblicati su Cubovision sono senza censure video ma mantengono lo stesso doppiaggio di Super!.

Gli epiloghi, che nella versione originale appaiono alla conclusione di ogni caso, subito dopo la sigla di chiusura, inizialmente venivano eliminati in molti episodi nella prima stagione italiana ed in tutti gli episodi nella seconda e nella terza stagione italiana; a partire dal quarto episodio della quarta stagione italiana, il secondo ad avere un epilogo nella stagione (episodio 234 della numerazione italiana, 218 della numerazione originale, trasmesso il 1º febbraio 2005), tuttavia, essi non sono più tagliati e sono stati collocati prima della sigla finale italiana fino all'episodio 488 (449). Fino a quest'ultimo episodio non sono mai state trasmesse le anticipazioni. Dopodiché, negli episodi trasmessi in prima visione su Hiro, sono stati mantenuti nella loro posizione originale sia gli epiloghi che le parti che precedono la sigla iniziale negli special, e sono state trasmesse le anticipazioni, collocate dopo l'epilogo o dopo la sigla finale italiana negli episodi che ne sono privi; tuttavia, alla fine delle anticipazioni non viene annunciato il titolo dell'episodio successivo come nell'originale: esso rimane scritto solo in giapponese, e la voce di Conan dice un'altra frase anziché annunciare il titolo italiano. Per le repliche di tali episodi su Italia 1 le scene iniziali degli special sono state spostate dopo la sigla iniziale e gli epiloghi prima della sigla finale, mentre per le repliche su Italia 2 è stata riutilizzata la versione di Hiro. Gli episodi successivi (dal 538 della numerazione italiana, 491 della numerazione originale, fino agli ultimi trasmessi da Mediaset) sono quelli trasmessi in Giappone dal 2008 in poi, che quindi hanno una scena prima della sigla iniziale anche se non sono special; alla prima trasmissione, avvenuta in parte su Italia 1 e in parte su Italia 2, questa scena è stata inserita fra la sigla iniziale italiana e la schermata del titolo, l'epilogo è stato spostato prima della sigla italiana e non sono state trasmesse le anticipazioni, mentre per le repliche su Italia 2 del 2014 sia le scene iniziali che gli epiloghi sono stati ricollocati nella posizione originale e sono state trasmesse le anticipazioni, sempre nella stessa posizione e con il titolo scritto solo in giapponese e non pronunciato. Anche l'episodio 593 (542 secondo la numerazione originale), privo di epilogo e trasmesso solo su Italia 2 nel 2014, aveva la scena iniziale nella posizione originale e le anticipazioni. Gli episodi trasmessi da Super! hanno rivisto lo spostamento della scena iniziale tra la sigla e la schermata del titolo e dell'epilogo prima della sigla, e non sono state trasmesse le anticipazioni. Mediaset e Super! non hanno mai trasmesso le sigle originali e i prologhi con le voci fuori campo. La versione pubblicata su Cubovision degli episodi trasmessi da Super! e dei tre episodi saltati ha invece le sigle originali e il prologo con la voce fuori campo, le scene iniziali e gli epiloghi nella posizione originale e le anticipazioni, anch'esse nella posizione originale, con il titolo come su Hiro e Italia 2; la frase sempre uguale nel prologo è stata doppiata come "Ma nessun caso resta irrisolto quando entra in scena colui che sa scoprire l'unica verità, il detective Conan!". Gli eyecatch sono stati mantenuti soltanto in alcuni episodi della prima e della seconda stagione italiana, in tutti gli episodi nei DVD di EXA Cinema e su Cubovision, e in alcuni altri episodi per errore.[56] Non sono mai arrivati in Italia i Next Conan's Hint e le battute finali.

Nella versione italiana, gli episodi da 490 a 492 (451-452 secondo la numerazione originale) sono stati trasmessi in formato 16:9, nonostante fossero gli ultimi tre ad essere trasmessi in 4:3 in Giappone, con il risultato che si può notare una deformazione dell'immagine. Per gli episodi successivi, dal 493 (453) al 508 (468), è stato ripristinato nella versione italiana il 4:3, nonostante fossero i primi episodi trasmessi in 16:9 in Giappone, ma senza deformazioni dell'immagine. A partire dall'episodio 509 (469) la serie è in 16:9 sia in giapponese che in italiano. Tuttavia, Super! trasmette comunque in 4:3, e di conseguenza gli episodi trasmessi da questo canale, vale a dire dal 594 (543), sono trasmessi con effetto letterbox: l'immagine rimane di dimensioni 16:9 ma, essendo la trasmissione in 4:3, vi sono due bande nere orizzontali sopra e sotto. In Italia nessun episodio è mai stato trasmesso in HD.

È da segnalare che dei due film trasmessi in prima visione da Italia 1, Fino alla fine del tempo e Trappola di cristallo, solo a quest'ultimo furono apportate delle censure video, mentre il primo, trasmesso in una versione divisa in parti, ha alcune censure audio. In compenso, le sigle originali furono sostituite con la prima sigla italiana in ambedue le pellicole; esse vennero ripristinate, soltanto per Trappola di cristallo, per la trasmissione su Italia Teen Television ed Hiro, mentre la versione intera di Fino alla fine del tempo fu trasmessa da questi con la sigla italiana. Su Italia 2 anche Trappola di cristallo è stato trasmesso diviso in parti e sempre con la sigla italiana e le censure video, e poi replicato nella versione intera senza censure ma con la sigla finale originale senza parole. Gli altri film fino all'ottavo sono stati invece trasmessi in prima visione sulle TV a pagamento e senza censure, anche se L'ultimo mago del secolo e Il fantasma di Baker Street avevano la sigla italiana. Dei film trasmessi sulle TV a pagamento, La mappa del mistero è stato replicato su Italia 1 senza sigla e su Italia 2 con la sigla italiana e diviso in parti, gli altri solo su Italia 2, anch'essi con la sigla italiana e divisi in parti, e poi nella versione intera con la sigla italiana, ad eccezione de Il fantasma di Baker Street, trasmesso solo diviso in parti, e de Il mago del cielo d'argento trasmesso prima diviso in parti con la sigla italiana e poi nella versione intera con la sigla originale senza parole. Solo nei suoi occhi presentava una censura video solo nelle trasmissioni su Italia 2. I film successivi fino al tredicesimo sono stati trasmessi in prima visione su Italia 2 con lievi censure audio, dapprima divisi in parti e con la sigla italiana, poi nelle versioni intere e con le sigle originali. Il sedicesimo è stato trasmesso su Super! prima intero e poi diviso in parti, con la sigla originale trasmessa solo in parte e con alcuni tagli e colorazioni del sangue; è stato poi pubblicato in DVD e Blu-ray sempre con la sigla incompleta ma senza censure.

Sigle italiane[modifica | modifica sorgente]

Le sigle utilizzate nell'adattamento italiano sono tre: Detective Conan, Detective Conan, l'infallibile e Conan, il detective più famoso, tutte scritte e composte da Alessandra Valeri Manera, Max Longhi e Giorgio Vanni e cantate dallo stesso Vanni.

Detective Conan è la prima sigla usata per la serie (trasmissioni su Mediaset degli episodi 1-333 della numerazione italiana/1-308 della numerazione originale) ed in seguito è stata riutilizzata dal 2009 al 2011 (episodi 386-541/356-494). Ne esistono varie versioni video: la prima (episodi 1-333/1-308) è composta da spezzoni tratti da alcuni episodi e dalla sigla originale Mune ga dokidoki: è utilizzata come sigla iniziale senza titoli e come sigla finale con le immagini ridotte e spostate sulla parte sinistra dello schermo, solo per la prima parte della sigla, mentre nella parte destra, a sfondo nero, scorrono dal basso verso l'alto i titoli internazionali in inglese (solo fino all'episodio 130/123 tradotti in italiano) ed in più quelli relativi al doppiaggio italiano; la seconda versione (episodi 386-437/356-403) è composta da immagini della sigla START: la versione iniziale è sempre senza titoli, quella finale mostra questa volta le immagini su schermo intero, con i titoli internazionali in inglese e quelli relativi al doppiaggio italiano che scorrono sulla parte sinistra, con uno sfondo grigio trasparente. Nel gruppo di episodi dal 438 al 489 (404-450 secondo la numerazione originale) ci sono diverse versioni: per gli episodi 438-448 (404-414) sono usate sia per la sigla iniziale che per quella finale le immagini della sigla iniziale originale di questi episodi, Hoshi no kagayakiyo, e per gli episodi 449-458 (415-424) sono usate sempre sia in apertura che in chiusura quelle della loro sigla iniziale originale, Growing of My Heart; in tutti gli episodi da 459 a 489 (425-450) sono state ripristinate per la sola sigla di chiusura le immagini di Hoshi no kagayakiyo, mentre la sigla di apertura ha ancora versioni diverse: per gli episodi 459-463, che sono le parti in cui è stato diviso lo speciale 425 della numerazione originale, il video della sigla di apertura è quello usato in Giappone solo per questo episodio con la sigla Shōdo; per gli episodi 464-474 (426-436) sono usate per la sigla iniziale, oltre ad alcune immagini della versione normale del video della sigla Shōdō usato in Giappone per questi episodi, anche alcune della sigla precedente Growing of My Heart; per gli episodi 475-489 (437-450) sono usate per la sigla iniziale le immagini della loro sigla iniziale originale, 100 mono tobira. Per tutte queste versioni la sigla iniziale è senza titoli, e nella parte iniziale di quella finale le immagini sono ridotte e spostate sulla destra dello schermo, mentre nella parte sinistra, a sfondo nero, scorrono dal basso verso l'alto i titoli internazionali in inglese ed in più quelli relativi al doppiaggio italiano. Per gli episodi trasmessi in prima visione su Hiro nel 2010, tranne il primo, e per i quattro successivi trasmessi in prima visione da Italia 1 (490-541/451-494) sono usate invece le immagini delle sigle originali sia iniziali che finali (la sigla iniziale senza titoli, quella finale nella versione internazionale con i titoli in inglese al centro, ma le immagini della sigla finale sono state posizionate per la prima parte di quest'ultima sulla parte destra dello schermo, per far scorrere i titoli relativi al doppiaggio con sfondo nero sulla parte sinistra).

Detective Conan, l'infallibile, conosciuta anche come Super Detective Conan, fu adoperata per la prima volta nelle trasmissioni dei nuovi episodi risalenti al 2007 (334-385/309-355). È stata utilizzata successivamente per i nuovi episodi, ma solo in forma accorciata, alternandosi alla sigla "storica". Il video comprendeva spezzoni presi dalla sigla originale Kimi to yakusoku shita yasashii ano basho made, per la sigla iniziale senza titoli e per la sigla finale con i titoli internazionali in inglese e quelli relativi al doppiaggio italiano che scorrono dal basso verso l'alto sulla parte destra dello schermo, con uno sfondo grigio trasparente, lasciando comunque visibili le immagini a tutto schermo. Dopodiché è stata riutilizzata dal 2011 in poi per gli ultimi episodi trasmessi da Mediaset (542-593/495-542), con le immagini delle sigle originali come avvenuto con l'altra sigla per gli episodi immediatamente precedenti: la sigla iniziale senza titoli, quella finale nella versione internazionale con i titoli in inglese al centro, ma le immagini della sigla finale sono state posizionate per la prima parte di quest'ultima sulla parte destra dello schermo, per far scorrere i titoli relativi al doppiaggio con sfondo nero sulla parte sinistra.

Conan, il detective più famoso è utilizzata dal 2013 per la trasmissione in prima visione su Super! degli episodi dal 594/543 e in più è stata usata anche per le repliche dei primi episodi trasmesse da Super! nel 2014. Nei nuovi episodi la sigla ha un video diverso per ogni stagione italiana, fatto di immagini derivate da diverse sigle originali e da qualche episodio, le stesse per apertura e chiusura, sempre senza titoli per l'apertura e con i titoli internazionali in inglese e quelli relativi al doppiaggio che scorrono dal basso verso l'alto sulla parte sinistra dello schermo, a sfondo nero, nella prima parte della sigla finale, mentre le immagini sono ridotte e spostate a destra. Nelle repliche dei primi episodi vengono mantenute le immagini della prima versione della prima sigla, con una sola modifica ai titoli di coda per sostituire le informazioni sulla canzone.

Le sigle originali sono state mantenute soltanto per la pubblicazione degli episodi su Cubovision, sia per quelli già trasmessi da Super! che per quelli inediti: la sigla iniziale è senza titoli, quella finale ha solo i titoli internazionali in inglese al centro.

DVD[modifica | modifica sorgente]

In Italia, sono usciti nel 2008, sotto i marchi Fool Frame ed Exa Cinema, alcuni DVD con i primi episodi della serie ed il primo film, ma poi la pubblicazione è stata interrotta a causa della chiusura della casa editrice. I DVD sono usciti anche con pubblicazioni periodiche in edicola tramite la De Agostini. Negli episodi erano presenti le sigle originali, gli eyecatch e gli epiloghi doppiati ma non trasmessi da Mediaset, mentre non erano presenti prologhi, anticipazioni e Next Conan's hint.

Spagnolo[modifica | modifica sorgente]

In Spagna, la serie è distribuita da Arait Multimedia con i doppiaggi nelle varie lingue spagnole: castigliano, catalano, galiziano, valenziano, balearico e basco. La serie mantiene le sigle originali tranne nella versione galiziana (in cui sono rifacimenti di quelle giapponesi), anche se sono eliminati prologhi, anticipazioni e Next Conan's Hint e le parti prima della sigla iniziale e dopo la finale vengono spostate e unite al resto dell'episodio. Inoltre, gli special sono divisi in più parti, le sigle iniziali sono senza titoli e le sigle finali hanno i titoli in inglese. La censura è applicata solo su alcuni canali: il doppiaggio spagnolo è considerato per tutti o vietato ai minori di sette anni a seconda del canale, quello catalano vietato ai minori di tredici, gli altri vietati ai minori di sette anni, anche se i dialoghi sono gli stessi (la versione TV è censurata, ma non i dialoghi). A volte, ad esempio, viene citata una macchia di sangue che però è censurata in video.

In spagnolo sono stati trasmessi 50 episodi[57] da Cartoon Network e poi da Antena 3 nel 2000, dopodiché la serie è ripresa nel 2005 sui canali Canal Sur, Aragón Televisión, Castilla-La Mancha Televisión, Canal Extremadura ed AXN arrivando a 352 episodi. Il canale Animax ha replicato gli episodi dopo AXN e, nel 2010, la serie è passata di nuovo a Cartoon Network che ha trasmesso in prima visione i film uno, due e quattro. Nel 2009 sono stati doppiati gli episodi fino al 456, ma non sono ancora stati trasmessi.

Il doppiaggio in catalano è iniziato nel 2001 sul canale Canal 33 con 80 episodi e nel 2004 arrivò a 200 episodi. Nel 2005 continuò su Canal 33 e poi su K3 fino all'episodio 352 e, nel 2007, fino al 456. Nel 2009, il canale K3 aveva cambiato nome in Canal Super 3 e trasmise gli episodi fino al 561 ed i primi otto film.

Tra il 2006 ed il 2008, 300 episodi furono doppiati in galiziano e trasmessi da TVG.

I primi 105 episodi ed il quinto e sesto film sono stati doppiati anche in basco e trasmessi da EITB dal 2007. 456 episodi sono stati doppiati in valenziano e trasmessi da Canal Nou 2 nel 2010-2012. In balearico sono stati doppiati 50 episodi, trasmessi da IB3 dal 2007.

Tedesco[modifica | modifica sorgente]

In Germania, la serie è chiamata Detektiv Conan, e fu mandata in onda a partire dal 10 aprile 2002 su RTL II. I nomi dei personaggi non sono mutati. Come in Italia, gli episodi special sono divisi in parti. Particolarità dell'adattamento è la voce di Conan, appartenente al doppiatore Tobias Müller, che è la stessa di Shinichi, a differenza dell'edizione originale e delle altre internazionali[58]. La serie si è interrotta nel 2006 dopo 333 episodi della numerazione tedesca (308 della numerazione originale). Da marzo 2005 ad aprile 2006 sono stati pubblicati in DVD da m4e 39 episodi. La pubblicazione dei film invece non si è interrotta: ben dieci film sono stati pubblicati da Anime Virtual dal 3 settembre 2007 al 23 febbraio 2009 e gli altri film fino al quattordicesimo sono stati pubblicati da Kaze, il quattordicesimo anche in blu-ray disc il 13 maggio 2011.[59]

Francese[modifica | modifica sorgente]

In Francia, la serie è intitolata Détective Conan ed è censurata, ma mantiene i nomi originali dei personaggi, tranne per Kaitō Kid, rinominato Kid Cat Burglar[60]. Solo i primi 214 episodi (della numerazione originale) sono stati acquistati e pubblicati da AB Distribution in sei box DVD, ma solo 170 sono stati trasmessi: prima su Cartoon Network dal 4 gennaio 2004 fino alla fine del 2007 poi da France 3 durante il programma France Truc il 3 gennaio 2005 e nel 2008 su NT1. Il canale Mangas ha trasmesso i primi 30 episodi nella versione non censurata (che sono stati pubblicati anche in un box DVD) dal 24 marzo 2008 a giugno 2010[61]. Kaze ha pubblicato in DVD i primi cinque film.

Statunitense/canadese[modifica | modifica sorgente]

L'edizione in lingua inglese si intitola Case Closed (lett. "Caso chiuso") ed è curata e pubblicata da FUNimation Entertainment. In questa versione i nomi di molti personaggi hanno subito un'anglicizzazione nonostante la serie non sia stata trasmessa in orari riservati ai bambini, ma di notte: Ran Mōri è diventata Rachel Moore, Shinichi Kudō è diventato Jimmy Kudo e Kogorō Mōri è diventato Richard Moore. Alcuni dei nomi, così come il titolo, sono stati usati anche per la versione americana del manga pubblicata in Canada e Stati Uniti da VIZ Media[62] e nel Regno Unito da Gollancz Manga[63]. Le sigle sono rifacimenti di quelle originali giapponesi[64]. Case Closed ha debuttato su Cartoon Network nel blocco Adult Swim il 24 maggio 2004[65], ma furono trasmessi solo 48 episodi a causa dello scarso successo[66]. L'anime è passato, poi, alla TV canadese YTV che ha trasmesso i primi 22 episodi dal 7 aprile 2006 al 2 settembre 2006[67][68][69]. A novembre 2005, il canale statunitense FUNimation Channel cominciò a trasmettere la serie che era disponibile anche su Colours TV durante la syndication con FUNimation Channel[70][71]. La serie è continuata in DVD in Canada e negli Stati Uniti, ma solo fino all'episodio 123 della numerazione originale: l'ultimo box uscito è quello della quinta stagione (episodi 106-130 secondo la numerazione americana, corrispondente a quella italiana; 100-123 secondo la numerazione originale), pubblicato il 12 maggio 2009[72]. Gli special sono divisi in più parti come in Italia. Anche i primi sei film sono stati pubblicati.

Anche la versione originale giapponese viene trasmessa in Nordamerica, su TV Japan, canale della NHK[73].

In Nordamerica sono stati pubblicati anche: una guida non ufficiale intitolata The Case Closed Casebook: An Essential Guide ("Il libro dei casi di Case Closed: una guida essenziale"), pubblicata da DH Publishing il 25 marzo 2008, ed un gioco di carte collezionabili intitolato Case Closed Trading Card Game, creato da Score Entertainment nel 2005[74][75].

Sudamericano[modifica | modifica sorgente]

Oltre al doppiaggio in lingua spagnola trasmesso in Spagna, ne esiste un altro trasmesso in Sudamerica. In questo doppiaggio sono stati modificati i nomi dei personaggi: Conan Edogawa è diventato Conan Blassy, Shinichi Kudo è diventato Bobby Jackson, Ran e Kogoro Mori sono diventati Claudia e Carlos Guzmán ecc. La sigla è una versione doppiata della prima sigla originale di apertura.
È stato trasmesso in Cile da La Red nel 1998 e poi da Chilevisión nel 1999 arrivando all'episodio 65. Nel 2006 è ricominciata la trasmissione sullo stesso canale fino all'episodio 123. Etc TV replica questi episodi.
In Messico (su TV Azteca) ed in Colombia (su RCN Televisión) furono trasmessi solo i primi episodi nel 2000. In Argentina, i primi 65 episodi sono stati trasmessi da Magic Kids.

Nel 2010, la casa distributrice Comarex ha acquistato i primi due film ed il canale City Family li ha trasmessi in tutta l'America latina con doppiatori diversi dalla serie ed i nomi originali, intitolati rispettivamente Detective Conan: El rascacielos del tiempo e Detective Conan: La decimocuarta víctima.

Filippino[modifica | modifica sorgente]

Oltre al doppiaggio in inglese di FUNimation, ne esiste un altro, intitolato Detective Conan e trasmesso da Animax nelle Filippine dal 18 gennaio 2006[76][77]. Animax non è riuscita ad ottenere i diritti per altri episodi e si è fermata all'episodio 52 continuando a replicare questi ultimi fino al 7 agosto 2006[78][79].

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

  • Nel TV Ranking del 28 luglio-3 agosto 2014 , Detective Conan si posiziona [80]
  • Nel TV Ranking del 4-10 agosto 2014 , Detective Conan si posiziona [81]
  • Nel TV Ranking del 11-17 agosto 2014 , Detective Conan si posiziona [82]

Film d'animazione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Film di Detective Conan.

I film d'animazione escono in Giappone ogni anno ad aprile dal 1997 e sono arrivati al diciottesimo. Solamente con gli incassi dei film prodotti, la serie ha guadagnato sino ad ora 44 miliardi di yen. I registi sono: Kenji Kodama per i film dal primo al settimo, Yasuichirō Yamamoto dall'ottavo al quattordicesimo, Kōbun Shizuno dal quindicesimo in poi. Per tutti i film dal settimo in poi, escluso il sedicesimo, e per il secondo, il titolo originale è formato da una parola in giapponese, la particella no (?) ed una parola in inglese, scritta, però, con i kanji della parola giapponese corrispondente ed un furigana che ne modifica la pronuncia.

Ai film si aggiunge il film per la TV crossover del 2009 con l'anime Lupin III, dal titolo Rupan Sansei VS Meitantei Conan ("Lupin III VS Detective Conan"), cui ha fatto seguito, nel 2013, un crossover per il cinema, dal titolo Lupin III VS. Detective Conan: The Movie.

Le versioni doppiate in italiano dei film non escono nei cinema, ma, doppiati dalla Merak Film di Milano, i primi tredici sono stati trasmessi in Italia dalle reti Mediaset mentre il sedicesimo sul canale Super! della De Agostini. Solo i primi due ed il sedicesimo sono stati pubblicati anche per l'home video, i primi due solo in DVD da EXA Cinema-Fool Frame, ma il secondo solo per il noleggio, e il sedicesimo in DVD e Blu-ray Disc da Cecchi Gori. Il secondo film è stato proiettato con audio giapponese e sottotitoli in italiano al San Marino Animæ Festival di Città di San Marino ogni giorno dal 7 al 9 dicembre 2012.[83][84] Il secondo crossover è stato proiettato due volte al cinema con audio giapponese e sottotitoli in italiano, rispettivamente l'11 maggio 2014 a Firenze ed il 14 maggio dello stesso anno a Milano, come parte della rassegna di cinema giapponese Wa! Japan Film Festival.[85][86]

Fumetti tratti dai film[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Film di Detective Conan#Versioni a fumetti.

Da ognuno dei film d'animazione vengono tratti due volumi anime comic.

Dal 2012 vengono prodotte anche delle serie manga tratte dai film, disegnate da Yutaka Abe e Denjirō Maru, disegnatori anche di alcuni volumi di Detective Conan Special Cases, e pubblicate dalla Shogakukan sulla rivista Shōnen Sunday Super e poi in tankōbon. Finora sono state tratte due serie di tre volumi rispettivamente dal terzo[87][88] e dal tredicesimo film[89][90] e una serie di tre capitoli raccolta in un volume unico dal crossover televisivo Rupan Sansei VS Meitantei Conan[91][92]. È in pubblicazione una quarta serie tratta dal primo film[93].

Live action televisivi[modifica | modifica sorgente]

Dato il grande successo della serie, oltre ai film animati, sono stati realizzati anche quattro film per la TV live action, cioè dal vivo, con attori in carne ed ossa. Anch'essi sono stati trasmessi da Yomiuri TV. Sono tratti dai romanzi di Detective Conan e sono tutti ambientati prima del rimpicciolimento del protagonista, ad eccezione del secondo, in cui però Conan e Ai ritornano adulti. A partire dal terzo film è cambiata la maggior parte del cast.

Titolo Data di trasmissione Fonte
Meitantei Conan 10 shūnen drama special - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō - Sayonara made no prologue (名探偵コナン10周年ドラマスペシャル「工藤新一への挑戦状〜さよならまでの序章〜」 Meitantei Konan jū shūnen dorama supesharu - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō ~Sayonara made no purorōgu~?, "Detective Conan drama special per il 10º anniversario - Lettera di sfida per Shinichi Kudo - Il prologue fino all'addio") 2 ottobre 2006 [4]
Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi no fukkatsu! - Kuro no soshiki to no confrontation (名探偵コナン「工藤新一の復活!〜黒の組織との対決〜」 Meitantei Konan - Kudō Shin'ichi no fukkatsu! ~Kuro no soshiki to no konfurontishon~?, "Detective Conan - Il ritorno di Shinichi Kudo! - Confrontation con l'Organizzazione nera") 17 dicembre 2007 [94]
Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō - Kaitori densetsu no nazo (名探偵コナン 「工藤新一への挑戦状~怪鳥伝説の謎~」 Meitantei Konan - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō ~Kaitori densetsu no nazo~?, "Detective Conan - Lettera di sfida per Shinichi Kudo! - Il mistero dello strano uccello leggendario") 15 aprile 2011
Meitantei Conan Special Drama - Kudō Shin'ichi Kyōto Shinsengumi satsujin jiken (名探偵コナンスペシャルドラマ「工藤新一京都新撰組殺人事件」 Meitantei Konan Supesharu Dorama - Kudō Shin'ichi Kyōto Shinsengumi satsujin jiken?, "Detective Conan - Dorama speciale - Il caso di omicidio della Shinsengumi a Kyoto di Shinichi Kudo") 12 aprile 2012 [95]

Inoltre, è stata prodotta una serie TV live action: il dorama, intitolato Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō (名探偵コナン 工藤新一への挑戦状? "Detective Conan - Lettera di sfida per Shinichi Kudo"), ha debuttato il 7 luglio 2011 alle 23:58 su YTV, NTV e le loro emittenti affiliate[5] ed è stato trasmesso ogni giovedì alla stessa ora fino al 29 settembre 2011, per un totale di tredici episodi.[6] La serie è ambientata tre mesi prima che Shinichi tornasse bambino ed ha lo stesso cast del terzo special, parzialmente diverso da quello dei primi due.[96]

OAV[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi OAV di Detective Conan.

Come per molte altre serie giapponesi, oltre al manga, l'anime ed alcuni film sono stati realizzati degli episodi speciali usciti solo in DVD detti OAV.

Questi sono stati pubblicati allegati alla rivista Shōnen Sunday, su cui appare settimanalmente anche il manga, che ha distribuito il primo nel 2000 ed altri undici annualmente dal 2002 al 2012. Gli OAV hanno una durata di circa 30 minuti e variano sia nella trama, sia nei personaggi presenti.

A differenza della serie TV, tuttavia, non presentano alcuna sigla di apertura, ma soltanto una di chiusura per la quale viene utilizzato di volta in volta il brano musicale dell'attuale sigla dell'anime.

Dal 2008 al 2012 sono stati prodotti altri sei OAV, collegati ai film, che sono usciti nello stesso giorno di questi ultimi. Dal dodicesimo al quindicesimo film erano chiamati Magic File: il Magic File 1 era una raccolta di episodi della serie televisiva uscita nel 2007, mentre il Magic File 2, il Magic File 3 ed il Magic File 4 sono gli OAV collegati rispettivamente al dodicesimo, al tredicesimo ed quattordicesimo film, e quello del quindicesimo film è chiamato Magic File 2011. L'OAV collegato al sedicesimo film è invece chiamato Bonus File. Dal 2013 non è stato più prodotto alcun OAV e gli episodi collegati ai film vengono trasmessi come parte della serie televisiva.

Inoltre, negli OAV del 1999 tratti dalle storie brevi del manga Aoyama Gōshō tanpenshū sono stati inseriti alcuni episodi con i personaggi di Detective Conan.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Videogiochi di Detective Conan.

Dal 1996 al 2013 sono stati tratti 24 videogiochi dal manga. Solo uno, Detective Conan - Il caso Mirapolis per Wii, è stato pubblicato in Italia. Uno dei videogiochi è un crossover con Kindaichi shōnen no jikenbo: si tratta di un gioco per Nintendo DS sviluppato da Bandai e intitolato Meitantei Conan to Kindaichi shōnen no jikenbo - Meguri au futari no meitantei (名探偵コナン&金田一少年の事件簿 めぐりあう2人の名探偵? "Detective Conan & I registri dei casi del ragazzo Kindaichi - L'incontro casuale di due grandi detective"), pubblicato il 3 febbraio 2009.[97][98]

Altro[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.
  1. Gosho Aoyama, Romanzo - Detective Conan - La leggenda del tesoro sepolto di Koshu (小説 名探偵コナン 甲州埋蔵金伝説 Shōsetsu - Meitantei Conan - Kōshū maizōkin densetsu?), Shogakukan, 2005, ISBN 4-09-121706-0.
  2. Gosho Aoyama, Romanzo - Detective Conan - Sinfonia d'omicidio (小説 名探偵コナン 殺人交響曲(シンフォニー) Shōsetsu - Meitantei Conan - Satsujin Synphony?), Shogakukan, 2006, ISBN 4-09-120308-6.
  3. Gosho Aoyama, Mutsuki Watanabe, Takahisa Taira, Romanzo - Detective Conan - Lettera di sfida per Shinichi Kudo - Il prologo fino all'addio (小説 名探偵コナン 工藤新一への挑戦状 〜さよならまでの序章〜 Shōsetsu - Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō ~Sayonara made no prologue~?), Shogakukan, 2006, ISBN 4-09-120689-1.
  4. Gosho Aoyama, Mutsuki Watanabe, Takahisa Taira, Romanzo - Detective Conan - Il ritorno di Shinichi Kudo! - Confronto con l'Organizzazione nera (小説 名探偵コナン 工藤新一の復活 〜黒の組織との対決〜 Shōsetsu - Meitantei Conan - Kudō Shin'ichi no fukkatsu! - Kuro no soshiki to no confrontation?), Shogakukan, 2007, ISBN 978-4-09-121255-9.

Databook[modifica | modifica sorgente]

Da luglio 1997 ad aprile 2009 sono state pubblicate tredici guide ufficiali[99][100].
Lista parziale:

  • Gosho Aoyama, Detective Conan - Conan★Drill (名探偵コナン コナン★ドリル Meitantei Konan - Konan★Doriru?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-179402-5.

Artbook[modifica | modifica sorgente]

  • Gosho Aoyama, Detective Conan - Raccolta completa di illustrazioni a colori (名探偵コナン カラーイラスト全集 Meitantei Conan - Color irasuto zenshū (Titolo in inglese ufficiale: Detective Conan: The Complete Color Works 1994-2002)?), Shogakukan, 2003, ISBN 4-09-199891-7.

Detective Conan nel mondo[modifica | modifica sorgente]

Edizioni del manga[modifica | modifica sorgente]

Il manga, in corso di produzione da 20 anni, risulta tra i più famosi e seguiti al mondo, tanto che è stato tradotto in 21 lingue ed è presente in 22 paesi (tra gli altri Francia, Germania, Malesia, Stati Uniti, Italia, Hong Kong, Spagna, Canada, Filippine, Gran Bretagna).

Detective Conan è edito dalle seguenti case editrici:

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.
Paese Casa editrice
Belgio Belgio Kana
Canada Canada Viz Media
Cina Cina Changchun Publishing House
Corea del Sud Corea del Sud Seoul Media Group
Francia Francia Kana
Finlandia Finlandia Egmont
Germania Germania EMA
Giappone Giappone Shogakukan
Hong Kong Hong Kong Edko Publishing
Italia Italia Comic Art (1998-2000), Kabuki Publishing (2002), Star Comics (dal 2005)
Malesia Malesia Tora Aman
Paesi Bassi Paesi Bassi Kana
Regno Unito Regno Unito Gollancz Manga, Viz Media (più tardi)
Spagna Spagna Planeta DeAgostini
Stati Uniti Stati Uniti Viz Media
Svezia Svezia Egmont Kärnan
Thailandia Thailandia Vibulkij Comics
Vietnam Vietnam NXB Kim Đồng

Trasmissioni dell'anime[modifica | modifica sorgente]

La serie è stata trasposta in un anime a partire dal 1996 grazie al lavoro della Tokyo Movie Shinsha; in seguito è stata esportata in molti altri stati. In Italia la serie è giunta nel 2002 grazie a Mediaset, al lavoro di doppiaggio della Merak Film e alla messa in onda su Italia 1 e altre reti.

Detective Conan è adattato e trasmesso dalle seguenti emittenti televisive:

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.
Paese Canale/i
Latin America (orthographic projection).svg America Latina CityFamily (solo i film)
Argentina Argentina Magic Kids
AsiaSud.png Asia meridionale Animax Asia
Austria Austria RTL II
Canada Canada YTV, TV Japan (poi continuato solo in DVD)
Cile Cile La Red, Chilevisión, Etc TV, Liv TV
Cina Cina Kaku, Xing Kong
Colombia Colombia RCN Televisión
Corea del Sud Corea del Sud Tooniverse, KBS 2, Animax
Danimarca Danimarca Cartoon Network Nordic
EuropaONU.png Europa orientale Animax, AXN
Filippine Filippine GMA 7, Animax
Finlandia Finlandia Cartoon Network Nordic
Francia Francia Cartoon Network, France 3, Mangas, NT1, AB1
Germania Germania RTL II, VIVA
Ghana Ghana TV3 Ghana
Giappone Giappone Yomiuri TV, Nippon Television, Animax, TV Tokyo, TV Asahi
Hong Kong Hong Kong TVB, Animax Asia
India India Hungama TV, Animax
Indonesia Indonesia SCTV, Indosiar, Animax Asia
Islanda Islanda Cartoon Network Nordic
Italia Italia Italia 1, Italia Teen Television, Hiro, Italia 2, Super!, Boing
Malesia Malesia TV3, Astro Ceria, 8TV, Animax Asia
Messico Messico TV Azteca, XHTV-TV
Map world middle east.svg Medio Oriente MBC, Spacetoon, Spacepower, Dubai TV, ART Teenz
Norvegia Norvegia Cartoon Network Nordic
Pakistan Pakistan Animax
Perù Perù Frecuencia Latina
Portogallo Portogallo AXN, Animax, SIC
Polonia Polonia AXN Sci-Fi, Cartoon Network, TVP 1
Rep. Ceca Rep. Ceca Animax
Romania Romania Animax
Russia Russia Channel One, Cartoon Network
Singapore Singapore Animax
Slovacchia Slovacchia Animax
Spagna Spagna Cartoon Network, Antena 3, Canal Sur, Castilla-La Mancha Televisión, Canal Extremadura, Aragón Televisión, Televisión Canaria, AXN, Animax (spagnolo), Canal 33, K3, Canal Super 3 (catalano), TVG, Tvg2 (galiziano), Canal Nou 2 (valenziano), ETB 3, ETB 1 (basco), IB3 (baleare)
Sudafrica Sudafrica Cartoon Network
Stati Uniti Stati Uniti Cartoon Network (Adult Swim), FUNimation Channel, Colours TV, UTB Hollywood, Fox Family Channel, TV Japan
Svezia Svezia Cartoon Network Nordic
Svizzera Svizzera Schweiz RTL II
Taiwan Taiwan CTS, SET Metro, MOMO Kids, STAR Chinese Movies, Animax Asia
Thailandia Thailandia Modern Nine TV, Channel 7, True Spark, Animax Asia
Ungheria Ungheria Animax
Vietnam Vietnam Hanoi 2, HTV 3, Animax Asia

Analogie con gli altri gialli e giallisti[modifica | modifica sorgente]

Detective Conan è un'opera di genere giallo che viene esplorato dall'autore in ogni sua sfumatura. La struttura dei casi varia infatti da quella del giallo classico (genere prevalente) al thriller, dal noir al thriller legale, dall'hard boiled al poliziesco. La maggior parte delle situazioni riguardano omicidi, ma non di rado le indagini vertono su un furto, un rapimento, una truffa o un equivoco creato dai protagonisti stessi. Di norma le investigazioni sono riconducibili a uno dei seguenti tipi di casi:

  1. Casi caratterizzati da omicidi a porte chiuse, come in alcuni gialli di Agatha Christie, di Ellery Queen e di John Dickson Carr.
  2. Casi caratterizzati da presunte maledizioni, come quelle presenti in alcuni racconti di Arthur Conan Doyle.
  3. Casi in cui si arriva all'assassino per via di suoi comportamenti e dichiarazioni e non per prove materiali, come nella serie del detective Akechi di Edogawa Ranpo.
  4. Casi, piuttosto rari, in cui l'assassino è già noto al lettore, nello stile del telefilm Colombo.
  5. Casi svolti quasi interamente in tribunale (legal thriller), presenti, tuttavia, solo nell'anime come filler[101].

È inoltre da riconoscere allo scrittore Aoyama il merito dell'ideazione di linguaggi cifrati e indovinelli, simili ai complessi codici degli omini danzanti di Sherlock Holmes. Uno degli aspetti più caratteristici del manga è la passione dell'autore per il filo di nylon: in Detective Conan sono numerosi i crimini compiuti proprio grazie a elaborate trappole basate su un semplice filo di tale poliammide.

Onorificenze e celebrazioni[modifica | modifica sorgente]

Gosho Aoyama Manga Factory a Hokuei, città natale dell'autore.

Nel 2001, il manga vinse lo Shogakukan Manga Award per shōnen[102]. Nella quinta competizione del Tōkyō Anime Award, il nono film della serie, intitolato La strategia degli abissi, portò a casa il primo premio nella categoria film[103]. Nel febbraio del 2008, l'undicesimo film, L'isola mortale, conseguì il Nihon Accademy Award nella categoria animazione, aggiudicandosi per il secondo anno consecutivo il premio, dopo la vittoria della decima pellicola Tantei-tachi no requiem[104].

Nel 2005 e nel 2006, la televisione nipponica TV Asahi indisse alcuni sondaggi per stilare una classifica dei cento anime più popolari di ogni tempo; da quanto emerse a termine delle votazioni, Detective Conan risultò occupare l'8º posto nel 2005[105] ed il 23º posto nel 2006[106]. Nello stesso anno raggiunse anche la 43ª posizione nella classifica degli "Anime celebri della storia[106]".

Da tutte le graduatorie pubblicate nel 2006 è stata tratta una Top 500 che include sia anime, sia cartoon americani: in questa speciale classifica Detective Conan giunse al 36º posto, davanti a noti titoli quali Bleach, Pokémon e lo statunitense Futurama.

A partire dal marzo 2007, fu aperto nella città di Hokuei un museo chiamato Aoyama Gōshō Furusato-kan[107]. La galleria è interamente dedicata al mangaka ed alla sua opera più celebre[108]; il suddetto museo fu costruito nelle vicinanze della casa natale dell'autore. Sia all'interno dell'esposizione sia nei dintorni, sono presenti numerose statue raffiguranti i personaggi di Detective Conan, come quelle dedicate a Conan Edogawa ed a Ran Mori[109].

Detective Conan in altre opere[modifica | modifica sorgente]

L'opera giapponese è stata più volte oggetto di citazioni o di parodie in altre serie manga e anime.

In altri manga[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 29° volume di H2, creato da Mitsuru Adachi, Conan appare sul televisore in casa di uno dei protagonisti e viene chiamato "Canon".
  • Nel 4° volume di Misora per sempre, creato da Mitsuru Adachi, i personaggi si trovano in una caverna, apparentemente scenario di un omicidio, e cominciano a cercare gli indizi per scovare il colpevole, rendendosi poi conto di aver sbagliato serie.
  • Nel 31º volume di Mikami Agenzia Acchiappafantasmi, appare su un televisore Conan Edogawa nel corso di un'indagine[110].
  • Nel 10° volume di Tsubasa RESERVoir CHRoNiCLE compare Mokona con il papillon e gli occhiali che imita Conan.
  • Nel 4° volume di Get Love! di Ikeyamada Go, precisamente nel 14º capitolo, all'inizio del secondo anno scolastico, i membri del club di calcio inscenano un piccolo scontro fra Conan e Kaito Kid per invogliare i nuovi studenti ad unirsi al club di calcio. I personaggi che compaiono sono Ran, Conan, Heiji, Kazuha, Kaito Kid e l'ispettore Megure.

In altri anime[modifica | modifica sorgente]

  • In Wari to hima na sentaichō no ichinichi, OAV di Full Metal Panic! The Second Raid, uno dei personaggi guarda un DVD di una serie intitolata Conan, il ragazzo detective del futuro, citazione congiunta di Detective Conan e Conan, il ragazzo del futuro di Hayao Miyazaki.
  • Nell'episodio 9 di La malinconia di Haruhi Suzumiya, sono udibili dalla televisione delle frasi che ricordano la serie di Aoyama, come «Il colpevole sei tu!» o «A prima vista è un bambino, dentro non si sa. È il difensore della città. Il suo nome è: Detective...» (quest'ultima riprende la frase pronunciata da Conan all'inizio di ogni episodio, prima della sigla di apertura: «Intuisce la sola e unica verità, ha l'aspetto di un bambino, la mente di un adulto, il suo nome è: Detective Conan!»).
  • Nell'episodio 30 di Gintama, appare l'ombra misteriosa tipica di Detective Conan nella rappresentazione di un colpevole da smascherare. Inoltre, a fine episodio, il protagonista Gintoki mette in scena una parodia del detective Kogoro Mori. Si vedono anche un manga che ricorda Detective Conan ed un farfallino rosso come quello di Conan. Inoltre, compaiono in sovraimpressione i nomi e le professioni dei personaggi, come negli episodi in lingua originale di Detective Conan dove, però, compaiono anche le età.
  • Nell'episodio 2 di Hayate no Gotoku ci sono vari rimandi alla serie, in particolare sotto forma di statue e manifesti ritraenti i personaggi principali[111][112]. Nel episodio 30, invece, compaiono molteplici riferimenti più espliciti: Nagi investiga e racconta lo svolgimento dei fatti nascondendosi dietro ad Hayate addormentato e modificando la propria voce con un farfallino[113]; si trova inoltre in esso un Next Nagi's Hint (parodia dei Next Conan's Hint[114]) e una caricatura di Kaito Kid[115].
  • In Shin Chan di Yoshito Usui, il protagonista, in vari episodi inediti in Italia, si veste e si comporta da Conan, facendosi chiamare Meitantei Coshin (Detective Coshin)[116].
  • Poiché Detective Conan ed Inuyasha appaiono settimanalmente nella stessa rivista, hanno avuto molteplici citazioni all'interno delle rispettive serie animate; ad esempio, nell'episodio 128 di Inuyasha sono visibili per qualche secondo Ran e Shinichi camminare nella scuola di Kagome Higurashi[117].
  • Nell'episodio 48 di Yakitate!! Japan, Pierrot si trasforma in Conan, iniziando a formulare supposizioni su altre persone[118].
  • Nello special di Lupin III, intitolato Lupin III - Tokyo Crisis: Memories of Blaze, nei titoli di testa si possono notare Conan, Ran (con i capelli biondi) e Kogoro (con i capelli grigi) di spalle tra la folla.[119]
  • Nell'anteprima dell'episodio 22 di Pretty Rhythm: Dear My Future, trasmessa al termine dell'episodio 21, presenta il nuovo idol Yong Hwa: egli, doppiato da Minami Takayama (la stessa doppiatrice di Conan), pronuncia le frasi "Next Prism Hint!" e "La verità è sempre una sola!".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Ricerca delle classifiche degli anime più visti in Giappone, Anime News Network. URL consultato il 6 marzo 2012.
  2. ^ (JA) Riassunto episodio successivo dal sito ufficiale, YTV.co.jp. URL consultato l'8 luglio 2009.
  3. ^ Super! non ha trasmesso gli episodi 570, 575 e 576 secondo la numerazione originale, che sono gli episodi 621, 626 e 627 secondo quella italiana.
  4. ^ a b (JA) Sito ufficiale di Meitantei Conan 10 shūnen drama special - Kudō Shin'ichi e no chōsenjō - Sayonara made no prologue, Yomiuri TV. URL consultato il 29 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2008).
  5. ^ a b Dopo gli special, arriva una serie TV live action per Detective Conan, AnimeClick.it. URL consultato il 5 giugno 2011.
  6. ^ a b (JA) Scheda dell'episodio 13 sul sito ufficiale della serie live action, Yomiuri TV. URL consultato il 28 maggio 2012.
  7. ^ Riassunto del primo capitolo.
  8. ^ Riassunto del secondo capitolo.
  9. ^ a b Per la prima volta nel Volume 3, File 5.
  10. ^ Volume 4, File 4.
  11. ^ Volume 18.
  12. ^ Volume 42.
  13. ^ Volume 57, File 9.
  14. ^ Volume 24, File 11
  15. ^ Volume 48, File 10
  16. ^ Prima comparsa nel Volume 16, File 6.
  17. ^ (JA) 青山剛昌 (Gosho Aoyama), aga-search, sito giapponese dedicato al giallo. URL consultato il 16 luglio 2014. La fonte riporta l'uscita del primo capitolo sul numero 5 del 1994 della rivista Weekly Shōnen Sunday.
  18. ^ (EN) Prima pagina: 50 copertine che rappresentano 50 anni di SHONEN SUNDAY, GIGAZINE, 18 marzo 2009. URL consultato il 18 luglio 2014. La fonte mostra la copertina del numero 6 del 1994 della rivista Weekly Shōnen Sunday, su cui sono riportate la data d'uscita, il 26 gennaio 1994, e la presenza del capitolo 2 di Detective Conan. Dato che la rivista esce ogni mercoledì, il numero 5 uscì il 19 gennaio.
  19. ^ Edizione italiana del manga targata Kabuki, MeitanteiConan.it. URL consultato il 19 luglio 2009.
  20. ^ Uscite del mese, StarComics.com. URL consultato il 12 ottobre 2011.
  21. ^ (JA) Detective Conan Special Cases 1, Shogakukan. URL consultato il 4 giugno 2010.
  22. ^ (JA) Detective Conan Special Cases 38, Shogakukan. URL consultato il 12 agosto 2012.
  23. ^ Uscite mensili di gennaio 2011 sul sito di Star Comics, Star Comics. URL consultato il 27 aprile 2011.
  24. ^ Uscite mensili di novembre 2012 sul sito di Star Comics, Star Comics. URL consultato l'8 aprile 2013.
  25. ^ L'angolo della posta ufficiale Star Comics (11/05/2013), AnimeClick.it, 11 maggio 2013. URL consultato il 12 maggio 2013.
  26. ^ (JA) Ciao, numero di maggio, Shogakukan. URL consultato il 22 maggio 2014.
  27. ^ Immagine della prima pagina del file 1 pubblicato su Ciao di maggio 2014. URL consultato il 7 agosto 2014.
  28. ^ (JA) Notizie sul sito della rivista Ciao, Shogakukan. URL consultato il 22 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2014).
  29. ^ (JA) Ciao, numero di giugno, Shogakukan. URL consultato il 22 maggio 2014.
  30. ^ (EN) Shōnen Magazine, Shōnen Sunday Mark 50th Anniversary, Anime News Network, 18 marzo 2008. URL consultato il 28 novembre 2010.
  31. ^ (JA) Detective Conan & Kindaichi shōnen no jikenbo, Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  32. ^ (JA) Detective Conan & Kindaichi shōnen no jikenbo (12). URL consultato il 26 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2011).
  33. ^ (JA) Detective Conan contro Kaito Kid - Fumetto-raccolta speciale, Shogakukan. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  34. ^ Detective Conan contro Kaito Kid 1, Star Comics. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  35. ^ Detective Conan contro Kaito Kid 2, Star Comics. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  36. ^ (JA) Detective Conan Volume 1 (VHS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  37. ^ (JA) Detective Conan 14-10 (VHS), Tsutaya.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  38. ^ (JA) Detective Conan DVD Part 1 Volume 1, Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  39. ^ (JA) DVD Part 15, Aga-Search.com. URL consultato il 6 maggio 2009.
  40. ^ (JA) DVD Part 6, Aga-Search.com. URL consultato il 6 maggio 2009.
  41. ^ (JA) DVD Part 14, Aga-Search.com. URL consultato il 6 maggio 2009.
  42. ^ (JA) Detective Conan Part 21, Being Inc.. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  43. ^ (JA) Detective Conan vol.1 (versione VS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  44. ^ (JA) Detective Conan vol.25 (versione VS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  45. ^ (JA) Detective Conan Part II-1 (versione VS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  46. ^ (JA) Detective Conan Part II-20 (versione VS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  47. ^ (JA) Detective Conan 5 documenti importanti File 1 (versione VS), Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  48. ^ (JA) Detective Conan 5 documenti importanti (versione VS) File 5, Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  49. ^ Versione archiviata il 25 febbraio 2014 e Versione archiviata il 15 marzo della home page di Cubovision su Internet Archive
  50. ^ Risposta dello staff di Super! su Facebook riguardo agli episodi saltati. La risposta è visibile solo da chi ha effettuato l'accesso a Facebook.
  51. ^ Episodio 167, 178 secondo la numerazione italiana
  52. ^ Episodio 363, 394 secondo la numerazione italiana
  53. ^ Episodio 381, 412 secondo la numerazione italiana
  54. ^ Episodi 167, 168, 358 e 359 (178, 179, 389 e 390 secondo la numerazione italiana).
  55. ^ Episodi 434, 435, 436, 437 e 439 (472, 473, 474, 475 e 477 secondo la numerazione italiana).
  56. ^ Nell'episodio 218 della numerazione italiana (203 della numerazione originale) è stata mantenuta la prima metà dell'eyecatch ed il fermo immagine di quest'ultima rimane anche per il tempo in cui si vedrebbe la seconda; nell'episodio 533 della numerazione italiana (seconda parte del 488 della numerazione originale) è stato mantenuto metà dell'eyecatch, ma cancellata una parte della scena successiva.
  57. ^ Secondo la numerazione spagnola, come tutti i numeri di episodi citati qui.
  58. ^ (DE) Detectiv Conan - Sprecher, DConan.net. URL consultato il 18 luglio 2009.
  59. ^ (DE) Release-Verschiebung vom 14. Detektiv Conan Film Ankündigung der Veröffentlichung auf der OtakuTimes Website
  60. ^ (FR) Détective Conan - Listing des épisodes, AnimeGuides.Free.fr. URL consultato il 23 luglio 2009.
  61. ^ (FR) Mangas, détective conan, Mangas. URL consultato il 16 dicembre 2010.
  62. ^ (EN) Case Closed Manga Names to Change, Anime News Network, 28 giugno 2004. URL consultato il 28 novembre 2010.
  63. ^ (EN) Gollancz paperback.pdf, Victor Gollancz Ltd. URL consultato il 28 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2006).
  64. ^ The Lord of mistery, Conan.Eneri.org. URL consultato il 18 luglio 2009.
  65. ^ (EN) Cartoon Network Upcoming Premieres, Anime News Network, 18 aprile 2004. URL consultato il 5 maggio 2009.
  66. ^ (EN) Adult Swim Anime Plans, Anime News Network, 22 gennaio 2005. URL consultato il 5 maggio 2009.
  67. ^ (EN) Case Closed – Anime on YTV, YTV. URL consultato il 13 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2006).
  68. ^ (EN) Brian Hanson, The Click April 8th – April 14th, Anime News Network, 8 aprile 2006. URL consultato il 5 dicembre 2010.
  69. ^ (EN) Brian Hanson, The Click August 26th – September 1st, Anime News Network, 26 agosto 2006. URL consultato il 5 dicembre 2010.
  70. ^ (EN) Funimation Channel, Funimation Entertainment. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2005).
  71. ^ (EN) Funimation Channel Debuts On Dish Network & LA 18, ICv2.com, 7 giugno 2006. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2011).
  72. ^ (EN) Case Closed: Season Five Set, Amazon.com. URL consultato il 5 maggio 2009.
  73. ^ (EN) TV Japan Cartoon/Anime, NHK. URL consultato il 29 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2011).
  74. ^ (EN) Designer's Journal: Vol. 1, Score Entertainment. URL consultato il 19 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 3 giugno 2005).
  75. ^ (EN) Case Closed TCG Will Be Uncut, ICv2.com. URL consultato il 21 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2011).
  76. ^ (EN) Detective Conan on Animax Asia, Animax Asia. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2007).
  77. ^ (EN) Animax Philippines schedule (January 2006), Animax Asia. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2007).
  78. ^ (EN) Animax Philippines schedule (May 2006), Animax Asia. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2006).
  79. ^ (EN) Animax FAQ, AXN Asia. URL consultato il 5 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2010).
  80. ^ Anime News Network, TV Ranking 28 luglio-3 agosto 2014.
  81. ^ Anime News Network, TV Ranking 4-10 agosto 2014.
  82. ^ Anime News Network, TV Ranking 11-17 agosto 2014.
  83. ^ San Marino Anime Festival 7-9/12 I film di Madoka e molto altro, AnimeClick.it, 16 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012. Si noti che il fatto che la proiezione sia in lingua originale con sottotitoli in italiano è annunciato fra i commenti dall'autore della notizia.
  84. ^ San Marino Anime Festival: online il programma delle proiezioni, AnimeClick.it, 19 ottobre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  85. ^ Lupin III vs. Detective Conan: The Movie in Sito ufficiale del Wa! Japan Film Festival. URL consultato il 1º maggio 2014.
  86. ^ Risposta ad una richiesta di informazioni sulla proiezione da parte di Wa! Japan Film Festival in Twitter, 30 aprile 2014. URL consultato il 1º maggio 2014.
  87. ^ (EN) Lancio di nuove serie manga di Hayate, Conan e Gundam AGE in Anime News Network, 23 dicembre 2011. URL consultato il 22 marzo 2014.La fonte riporta erroneamente che il manga sarebbe stato di tre capitoli, ma invece è formato da tre volumi contenenti più capitoli.
  88. ^ (JA) Detective Conan - Il mago di fine secolo 3, Shogakukan. URL consultato l'8 aprile 2013.
  89. ^ (ES) Nuovo manga di Detective Conan, Misión Tokyo, 25 gennaio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  90. ^ (JA) Detective Conan - L'inseguitore corvino 3, Shogakukan. URL consultato il 27 aprile 2014.
  91. ^ Lupin III vs. Detective Conan: il crossover diventa un fumetto in Comics Blog, 25 luglio 2013.
  92. ^ (JA) Rupan Sansei VS Meitantei Conan, Shogakukan. URL consultato il 6 ottobre 2013.
  93. ^ (JA) Shōnen Sunday S (Super) - Numero di giugno, Shogakukan. URL consultato il 27 aprile 2014.
  94. ^ (JA) Meitantei Conan Drama Special - Kudō Shin'ichi no fukkatsu! - Kuro no soshiki to no confrontation, DVD, HMV Group. URL consultato il 31 marzo 2011 (archiviato il 31 marzo 2011).
  95. ^ Nuovo speciale live per Detective Conan: indagini a Kyoto, AnimeClick.it, 26 marzo 2012. URL consultato il 15 aprile 2012.
  96. ^ Meitantei Conan Kudo Shinichi e no Chousenjou: drama prequel per Conan, AnimeClick.it, 28 maggio 2011, aggiornato il 14 agosto 2011. URL consultato il 17 agosto 2011.
  97. ^ (JA) Detective Conan & Kindaichi shōnen no jikenbo, sito ufficiale, Bandai. URL consultato il 28 novembre 2010.
  98. ^ (EN) Detective Conan & Kindaichi Shounen no Jikenbo, IGN. URL consultato il 3 febbraio 2010.
  99. ^ (JA) Detective Conan Mystery Museum, Amazon.co.jp. URL consultato il 26 marzo 2011.
  100. ^ (JA) Love-Conan the movie '09, Shogakukan. URL consultato il 26 marzo 2011.
  101. ^ Episodi 264-265 (286-287 secondo la numerazione italiana), 297-298 (319-320), lo special 489 (534-535), e gli episodi 606-607.
  102. ^ (JA) Elenco dei vincitori, Comics.Shogakukan.co.jp. URL consultato il 9 luglio 2009.
  103. ^ (EN) Tokyo Anime Fair: Award Winners, AnimeNewsNetwork.com, 27 marzo 2006. URL consultato il 9 luglio 2009.
  104. ^ (JA) Notizia sul blog ufficiale, YTV.co.jp. URL consultato il 9 luglio 2009.
  105. ^ (EN) TV Asahi - Top 100 Anime, AnimeNewsNetwork.com, 23 settembre 2005. URL consultato il 9 luglio 2009.
  106. ^ a b (EN) Japan's Favorite TV Anime, AnimeNewsNetwork.com, 13 ottobre 2005. URL consultato il 9 luglio 2009.
  107. ^ (JA) Sito ufficiale, Gamf.jp. URL consultato il 9 luglio 2009.
  108. ^ (EN) Hokuei-chô Honors Gosho Aoyama With Museum, AnimeNewsNetwork.com, 13 settembre 2006. URL consultato il 9 luglio 2009.
  109. ^ (JA) La notizia sul sito ufficiale della città, E-Hokuei.net. URL consultato il 9 luglio 2009.
  110. ^ Immagine della scena. URL consultato il 10 luglio 2009.
  111. ^ Screenshot di una scena. URL consultato il 14 luglio 2009.
  112. ^ Screenshot di una scena, MeitanteiConan.it. URL consultato il 14 luglio 2009.
  113. ^ Nagi modifica la propria voce con il farfallino, MeitanteiConan.it. URL consultato il 14 luglio 2009.
  114. ^ Il Next Nagi's Hint, MeitanteiConan.it. URL consultato il 14 luglio 2009.
  115. ^ La parodia di Kaito Kid, MeitanteiConan.it. URL consultato il 14 luglio 2009.
  116. ^ Immagine di Meitantei Coshin.
  117. ^ Screenshot dell'episodio 128 di Inuyasha, MeitanteiConan.it. URL consultato il 10 luglio 2009.
  118. ^ Vari screenshot di Yakitate!! Japan. URL consultato il 14 luglio 2009.
  119. ^ Minuto 06.46 del film.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Tankōbon[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]