Adamantano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adamantano
formula di struttura e modello molecolare della conformazione
Nome IUPAC
Triciclo[3.3.1.13,7]decano
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C10H16
Massa molecolare (u) 136.23
Aspetto polvere bianca cristallina
Numero CAS [281-23-2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1.07 g/cm³ (a 20 °C)
Solubilità in acqua poco solubile
Temperatura di fusione 270 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
pericoloso per l'ambiente

attenzione

Frasi H 400
Consigli P 273 [1]

L'adamantano, il cui nome origina dalla struttura molecolare analoga alla struttura cristallina del diamante è un cicloalcano.

Questo composto è il più semplice diamantoide, ed analogamente al fullerene rispetto ai nanotubi di carbonio è di particolare interesse per le applicazioni nanotecnologiche dei suoi omologhi maggiori basati sullo stesso reticolo.

Cristallizza nel sistema cubico a facce centrate, ha un odore canforato e a dispetto della sua alta temperatura di fusione sublima a temperatura ambiente (in maniera analoga alla naftalina) per la struttura compatta e simmetrica della molecola. In pratica consiste nell'unione di tre molecole di cicloesano in conformazione a sedia.

Origine naturale e sintesi[modifica | modifica sorgente]

Si ritrova in piccole quantità nel petrolio, dove è stato scoperto da S.Landa e V.Machácek nel 1933, e da cui si estrae e si ricristallizza dall'acetone, ed in tracce in alcune varietà di quarzo. La sintesi [2] è il sistema corrente di preparazione, per idrogenazione catalitica del diciclopentadiene, abbondantemente prodotto dai processi di cracking per la sintesi di etilene. Estendendo la struttura dell'adamantano nelle tre direzioni dello spazio si ottiene la struttura del diamante. L'elevata durezza del diamante è dovuta proprio al cristallo che in realtà è un'unica molecola tenuta insieme da legami covalenti.

Composti correlati[modifica | modifica sorgente]

L'urotropina, presenta la stessa struttura molecolare dell'adamantano. Anidride fosforica e fosforosa, anidride arseniosa e pentasolfuro di fosforo, tra i composti inorganici hanno struttura simile.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 11.05.2012
  2. ^ Schleyer, P. von R.; Donaldson, M. M.; Nicholas, R. D.; Cupas, C. "Adamantane", Organic Syntheses, Coll. Vol. 5, p.16 (1973); Vol. 42, p.8 (1962).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia