Etilacetilene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Etilacetilene
Ethylacetylene.svg
1-Butyne-3D-vdW.png
Nome IUPAC
1-butino
Nomi alternativi
etilacetilene
n-butino
butino
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C4H6
Massa molecolare (u) 54.091 g/mol
Aspetto gas incolore
Numero CAS [107-00-6]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0.6783 g cm−3
Solubilità in acqua 1.4 mg/100 ml
Temperatura di fusione −125.7 °C
Temperatura di ebollizione 8.08 °C
Punto critico 463 K (190 °C)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Estremamente infiammabile
Frasi R 12
Frasi S 9-16-33

L'etilacetilene è un alchino volatile ed estremamente infiammabile, per via della sua elevata reattività viene utilizzato per la sintesi di composti organici. Possiede un isomero strutturale, il 2-butino col quale condivide alcune proprietà.

Sintesi[modifica | modifica sorgente]

L'etilacetilene viene sintetizzato a partire da un 1,2-dialogenobutano come il 1,2-dibromobutano che reagisce in presenza di etanolo e idrossido di potassio ad elevate temperature dando come prodotto etilacetilene ed acido bromidrico.

Síntesis 1-butino.png

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia