Nelson Haedo Valdez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nelson Haedo Valdez
Valdez presentado en el Hércules-.JPG
Nome Nelson Antonio Haedo Valdez
Nazionalità Paraguay Paraguay
Altezza 178 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Seattle Sounders FC Seattle Sounders
Carriera
Giovanili

1998-2000
Flag of None.svg Primero de Mayo
Tembetary Tembetary
Squadre di club1
2000-2001 Tembetary Tembetary 22 (11)
2001-2005 Werder Brema II Werder Brema II 51 (24)
2002-2006 Werder Brema Werder Brema 80 (21)
2006-2010 Bor. Dortmund Bor. Dortmund 113 (15)
2010-2011 Hercules Hércules 25 (8)
2011-2013 Rubin Kazan' Rubin Kazan' 20 (3)
2012-2013 Valencia 28 (6)
2013-2014 Al-Jazira Al-Jazira 12 (4)
2014 Olympiakos Olympiakos 10 (6)
2014-2015 E. Francoforte E. Francoforte 10 (1)
2015- Seattle Sounders FC Seattle Sounders 3 (1)
Nazionale
2003
2004-
Paraguay Paraguay U-20
Paraguay Paraguay
4 (1)
68 (12)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Coppa America
Argento Argentina 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 agosto 2015

Nelson Antonio Haedo Valdez (Caaguazú, 28 novembre 1983) è un calciatore paraguaiano, attaccante dei Seattle Sounders e della Nazionale paraguaiana.

È soprannominato El León Guaraní.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 28 novembre del 1983 a Caaguazu. Esordisce in Paraguay con l'Atlético Tembetary nel 2001, e dopo un anno viene portato in Germania dal Werder Brema, dove, dopo due anni in cui gioca poco (e prevalentemente con la seconda squadra), comincia a venir schierato più spesso in campo nel 2003.

Nel 2003-2004 vince la Bundesliga con i bianco-verdi di Brema. Quell'anno segna 7 gol da riserva, e la stagione successiva ne realizza 9.

Nel 2006 viene ceduto al Borussia Dortmund.

Dopo aver disputato un buon campionato del mondo 2010 in Sudafrica, il 18 agosto 2010 viene acquistato dall'Hércules. Valdez alla 2ª giornata di campionato segna una doppietta al Barcellona espugnando così il Camp Nou. Alla fine dell'anno, tuttavia, l'Hercules retrocede.

Il 14 agosto 2011 passa ufficialmente al Rubin Kazan firmando un contratto di tre anni.[2]

Il 15 agosto 2012 passa al Valencia, con la formula del prestito con diritto di riscatto.[3]

Nell'estate del 2013 per 3 milioni di euro si trasferisce negli Emirati Arabi Uniti firmando un contratto biennale con la squadra di Abu Dhabi dell'Al-Jazira allenata dall'italiano Walter Zenga.[4] Nel gennaio del 2014 si trasferisce, con la formula del prestito, all'Olympiakos. Il 29 luglio 2014 è annunciato il suo passaggio all'Eintracht Frankfurt con un contratto biennale. Il 30 agosto 2014 durante la seconda giornata di Bundesliga nella gara che vedeva giocare l'Eintracht Francoforte in casa del Wolfsburg, l'attaccante si è infortunato al legamento crociato anteriore del ginocchio destro, costringendolo ad uno stop di alcuni mesi. Il 15 luglio 2015 rescinde il suo contratto con l'Eintracht Francoforte. Il 16 agosto 2015 segna al debutto nella partita vinta 4-0 dai Seattle Sounders contro Orlando City.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale del suo paese ha partecipato al campionato del mondo 2006, facendo coppia in attacco con Roque Santa Cruz e al campionato del mondo 2010 in Sudafrica.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Werder Brema: 2003-2004
Werder Brema: 2003-2004
Werder Brema: 2006
Rubin Kazan': 2012
Rubin Kazan': 2012
Olympiakos: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Nelson Haedo, el "león guaraní", asiescerro.com. URL consultato l'8 agosto 2011.
  2. ^ (EN) Nelson Valdes in Rubin, rubin-kazan.ru, 14 agosto 2011. URL consultato il 14 agosto 2011.
  3. ^ (ES) Nelson Valdes è un giocatore del Valencia, valenciacf.com, 15 agosto 2012. URL consultato il 15 agosto 2012.
  4. ^ (EN) Valencia agree to the €3 million transfer of Nelson Valdez to Al-Jazeera, insidespanishfootball.com, 16 luglio 2013. URL consultato il 5 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]