LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza
videogioco
Lego star wars the force awakens logo.png
Titolo originaleLego Star Wars: The Force Awakens
PiattaformaMicrosoft Windows, Nintendo 3DS, macOS, PlayStation 3, PlayStation 4, PlayStation Vita, Wii U, Xbox 360, Xbox One, iOS, Android
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 28 giugno 2016
Zona PAL 28 giugno 2016
Mondo/non specificato 28 giugno 2016
OS X:
Mondo/non specificato 30 giugno 2016
Android:
Mondo/non specificato 27 luglio 2016
GenereAzione, avventura
SviluppoTraveller's Tales
PubblicazioneWarner Bros. Interactive Entertainment, Feral Interactive (OS X)
SerieLEGO Star Wars
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, tastiera, DualShock 3, DualShock 4, Wii U GamePad, Wii U Pro Controller, Wii Remote, Nunchuk
SupportoDVD, cartuccia, Blu-ray Disc, Nintendo Optical Disc, download
Distribuzione digitaleSteam, PlayStation Network, Xbox Live

LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza (Lego Star Wars: The Force Awakens) è un videogioco di tipo avventura dinamica a tema LEGO sviluppato da Traveller's Tales, basato sul film Star Wars: Il risveglio della Forza, il settimo della saga cinematografica di Guerre stellari. È il quinto videogioco della serie LEGO Star Wars sviluppata dalla TT Games. Oltre ad essere considerato l'adattamento del film, il gioco include contenuti che coprono il periodo tra Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza.[1][2]

Sotto licenza della Lucasfilm e della Disney, il gioco è stato pubblicato dalla Warner Bros. Interactive Entertainment per i sistemi iOS, Microsoft Windows, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One, Nintendo 3DS, PlayStation Vita, e Wii U il 28 giugno 2016. Il gioco è stato sviluppato dalla Feral Interactive per il sistema macOS e pubblicato il 30 giugno 2016.[3]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi giorni di febbraio 2016, la Warner Bros. Interactive Entertainment ha fatto sapere che la compagnia stava lavorando su un nuovo titolo che coinvolge "due dei più popolari marchi di intrattenimento del mondo".[4] Il titolo del gioco è successivamente trapelato da diversi rivenditori, prima del suo annuncio ufficiale, il 2 febbraio 2016 insieme ad un breve trailer ed a nuove immagini.[4]

Il 19 maggio è uscito il primo trailer dedicato ai personaggi dedicato a Poe Dameron, pluridecorato pilota di X-wing, uno dei più fidati membri delle Resistenza. Il video include dialoghi originali dell'attore Oscar Isaac (doppiato da Gabriele Sabatini).[5] La Warner Bros ha svelato il 26 maggio ulteriori dettagli sul Season Pass del gioco, che comprende 3 nuovi livelli e 5 pacchetti personaggi del mondo di Star Wars. I pacchetti dei personaggi includono quello dei Jedi, il pacchetto della trilogia prequel e quelli delle serie The Freemaker Adventures, Star Wars Rebels e Star Wars: The Clone Wars.[6] Il 14 giugno è uscita la demo ufficiale del gioco su Playstation 4, in cui si possono usare Rey, Finn e BB-8 per scappare dalle forze del Primo Ordine per mettersi al comando del Millennium Falcon.[7] Il 20 giugno, a otto giorni dall'uscita del gioco, è stato pubblicato un nuovo trailer con Kylo Ren protagonista.[8]

I giocatori che hanno acquistato la "Deluxe Edition", hanno ricevuto un pass stagionale per il gioco e una "minifigure" Lego di Finn, mentre i giocatori della PlayStation 3 e PlayStation 4 hanno ricevuto contenuti aggiuntivi scaricabili, tra cui un pacchetto di personaggi e un livello bonus. Le confezioni saranno intitolati alla "Droid Character Pack" e la "Phantom Limb Level Pack".[3]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La giocabilità è molto simile a quella dei videogiochi LEGO precedenti. Sono stati introdotti nuovi sistemi quali le Multi-Costruzioni, che permettono ai giocatori di accedere a diverse opzioni di costruzione. Tali sezioni possono essere distrutte e ricostruite in alcune parti del gioco dedicate, permettendo di aprire nuovi percorsi entro il mondo di gioco.[9][10] I giocatori possono anche nascondersi dietro delle coperture ed entrare nelle "Battaglie Blaster" con i nemici attraverso il gioco.[11] Il gioco permette di utilizzare diversi personaggi, tra cui Rey, Finn, Captain Phasma, Poe Dameron, Ian Solo, Kylo Ren e droidi quali C-3PO e BB-8, e luoghi tra cui Jakku e la base Starkiller.[12] Oltre ad essere un adattamento del film e a collegare alcuni punti mancanti tra Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza ci sarà la possibilità di scoprire diverse storie che riguardano il passato dei personaggi.[1][2][13][14]

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

Livelli standard[modifica | modifica wikitesto]

Prologo - La battaglia di Endor

  • Personaggi: Dart Fener, Ian Solo, Leila, Logray, Luke Skywalker, Lando Calrissian (Millennium Falcon), Nien Nunb (Millennium Falcon), R2-D2, Wedge Antilles (X-Wing), Wicket
  • Luoghi: Endor, Seconda Morte Nera
  • Nemici: Guardie imperiali, Stormtroopers, Scout Troopers
  • Boss finale: Imperatore

Capitolo 1 - Assalto su Jakku

  • Personaggi: BB-8, Dasha Promenti, Poe Dameron
  • Luoghi: Jakku village
  • Nemici: Stormtroopers, Flametroopers

Capitolo 2 - Fuga dal Finalizer

  • Personaggi: Finn, Poe Dameron
  • Luoghi: Finalizer
  • Nemici: Stormtroopers, piloti Caccia TIE (Primo Ordine)

Capitolo 3 - Avamposto di Niima

  • Personaggi: BB-8, Finn, Rey
  • Luoghi: Avamposto di Niima (Jakku), Inflictor
  • Nemici: Stormtroopers, piloti Caccia TIE (Primo Ordine)

Capitolo 4 - L'Eravana

  • Personaggi: BB-8, Chewbecca, Finn, Ian Solo, Rey
  • Luoghi: Eravana
  • Nemici: Bala-Tik, Tasu Leech, membri Gang Kanjiklub, soldati Gang Guavian

Capitolo 5 - Castello di Maz

  • Personaggi: BB-8, Chewbecca, Finn, Ian Solo, Maz Kanata, Rey
  • Luoghi: Castello di Maz (Takodana)

Capitolo 6 - Battaglia di Takodana

  • Personaggi: Chewbecca, Finn, Ian Solo, Maz Kanata, Poe Dameron (X-Wing)
  • Luoghi: Takodana
  • Nemici: Stormtroopers, FN-2199, Flametroopers, TIE

Capitolo 7 - La Resistenza

  • Personaggi: Chewbecca, Finn, Ian Solo, Generale Leila
  • Luoghi: D'Qar

Capitolo 8 - Sabotaggio della Starkiller

  • Personaggi: Chewbecca, Finn, Ian Solo, Rey
  • Luoghi: Starkiller Base
  • Nemici: Stormtroopers, Snowtroopers

Capitolo 9 - Distruzione della Base Starkiller

  • Personaggi: Chewbecca, Finn, Ian Solo, Rey, Poe Dameron (X-Wing)
  • Luoghi: Base Starkiller
  • Nemici: Stormtroopers, piloti di Caccia TIE (Primo Ordine)

Capitolo 10 - Finale

  • Personaggi: Finn, Poe Dameron (X-Wing), Rey
  • Luoghi: Base Starkiller
  • Nemici: Piloti di Caccia TIE (Primo Ordine)
  • Boss finale: Kylo Ren

Epilogo - L'isola di Luke

  • Personaggi: Rey, Chewbecca
  • Luoghi: Ahch-To

Livelli bonus[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco include anche sei livelli inediti, che coprono il periodo prima del film Il risveglio della Forza:[1][2]

Poe alla riscossa

  • Personaggi: Admiral Ackbar, BB-8, C-3PO, Poe Dameron
  • Luoghi: Finalizer, campo di asteroidi
  • Nemici: Dianoga, piloti caccia TIE (Primo Ordine)

Caccia ai Rathtar

  • Personaggi: Chewbecca, Ian Solo, Varond Jelik
  • Luoghi: Twon Ketee
  • Boss finale: Rathtar

Un cupo destino

  • Personaggi: Athgar Heece, Lor San Tekka
  • Luoghi: Jakku

Il Corsaro Cremisi

  • Personaggi: Quiggold, Pru Sweevant, Sidon Ithano
  • Luoghi: Kerroc (Primo Ordine)
  • Nemici: Stormtrooper

Azione di abbordaggio

  • Personaggi: Capitano Phasma, FN-2199
  • Luoghi: Taul

Assalto di Ottegan

  • Personaggi: Kylo Ren, Capitano Phasma
  • Luoghi: Arthon

Audio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione originale del gioco sono presenti le voci di Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Adam Driver, Carrie Fisher, Harrison Ford, Anthony Daniels, Domhnall Gleeson, Gwendoline Christie e Max von Sydow i quali riprendono il loro ruolo del film da Il risveglio della Forza, con Tom Kane che riprende il ruolo dell'Ammiraglio Ackbar.[15] Il gioco include anche i doppiaggi in italiano con David Chevalier (Kylo Ren), Luigi Ferraro (C-3PO), Anna Cugini (Leila Organa), Benedetta Degli Innocenti (Rey), Simone D'Andrea (Generale Hux), Stella Gasparri (Phasma), Michele Gammino (Ian Solo), Luca Mannocci (Finn), Chiara Gioncardi (Maz Kanata) e Gabriele Sabatini (Poe Dameron).[2]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi giocabili
  • Adan Mose
  • Ammiraglio Ackbar (Resistenza)
  • Ammiraglio Ackbar (Classico)
  • Ammiraglio Statura
  • Anakin Skywalker
  • Anakin Skywalker (Podracer)
  • Athgar Heece
  • AT-ST pilota
  • A-wing pilota
  • Bala-Tik
  • Bazine Netal
  • Bith
  • BB-8
  • B-U4D
  • Boba Fett
  • Bobbajo
  • Blass Tyran
  • Bollie Prindel
  • Caluan Ematt
  • C-3PO
  • C-3PO (Classico)
  • Capitano Phasma
  • Chewbecca
  • Chewbecca (Ferito)
  • Chewbecca (Maschera d'ossigeno)
  • Chief Petty Officer Unamo
  • Constable Zuvio
  • Conte Dooku
  • Cratinus
  • Crokind Shand
  • Croll Jenkins
  • Crusher Roodown
  • Darth Maul
  • Dart Fener[16]
  • Dasha Promenti
  • Davan Marak
  • Death Star Trooper
  • EGL-21 "Amps"
  • Ello Asty
  • Finn
  • Finn (Base Starkiller)
  • Finn (Takodana)
  • Finn (Junction Box)
  • Finn (FN-2187)
  • Finn (Helmetless)
  • First Order Fleet Engineer
  • First Order Stormtrooper
  • First Order Stormtrooper (Specialist)
  • First Order Stormtrooper Combat Engineer
  • First Order Stormtrooper (Heavy)
  • First Order Stormtrooper Sergeant
  • First Order Stormtrooper (Hot tub)
  • First Order Stormtrooper (Aerobics)
  • First Order Snowtrooper
  • First Order Snowtrooper Officer
  • First Order Flametrooper
  • FN-2112
  • FN-2199
  • First Order Tie Pilot
  • First Order Tie Pilot (Special forces)
  • GA-97
  • GNK-143
  • Gaff Kaylek
  • Generale Hux
  • Generale Hux (Aerobics)
  • Generale Leila[16]
  • Generale Leila (Formale)
  • Principessa Leila (Classico)
  • Principessa Leila (Endor)
  • Principessa Leila (Villaggio Ewok)
  • Goss Toowers
  • Gray Squadron Pilot
  • Greedo
  • Grummgar
  • GTAW-74 "Geetaw"
  • Guvian Gunner
  • Guvian Security Soldier
  • Hobin Carsamba
  • Hoogenz
  • HURID-327
  • Ian Solo[16]
  • Ian Solo (Classico)
  • Ian Solo (Stormtrooper)
  • Ian Solo (Endor)
  • Ian Solo (Base Starkiller)
  • Ian Solo (Maschera d'ossigeno)
  • Ilco Munica
  • Imperatore
  • Imperial Guard
  • Imperial Stormtrooper
  • Imperial Snowtrooper
  • Imperial Scout trooper
  • Tie Interceptor Pilot
  • Infrablue Zedbeddy Coggins
  • Jawa
  • Jessika Pava
  • J. J. Abrams
  • K-3PO
  • Kanjiklub Gang Member
  • Kanjiklub Sniper
  • Kathleen Kennedy
  • Kaydel Ko Connix
  • Kinn Zih
  • Kintan Strider
  • Korr Sella
  • Kylo Ren
  • Kylo Ren (Incappucciato)
  • Kylo Ren (Senza maschera)
  • Lando Calrissian
  • Luogotenente Bastian
  • Luogotenente Mitaka
  • Logray
  • Lor San Tekka
  • Luke Skywalker (Episodio VI)
  • Luke Skywalker (Episodio IV)
  • Luke Skywalker (Stormtrooper)
  • M9-G8
  • Major Brance
  • Major Kalonia
  • Mantellian Savrip
  • Molator
  • Monnok
  • Maz Kanata
  • Mi'no teest
  • Monn Tattch
  • MSE-E
  • Nien Nunb
  • Nien Nunb (Classico)
  • Obi-Wan Kenobi (Classico)
  • Obi-Wan Kenobi (Episodio III)
  • Officer Sumistu
  • O-MR1
  • Ottegan Warrior
  • Ottegan Acolyte
  • Oskus Stooratt
  • Ophi Egra
  • Ozeer Tenzer
  • Padmé Amidala
  • Palpatine
  • Pamich Nerro Goode
  • Petty Officer Thanisson
  • Poe Dameron
  • Poe Dameron (Flight suit)
  • Poe Dameron (D'Qar)
  • Poe Dameron (Helmetless)
  • Poe Dameron (Prigioniero)
  • Prashee
  • Praster Barrun
  • Praster Ommeln
  • Pru Sweevant
  • PZ-4CO
  • Regina Amidala
  • Quiggold
  • Qui-Gon Jinn
  • Quinar
  • R2-D2
  • R2-KT
  • R2-Q5
  • R3-A2
  • R-3PO
  • R5-D8
  • R5-J2
  • Rancor
  • Razoo Qin-Fee
  • Rebel Fleet Soldier
  • Rebel Commando
  • Resistance General
  • Resistance X-wing Pilot
  • Rey
  • Rey (Junction Box)
  • Rey (Scavenger)
  • Rey (Resistenza)
  • Rey (Base Starkiller)
  • Rey (Takodana)
  • Rey (Giovane)
  • Sache Skareeet
  • Sarco Plank
  • Sidon Ithano
  • Snap Wexley
  • SN-1F4
  • Sudswater Dilifay Glon
  • Taryish Juhden
  • Tasu Leech
  • Taybin Ralorsa
  • Teedo
  • Technician Mandetat
  • Trentus Savay
  • Trinto Duaba
  • Tusken Raider
  • Unkar Goon
  • Unkar Plutt
  • Unkar Thug
  • Varmik
  • Varond Jelik
  • Volzang Li-Thrull
  • Wampa
  • Wedge Antilles
  • Wi'ba Tuyll
  • Wicket
  • Wollivan
  • Yoda
  • Zev Senesca
  • Zylas
Personaggi giocabili solo su DLC

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha ricevuto per lo più valutazioni positive.[17] GameSpot ha dato un voto di 7 su 10 affermando che "LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza non ti porta in una nuova galassia lontana lontana, ma è comunque un viaggio piacevole."[18] Game Informer ha premiato il gioco con un 8.5 su 10.[19] IGN ha dato un voto di 9 su 10, affermando che "LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza è il gioco più divertente della serie che abbia mai giocato da anni."[20]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Questo è il settimo videogioco LEGO dove verrà utilizzato doppiaggio ed effetti sonori dai film originali nel gioco. Il primo è stato LEGO Il Signore degli Anelli, il secondo era il The LEGO Movie e il relativo videogioco, il terzo era LEGO Lo Hobbit, il quarto era LEGO Jurassic World, il quinto LEGO Dimensions e il sesto era LEGO Marvel's Avengers.
  • LEGO Star Wars: Il risveglio della Forza introduce per la prima volta la Multi-Costruzione e le Battaglie Blaster per l'universo LEGO videogioco.
  • Questo è il primo videogioco LEGO in cui i personaggi giocabili hanno le animazioni con le espressioni sui loro volti. Tuttavia, questo viene mostrato solo nel gioco libero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza: nuovi dettagli sui contenuti 'inediti', su SpazioGames, 8 febbraio 2016. URL consultato il 16 ottobre 2016.
  2. ^ a b c d Nuovi dettagli per LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza, su SpazioGames, 4 maggio 2016. URL consultato il 16 ottobre 2016.
  3. ^ a b (EN) Jamie Eden, LEGO Star Wars: The Force Awakens Launching June 28th on PS4, PS3, PS Vita, su PlayStation Blog, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  4. ^ a b LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza: Video e immagini trafugate, su SpazioGames, 2 febbraio 2016. URL consultato il 16 ottobre 2016.
  5. ^ LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza: primo trailer dedicato ai personaggi, su SpazioGames, 19 maggio 2016.
  6. ^ LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza: Dettagli sul Season Pass, su SpazioGames, 26 maggio 2016. URL consultato il 17 ottobre 2016.
  7. ^ La demo di LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza disponibile su PS4, su SpazioGames, 14 giugno 2016. URL consultato il 17 ottobre 2016.
  8. ^ LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza - Un trailer per Kylo Ren, su SpazioGames, 20 giugno 2016. URL consultato il 17 ottobre 2016.
  9. ^ (EN) Tom Phillips, Lego Star Wars: The Force Awakens reveal leaked, due in June, su Eurogamer, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  10. ^ (EN) Tamoor Hussain, Lego Star Wars: The Force Awakens Leaks, First Screenshots Are Adorable [UPDATE], su Game Informer, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  11. ^ (EN) Jeff Cork, March Cover Revealed – Lego Star Wars: The Force Awakens, su Game Informer, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  12. ^ (EN) Luke Plunkett, LEGO Star Wars: The Force Awakens Is Coming Soon, su Kotaku, 2 gennaio 2016. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  13. ^ (EN) Jake Muncy, The Force Awakens Is Getting The Lego Videogame Treatment, su Wired.co.uk, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  14. ^ (EN) Nichole Carpenter, LEGO Star Wars: The Force Awakens Will Expand Movie's Lore, su IGN, 8 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  15. ^ (EN) Graeme McMillan, 'Lego Star Wars: The Force Awakens' Writer Talks New Mythology and Celebrity Voices, su Hollywood Reporter, 4 maggio 2016. URL consultato il 22 maggio 2016.
  16. ^ a b c Fener, Leila e Ian nel videogioco vengono chiamati Vader, Leia e Han
  17. ^ Primi voti per LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza, su SpazioGames, 29 giugno 2016. URL consultato il 16 ottobre 2016.
  18. ^ (EN) Randolph Ramsay, Lego Star Wars: The Force Awakens Review, su GameSpot, 27 giugno 2016.
  19. ^ (EN) Andrew Reiner, Lego Star Wars: The Force Awakens, su Game Informer, 27 giugno 2016.
  20. ^ (EN) Marty Sliva, Lego Star Wars: The Force Awakens Review, su IGN, 28 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]