LEGO Knights' Kingdom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lego Knights' Kingdom
videogioco
PiattaformaGame Boy Advance
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 4 ottobre 2004
Zona PAL 8 ottobre 2004
GenereAvventura dinamica
OrigineRegno Unito
SviluppoRazorback Developments
PubblicazioneTHQ
MusicheAllister Brimble, Anthony N. Putson
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Supportocartuccia
Fascia di etàESRBE · PEGI: 3 · USK: 0

Lego Knights' Kingdom è un videogioco in stile avventura dinamica uscito nel 2004 per Game Boy Advance. È il secondo videogioco inspirato all'omonima serie di giocattoli, dopo Lego Creator: Knights' Kingdom. Tuttavia, mentre il primo si basa sulla prima versione di Knight's Kingdom, questo gioco, invece, si basa sulla parte 2004-2006 della serie, la seconda versione.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è un'avventura dinamica visto dall'alto in termini di telecamera, dove il giocatore controlla uno alla volta tra i quattro cavalieri (Jayco, Danju, Rascus e Santis) al servizio del Re Mathias. Vi sono nove livelli in tutto, dove il giocatore esplora, combatte contro i cavalieri neri al servizio di Lord Vladek, cavaliere rinnegato che ha tradito il Re, e compiendo certi obiettivi secondari.

Il gioco include anche una modalità Arena (disponibile anche in due giocatori), dove i personaggi competono tra di loro in tre modalità:

  • Hand to Hand Combat: i personaggi combattono usando solamente le loro spade.
  • Jousting: come le classiche giostre dei cavalieri.
  • Sword Lightning Combat: come la prima modalità, ma è possibile usare i fulmini con le proprie spade.

In questa modalità, è possibile giocare non solo nei panni di uno dei quattro cavalieri del Re, ma anche in quelli di Lord Vladek in persona, sbloccabile raccogliendo i suoi oggetti nella modalità Avventura. Oltre alla modalità Storia e alla modalità Torneo, vi è anche quella Sopravvivenza, dove il giocatore affronterà un'orda infinita di cavalieri neri. Tale modalità è disponibile solo dopo aver ottenuto i tre pezzi della Chiave Perduta.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore muove il personaggio usando il d-pad e attaccando con il tasto A. Tenendo premuto il tasto A, il giocatore può eseguire un attacco fulmine con la spada; questo attacco, però, consuma parte della barra di potenza, nella parte inferiore della schermata, ricaricabile grazie ai cristalli che si trovano in giro per la mappa, o anche aspettando un po' di tempo. Sono cinque i tipi di fulmini che il giocatore può utilizzare:

  • Blu: potenza standard
  • Rosso: di una potenza superiore rispetto a quello blu.
  • Arancione: esplosivo.
  • Verde: si divide in tanti fulmini.
  • Viola: si divide in tanti fulmini esplosivi, e consuma una grande quantità di energia.

Con il tasto R, è possibile spostarsi lateralmente con la spada, in modo da attaccare più agevolmente con l'attacco fulmine. Il tasto L permette di fare altrettanto, solo che invece attiva lo scudo che minimizza i danni.

Modalità storia[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Trials of Jayko: il giocatore impersona Jayko nel tutorial, dove il giocatore impara i concetti base. Il livello termina con Jayko che sconfigge in duello Vladek e viene incoronato cavaliere di Talonjay, ma Vladek, rimasto solo con re Mathias, re di Morcia, tradisce il proprio signore e lo imprigiona, prendendo il suo posto come re e dominando l'intera terra di Morcia col pugno di ferro.
  2. Free the King!: i quattro cavalieri, Jayko, Rascus, Santis e Danju, devono liberare il loro re Mathias dalla prigione dove Vladek, il traditore, l'ha rinchiuso. Riescono a trovarlo e a uscire dalla prigione, poi si separano, in quanto Vladek possiede ora il Libro di Morcia, grazie al quale ora sta creando i cavalieri neri che ora lo servono. Completando questo livello si sbloccano le storie dei quattro cavalieri.
  3. Sir Jayko's Story: il giocatore impersona Jayko della provincia di Talonjay.
  4. Sir Rascus' Story: il giocatore impersona Rascus delle foreste di Banteras.
  5. Sir Santis' Story: il giocatore impersona Santis della provincia di Orkosan.
  6. Sir Danju's Story: il giocatore impersona Danju, che si dirige alle montagne di Alendan in cerca di una cura per il re.
  7. The Desolate Moorlands: i quattro cavalieri di Mathias, riuniti, parlano con il loro re, ora guarito, che gli dice che l'unico modo per contrastare il potere di Vladek, che ora ha il Libro di Morcia, è il Cuore del magico Scudo delle Epoche. I quattro si dirigono così verso la Cittadella di Orlan, ma per arrivarci devono prima attraversare le Brughiere Desolate (Desolate Moorlands).
  8. The Citadel of Orlan: i quattro cavalieri, raggiunta la Cittadella di Orlan, devono superare le trappole e i nemici della Cittadella. Il boss è il Guardiano, che si trasforma nel Cavaliere del Cuore. Jayko lo combatte, ma poi lo convince con la gentilezza a cedergli il Cuore dello Scudo delle Epoche.
  9. The Grand Tournament: il livello finale del gioco, diviso in due fasi: nella prima, il giocatore impersona Santis, Rascus e Danju che devono trovare il Libro di Morcia, posseduto da Vladek e sorvegliato dai suoi cavalieri neri; nella seconda, Jayko, grazie al Cuore dello Scudo delle Epoche, partecipa al Gran Torneo che si tiene ogni anno, dove il vincitore verrà incoronato re; lì, Jayko affronta e sconfigge definitivamente Vladek. Re Mathias ritorna sul trono, e col Libro di Morcia nuovamente in suo possesso, i Cavalieri Neri scompaiono, ma Vladek, esiliato dal re, giura vendetta...

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha avuto recensioni altalenanti, ma comunque superiori alla sufficienza.

Sito media statistica Punteggio
GameRankings 64.00%[1]
Metacritic 62%[2]
Accoglienza
Recensione Giudizio
GameZone 7.0/10[3]
Nintendo Power 7.0/10[4]
Nintendojo 6.8/10[5]
Gamerfeed 3/5 stelle[6]
GotNext 3/5 stelle[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) LEGO Knights' Kingdom for Game Boy Advance, su GameRankings. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  2. ^ (EN) Lego Knights' Kingdom, su Metacritic. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) Louis Bedigian, LEGO Knights’ Kingdom by THQ, su GameZone, 20 ottobre 2004. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2004).
  4. ^ (EN) Lego Knights' Kingdom Review, in Nintendo Power, vol. 187, gennaio 2005, p. 140.
  5. ^ (EN) Austin Starr, LEGO Knights' Kingdom, su Nintendojo. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2004).
  6. ^ (EN) Robert Workman, LEGO Knights' Kingdom, su GamerFeed, 17 febbraio 2005. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2005).
  7. ^ (EN) Chris Scantleberry, LEGO Knights Kingdom, su GotNext. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2005).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi