Rancor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rancor
Rancor.jpg
Il Rancor che, nel palazzo di Jabba, tenta di uccidere Luke Skywalker
UniversoGuerre stellari
1ª app. inIl ritorno dello Jedi
Interpretato daPhil Tippett
SpecieRancor
SessoMaschio
Luogo di nascitaDathomir
AffiliazioneJabba the Hutt

Il Rancor è un mostro visto nell'universo fantascientifico di Guerre stellari.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I Rancor erano rettili-mammiferi alti dai 5 ai 10 metri che provenivano dal pianeta Dathomir. Anche se si potevano trovare su altri pianeti come Ottethan, Tatooine, Felucia e altri, quelli di Dathomir erano più forti e più intelligenti, e potevano essere addomesticati, anche se con difficoltà.

I Rancor camminavano usando due zampe tozze e massicce, e avevano braccia lunghe per catturare le prede. La faccia del Rancor ospitava una lunga fila di denti affilati. La sua pelle era molto spessa e resistente abbastanza da respingere i colpi di Blaster, rendendo l'animale una buona macchina da guerra. Jabba the Hutt teneva un Rancor come animale da compagnia in una cava all'interno del suo palazzo, dandogli da mangiare delle vittime attraverso una botola.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I versi del Rancor, come rivelato da George Lucas, venivano da un animale piccolissimo, precisamente da un barboncino che apparteneva a un suo vicino. Quando andò a trovarlo, il cagnolino gli abbaiò contro, e George Lucas, registrati i versi, li abbassò parecchio per fare i mostruosi versi della bestia.
  • Sembra (come dimostrato nel videogame "Star Wars: Il Potere della Forza") che i Rancor maschi dominanti presentino lievi differenze rispetto ai Rancor normali. Infatti sono più grossi, più veloci ad attaccare e possiedono zanne simili a quelle dei mammut.
  • Nel manga e anime Dragon Ball uno dei personaggi antagonisti, il mostruoso Yakon, ha un aspetto molto simile a quello del Rancor.
  • Il Rancor è probabilmente fonte di ispirazione per lo Squartatore Grigio, uno dei mostri della serie di giochi di ruolo Dungeons&Dragons.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Star Wars Legends[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Universo espanso un Rancor è visto su Taris nel 3.956 BBY. Il giovane Revan dovette cercare di passare oltre il gigante per arrivare alla base dei Vulkar Neri. Per attirare il Rancor piazzò una fiala di odore sintetico vicino a una pila di cadaveri e ossa, per far credere al Rancor che fosse cibo. Revan piazzò una granata nell'accumulo e quando il Rancor mangiò ciò che credeva il suo cibo esplose venendo ucciso all'istante.

Il rinato Imperatore Palpatine teneva in segreto alcune crisalidi di Rancor alterate chimicamente con le tecniche Sith su Byss. Gli scienziati Imperiali alleati di Tavion lavorarono anche su un Rancor mutante, che aveva dimensioni e forza doppie rispetto a uno normale. Era anche capace di sputare fumo velenoso in grado di uccidere un umano istantaneamente. Il jedi Jaden Korr dovette affrontarlo durante una missione su Tanaab, riuscendo ad ucciderlo.

Apparizioni nell'Universo espanso[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • The New Essential Chronology

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre Stellari Portale Guerre Stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre Stellari