Darth Plagueis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darth Plagueis
UniversoGuerre stellari
SpecieMuun
SessoMaschio
Luogo di nascitaMygeeto
AffiliazioneSith, Darth Sidious

Hego Damask, il cui nome Sith è Darth Plagueis, conosciuto anche con il soprannome de il Saggio, è un personaggio immaginario dell'universo fantascientifico di Guerre stellari: era un Signore Oscuro dei Sith, facente parte dell'ordine di Darth Bane, che visse durante il secolo che portò alla Battaglia di Naboo. Viene menzionato da Palpatine ne La vendetta dei Sith [1], e questo lo rende un personaggio Canonico, nonostante il romanzo su di lui appartenga all'Universo espanso.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La salita al potere di Darth Plagueis[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante l'influenza sugli eventi della Galassia, si sa davvero poco su Darth Plagueis. Solo Sidious, il suo apprendista, ne ha parlato assieme ad Anakin ne La vendetta dei Sith, ad ogni modo, quel poco che Sidious ha detto va considerato con una certa cautela.

Nacque su Mygeeto tra il 147 e il 120 BBY con il nome di Hego Damask. La sua infanzia è avvolta da una fitta nebbia a causa della quale essa rimane un mistero. In un momento imprecisato, venne scoperto da un Signore dei Sith, Darth Tenebrous. Esso notò l'incredibile potenziale che Hego possedeva. È l'inizio di una nuova vita per il giovane Muun,Tenebrous lo rinominerà "Darth Plagueis". Plagueis diventerà in seguito Maestro Sith, dopo aver assassinato Tenebrous su Bal'demnic. Dandosi successivamente alla ricerca di un apprendista a cui infondere la cultura Sith. Anche se in circostanze del tutto ignote, la sua attenzione si posò su di un giovane uomo di Naboo chiamato Palpatine (secondo il romanzo Darth Plagueis ne avvertì la presenza quando era ancora sul pianeta dove uccise il proprio maestro). Vedendone il potenziale, Plagueis lo prese come apprendista, dandogli il nome "Darth Sidious". È possibile che Plagueis vide in Sidious quello che i Signori Oscuri dei Sith stavano aspettando, un Sith nato con il potere di realizzare i piani dell'Ordine di Darth Bane, e di portare a termine finalmente la vendetta dei Sith contro i Jedi.

Plagueis e Sidious[modifica | modifica wikitesto]

A questo punto, non si sa quanto Sidious sia rimasto sotto tutela di Plagueis. È chiaro che ha imparato molto dal suo Maestro. Palpatine afferma che il suo mentore gli insegnò tutti i segreti della Forza, includendo il Lato Oscuro, e possibilmente anche il Lato Chiaro e le discipline Jedi, per distruggere l'Ordine dall'interno. Sidious diventò probabilmente più potente di Plagueis. Sidious era anche molto ambizioso, ed è possibile che vi fossero delle discordanze tra i due Signori dei Sith.

Per esempio, si pensa che Sidious abbia aspettato la morte del suo Maestro prima di prendere un apprendista, ma recentemente si è scoperto che ha cresciuto e istruito il giovane Darth Maul senza che Plagueis sapesse. Questo indica anche che Plagueis era ancora vivo durante gli anni dal 60 BBY al 50 BBY, siccome Maul è nato nel 54 BBY. Plagueis potrebbe anche aver vissuto più a lungo (si pensa sia morto nel 32 BBY).

Pochi mesi prima degli eventi della Battaglia di Naboo, quando il re Veruna si recò nelle terre ad Est di Naboo fu scoperto da Plagueis e Sidious, il quale aveva già in mente un piano per ucciderlo; inizialmente Sidious volle mandare Maul ma Plagueis si offrì di assassinare personalmente Veruna. Egli infatti riuscì ad eludere la sorveglianza di Maris Magneta, il capo della sicurezza del re, e ad assassinare Veruna nella sua camera da letto. La morte di Veruna servì come pretesto per spingere i Neimoidiani all'invasione di Naboo, che avrebbe dato inizio al grande piano di Sidious.

Nel 52 BBY Damask incontrò i Maestri Jedi Dooku e Sifo-Dyas; a quest'ultimo, in particolare, rivelò vent'anni dopo (32 BBY) che i Kaminoani erano abili clonatori e che avrebbero potuto creare un'armata di cloni per qualunque situazione di emergenza. Poiché Sifo-Dyas aveva previsto che una grande guerra sarebbe venuta, commissionò in seguito un'armata di cloni su Kamino per difendere la Repubblica, pagando i clonatori con i fondi datigli da Damask.

L'assassinio di Darth Plagueis[modifica | modifica wikitesto]

Darth Plagueis, ossessionato dalle possibilità di arrivare all'immortalità, era un praticante di alcuni dei più profondi e oscuri segreti della Forza. Questi segreti hanno scatenato molte controversie, perché sono legati anche all'enigma centrale che riguardano un altro uomo destinato a diventare un grande Sith, Anakin Skywalker. Fu però assassinato nel 32 BBY per mano di Sidious stesso mentre stava dormendo e, il giorno dopo, Palpatine venne eletto Cancelliere Supremo della Repubblica.

Palpatine disse poi a Skywalker che l'apprendista di Plagueis - senza rivelare il nome - uccise il suo Maestro mentre stava dormendo. Anche se potrebbe aver raccontato delle menzogne, sembra che non ci fossero ragioni di mentire a Skywalker. Quando Anakin giurò fedeltà al Signore Oscuro, Sidious disse che insieme avrebbero riscoperto ciò che solo uno aveva conquistato: il segreto perduto dell'immortalità.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Darth Plagueis era stato nominato nei primi concetti dell'Episodio III nell'aprile 2003.[senza fonte]
  • Lo scrittore James Luceno aveva previsto[2] di realizzare una storia incentrata su Darth Plagueis e Darth Sidious, che sarebbe dovuta essere pubblicata intorno al 2008. Luceno aveva rivelato che Darth Plagueis sarebbe stato descritto come appartenente alla razza aliena dei Muun. Il romanzo è stato poi annullato[3], ma è stata confermata[4] l'appartenenza di Plagueis alla razza Muun. Il romanzo è stato poi pubblicato il 30 ottobre 2012 nel resto del mondo[5] e in Italia il 25 giugno 2014.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Apparizioni nell'Universo espanso[modifica | modifica wikitesto]

  • The Return of Tag & Bink - Revenge of the Clone Menace (prima apparizione, non canonica)
  • Darth Plagueis
  • Restraint (solo menzionato)
  • Maul: Lockdown
  • Star Wars: The Wrath of Darth Maul (menzionato indirettamente)
  • End Game (solo menzionato)
  • Labyrinth of Evil (menzionato per la prima volta)
  • Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith (romanzo ufficiale e romanzo versione junior, solo menzionato)
  • Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith (fumetto, solo menzionato)
  • Death Star (solo menzionato)
  • The Rise and Fall of Darth Vader (solo menzionato)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Labyrinth of Evil (prima menzione)
  • Star Wars Episode III: Revenge of the Sith
  • Dark Lord: The Rise of Darth Vader
  • Vader: The Ultimate Guide
  • The New Essential Chronology

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jar Vis, Star Wars: La Tragedia di Darth Plagueis il Saggio [1080p], 15 gennaio 2017. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  2. ^ Comunicazione del sito ufficiale StarWars.com.
  3. ^ Sue Rostoni, portavoce della Lucas Licensing, su StarWars.com.
  4. ^ Leland Chee della Lucasfilm su StarWars.com
  5. ^ Sito della Random House Inc. dove si può acquistare il libro e leggerne una parte. [1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari