Galassia (Guerre stellari)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa della Galassia

« Tanto tempo fa, in una Galassia lontana lontana... »

(Introduzione di ogni film di Guerre stellari)

Galassia è il nome dato alla galassia fittizia in cui si svolgono tutti gli eventi relativi a Guerre stellari e dove vennero fondati i governi della Repubblica Galattica e dell'Impero Galattico.

Conformazione[modifica | modifica wikitesto]

La Galassia sembra essere di tipo a spirale, di forma ellittica (SBa). Secondo alcune fonti ha un diametro pari a 120.000 anni luce.

Questa galassia appare formata da circa 400 miliardi di stelle e circa la metà di esse ha pianeti nel loro sistema. La vita è presente su circa il 10% di essi, mentre la vita intelligente si trova sullo 0,1% (1/1000) di quelli (quindi i pianeti abitati da forme di vita intelligenti sono circa 20 milioni).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Galassia cominciò ad esistere come entità ufficiale millenni prima della Repubblica Galattica, quando venne scoperto il viaggio nell'iperspazio e vennero in contatto tra loro diverse razze intelligenti.

La Repubblica rimase per millenni la più grande forma di governo della galassia, grazie anche all'aiuto dei Cavalieri Jedi che furono per migliaia di generazioni i difensori della pace e della giustizia.

Dopo millenni di vita nell'ombra, i Sith riuscirono a ricostruire il loro Impero grazie a Darth Sidious che con la carica di Cancelliere Supremo riorganizzò la Repubblica trasformandola nel Primo Impero Galattico. Quest'ultimo subì una grande sconfitta nella Battaglia di Endor, contro l'Alleanza Ribelle ma circa trent'anni dopo lo rivediamo ancora presente con il nome di Primo Ordine.

Astrografia[modifica | modifica wikitesto]

Dati relativi ai corpi celesti

La Galassia era suddivisa in diverse regioni. Generalmente venivano indicate in ordine in base alla distanza dal nucleo della Galassia; ed erano suddivise in vari settori, sistemi, e pianeti.

Sistemi del Nucleo Profondo[modifica | modifica wikitesto]

Nel cuore della Galassia, per "Sistemi del Nucleo" si intendeva una piccola regione che nascondeva mondi strani. A causa della gravitazione del numero elevato di stelle, lo spazio-tempo locale era altamente alterato, rendendo il viaggio nell'iperspazio difficile. La regione rimase inaccessibile per la maggior parte della storia della Galassia, e solo l'Imperatore Palpatine riuscì a trovare dei punti sicuri per affrontare l'iperspazio. L'area infatti rimase a lungo un baluardo Imperiale anche dopo la Battaglia di Endor.

Mondi del Nucleo[modifica | modifica wikitesto]

I Mondi del Nucleo erano alcuni dei più prestigiosi, meglio conosciuti e più sviluppati pianeti della Galassia, come Alderaan, Coruscant e Corellia. Questi mondi erano probabilmente la zona d'origine della specie umana e della sua zona espansiva iniziale. La Repubblica nacque a partire da questa zona spaziale e in seguito tutti i governi Galattici si erano evoluti qui ed espansi per la Galassia.

Le Colonie[modifica | modifica wikitesto]

Le "Colonie" era il nome dato a una regione della Galassia che si trovava tra i Mondi del Nucleo e l'Anello Interno. Fu una delle prime zone fuori dal Nucleo ad essere colonizzata (nel 24000 BBY), e i mondi di questa zona erano densamente popolati e industrializzati. Durante il suo regno l'Impero controllò con la forza le Colonie, e per questo la zona si dimostrò molto favorevole verso la Nuova Repubblica.

Orlo Interno[modifica | modifica wikitesto]

L'Orlo interno era una regione della Galassia compresa tra le Colonie la regione di Espansione. Inizialmente, nel 20100 BBY, era chiamata "Anello" perché sembrava essere il punto più distante dal Nucleo e la regione di frontiera della galassia conosciuta. Durante il regno di Palpatine, l'Impero Galattico controllò l'Orlo Interno con legge spietata. Invece di ribellarsi molti residenti dei mondi di quella zona fuggirono verso i territori dell'Orlo Esterno.

Regione di Espansione[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 20000 BBY le potenti corporazioni della Repubblica Galattica avviarono l'esplorazione e la colonizzazione della Regione di Espansione. Poiché avevano il totale controllo dei trasporti e delle comunicazioni dell'intera regione, le compagnie commerciali potevano sfruttare le materie prime dei pianeti in loro possesso e opprimere le popolazioni locali senza alcun limiti e vincoli di alcun genere. La rapacità delle corporazioni, che rubavano le risorse e impoverivano interi sistemi stellari, causarono la ribellione di molti popoli e la diffusione di violenti disordini e guerre. La Repubblica Galattica prese il controllo della regione a causa della crescente pressione degli abitanti, limitando i poteri delle corporazioni o espropriando i loro interessi economici. A partire dal 17000 BBY fino al 3000 BBY, la regione fu teatro dei 17 conflitti Alsakani, che videro contrapposte le corporazioni concorrenti di Coruscant e Alsakan. Durante l'era della repubblica galattica, la regione di espansione rimase il primo produttore di materie prime della galassia; tuttavia molte delle risorse naturali vennero prosciugate durante l'era Imperiale.

Orlo Mediano[modifica | modifica wikitesto]

Zona con poche risorse naturali e quindi meno popolata di molte regioni circostanti, l'Orlo Mediano era un territorio dove i residenti lavoravano duro per vivere decentemente. Diversi pianeti costruirono una economia impressionante, e i razziatori spesso si nascondevano in questa zona parzialmente inesplorata. Durante le Guerre dei cloni, il controllo di questa regione fu duramente combattuto tra le forze repubblicane e le armate separatiste: le più violente battaglie, come quelle di Boz Pity, Togoria e Kashyyyk, si svolsero proprio qui. A seguito della Battaglia di Endor, molti Moff decisero di utilizzare le flotte in loro possesso per stabilire dei piccoli imperi privati che a lungo frammentarono la regione.

Orlo Esterno[modifica | modifica wikitesto]

La regione dell'Orlo Esterno era l'ultima zona colonizzata in gran parte prima dello Spazio Selvatico e delle Regioni Ignote; qui si trovavano numerosi mondi strani e primitivi. Intorno al 25.000 BBY, venne scoperta la Rotta Commerciale Perlemiana, che collegò i mondi del Nucleo con Ossus che divenne il primo baluardo della Repubblica nell'Orlo Esterno e il quartier generale dell'Ordine Jedi nel corso dei millenni successivi. Nel 6900 BBY i Jedi Oscuri in esilio si stanziarono su Korriban, soggiogando la popolazione autoctone e forgiando nei successivi due millenni un grande impero spaziale. Nel 5000 BBY, la Repubblica e l'Impero Sith si scontrarono nella Grande Guerra Iperspaziale, che portò alla sconfitta dei sith e alla loro fuga nelle Regioni Ignote. Nel 3000 BBY l'apertura della Rotta di Hydian diede un nuovo impulso alla colonizzazione dell'Orlo Esterno. Nel 1100 BBY i Sith riuscirono a sconfiggere la Repubblica e a limitare il suo governo ai soli mondi del Nucleo; il dominio dei sith è ricordato come un'epoca oscura, di ristagno economico e di degrado morale. Nel 1000 BBY con la battaglia di Ruusan i Sith furono definitivamente sconfitti e il Senato Galattico mise mano alla riforme: furono promossi investimenti per ricostruire le economie dei pianeti devastati dalla guerra, a molti sistemi e settori dell'Orlo Esterno furono concessi maggiori poteri amministrativi per i governi locali e con l'abolizione dell'esercito repubblicano ogni pianeta ebbe il diritto di addestrare una propria forza di sicurezza. Durante le Guerre dei cloni, numerosi mondi dell'Orlo Esterno si schierarono con il CSI; successivamente con la nascita dell'Impero, molti mondi furono vittime di rappresaglie e repressioni da parte delle forze imperiali: il Grand Moff Wilhuff Tarkin aveva l'ordine di riportare in riga l'intera regione, ma a causa della grande distanza del nucleo, la regione era il luogo ideale per l'Alleanza Ribelle, per condurre la lotta contro l'impero.

Spazio Selvaggio[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spazio Selvaggio era la frontiera della società galattica, che separava la zona conosciuta della Galassia dalle Regioni Ignote. Una delle ultime missioni di Palpatine fu l'esplorazione della regione. Questa zona era l'anticamera delle Regioni Ignote, ed era stata parzialmente esplorata. Il pianeta Kamino si trova in questa zona della galassia

Regioni Ignote[modifica | modifica wikitesto]

Le Regioni Ignote erano le regioni non esplorate (forse all'esterno del disco galattico) tra Bakura e l'Imperial Remnant, che erano dominate dai Chiss. Le regioni ignote comprendevano pochi miliardi di stelle, su un totale di 400 miliardi. Per alcune ragioni mancavano delle rotte iperspaziali in queste regioni. Le "Regioni Ignote" includevano aree comprese in grandi nebule e grappoli globulari.

Rotte Iperspaziali[modifica | modifica wikitesto]

Conosciute anche come Rotte commerciali,erano vie attraverso lo spazio in cui una nave spaziale può tranquillamente viaggiare senza collidere con un corpo celeste (come meteoriti, buchi neri o soli). Ci sono otto grandi "strade" nella galassia, con centinaia di vie secondarie e migliaia di minori:

  • Rotta Commerciale di Rimma: fu scoperta nel 5500 BBY e collegò Abregado-rae (uno dei Mondi del Nucleo) a Kal'Shebbol, un pianeta del settore Kathol, nell'Orlo Esterno.
  • Rotta Commerciale Perlemiana: scoperta poco dopo la fondazione della Repubblica Galattica, collegò Coruscant a Ossus
  • Rotta di Hydian: Aperta ufficialmente nel 3000 BBY collegava Bonadan, nel Braccio di Tingel, a Polis Massa, nell'Orlo Esterno; era l'unica via commerciale che attraversava l'intera galassia e incrociava la rotta Perlemiana a Brentaal (un Mondo del Nucleo)
  • Rotta Corelliana: la sua mappatura permise di collegare Coruscant a Corellia; nel corso dei secoli fu estesa fino a raggiungere Rothana nell'Orlo Esterno.
  • Rotta di Kessel: citata da Ian Solo, questa via iperspaziale era lunga appena 20 parsec ed era utilizzata dai contrabbandieri per il traffico di spezie da Kessel a Si'Klaata.
  • Scia di Daragon: scoperta nel 5000 BBY, collegava Koros Major (nel Nucleo) a Korriban, nell'Orlo Esterno.

Lingue parlate[modifica | modifica wikitesto]

La lingua franca della Galassia era la lingua parlata dagli umani evolutasi in Basic Galattico. Le sue origini risiedevano nei dialetti umani ed era derivato in parte da antichi linguaggi, come il Corelliano. Essendo gli umani la specie maggiore della Galassia, il loro linguaggio venne adottato da molte specie aliene.

La seconda lingua più parlata era lo huttese, che si era espanso con la creazione dell'impero finanziario degli Hutt basato su attività di contrabbando e altri atti criminali; era stata adottata anch'essa da diverse specie, come i Rodiani, spesso in contatto con gli Hutt per affari.

I droidi erano capaci di parlare diverse lingue (nella Vecchia Repubblica i droidi della serie HK, come HK-47, conoscevano 6.000 lingue diverse, mentre i droidi più recenti come C-3PO potevano parlare oltre 6 milioni di lingue). Spesso i droidi tendevano a rielaborare il linguaggio e contribuivano a modificarlo e a migliorarlo. I droidi protocollari erano essenziali negli scambi di informazioni, in quanto erano utili nelle traduzioni simultanee di diverse lingue.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Altra mappa della Galassia
  • La galassia di questa serie sembra contenere civiltà di tipo 3 (secondo la scala Kardašëv), mentre la Terra è attualmente sede di una civiltà di tipo 0,7.[senza fonte]

Star Wars Legends[modifica | modifica wikitesto]

La prima forma di governo conosciuta che si espanse per tutta la Galassia fu il crudele Impero Infinito fondato dalla specie Rakata nel 49.000 BBY, che terminò molto tempo prima della formazione della "civiltà galattica". Quando diversi mondi e specie entrarono in contatto formarono una blanda comunità che seguiva delle regole comuni e utilizzava un sistema monetario uguale; la Repubblica prese forma. L'Impero Sith che era in rivalità con la Repubblica era molto più piccolo, ma per un certo periodo era riuscito a raggiungere uno standard di qualità di vita e ricchezza più elevato. La rivalità cominciò con la scoperta della Forza da parte degli Jedi, che con Xendor si separarono in due diverse fazioni, i Jedi e i Jedi Oscuri. Da loro poi nacque la teologia Sith che portò diverse volte la Galassia sull'orlo della rovina.

Dopo la Guerra Civile Galattica venne ricostruita la Nuova Repubblica. Nonostante tutto, ciò che rimaneva dell'Impero resistette per oltre 10 anni prima di firmare il trattato di pace di Pellaeon-Gavrisom.

Circa 20 anni dopo, una specie extragalattica conosciuta come Yuuzhan Vong lanciò un assalto alla Galassia. Per circa 5 anni la Galassia subì una grande devastazione, forse la peggiore della sua storia, in quanto morirono più di 300.000 miliardi di persone nella guerra di invasione. Alla fine gli alieni vennero sconfitti.

Astrografia nell'Universo espanso[modifica | modifica wikitesto]

Orlo Interno[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la battaglia di Endor nell'Universo espanso l'Impero mantenne la regione per molto più tempo di quel che ci si aspettasse; molti criticarono la lentezza della Nuova Repubblica nel liberare la regione. Molti mondi nonostante fossero affiliati alla nuova Repubblica mantennero uno stato di allarme in quanto non si fidavano dell'effettiva sicurezza che il nuovo governo poteva offrire quando l'Imperatore Palpatine ritornò sotto forma di clone.

Orlo Esterno[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Universo espanso, a seguito della battaglia di Endor numerosi pianeti si affiliarono con entusiasmo nella Nuova Repubblica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Inside the Worlds of Star Wars Episode I
  • The New Essential Chronology
  • The Official Star Wars Fact File

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]