Frank Farina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frank Farina
Frank Farina - AS Bari 1991-92.JPG
Farina al Bari nella stagione 1991-1992
Nazionalità Australia Australia
Altezza 177 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1983-1984 Canberra City 41 (15)
1985-1986 Sydney City 43 (21)
1987-1988 Marconi Stallions 47 (33)
1988-1991 Club Bruges 75 (43)
1991-1992 Bari 8 (0)
1992 Notts County 3 (0)
1992-1994 Strasburgo 47 (14)
1994-1995 Lilla 27 (6)
1995-1998 Brisbane Strikers 63 (33)
1998-1999 Marconi Stallions 2 (0)
Nazionale
1983 Australia Australia U-20 1+ (1)
1984-1995 Australia Australia 37 (10)[1][2]
Carriera da allenatore
1996-1998 Brisbane Strikers
1998-1999 Marconi Stallions
1999-2005 Australia Australia
2006-2009 Queensland Roar
2011-2012 Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea
2012-2014 Sydney FC
2014-2015 Figi Figi U-20 D.T.
2015 Figi Figi U-20
2015-2016 Figi Figi
2016 Figi Figi olimpica
Palmarès
Coppa Oceania.svg Coppa d'Oceania
Argento Australia 1998
Oro Tahiti 2000
Argento Nuova Zelanda 2002
Oro Australia 2004
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Corea del Sud-Giappone 2001
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Frank Farina (Darwin, 5 settembre 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore australiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha trascorso gran parte della sua infanzia in Papua Nuova Guinea. Trasferitosi a Cairns, nello Stato australiano del Queensland, studiò presso il St Augustine's College. Nel 1982 ottenne una borsa di studio dall'Australian Institute of Sport.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1983 iniziò la sua carriera professionistica nella National Soccer League, debuttando con i Canberra Arrows.

In seguito l'attaccante si trasferì a Sydney, dove giocò dapprima con il Sydney City, poi con il Marconi Fairfield. Nel 1988 approdò in Europa, ingaggiato dal Bruges, con cui vinse il Campionato belga di calcio 1989-1990 (ottenendo il titolo di capocannoniere), la Coppa del Belgio 1990-1991 e la Supercoppa belga nelle stagioni 1989-1990 e 1990-1991.

Nel 1991 fu acquistato dal Bari per 3 miliardi di lire,[3] divenendo il primo calciatore australiano a debuttare in Serie A. La sua esperienza in Italia finì prestissimo: dopo 8 presenze e nessun gol segnato, nel gennaio 1992 venne ceduto in prestito agli inglesi del Notts County, con cui totalizzò solo 3 presenze.

La sua carriera si rilanciò parzialmente in Francia, dove Farina ritrovò il gol giocando per lo Strasburgo e il Lilla. Nel 1995 rientrò in patria, dove vestì la maglia dei Brisbane Strikers. Nella stagione 1996-1997 assunse il ruolo di calciatore-allenatore della squadra, contribuendo alla vittoria in campionato australiano. Nel 1998 ritornò al Marconi, terminando definitivamente la sua carriera da calciatore.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 20 anni è già nel giro della nazionale maggiore; dal 1984 al 1995 ha militato nella nazionale di calcio australiana, collezionando 37 presenze e 10 reti e partecipando al torneo olimpico di calcio del 1988.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Farina nel 2008

Nell'agosto 1999 venne nominato commissario tecnico dell'Australia. Inizialmente, alla guida dei Socceroos, ottenne risultati eccellenti, tra cui spiccano le vittorie nelle amichevoli contro l'Ungheria, la Scozia, la Francia (all'epoca campione del mondo in carica), e il Brasile, senza contare il risultato-record di 31-0 rifilato alle Samoa Americane nelle gare di qualificazione ai Mondiali di calcio Giappone-Corea del Sud 2002; tuttavia, non centrò l'obiettivo di far qualificare l'Australia ai Mondiali, perdendo la doppia sfida finale contro l'Uruguay. Nel dicembre del 2001 rinnovò il contratto per altri quattro anni, puntando tutto sulla qualificazione al campionato del mondo 2006.

A questo punto, però, incominciarono ad apparire i primi segnali di crisi: alcuni giornalisti sportivi della SBS lo criticarono per il suo operato, e lui, a sua volta, sentendosi bersagliato, lì accusò di portare avanti una sorta di caccia alle streghe nei suoi confronti.[4]

Il 29 giugno 2005, dopo che l'Australia perse tutte e tre le partite della fase a gruppi della FIFA Confederations Cup 2005, rassegnò le sue dimissioni da commissario tecnico; al suo posto subentrò Guus Hiddink, che riuscì in seguito a portare l'Australia ai Mondiali tedeschi. Dopo l'esperienza alla guida della nazionale lavorò come opinionista per i quotidiani e le radio.

Nella stagione 2006-2007 tornò ad allenare una squadra di calcio, venendo nominato allenatore del Queensland Roar al posto di Miron Bleiberg. Restò in carica fino all'11 ottobre 2009, quando venne dapprima sospeso a tempo indeterminato per aver guidato in stato di ebbrezza[5] e poi ufficialmente esonerato 3 giorni dopo.[6].

Il 12 febbraio 2011 fu nominato commissario tecnico della nazionale di Papua e Nuova Guinea.[7]

Il 28 novembre 2012 diventò il nuovo tecnico del Sydney Football Club[8], nelle cui vesti allenò Alessandro Del Piero. Fu esonerato il 23 aprile 2014 dopo l'eliminazione dai play-off.[9]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bruges: 1989-1990
Bruges: 1990-1991
Bruges: 1990, 1991
Brisbane Strikers: 1997

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1988
1990

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Australian National Men’s Football Team: Caps And Captains - Football Federation Australia (aggiornato al 4 giugno 2008)
  2. ^ (EN) Appearances for Australia National Team - RSSSF.com
  3. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 8 (1991-1992), Panini, 25 giugno 2012, p. 10.
  4. ^ (EN) The Muppets jibe that fuelled a war, The Sydney Morning Herald, 3 aprile 2005. URL consultato il 7 novembre 2011.
  5. ^ (EN) Brisbane Roar's Frank Farina suspended over drink-driving, Courier Mail, 11 ottobre 2009. URL consultato il 7 novembre 2011.
  6. ^ (EN) Frank Farina considering legal action as Brisbane Roar make axing official, Fox Sports Australia, 14 ottobre 2009. URL consultato il 7 novembre 2011.
  7. ^ (EN) Former Socceroos and Brisbane Roar coach Frank Farina announced as new coach of Papua New Guinea, Fox Sports Australia, 12 febbraio 2011. URL consultato il 7 novembre 2011.
  8. ^ Sydney, il nuovo tecnico è Frank Farina, in Tuttosport, 28 novembre 2012. URL consultato il 23 aprile 2014.
  9. ^ Sydney esonera il tecnico Frank Farina, in ANSA, 23 aprile 2014. URL consultato il 23 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Frank Farina, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Frank Farina, su National-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Frank Farina, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. (giocatore)
  • (DEENIT) Frank Farina, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. (allenatore)