Nazionale di calcio delle Figi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Figi Figi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FFA
Fiji Football Association
Confederazione OFC
Codice FIFA FIJ
Selezionatore Danimarca Flemming Serritslev
Record presenze Esala Masi (49)[non chiaro]
Capocannoniere Esala Masi (32)[non chiaro]
Ranking FIFA 163º[1] (7 aprile 2021)
Esordio internazionale
Figi Figi 4 - 6 Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Suva, Figi; 7 ottobre 1951
Migliore vittoria
Figi Figi 24 - 0 Kiribati Kiribati
Suva, Figi; 24 agosto 1979
Peggiore sconfitta
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 13 - 0 Figi Figi
Auckland, Nuova Zelanda; 16 agosto 1981
Coppa d'Oceania
Partecipazioni 8 (esordio: 1973)
Miglior risultato Bronzo Terzo posto nel 1998, 2008

La nazionale di calcio delle Figi è la rappresentativa calcistica nazionale delle Isole Figi ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica delle Figi. È affiliata all'OFC.

La nazionale di calcio delle Figi è spesso oscurata dal successo della locale nazionale di rugby. Ha esordito nel 1951. Si è aggiudicata i Giochi del Pacifico nel 1991 e nel 2003 (nell'edizione disputata in casa). Il miglior piazzamento nella Coppa d'Oceania è stato il terzo posto ottenuto nel 1998 e nel 2008.

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, il miglior piazzamento delle Figi è la 94ª posizione luglio 1994, mentre il peggiore è la 199ª posizione del luglio 2015. Occupano attualmente la 163ª posizione della graduatoria.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dagli esordi alle prime partite continentali (1951-1973)[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale figiana di calcio esordì il 7 ottobre 1951 a Suva contro la Nuova Zelanda, da cui fu sconfitta per 6-4, con tripletta del neozelandese Jock Newall. L'anno dopo la Nuova Zelanda tornò a giocare alle Figi contro la nazionale locale, battendola in tutte e tre le partite, nella seconda delle quali per 9-0[2].

Nel 1963 la locale federcalcio si affiliò alla FIFA. La squadra tornò a giocare in occasione dei Giochi del Sud Pacifico del 1963 organizzati in casa, a Suva, dove sconfisse per 3-1 la Papua Nuova Guinea il 29 agosto[2] e per 5-0 le Isole Salomone il 5 settembre, prima di essere battuta per 2-8 il 7 settembre dalla Nuova Caledonia[2].

Dopo aver mancato l'edizione del 1966, fu presente all'edizione 1969 dei Giochi del Sud Pacifico, a Port Moresby. Si piazzò quarta nel girone da sei, dopo aver perso contro la Papua Nuova Guinea la finale per il terzo posto. Due anni dopo terminò all'ultimo posto il girone con due sconfitte contro Nuova Caledonia e Nuove Ebridi, ma concluse al quinto posto dopo aver sconfitto le Isole Cook nella finale per il quinto posto.

Prime partecipazioni alla Coppa d'Oceania e alle qualificazioni mondiali (1973-1981)[modifica | modifica wikitesto]

Come membro della Oceania Football Confederation, le Figi parteciparono alla prima edizione della Coppa d'Oceania, svoltasi nel 1973 in Nuova Zelanda, dove non vinsero nessuna partita delle quattro giocate, segnando 2 gol e subendone 13. Ai Giochi del Sud Pacifico 1975 la squadra, guidata dal commissario tecnico francese Sashi Mahendra Singh giunse in semifinale, dove perse contro Tahiti, prima di uscire sconfitta (di misura) anche dalla finale per il terzo posto contro le Isole Salomone.

Nel 1977 la squadra figiana fu affidata al CT John Lal, che esordì in una partita non ufficiale contro Taiwan terminata 2-2. La compagine taiwanese si era recata nelle Figi per disputare il proprio match di qualificazione al campionato del mondo 1978 contro l'Australia, stante la decisione del governo australiano di non concedere il visto ai calciatori taiwanesi sul suolo australiano. Australia e Taiwan si affrontarono dunque nella città figiana di Ba.

Il 19 marzo 1977, dopo aver battuto per 3-0 Taiwan a Ba, l'Australia affrontò in amichevole le Figi a Buckhurst Park. Pur privi di sette calciatori del Ba F.C., impegnati in una tournée in Nuova Zelanda, i figiani resistettero per quarantacinque minuti di gioco agli attacchi dell'Australia, prima di cogliere una clamorosa vittoria grazie ad un gol nel secondo tempo del debuttante Jimmy Okete.

Agli ordini dell'allenatore figiano Moti Musadilal, la nazionale subì due larghe sconfitte (0-3 e 0-6) contro la Nuova Zelanda, il 19 giugno e il 1º luglio 1979. Partecipò poi alla sesta edizione dei Giochi del Sud Pacifico, organizzati in casa. Dopo un pareggio a reti bianche contro la Papua Nuova Guinea, i figiani batterono Kiribati per 24-0, stabilendo un nuovo record per la squadra. Dewan Chand fu autore di otto reti e Farouk Janeman di sette. Superate agilmente Wallis e Futuna ai quarti di finale (5-0), in semifinale le Figi prevalsero contro le Isole Salomone dopo i tempi supplementari grazie alla doppietta di Dewan Chand. Nella finale del Buckhurst Park, di fronte a 22 000 spettatori, persero poi per 3-0 contro Tahiti (doppietta di Errol Bennett).

Nel 1980, dopo due sconfitte in amichevole contro la Nuova Zelanda, la squadra si presentò per la seconda volta alla Coppa d'Oceania agli ordini di Sashi Mahendra Singh. Battute le Isole Salomone per 3-0 e, per la prima volta nella loro storia, la Nuova Zelanda per 4-0, uscirono sconfitti per 6-3 contro Tahiti e terminarono il girone al secondo posto. La finale per il terzo posto li vide soccombere per 2-0 contro la Nuova Caledonia. Sashi Mahendra Singh fu destituito dal presidente federale per sopraggiunti limiti di età, ritenuta troppo avanzata.

Nel 1981 le Figi esordirono nelle qualificazioni alla Coppa del mondo sotto la guida del commissario tecnico inglese Wally Hughes, assunto con un salario di 500 dollari figiani a settimana. Nei quattro incontri eliminatori per Spagna 1982 giocati a domicilio i figiani persero per 4-0 contro la Nuova Zelanda, per 4-1 contro l'Australia, pareggiarono contro l'Indonesia e vinsero per 2-1 contro Taiwan. Il girone di ritorno vide le Figi pareggiare con Indonesia e Taiwan e perdere malamente contro l'Australia (10-0) e contro la Nuova Zelanda (13-0). Quella contro i neozelandesi, ad Auckland il 16 agosto 1981, rimane la sconfitta più larga subita dalle Figi nella loro storia (sei gol furono di Steve Sumner). Wally Hughes si dimise dopo la disfatta. Sotto la guida di Ram Vinod, le Figi concludono al sesto posto con due vittorie, un pari e tre sconfitte, i mini-Giochi del Sud Pacifico, disputatisi alle Isole Salomone sempre nel 1981[3].

Finali e vittorie ai Giochi del Sud Pacifico (1983-2003)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due anni senza disputare partite ufficiali, le Figi parteciparono, con un nuovo selezionatore, il tedesco Rudi Gutendorf, ai Giochi del Pacifico meridionale, con un nuovo schema di gioco, portato dal nuovo commissario tecnico. Impostisi per 10-0 sulle Isole Salomone e per 6-0 su Vanuatu, in semifinale i figiani batterono la Nuova Caledonia per 3-2, approdando alla finale contro Tahiti persa per 1-0, finale che non venne completata a causa delle proteste vibranti dei giocatori e della panchina delle Figi.

Con il commissario tecnico Billy Singh, figlio di SM Singh, la squadra giocò poi due amichevoli contro la Nuova Zelanda nell'agosto 1981. La seconda di queste partite finì 1-1 e fu segnata da atti di violenza, che provocarono la sospensione della nazionale figiana, a cui venne impedito di organizzare partite internazionali sul proprio terreno. Nel maggio 1985 la nazionale figiana batté per 3-0 in casa gli inglesi del Newcastle Utd, che si trovava in tournée nella regione dell'Oceano Pacifico, poi perse la seconda partita per 2-0. Nel giugno seguente la squadra andò in tournée nel une tournée in Nuova Zelanda, dove subì tre sconfitte, poi, a luglio, fu battuto per tre volte da Tahiti in altrettante amichevoli.

Passata nuovamente nelle mani del CT Rudi Gutendorf nel gennaio 1987, la nazionale figiana tenne, nel marzo successivo, una disastrosa tournée nella regione australiana del Queensland, caratterizzata da intemperanze dentro e fuori dal campo. Il selezionatore lasciò il paese nel maggio seguente, in una situazione di caos determinata dal colpo di stato operato da Sitiveni Rabuka che mise fine alla monarchia e causò la messa al bando del paese dal Commonwealth, determinando nel contempo una grande immigrazione di indo-figiani. Con il calcio messo ai margini da questi eventi, la squadra rimase fuori dai Giochi del Pacifico meridionale del dicembre 1987, per poi tornare a giocare nell'ottobre 1988, sotto la guida di Billy Singh. In questa circostanza le Figi vinsero per la prima volta la Coppa di Melanesia, battendo per 3-1 in finale le Isole Salomone. Con due vittorie e un pareggio si conclusero, invece, le partite dei figiani contro la Nuova Zelanda svoltesi durante la tournée dei neozelandesi nelle Figi.

Nel novembre 1988 le Figi affrontarono l'Australia in una partita valida per l'andata dello spareggio di qualificazione al campionato del mondo 1990. Motivati da un premio di 500 dollari figiani e dall'entusiasmo dei 9.000 spettatori accorsi al Prince Charles Park in una giornata molto calda, i figiani, che nella circostanza potevano schierare la migliore formazione della propria storia, riuscirono nell'impresa di battere i più quotati Socceroos per 1-0. La gara di andata si risolse, tuttavia, in una disfatta per le Figi, che furono in balia degli avversari e non praticarono un gioco duro; dopo il quinto gol australiano, il capitano dell'Australia Charlie Yankos uscì dal campo a causa della frattura del naso.

Nel 1989 le Figi vinsero di nuovo la Coppa di Melanesia e nel 1990 si piazzarono terze nella competizione. Nel 1991 i figiani si aggiudicarono i Giochi del Pacifico meridionale per la prima volta, imponendosi in finale sulle Isole Salomone ai tiri di rigore (1-1 dopo i tempi supplementari). Nel 1992 rivinsero la Coppa di Melanesia e nelle eliminatorie del campionato del mondo 1994 si classificarono secondi nel gruppo B, venendo sconfitti solo dalla Nuova Zelanda, vincitrice del raggruppamento.

Finalisti dei Giochi del Pacifico meridionale del 1993 con il CT scozzese Danny McLennan, le Figi si piazzarono seconde nella Coppa di Melanesia 1994, qualificandosi così alla fase finale della Coppa d'Oceania 1996. Terzi classificati ai Giochi del Pacifico meridionale del 1997, i figiani passarono nuovamente nelle mani del CT Billy Singh, con cui la squadra fu subito eliminata nelle qualificazioni al campionato del mondo 1998. Nel 1998 la nazionale vinse la Coppa di Melanesia, qualificandosi alla fase finale della Coppa d'Oceania 1998: la competizione fu chiusa al terzo posto, alle spalle di Australia e Nuova Zelanda, grazie al successo contro Tahiti per 4-2. Nel 2000 il palmarès delle Figi si arricchì di un'altra Coppa di Melanesia, ma la squadra non prese poi parte alla fase finale della Coppa d'Oceania 2000, a causa di problemi politici sorti dopo un altro colpo di stato.

Dopo la tournée della Malaysia, che nelle Figi fu sconfitta in due dei tre incontri con la selezione di casa, le Figi iniziarono le eliminatorie delle campionato del mondo 2002 ottenendo ttre vittorie, tra cui una per 13-0 contro le Samoa, successo che è il più largo mai conseguito dalla nazionale figiana in una partita ufficiale. Il gruppo 1 fu chiuso con l'eliminazione, a causa del secondo posto dietro l'Australia dominatrice del girone e qualificata alla fase successiva. La partita contro gli australiani, vinta per 2-0 dai Socceroos, si disputò in un clima di tensione causato dalle sanzioni australiane comminate al nuovo governo figiano, con il CT australiano Frank Farina che accusò i giocatori avversari di aver morso e fatto male ai giocatori dell'Australia e il CT figiano Billy Singh che accusò l'Australia di aver sabotato la preparazione del match da parte dei figiani, rendendo complicato il contesto in cui si disputò la partita.

Nella Coppa d'Oceania 2002 la squadra si piazzò al terzo posto nel proprio girone, venendo sconfitta per 8-0 dall'Australia (quadripletta di Joel Porter). Billy Singh fu dunque destituito dall'incarico e rimpiazzato dall'australiano Les Scheinflug, rimasto in carica per poco tempo, prima dell'arrivo del connazionale Tony Buesnel, il quale assunse l'incarico di CT delle Figi in vista dei Giochi del Pacifico meridionale del 2003, organizzati in casa. In questa competizione la selezione figiana, composta essenzialmente da giovani, ottenne il successo, battendo in finale la Nuova Caledonia e piazzando il proprio attaccante Esala Masi al primo posto della classifica dei macatori (sette furono i suoi gol nella partita vinta per 12-0 contro Kiribati).

Alti e bassi(2003-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 la nazionale vince i Giochi del Pacifico, per la seconda volta nella storia. Alla Coppa delle Nazioni Oceaniche 2004 si classifica quarta su sei, con 4 punti in cinque partite. Ai giochi del Pacifico 2007 giunge secondo. Nella Coppa delle Nazioni oceaniche, nonostante il terzo posto su quattro, ottiene 7 punti in sei partite e va segnalato la vittoria per 2-0 contro la Nazionale di Calcio della Nuova Zelanda . Le edizioni dei Giochi del Pacifico 2011 e 2015 terminano entrambe al quarto posto. Alla Coppa delle Nazioni Oceaniche 2012 ha un rendimento molto scarso, soli 2 punti in 3 partite. Alla Coppa delle Nazioni Oceaniche 2016 arriva terza nel proprio girone, e si qualifica al terzo turno delle qualificazioni al Mondiale di Calcio 2018, in Russia. Termina però terza ed ultima nel proprio girone, con tre sconfitte e un pareggio. Nel 2016 la Nazionale Olimpica ha partecipa a Rio 2016,concludendo al primo turno.

Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Uruguay Uruguay Non partecipante - - - -
1934 Italia Italia Non partecipante - - - -
1938 Francia Francia Non partecipante - - - -
1950 Brasile Brasile Non partecipante - - - -
1954 Svizzera Svizzera Non partecipante - - - -
1958 Svezia Svezia Non partecipante - - - -
1962 Cile Cile Non partecipante - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Non partecipante - - - -
1970 Messico Messico Non partecipante - - - -
1974 bandiera Germania Ovest Non partecipante - - - -
1978 Argentina Argentina Non partecipante - - - -
1982 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1986 Messico Messico Non partecipante - - - -
1990 Italia Italia Non qualificata - - - -
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -
2018 Russia Russia Non qualificata - - - -
2022 Qatar Qatar Non qualificata - - - -

Coppa delle nazioni oceaniane[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1973 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Primo turno 0 0 4 2:13
1980 Nuova Caledonia Nuova Caledonia Quarto posto 2 0 2 11:9
1996 Nessun paese ospitante Non qualificata - - - -:-
1998 Australia Australia Terzo posto Bronzen medaille.svg 2 0 2 8:6
2000 Polinesia francese Polinesia francese Qualificata ma esclusa per disordini civili - - - -:-
2002 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Primo turno 1 0 2 2:10
2004 Australia Australia Quarto posto 1 1 3 3:10
2008 Nessun paese ospitante Terzo posto Bronzen medaille.svg 2 1 3 8:11
2012 Isole Salomone Isole Salomone Primo turno 0 2 1 1:2
2016 Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea Primo turno 1 0 2 4:6

Giochi del Sud Pacifico[modifica | modifica wikitesto]

  • 1963 - Secondo posto
  • 1966 - Non qualificata
  • 1969 - Quarto posto
  • 1971 - Primo turno
  • 1975 - Quarto posto
  • 1979 - Secondo posto
  • 1983 - Secondo posto
  • 1987 - Non qualificata
  • 1991 - Vincitore
  • 1995 - Terzo posto
  • 2003 - Vincitore
  • 2007 - Secondo posto
  • 2011 - Quarto posto
  • 2015 - Quarto posto

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

Esala Masi 52
Roy Krishna 41
Taniela Waqa 27
Malakai Kainihewe 27
Simione Tamanisau 26
Pita Baleitoga 19
Alvin Singh 19
Malakai Tiwa 17
Osea Vakatalesau 15
Veresa Toma 14

Reti[modifica | modifica wikitesto]

Esala Masi 33
Roy Krishna 29
Osea Vakatalesau 14
Veresa Toma 10
Shailemdra Lal 7
Maciu Samaidrawa Dunadamu 7
Seveci Rokotakala 5
Laisiasa Gataurua 5
Malakai Tiwa 5
Pita Rabo 5

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Coppa d'Oceania 1973
Buksh, 2 Farook, 3 Foster, 4 Gock, 5 Kawatevu, 6 Koi, 7 Krishna Chotka, 8 Kurivitu, 9 Lai, 10 Lee, 11 Naicovu, 12 Rounds, 13 Sami Sada, 14 Vacago, 15 Wai, 16 Waka, 17 Wakatawa, CT: Singh
Coppa d'Oceania 1998
Sevanaia, P Tuba, D Nabro, D Nasema, D Baleinuku, D Natasiwai, D Namaga, D Khan, C Kumar, C M. Masi, C Debalevu, C Seruvatu, A Lal, A Driu, A E. Masi, A Nabenu, A Kilaiwaca, A Biri, A Waga, CT: Singh


Coppa d'Oceania 2002
Tuba, 2 Vi. Toma, 3 Duguca, 4 Rokotakala, 5 Nasema, 7 M. Masi, 8 Baleinuku, 9 Bukalidi, 10 Doidoi, 11 Dau, 12 E. Masi, 13 Delai, 14 Namawa, 15 Bola, 16 Qereqeretabua, 17 Kainihewe, 18 Ve. Toma, 19 Sami, 20 Tavuyara, CT: Singh
Coppa d'Oceania 2004
Tamanisau, 2 Dau, 3 Raoma, 4 Avinesh, 5 Baleinuku, 6 Vesikula, 7 Morrel, 8 Kainihewe, 9 Vulivuli, 10 Ve. Toma, 11 Rabo, 12 Masi, 13 Waqa, 14 Dyer, 15 Kumar, 16 Vi. Toma, 17 Rokotakala, 18 Gataurua, 19 Duguca, 21 Erenio, 22 Sabutu, 23 Tuba, CT: Buesnel
Coppa d'Oceania 2008
Boletawa, P Sh. Kumar, P Mateinaaqara, P Tamanisau, D Ali, D Finau, D Kainihewe, D Kalou, D Kautoga, D Lal, D Nawatu, D Rao, D Singh, D Suwamy, D Tuvura, D Vula, D Waqa, C Baleitoga, C M. Chand, C R. Chand, C Erenio, C R. Kumar, C Sa. Kumar, C Rabo, C Tiwa, C Vesikula, A Dunadamu, A Dyer, A Krishna, A Manuca, A Naqeleca, A Vakatalesau, CT: Buzzetti
Coppa d'Oceania 2012
Tamanisau, 2 Suwamy, 3 Posiano, 4 Vula, 5 Waqa, 6 Singh, 7 Baleitoga, 9 Vakatalesau, 10 Avinesh, 11 Krishna, 12 Tekiate, 14 Tuilau, 15 Dunadamu, 16 Kautoga, 17 Smith, 18 Watkins, 19 Finau, 21 Tuinawaivuvu, 22 Draunibaka, 23 Mateinaaqara, CT: Buzzetti
Coppa d'Oceania 2016
Tamanisau, 2 Suwamy, 3 Tekiate, 4 Dreloa, 5 Matarerega, 6 Chand, 7 Baleitoga, 8 Hughes, 9 Krishna, 10 Verefou, 11 Jese, 12 Waranaivalu, 13 Tuinawaivuvu, 14 Sivoki, 15 Nabenia, 16 Tiwa, 17 Kerevanua, 18 Raura, 19 Makoe, 20 Naidu, 21 Singh, 22 Mateinaaqara, 23 Kautoga, CT: Farina

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti giocatori sono stati convocati per i Giochi del Pacifico 2019 dal 7 al 20 luglio ad Apia, nelle Samoa.

Presenze, reti e numerazione aggiornate al 20 luglio 2019.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Simione Tamanisau 5 giugno 1982 (40 anni) 39 -?
22 P Benaminio Mateinaaqara 19 agosto 1987 (34 anni) 23 -?
3 D Kavaia Rawaqa 20 settembre 1990 (31 anni) 21 0
5 D Remueru Tekiate 7 agosto 1990 (31 anni) 26 1
10 D Nicholas Prasad 7 dicembre 1995 (26 anni) 9 0
12 D Kishan Sami 13 marzo 2000 (22 anni) 13 1
18 D Laisenia Naioko 14 ottobre 1990 (31 anni) 22 0
19 D Peni Tuigulagula 8 marzo 1999 (23 anni) 4 0
6 C Zibraaz Sahib 9 settembre 1989 (32 anni) 14 0
7 C Dave Radrigai 15 marzo 1990 (32 anni) 25 2
13 C Malakai Rakula 16 maggio 1992 (30 anni) 7 3
15 C Ame Votoniu 12 agosto 1985 (36 anni) 15 1
16 C Isikeli Ratucava 6 novembre 1998 (23 anni) 3 0
17 C Patrick Joseph 3 maggio 1998 (24 anni) 10 1
20 C Savenaca Baledrokadroka 20 maggio 1999 (23 anni) 7 0
21 C Christopher Wasasala 31 dicembre 1994 (27 anni) 18 9
8 A Setareki Hughes 8 giugno 1995 (27 anni) 23 3
9 A Roy Krishna 30 agosto 1987 (34 anni) 41 29
11 A Tito Vodowaqa 9 aprile 1999 (23 anni) 5 6
14 A Samuela Drudru 30 aprile 1989 (33 anni) 12 4
23 A Rusiate Matarerega 17 gennaio 1993 (29 anni) 18 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 9 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2018).
  2. ^ a b c Fiji - International Results, RSSSF.
  3. ^ South Pacific Mini Games 1981 (Solomon Islands), RSSSF.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio