Ricki Herbert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ricki Herbert
Herbert1.jpg
Herbert nel 2008
Nazionalità Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Hamilton Wanderers
Ritirato 1989 - calciatore
Carriera
Squadre di club1
1978 Mount Wellington ? (?)
1979 Nelson United ? (?)
1980-1982 Mount Wellington ? (?)
1983 Sydney Olympic 23 (0)
1984 Auckland University ? (?)
1984-1986 Wolverhampton 45 (0)
1986-1989 Mount Wellington ? (?)
Nazionale
1980-1989 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 61 (7)
Carriera da allenatore
1990-1993 Papakura City
1993-1996 Papatoetoe
1996-1999 Central Utd
1999-2003 Nuova Zelanda Nuova Zelanda U-23
2003-2005 Nuova Zelanda Nuova Zelanda U-17
2005-2013 Nuova Zelanda Nuova Zelanda
2006-2007 NZL Knights
2007-2013 Well. Phoenix
2014-2015 NorthEast Utd
2015 Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea U-23
2015-2016Maldive Maldive
2017- Hamilton Wanderers
Palmarès
Coppa Oceania.svg Coppa d'Oceania
Oro 2008
Bronzo 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 marzo 2018

Richard Lloyd "Ricki" Herbert (Auckland, 10 aprile 1961) è un allenatore di calcio ed ex calciatore neozelandese, di ruolo difensore, tecnico degli Hamilton Wanderers.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

A livello di club ha militato principalmente in squadre neozelandesi, in particolare il Mount Wellington, con il quale ha vinto 3 campionati nazionali e due Chatham Cup (la coppa nazionale). Dal 1984 al 1986 ha giocato anche in Inghilterra con il Wolverhampton Wanderers, voluto da Tommy Docherty, che lo aveva in precedenza allenato nel Sydney Olympic, con cui vinse il campionato australiano nel 1983. Ciononostante, l'esperienza inglese fu negativa, in quanto il Wolverhampton, in quel biennio, fu retrocesso per due volte di seguito.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1980 al 1989 è stato convocato nella Nazionale neozelandese, con la quale ha collezionato 61 presenze e segnato 7 gol[1][2]. Ha disputato tutte le 15 partite di qualificazione al campionato del mondo 1982 in Spagna, a cui ha preso parte. Nella partita iniziale persa con la Scozia entrò in campo come sostituto, ma nelle successive due partite contro Unione Sovietica e Brasile partì da titolare.[3]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Herbert iniziò ad allenare nel 1990 in Nuova Zelanda, guidando il Papakura City AFC, per proseguire con il Papatoetoe nel 1993. Nel 1996 passò al Central United, portandolo a metà classifica nel campionato neozelandese di quell'anno. Nel 1997 e nel 1998 guidò la squadra alla vittoria di due Chatham Cup e ad un secondo posto in campionato. Nel 1999 riuscì a far ottenere al Central United il titolo di campione della Nuova Zelanda, battendo in finale il Dunedin Technical per 3-1 ai tempi supplementari.

A seguito di questi risultati, nel 1999 fu nominato commissario tecnico della Nazionale neozelandese Under-23, al fine di qualificarla per le Olimpiadi di Sydney. Nel 2003 passò ad allenare la Nazionale neozelandese Under-17, mentre nel 2004 ritornò a guidare la Nazionale olimpica[4], ma fallì la qualificazione alle Olimpiadi di Atene.

Herbert è stato nominato commissario tecnico della Nazionale di calcio della Nuova Zelanda il 25 febbraio 2005 al posto di Mick Waitt (dopo esserne stato il suo assistente dal 2003), disputando la sua prima partita nel giugno 2005 in un'amichevole contro la Nazionale di calcio dell'Australia [5] Durante la sua gestione, la Nuova Zelanda ha ottenuto la sua prima vittoria in Europa, battendo nel maggio 2006 la Nazionale di calcio della Georgia per 3-1 in Germania[6], ed ha vinto la Coppa delle nazioni oceaniane 2008, che ne ha consentito la partecipazione alla Confederations Cup 2009.

Nel dicembre 2006, dopo la revoca della partecipazione alla A-League del New Zealand Knights FC da parte della Football Federation Australia, Herbert fu incaricato di gestire la squadra (poi sciolta) per le restanti 5 partite del campionato australiano. Nel 2007 fu successivamente nominato allenatore del Wellington Phoenix, mantenendo contemporaneamente la guida della nazionale neozelandese.

Il 14 novembre 2009 la sua nazionale ha battuto agli spareggi il Bahrain per 1-0 qualificandosi ai mondiali 2010 che si terranno in Sudafrica. Questo è il secondo mondiale disputato da Herbert. Il primo lo ha disputato da calciatore durante i mondiali 1982.

L'11 maggio 2010 ha reso nota la lista dei 23 convocati della nazionale neozelandese per i mondiali 2010.

Il 25 febbraio 2013, dopo 6 anni, ha abbandonato la panchina dei Wellington Phoenix, assumendo così in esclusiva il comando della nazionale neozelandese, ma nel novembre dello stesso anno ha rassegnato anche lì le dimissioni dopo la sconfitta per 4-2 subita contro il Messico nello spareggio interzona valido per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2014.

Il 19 agosto 2014 è stato nominato allenatore del North East United Football Club nella stagione inaugurale dell'Indian Super League.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mount Wellington: 1980, 1982
Mount Wellington: 1980, 1982, 1986
Sydney Olympic: 1983

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatore giovane neozelandese dell'anno: 1980[7]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Central United: 1997, 1998
Central United: 1999

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nuova Zelanda: 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Allenatore neozelandese dell'anno: 1
2007[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A-International Appearances - Overall, The Ultimate New Zealand Soccer Website. URL consultato l'11 giugno 2009.
  2. ^ A-International Scorers - Overall, The Ultimate New Zealand Soccer Website. URL consultato l'11 giugno 2009.
  3. ^ NZ 1982 World Cup, New Zealand Football. URL consultato l'11 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2008).
  4. ^ Head Coach Ricki Herbert Comments Archiviato il 22 luglio 2008 in Internet Archive.
  5. ^ Herbert Takes the Reins Archiviato il 5 dicembre 2008 in Internet Archive.
  6. ^ Ecstasy for All Whites as Coveny Double Sinks Georgia Archiviato il 4 giugno 2010 in Internet Archive.
  7. ^ a b Honours Lists, The Ultimate New Zealand Soccer Website. URL consultato il 6 agosto 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]