Elezioni regionali nel Lazio del 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni regionali italiane del 2005
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Data 3, 4 aprile 2005
2june2006 035.jpg Francesco Storace (2006).jpg
Candidati Piero Marrazzo Francesco Storace
Partito Indipendente Alleanza Nazionale
Coalizione L'Unione Casa delle Libertà
Voti 1 631 501
50,69 %
1 524 712
47,37 %
Seggi
43 / 70
28 / 70
Lazio 2005 Partiti.png
Lazio 2005 Coalizioni.png
Presidente uscente
Francesco Storace (AN)
Left arrow.svg 2000 2010 Right arrow.svg

Le elezioni regionali italiane del 2005 nel Lazio si sono tenute il 3 e 4 aprile. Esse hanno visto la vittoria di Piero Marrazzo, sostenuto da L'Unione, che ha sconfitto il presidente uscente Francesco Storace, sostenuto dalla Casa delle Libertà.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Candidati e Liste Voti % Seggi
Piero Marrazzo (Marrazzo Presidente) 1 631 501 50,69 14
Uniti nell'Ulivo 748 756 27,04 16
Lista civica Piero Marrazzo 186 740 6,75 4
Partito della Rifondazione Comunista 162 775 5,88 3
Federazione dei Verdi 73 045 2,64 2
Partito dei Comunisti Italiani 64 676 2,34 1
Popolari UDEUR 46 243 1,67 1
Italia dei Valori 28 600 1,03 1
Consumatori Uniti 18 163 0,66 -
Forza Roma 10 336 0,37 -
Avanti Lazio 3 285 0,12 -
Francesco Storace (Per il Lazio) 1 524 712 47,37 1
Alleanza Nazionale 468 679 16,93 10
Forza Italia 425 128 15,35 9
Unione dei Democratici Cristiani e di Centro 217 390 7,85 4
Lista Storace 195 356 7,05 4
Nuovo PSI 30 429 1,10 -
Il Trifoglio 15 763 0,57 -
Movimento Idea Sociale 12 611 0,46 -
Partito Repubblicano Italiano - Partito Liberale Italiano 11 763 0,42 -
Partito Pensionati 7 788 0,28 -
Lista Consumatori 4 207 0,15 -
Costituente Democratica 2 915 0,11 -
Alessandra Mussolini 62 498 1,94 -
Alternativa Sociale 32 541 1,18 -
Lista Quadrifoglio 1 908 0,07 -
Totale alle liste 2 769 097 100,00 55
TOTALE 3 218 711 100,00 70

A seguito delle dimissioni di Marrazzo, avvenute il 27 ottobre 2009, le sue funzioni sono state assunte dal vicepresidente della Regione, Esterino Montino; il mancato ricorso alle elezioni anticipate è da ricollegarsi alla vicinanza di tempo con la tornata generale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]