Elezioni regionali in Sicilia del 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana si sono volte il 9 giugno 1963. L'affluenza è stata dell'81,4%.

Il rafforzamento della Democrazia Cristiana e il contemporaneo arretramento di PCI, PSI, PSDI e USCS porteranno nel 1964 alla caduta del presidente Giuseppe D'Angelo (fautore del centro-sinistra, in carica dal 1961) e alla nomina di Francesco Coniglio, il quale ritornò alla formula brevemente centrista per poi costituire il secondo governo (XX della Regione Siciliana di nuovo con lo schema del centro-sinistra e la piena partecipazione del PSI insieme alla DC.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Partiti voti voti (%) seggi
Democrazia Cristiana (DC) 979.439 42,1% 37
Partito Comunista Italiano (PCI) 561.795 24,1% 22
Partito Socialista Italiano (PSI) 231.038 9,9% 11
Partito Liberale Italiano (PLI) 181.469 7,8% 6
Movimento Sociale Italiano (MSI) 168.850 7,2% 7
Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) 90.845 3,9% 3
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 35.274 1,5% 2
Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 32.731 1,4% 2
Unione Siciliana Cristiano Sociale 17.569 0,8% -
Movimento per l'Indipendenza della Sicilia (MIS) 2.394 0,1% -
Altre liste 27.696 1,2% -
Totale 2.329.100 100,00 90