Colturano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Colturano
comune
Colturano – Stemma
Colturano – Bandiera
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Lombardia
Città metropolitana Milano
Amministrazione
SindacoGiulio Enrico Maria Guala (lista civica) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°23′N 9°20′E / 45.383333°N 9.333333°E45.383333; 9.333333 (Colturano)
Altitudine90 m s.l.m.
Superficie4,16 km²
Abitanti2 033[1] (31-12-2021)
Densità488,7 ab./km²
FrazioniBalbiano
Comuni confinantiDresano, Mediglia, Melegnano, San Giuliano Milanese, Tribiano, Vizzolo Predabissi
Altre informazioni
Cod. postale20075
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT015082
Cod. catastaleC908
TargaMI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 404 GG[3]
Nome abitanticolturanesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Colturano
Colturano
Colturano – Mappa
Colturano – Mappa
Posizione del comune di Colturano nella città metropolitana di Milano
Sito istituzionale

Colturano (Colturan in milanese, AFI: [kultyˈrãː]) è un comune italiano di 2 033 abitanti[1] della città metropolitana di Milano in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Colturano è una località agricola di antica origine.

In età napoleonica (1809-16) Colturano fu frazione di Mediglia, recuperando l'autonomia con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone sono stati concessi con DPR del 25 novembre 1976.

«D'oro, alla cicogna passante su una marcita, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è costituito da un drappo di giallo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2014 gli stranieri residenti nel comune di Colturano sono 155 e costituiscono il 7,46% della popolazione totale[5]. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:[5]

  1. Romania, 37 1,78%
  2. Filippine, 26 1,25%
  3. Marocco, 15 0,72%
  4. Albania, 8 0,39%
  5. Perù, 7 0,34%
  6. Egitto, 6 0,29%
  7. Bulgaria, 5 0,24%

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1932 il centro abitato di Colturano è sede di una parrocchia dedicata a Sant'Antonino; fino al 1989 essa apparteneva all'arcidiocesi di Milano, in tale anno passò alla diocesi di Lodi.[6]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende il centro abitato di Colturano, la frazione di Balbiano e le località di Industrie e Municipio[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2021 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b Statistiche demografiche ISTAT Stranieri al 31 dicembre 2014, su demo.istat.it, Istituto nazionale di statistica. URL consultato il 17 giugno 2015.
  6. ^ Parrocchia di Sant'Antonino 1932 - [1989], su lombardiabeniculturali.it.
  7. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia