Locate di Triulzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Locate di Triulzi
comune
Locate di Triulzi – Stemma
Locate di Triulzi – Bandiera
Locate di Triulzi – Veduta
Locate di Triulzi – Veduta
Incrocio via Roma, via Diaz, via Giardino
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Lombardia
Città metropolitana Milano
Amministrazione
SindacoDavide Serranò (lista civica) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate45°21′N 9°13′E / 45.35°N 9.216667°E45.35; 9.216667 (Locate di Triulzi)
Altitudine96 m s.l.m.
Superficie12,61 km²
Abitanti10 289[1] (30-4-2023)
Densità815,94 ab./km²
FrazioniGnignano, Moro
Comuni confinantiCarpiano, Opera, Pieve Emanuele, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, Siziano (PV)
Altre informazioni
Cod. postale20085
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT015125
Cod. catastaleE639
TargaMI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 404 GG[3]
Nome abitantilocatesi
Patronosan Vittore
Giorno festivo26 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Locate di Triulzi
Locate di Triulzi
Locate di Triulzi – Mappa
Locate di Triulzi – Mappa
Posizione del comune di Locate di Triulzi nella città metropolitana di Milano
Sito istituzionale
Bandiera del comune di Locate

Locate di Triulzi (Locaa in dialetto milanese[4], AFI: [luˈkɑː]) è un comune italiano di 10 289 abitanti[1] della città metropolitana di Milano in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Locate di Triulzi, insieme alle vicine Pieve Emanuele e Carpiano, è l'ultimo paese della zona sud/sud-est della città metropolitana di Milano, infatti dopo di esso inizia la provincia di Pavia lungo la ex statale 412 che porta in Val Tidone, nell'immediato Appennino piacentino. Il comune, inserito nel Parco Agricolo Sud Milano, ha un'altimetria che varia tra un massimo di 98 metri nella zona nord ed un minimo di 70 metri all'interno della Valle delle Volpi, lungo il Lambro Meridionale; Locate Triulzi infatti, come d'altra parte Pieve Emanuele, detiene il punto di altimetria più bassa dell'intera provincia di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Locate (Terra sull'acqua) deriva dal celtico, popolo che diede vita ai primi insediamenti nel 600 a.C. In età antica vi erano due nuclei: Locate San Vittore e Locate Sant'Alessandro; i due nuclei si fonderanno successivamente. Il borgo creatosi fu ceduto da Ottone III tra il X e l'XI secolo alla canonica di San Giovanni di Monza per poi passare sotto il potere dei Visconti. Tra il XIV e il XV secolo il paese passò invece nelle mani dei Trivulzio che ebbero un impatto importante sul territorio facendosi carico di diverse bonifiche di terreni da loro acquistati, oltre che sul nome del borgo: Triulzi altro non era che un modo popolaresco per chiamare i Trivulzio. Altra famiglia che acquistò un gran numero di terreni di Locate ed ebbe un'influenza su Locate, seppur minore, fu quella degli spagnoli Salazar. Grazie alla presenza della famiglia Trivulzio, Locate godette di una propria autonomia nei confronti di Milano. Una figura importante della famiglia per Locate fu senza dubbio Cristina di Belgioioso (1808-1871) che contribuì all'istituzione di asili, scuole e parco.

Inserito nel dipartimento del Ticino nel 1797, nel 1862 il comune di Locate assunse la nuova denominazione di "Locate di Triulzi".[5]

Il paese ha avuto fin dalla sua fondazione uno sviluppo legato all'agricoltura e ha conosciuto soltanto nel XX secolo un processo di industrializzazione, oltre che a un ammodernamento delle infrastrutture che lo dotò anche di una stazione ferroviaria. Attualmente a Locate di Triulzi ha sede Scalo Milano, costruito al posto di alcune fabbriche dismesse e inaugurato nel 2016, è uno dei principali luoghi dedicati allo shopping nella città metropolitana di Milano.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

«Troncato: nel 1° d'argento, al castello di rosso, murato di nero, aperto del campo e finestrato di nero; nel 2° d'azzurro, alla testa umana a tre volti al naturale, coronata di una corona marchionale d'oro.»

Lo stemma di Locate di Triulzi è stato concesso con regio decreto del 30 dicembre 1940[6] e presenta nella parte superiore una fortezza, probabilmente a ricordare i due castelli delle famiglie Trivulzio e Salazar presenti nel paese. È un riferimento ai Trivulzio la testa umana a tre volti coronata d'oro su sfondo blu nella parte inferiore dello stemma. Il gonfalone è un drappo di bianco.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa parrocchiale di San Vittore
Castello Trivulzio

Edificato nel XIV secolo, il cui ultimo abitante illustre fu la principessa Cristina Trivulzio di Belgioioso, che lo lasciò in eredità alla figlia Maria nel 1871. Da allora fu affittato e poi suddiviso in molti appartamenti privati.

Chiesa di Santa Maria della Fontana

Tra Locate di Triulzi e Pieve Emanuele, sulla sponda destra del Lambro, sul lato sinistro della profonda valle, scavata nella pianura dalle acque del Lambro meridionale, sorge il santuario di Santa Maria della Fontana, o meglio sarebbe dire “alla Fonte, alla Sorgente” (ad Fontem), costituito da tre chiese sovrapposte. Sin da lontano si vede svettare lo snello campanile, alto quasi 35 metri, proprio sul ciglio del terrazzo fluviale. Il santuario fu costruito sopra una fonte risorgiva. In origine, forse sin dal XIII secolo, era stato eretto un tabernacolo dedicato alla Madonna, sul margine della valle del Lambro, presso una fonte o risorgiva naturale.

Campanile del Santuario di Santa Maria della Fontana

Alle acque di quel luogo dovevano essere attribuite proprietà miracolose, ma non si trova traccia documentata d’un miracolo specifico, che possa aver dato inizio alla fama del santuario. Gran parte del territorio di Locate appartenne sin dal XIV secolo alla nobile famiglia milanese dei Trivulzio, della quale si hanno notizie sin dal 941. Nel 1277 i Trivulzio sono menzionati tra le duecento famiglie patrizie milanesi, nella Matricula Nobilium Familiarum dell’arcivescovo Ottone Visconti. Nel XV secolo i rami della casata erano diversi, insigniti di parecchie proprietà feudali. Dal 1410 in poi i Trivulzio strinsero – a più riprese – legami di parentela con i Barbiano di Belgioioso e vissero in prosperità alla corte degli Sforza, per poi passare al servizio dei re di Francia, nel periodo in cui questi rivendicavano in eredità il Ducato di Milano.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2022 la popolazione straniera era di 1.286 persone, pari all'11,62% dei residenti.[8]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Locate di Triulzi è connessa con le città di Milano e Pavia grazie alla linea S13 del servizio ferroviario suburbano di Milano che effettua una fermata nella stazione del paese.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 giugno 2012 Severino Carlo Preli Lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bilancio demografico mensile anno 2023 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 358, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ Regio decreto 19 ottobre 1862, n. 934, in materia di "Decreto che autorizza vari Comuni della Provincia di Milano ad assumere una nuova denominazione."
  6. ^ Locate Triulzi, su Archivio Centrale dello Stato. URL consultato il 7 settembre 2023.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ demo.istat.it, <l=it&a=2022&i=P03 https://demo.istat.it/app/?<l=it&a=2022&i=P03.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Novelli, Memorie Storiche di Locate Triulzi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia
Controllo di autoritàVIAF (EN239219337 · GND (DE4797597-0