Università Ca' Foscari Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università Ca' Foscari Venezia
Logo Università Ca' Foscari Venezia.svg
Stato Italia Italia
Città Venezia
Nome latino Venetiarum Universitas in Domo Foscari
Fondazione 1868
Tipo Statale
Rettore Carlo Carraro (uscente)

Michele Bugliesi (dal 1 ottobre 2014)

Studenti 19 480 (a.a. 2013/14[1])
Sito web www.unive.it
 

L'Università Ca' Foscari è un'università italiana con sede a Venezia, presso Ca' Foscari, palazzo gotico affacciato sul Canal Grande. Nasce nel 1868 come prima Business School d'Italia[2] e seconda d'Europa[3].

Nel 2013 è stata inclusa tra le Top 200 università al mondo dal QS World University Rankings by subject[4][5].

L'ateneo conta circa 20.000 studenti[6] e la sua offerta formativa e di ricerca si articola in 4 grandi aree: economica, linguistica, umanistica e scientifica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

L'università Ca' Foscari venne fondata nel 1868 come "Scuola superiore di commercio" da Luigi Luzzatti, rinomato economista, Edoardo Deodati, vicepresidente della provincia di Venezia, e Francesco Ferrara, senatore del Regno d'Italia, economista di stampo liberista e primo direttore della scuola. La scuola fu la prima istituzione italiana ad occuparsi dell'istruzione superiore in ambito commerciale ed economico[3].

La scuola si proponeva di fornire ai commercianti un'adeguata preparazione teorica e di formare i futuri professori di materie economiche degli istituti di istruzione secondaria. Si ispirò al modello dell'Istituto superiore di commercio di Anversa, che dal 1853 affiancava all'insegnamento teorico quello pratico. Fin dalla sua nascita comprese l'insegnamento delle lingue straniere, sia occidentali che orientali, il cui approfondimento era considerato fondamentale completamento dello studio delle discipline economiche.

Nei primi anni di vita della scuola vennero attivati tre principali indirizzi di studio:

Tra prima e seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale la Scuola superiore di commercio venne temporaneamente trasferita a Pisa.

Nel 1925, durante il fascismo, l'allora direttore Gino Luzzatto venne sollevato dalla carica e nel 1926 Silvio Trentin perse la cattedra di diritto amministrativo per aver manifestato la propria opposizione al regime. Nel 1938 Gino Luzzatto venne allontanato dall'insegnamento a seguito della promulgazione delle leggi razziali.

Nel 1934 il titolo di direttore della scuola venne sostituito da quello di rettore. Nel 1935, con la nascita della Facoltà di Economia e Commercio, la Scuola divenne a pieno titolo un'università statale, mentre l'anno successivo ottenne l'autorizzazione ufficiale a rilasciare Lauree in Lingue e Letterature Moderne.

Durante la seconda guerra mondiale Ca' Foscari continuò senza interruzioni le proprie attività, aiutata dal fatto che il centro storico di Venezia fu risparmiato dai bombardamenti.

Nel 1943, dopo la caduta del fascismo, si votò per il rientro di Trentin e Luzzatto e quest'ultimo fu rieletto rettore nel 1945.

Dal secondo dopoguerra a oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1954 fu istituzionalizzata la Facoltà di Lingue e letterature straniere (la prima in Italia)[3], mentre nel 1964 nacque il corso di laurea in Lingue e letterature orientali e con esso iniziarono gli insegnamenti di arabo, cinese, giapponese, ebraico, hindi, turco e iranico, lingue che in parte erano presenti a Ca' Foscari fin dalle sue origini.

Nel 1962 l'istituto ottenne lo status giuridico di università degli studi.

Nel 1969 nacquero le facoltà di Lettere e filosofia e di Chimica industriale.

Nell'anno accademico 2012-13 gli studenti iscritti a Ca' Foscari sono stati 18.829[6], dei quali circa 6000 nuovi immatricolati. Nell'anno solare 2012 hanno conseguito il titolo a Ca' Foscari circa 3800 laureandi[7].

Organizzazione e offerta didattica[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari, entrata principale

Dall'anno accademico 2011-12 Ca' Foscari è organizzata in 8 dipartimenti[8] e 4 scuole interdipartimentali. A completare l'offerta formativa sono attive la Summer school, la Challenge School, la Graduate School e, dal 2012, il collegio internazionale[9].

L'offerta didattica 2014-15 è articolata in 15 corsi di laurea triennale e 29 corsi di laurea magistrale. L'offerta post-lauream propone invece 36 master universitari e diversi percorsi di dottorato all'interno della scuola dottorale di ateneo (Ca' Foscari Graduate School)[10].

L'offerta didattica di Ca' Foscari include anche numerosi Double/Joint Degree, cioè corsi di studio a titolo multiplo o congiunto progettati con altri atenei stranieri e arricchiti da periodi di mobilità per studenti e docenti. L'Ateneo offre inoltre lauree, master, dottorati di ricerca o singoli insegnamenti in lingua inglese[11].

Dipartimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari, facciata sul Canal Grande

Scuole Interdipartimentali[modifica | modifica wikitesto]

  • Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali - c/o Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
  • Scuola in Relazioni internazionali - c/o Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
  • Scuola in Servizio Sociale e Politiche Pubbliche - c/o Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
  • Scuola in Studi Asiatici e Gestione Aziendale - c/o Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea

Scuole di Ateneo[modifica | modifica wikitesto]

  • Ca' Foscari Challenge School (CFCS)
  • Ca' Foscari Graduate School - Scuola Dottorale di Ateneo
  • Ca' Foscari Summer School (CFSS)

Altre Scuole[modifica | modifica wikitesto]

  • Scuola in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali

Collegio Internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il Collegio Internazionale Ca' Foscari è una scuola superiore universitaria dedicata a studenti italiani e stranieri particolarmente meritevoli e dotati di talento[12]. Offre corsi aggiuntivi in lingua inglese e residenzialità presso l'isola di San Servolo a Venezia. L’ammissione avviene annualmente tramite una selezione per titoli ed esami.

Fondazione Ca' Foscari[modifica | modifica wikitesto]

La Fondazione Università Ca' Foscari Venezia è nata nel novembre 2010 per potenziare, valorizzare e sviluppare le attività dell'Ateneo[13].

Il presidente della Fondazione è il rettore di Ca' Foscari.

Ricerca[modifica | modifica wikitesto]

La ricerca si sviluppa negli 8 dipartimenti, nelle scuole e nei centri di Ateneo e viene sostenuta da risorse interne, da fondi europei e nazionali, da una capillare rete di piccole, medie e grandi imprese attive nel mondo e nel territorio. L'università inoltre collabora con diverse associazioni e istituzioni nei settori della ricerca, della didattica e dell'informazione scientifica e svolge attività di ricerca, consulenza e formazione per enti esterni[14]. L'ateneo è membro della Venice International University (VIU), partecipa al Consorzio Venezia Ricerche (CVR)[15] e al Parco scientifico e tecnologico Vega.

Centri[16][modifica | modifica wikitesto]

Campus Economico, San Giobbe
  • Ca' Foscari Competency Centre (CFCC)
  • Centro di Ricerca sulla Didattica delle Lingue
  • Centro Interdipartimentale di Servizi per le Discipline Sperimentali
  • Centro Interdisciplinare Studi Balcanici e Internazionali
  • Centro Internazionale di Studi sull'Economia Turistica
  • Centro Interuniversitario di Studi Veneti
  • Centro Linguistico di Ateneo - CLA[17]
  • Centro Studi sui Diritti umani
  • Centro Studi sulle Arti della Russia
  • Istituto Confucio Venezia
  • Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali - CNR
  • Venice Centre for Climate Studies

Centri Interateneo[18][modifica | modifica wikitesto]

  • Centro Europeo Interuniversitario di Ricerca - European Center for Living Technology
  • Centro Interuniversitario di Studi sull'Etica

Edizioni Ca' Foscari[modifica | modifica wikitesto]

Le Edizioni Ca' Foscari (ECF) pubblicano riviste e collane monografiche in formato digitale in tutti gli ambiti della ricerca accademica. Tutte le pubblicazioni sono messe a disposizione via internet con accesso libero e gratuito, nell'intento di alimentare e favorire la libera condivisione del sapere[19].

Ca' Foscari Sostenibile[modifica | modifica wikitesto]

L'Università si dota di una Carta degli Impegni per la Sostenibilità in cui definisce le regole e gli obiettivi volti a minimizzare il proprio impatto sull'ambiente e sulle risorse naturali, ad aumentare la coesione sociale e a ridurre le disuguaglianze al suo interno, a favorire la crescita culturale e il progresso economico sostenibile del territorio.

(Statuto di Ateneo, art. 3, comma 3)[20]

L'8 luglio 2010 il Senato accademico ha approvato la prima Carta degli Impegni di Sostenibilità - CIS, documento che sintetizza gli impegni che l'ateneo si assume nella prospettiva della sostenibilità economica, sociale ed ambientale in un arco temporale triennale[21]. Ogni anno Ca' Foscari rinnova e aggiorna la Carta degli Impegni di Sostenibilità, nella quale vengono dichiarate le azioni che l'Ateneo intende intraprendere. Ogni anno pubblica il Report di sostenibilità, con l'obiettivo di rendere trasparenti e comprensibili le priorità e gli obiettivi dell'Ateneo, gli interventi programmati e realizzati e i risultati raggiunti con le attività di sostenibilità[22].

Certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design)[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Foscari, sede storica dell'Ateneo, ha ricevuto nel 2013 la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), diventando l'edificio più antico al mondo a cui è stato conferito questo riconoscimento internazionale[23][24]. La certificazione Leed, promossa dal U.S. Green Building Council, attesta il livello di sostenibilità di un edificio nelle attività di conduzione e nelle operazioni di gestione e manutenzione dell'immobile.

Attività culturali[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari Arti[modifica | modifica wikitesto]

Il portale online www.unive.it/arti raggruppa numerose attività promosse dall'Università Ca' Foscari in ambito artistico e culturale[25]:

  • Art Night: è la notte dell'arte di Venezia. Ideata e coordinata dall'Università Ca' Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia[26], coinvolge le istituzioni culturali della città in una maratona artistica che dura tutta la notte[27].
  • Cinema: dal 2011 Ca' Foscari organizza il Ca' Foscari Short Film Festival[28], contest internazionale di “corti” aperto alle scuole di cinema di tutto il mondo e primo festival di cinema in Europa concepito, organizzato e gestito direttamente da una università.
  • Esposizioni: l'Università Ca' Foscari realizza nei propri spazi espositivi mostre ed installazioni temporanee. Il principale spazio è quello di Ca' Giustinian dei Vescovi, la cui facciata sul Canal Grande è contigua a quella di Ca' Foscari[29].
  • Letteratura: dal 2008 l'Università Ca' Foscari organizza insieme al Comune di Venezia il Festival Internazionale di Letteratura Incroci di Civiltà. Il festival celebra la lunghissima tradizione di Venezia come crocevia di culture, persone, lingue e tradizioni mettendo in dialogo gli autori e i loro lettori intorno ai temi urgenti della contemporaneità[30].
  • MusicaCafoscari: Il progetto MusiCaFoscari ha preso l'avvio nel 2010 con lo scopo di divenire centro di produzione e diffusione della cultura musicale, in sinergia con le diverse realtà e istituzioni territoriali che operano nell'ambito della musica. MusiCaFoscari organizza workshop, concerti, laboratori e serate con alcuni protagonisti della musica sperimentale contemporanea[31]. A Ca' Foscari è inoltre attivo un Coro e un'Orchestra aperti a studenti, docenti e personale[32].
  • Radio Ca' Foscari: Nel 2007 è stata creata una web radio studentesca ("Radio Ca' Foscari"), aderendo al progetto Unyonair-radio24-Il Sole 24 ORE. La radio conta attualmente sulla collaborazione di un centinaio di studenti, con una produzione di dirette settimanali e di un palinsesto musicale in onda 24 ore su 24[33]. È presente in Twitter con il profilo @radiocafoscari.
  • Teatro: è uno spazio dedicato alla creatività contemporanea, a partire dalla sensibilità artistica di studenti e laureati dell'Ateneo e dei giovani del territorio, con una particolare attenzione alle produzioni e alla collaborazione con altri soggetti teatrali. Ogni anno ospita una stagione teatrale che rivolge uno sguardo alla società, invitando artisti della scena nazionale e internazionale. Il Teatro Ca' Foscari è aperto al Cantiere Ca' Foscari, che ogni anno presenta una produzione studentesca, e ai laboratori, in rapporto costante con la didattica e la ricerca dell'Ateneo[34].

Ca' Foscari sul web[modifica | modifica wikitesto]

Da agosto 2009 l'Università Ca' Foscari è presente su Facebook con la pagina ufficiale Università Ca' Foscari Venezia. Numerosi uffici e strutture dell'Ateneo sono a loro volta presenti su Facebook con le loro pagine istituzionali.

Ca' Foscari ha attivo il profilo Twitter Univ. Ca' Foscari (@CaFoscari).

Nel 2009 il rettore Carlo Carraro ha creato Parliamone. Il Blog del Rettore, uno spazio nel sito di Ateneo dedicato alla comunicazione, al confronto e allo scambio tra il rettore e la comunità cafoscarina.

YouCafoscari è il canale ufficiale dell'Università Ca' Foscari sulla piattaforma web YouTube.

Cafoscarini.it è un forum studentesco nato nel 2005 con il nome di UniEconomia.com e inizialmente dedicato ai soli studenti della facoltà di Economia. Dall'anno accademico 2010/2011 si è evoluto in Cafoscarini.it aprendosi a tutte le aree didattiche dell'ateneo. Tramite questo portale gestito da studenti per gli studenti, i Cafoscarini possono condividere informazioni sui corsi e gli insegnamenti, scambiare idee e dibattere su argomenti di loro interesse, arricchendo così la propria esperienza universitaria e rafforzando il legame tra studenti.

Attività sportive[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari Sport raccoglie, coordina e divulga le iniziative e le attività sportive organizzate e promosse dall'Ateneo dedicate agli studenti e al personale universitario[35].

Un equipaggio composto da studenti delle università veneziane Ca' Foscari e IUAV partecipa ogni anno, durante le Regata Storica, al Palio Remiero Internazionale delle Università su galeone[36].

CUS Venezia – Centro Sportivo Universitario[modifica | modifica wikitesto]

Il CUS Venezia Associazione Sportiva Dilettantistica è un Ente Sportivo Universitario nato nel 1977 che aderisce alla Federazione Nazionale CUSI. Propone numerose attività sportive, dalla palestra e campi all'aperto ai corsi di vela o sub[37].

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio "Luca Pacioli"[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 è stato istituito il Premio “Luca Pacioli”, con lo scopo di dare riconoscimento a personalità delle scienze, delle lettere, dell'economia e delle arti, che si siano distinte per particolari meriti negli ambiti delle discipline che si studiano e s'insegnano a Ca' Foscari, e che le abbiano integrate in percorsi di ricerca dalla forte valenza interdisciplinare. Nel corso degli anni il Premio "Luca Pacioli" è andato a:

Ca' Foscari Alumni[modifica | modifica wikitesto]

Ca' Foscari Alumni è l'Associazione ufficiale degli ex-studenti dell'Università Ca' Foscari gestita direttamente dall'Ateneo. Scopo dell'Associazione è quello di valorizzare l'identità dei laureati cafoscarini, creando un network di persone e competenze e promuovendo iniziative volte all'innovazione. L'Associazione è aperta a tutti coloro che hanno conseguito un titolo di studio presso l'Ateneo veneziano, oltre a tutti i Docenti e i Ricercatori di ruolo che vi insegnano o vi hanno insegnato[38].

Premio "Ca' Foscari Alumnus dell'Anno"[modifica | modifica wikitesto]

Istituito nel 2012 su iniziativa dell'Associazione Ca' Foscari Alumni, il Premio Ca' Foscari Alumnus dell'Anno viene assegnato ad un Alumnus di profilo junior che all'inizio della propria carriera abbia saputo produrre risultati eccellenti.

Nel corso degli anni il titolo di Alumnus dell'anno è andato a:

  • 2012: Marina Molin Pradel, filologa ed esperta archivista di testi antichi
  • 2013: Roberto Bonzio, giornalista, scrittore e multimedia storyteller

Premio "Ca' Foscari Alumnus alla Carriera"[modifica | modifica wikitesto]

Istituito nel 2013 su iniziativa dell'Associazione Ca' Foscari Alumni, il Premio Ca' Foscari Alumnus alla Carriera viene assegnato ad un Alumnus di profilo senior che abbia alle spalle una lunga carriera di successo.

  • 2013: Gabriella Battaini Dragoni

Persone legate a Ca' Foscari[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei direttori e dei rettori dal 1868 al 2014[modifica | modifica wikitesto]

Busti di personalità legate a Ca' Foscari: Carlo Combi, Edoardo Deodati, Rinaldo Furin
Direttori[modifica | modifica wikitesto]
Rettori[modifica | modifica wikitesto]
  • Carlo Alberto Dell'Agnola (1934-35)
  • Agostino Lanzillo (1935-1939)
  • Carlo Alberto Dell'Agnola (1939-1941)
  • Gino Zappa (1941-1942)
  • Alfonso de Pietri-Tonelli (1942-1945)
  • Italo Siciliano (pro-rettore con funzione di commissario all'amministrazione, 1945)
  • Gino Luzzatto (1945-1953)
  • Italo Siciliano (1953-1971)
  • Luigi Candida (1971-1974)
  • Feliciano Benvenuti (1974-1983)
  • Giovanni Castellani (1983-1992)
  • Paolo Costa (1992-1996)
  • Franco Gatti (prorettore, 1996-1997)
  • Maurizio Rispoli (1997-2003)
  • Paolo Cescon (2003)
  • Pier Francesco Ghetti (2003-2009)
  • Carlo Carraro (2009-2014, uscente)
  • Michele Bugliesi (dal 1 ottobre 2014)

Ex allievi celebri[39][modifica | modifica wikitesto]

Business[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Arengi Bentivoglio, Amministratore delegato di Fidia Finanziaria S.p.A.
  • Stefano Beraldo, Amministratore delegato del Gruppo Coin S.p.A.
  • Diego Bolzonello, già Amministratore delegato di Geox S.p.A.
  • Biagio Chiarolanza, Amministratore delegato di Benetton Group S.p.A.
  • Carla Cico, Amministratore delegato di Rivoli S.p.A.
  • Davide Croff, Presidente di Permasteelisa S.p.A.
  • Antonio Campo Dall'Orto, già Vicepresidente esecutivo di Viacom Media Networks
  • Marco Goldin, critico e curatore d'arte, direttore generale di Linea d'ombra
  • Gianni Mion, Amministratore delegato di Edizione S.r.l.
  • Stefano Orlando, Consigliere indipendente presso Benetton
  • Ettore Riello, Amministratore delegato di Riello S.p.A.
  • Luciano Santel, Chief Corporate Officer presso Moncler.
  • Andrea Tomat, Amministratore delegato di Lotto Sport Italia S.p.A.
  • Gianmario Tondato da Ruos, Amministratore delegato di Autogrill S.p.A.

Accademia[modifica | modifica wikitesto]

Politica e pubblica amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Aula Baratto (Ca' Foscari), Boiserie di Carlo Scarpa

Carlo Scarpa a Ca' Foscari[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1935 il rettore dell'epoca Agostino Lanzillo commissiona la realizzazione dell'Aula Magna (ora aula Baratto) all'architetto veneziano Carlo Scarpa[45]. Un secondo intervento venne commissionato a Carlo Scarpa nel 1955, per trasformare l'Aula Magna in aula di lezione e realizzare la “boiserie”. L'aula Baratto è inoltre impreziosita da due importanti affreschi novecenteschi dei pittori Mario Sironi[46] e Mario Deluigi[47].

Ca' Foscari Meraviglia Italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 il palazzo gotico affacciato sul Canal Grande, sede storica dell'Università Ca' Foscari, è stato inserito fra i siti paesaggistici e beni culturali cui il Forum Nazionale dei Giovani ha assegnato il bollino di ‘Meraviglia Italiana' nell'ambito del progetto nato per 150 anni dell'Unità d'Italia[48][49]. Il progetto ha ottenuto il patrocinio della Camera dei deputati, del Ministro dei Beni ed Attività Culturali, del Ministro della Gioventù, del Ministro del turismo e di molte regioni italiane.

Ca' Foscari Tour[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Foscari, edificio storico affacciato sul Canal Grande e sede storica dell'Ateneo, è visitabile grazie al progetto Ca' Foscari Tour[50].

Aula Baratto, Ca' Foscari

Galleria fotografica[51][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Kaplan, Andreas (2014) European management and European business schools: Insights from the history of business schools, European Management Journal, http://dx.doi.org/10.1016/j.emj.2014.03.006
  3. ^ a b c "Profilo storico" dal sito di ateneo
  4. ^ "Ca' Foscari in classifica" dal sito dell'ateneo
  5. ^ Top Universities - QS World University Rankings by Subject 2013
  6. ^ a b Anagrafe Nazionale Studenti - MIUR
  7. ^ "Ca' Foscari in cifre" dal sito di Ateneo
  8. ^ Gli 8 dipartimenti di Ca' Foscari
  9. ^ Scuole e Collegio dal sito di ateneo
  10. ^ Offerta Formativa a Ca' Foscari
  11. ^ Offerta formativa internazionale a Ca' Foscari
  12. ^ Collegio Internazionale Ca' Foscari - Home page
  13. ^ Fondazione Università Ca' Foscari - Home page
  14. ^ Ricerca a Ca' Foscari
  15. ^ Consorziati di Consorzio Venezia Ricerche
  16. ^ Centri di Ca' Foscari
  17. ^ Centro Linguistico di Ateneo CLA - Home page
  18. ^ Centri Interateneo di Ca' Foscari
  19. ^ Edizioni Ca' Foscari - Home page
  20. ^ Lo Statuto di Ateneo
  21. ^ Carta degli impegni di sostenibilità - CIS
  22. ^ Ca' Foscari Sostenibile - Home page
  23. ^ The oldest LEED-certified building in the world - USGBC website
  24. ^ Ca' Foscari riceve la certificazione LEED
  25. ^ Portale Ca' Foscari Arti
  26. ^ Art Night 2013 nel sito web del Comune di Venezia
  27. ^ Sito web Art Night Venezia
  28. ^ Ca' Foscari Short Film Festival - sito web ufficiale
  29. ^ Ca' Foscari Esposizioni
  30. ^ Incroci di Civiltà - sito web ufficiale
  31. ^ Progetto MusicaFoscari
  32. ^ e Orchestra di Ca' Foscari Coro e Orchestra di Ca' Foscari
  33. ^ Radio Ca' Foscari
  34. ^ Teatro Ca' Foscari
  35. ^ Ca' Foscari Sport dal sito di Ateneo
  36. ^ Palio Remiero 2013
  37. ^ CUS Venezia - Sito web ufficiale
  38. ^ Ca' Foscari Alumni - Home Page
  39. ^ Ca' Foscari Alumni
  40. ^ Giuseppe Biondelli, cenni biografici
  41. ^ Giuseppe Biondelli, riferimento sul sito della Presidenza della Repubblica Italiana
  42. ^ Giuseppe Biondelli, La Cina e gli stranieri (1936)
  43. ^ Giuseppe Biondelli, Manuale teorico pratico del servizio consolare marittimo (1938)
  44. ^ Giuseppe Biondelli, Manuale teorico pratico del servizio consolare. Ad uso degli uffici consolari, avvocati, notai e studi legali in genere (1955)
  45. ^ Centro Carlo Scarpa - Ca' Foscari Tour
  46. ^ Opere di Mario Sironi
  47. ^ Mario Deluigi a Ca' Foscari
  48. ^ Ca' Foscari Meraviglia Italiana - Sito Ufficiale Forum Nazionale dei Giovani
  49. ^ Ca' Foscari Meraviglia Italiana dal sito di Ateneo
  50. ^ Ca' Foscari Tour dal sito di Ateneo
  51. ^ Fotogallery nel sito di Ateneo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Isnenghi e Stuart Woolf, L'Ottocento e il Novecento, Roma, Istituto della enciclopedia italiana, 2002.
  • Giuseppe Maria Pilo et alii (a cura di), Ca' Foscari. Storia e restauro del palazzo dell'Università di Venezia, Venezia, Marsilio, 2009. ISBN 88-317-8857-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]