Pontificia Università della Santa Croce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°54′02.52″N 12°28′24.24″E / 41.9007°N 12.4734°E41.9007; 12.4734

Pontificia Università della Santa Croce
Ponte - piazza s Apollinare e ex collegio germanico 1060303.JPG
Stato Italia Italia
Città Roma
Nome latino Pontificia Universitas Sanctae Crucis
Fondazione A. A. 1984/1985
Tipo Università Pontificie
Facoltà 4
Rettore Mons. Luis Romera Oñate
Sito web www.pusc.it
 

La Pontificia Università della Santa Croce è un'istituzione universitaria di studi ecclesiastici, costituita dalle facoltà di Teologia, Diritto Canonico, Filosofia e Comunicazione Sociale Istituzionale, complete dei tre cicli del curriculum universitario. I titoli accademici che conferisce, baccellierato, licenza e dottorato, hanno piena validità canonica. Dal 17 settembre 1986 è stato eretto anche l'Istituto Superiore di Scienze Religiose.

Ha sede in un prestigioso palazzo di Piazza Sant'Apollinare, in Roma, già sede del Collegio Germanico-Ungarico.

L'Istituto superiore di scienze religiose all'Apollinare -parte integrante della stessa Università- è collegato accademicamente alla Facoltà di Teologia. Esso si caratterizza per l'utilizzo del metodo dell'insegnamento a distanza.

La Pontificia Università della Santa Croce risponde al desiderio di San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei, di promuovere a Roma un centro di studi universitari che svolgesse, al servizio di tutta la Chiesa, un ampio e profondo lavoro di ricerca e di formazione nelle scienze ecclesiastiche, cooperando, secondo la sua peculiare funzione, alla missione evangelizzatrice della Chiesa in tutto il mondo. Il suo successore Álvaro del Portillo, ottenendo le necessarie approvazioni della Santa Sede, lo tradusse in pratica a partire dall'anno accademico 1984/85.

La Pontificia Università della Santa Croce, eretta formalmente con decreto del 9 gennaio 1990, è stata affidata alla Prelatura della Santa Croce e Opus Dei: il suo Gran Cancelliere è il prelato dell'Opus Dei.

L'attuale Gran Cancelliere è monsignor Javier Echevarría.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]