Università degli Studi di Salerno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 40°46′16″N 14°47′26″E / 40.771111°N 14.790556°E40.771111; 14.790556

Università degli Studi di Salerno
Logo
Stato Italia Italia
Città Fisciano
Altre sedi Baronissi
Nome latino Hippocratica Civitas Studium Salerni
Fondazione 1968 - (VIII secolo d.C.)
Tipo Statale
Dipartimenti Scienze del Patrimonio Culturale; Chimica e Biologia; Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza); Fisica "E.R.Caianiello";Informatica; Ingegneria Civile; Ingegneria dell'informazione, Ingegneria elettrica e Matematica applicata; Ingegneria Industriale; Matematica; Scienze Economiche e Statistiche; Farmacia; Medicina e Chirurgia(Scuola Medica Salernitana); Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione; Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione; Studi e Ricerche Aziendali (Management & Information Technology); Studi Umanistici (filologici, letterari, linguistici e storici);
Rettore Aurelio Tommasetti
Studenti 34 596 (a.a. 2013/14[1])
Sport CUS Salerno
Sito web www.unisa.it

L'Università degli Studi di Salerno (Unisa) è dislocata principalmente a Fisciano, comune in provincia di Salerno. Per dimensioni ed utenza è la terza università del Mezzogiorno peninsulare, nonché una delle poche in Italia ad avere la struttura del campus, con 1.200.000 m² di estensione. Secondo la classifica[2] pubblicata il 24 giugno 2014 da Il sole 24 ore, Unisa sarebbe l'università migliore del centro-sud.

Storia dell'Ateneo salernitano[modifica | modifica wikitesto]

L'avvio degli Studi nella città di Salerno risale al secolo VIII d.C. grazie alla nascita della celeberrima Scuola medica salernitana, autorevolissima e prestigiosissima istituzione sanitaria che conservò la sua importanza per tutto il medioevo. Oltre all'insegnamento della Medicina, nello Studio salernitano erano impartiti anche gli insegnamenti di Filosofia, Teologia e Diritto.

Secondo alcuni storici, soltanto dopo la seconda metà del IX secolo, con la costituzione del principato longobardo di Salerno, è possibile collocare la nascita di un'istituzione che svolgesse la funzione di formare e laureare medici, con un rapporto di filiazione diretto della tradizione medica salernitana dalla medicina antica, ipotizzando un suggestivo percorso plurisecolare che connette l'antichità greco-romana all'età longobarda e attribuisce a Salerno il primato cronologico, rivendicato dallo Studio bolognese, quale più antico insediamento universitario europeo.

Ottenuto un primo riconoscimento giuridico nelle Costituzioni Federiciane di Melfi (1231) e la qualifica di Studium al tempo di Corrado II, la Scuola medica salernitana riceve da Carlo d'Angiò il suo primo statuto (1280) e in seguito vede riconosciuto dalla regina Giovanna il valore legale della licenza rilasciata agli studenti (1359), emancipandosi dal monopolio esercitato fino a quel momento dallo Studio di Napoli, creato da Federico II nel 1224.

La sua vita prosegue tra alterne vicende, seguendo le sorti del Regno di Napoli, fino a quando, nel 1811, Gioacchino Murat, con l'intento di riorganizzare l'istruzione pubblica nel Regno napoletano, decide di chiudere l'Università di Salerno trasformandola in un "Real Liceo". I Licei erano delle vere e proprie scuole universitarie collocate nelle maggiori città del Regno e dipendevano tutti dall'Università di Napoli. Con la restaurazione borbonica nel Regno delle Due Sicilie questo sistema universitario rimase pressoché invariato, e anzi subito dopo la restaurazione, con decreto del 14 gennaio 1817, Re Ferdinando I di Borbone stabilì che a Salerno, come a Bari, all'Aquila e a Catanzaro, i Reali Licei impartissero gli insegnamenti di diritto e notariato, anatomia e fisiologia, chirurgia ed ostetricia, chimica e farmacia, medicina legale e scienze varie.

Le attività dello Studio Salernitano, durate per secoli, vengono soppresse definitivamente poco dopo l'unità d'Italia con la chiusura nel 1865 del Real Liceo, il cui Convitto divenne il Liceo-Ginnasio "Torquato Tasso".

Ciò avvenne perché il governo sabaudo del neonato Regno d'Italia allargò la propria organizzazione universitaria a tutti gli stati preunitari in seguito alle proprie annessioni, e naturalmente anche il diverso sistema universitario dell'ex Regno delle Due Sicilie dovette essere completamente riformato e conformato alle nuove politiche nazionali. Bisognerà attendere circa un secolo per veder risorgere un Ateneo a Salerno.

Risale infatti al 1944 la costituzione di un Istituto universitario di Magistero nella città, fortemente voluto da Giovanni Cuomo, il quale divenne statale nel 1968, trasformandosi nella Facoltà di Magistero dell'Università degli Studi di Salerno. Nel giro di pochi anni la Facoltà di Magistero venne affiancata da numerose altre che contribuirono, ognuna per la propria parte, alla formazione di un importante polo universitario. Nel 1969 fu istituita la Facoltà di Lettere e Filosofia, nel 1970 la Facoltà di Economia e Commercio, nel 1972 le Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e di Giurisprudenza, nel 1983 il corso completo di Ingegneria, nel 1991 la Facoltà di Farmacia, nel 1992 quella di Scienze Politiche, nel 1996 quella di Lingue e Letterature Straniere, nel 2006 la Facoltà di Medicina e Chirurgia.[3]Nel 2015 inoltre è in stato di attivazione anche il corso in Odontoiatria e Protesi Dentaria.

Collocazione geografica[modifica | modifica wikitesto]

La sua collocazione, al centro della Campania allo snodo di incroci autostradali (il campus è posto a margine del raccordo Salerno-Avellino che connette la A30 con la A3) che la rendono facilmente raggiungibile da tutta la Regione, consente di servire un bacino di utenza assai vasto, che si estende dalla fascia meridionale della provincia di Napoli fino alle province lucane, calabresi e pugliesi. Tale peculiarità ha favorito negli ultimi decenni la crescita dell'Ateneo salernitano che ha raggiunto un'utenza studentesca di circa 40.000 unità.

Strutture e servizi[modifica | modifica wikitesto]

Vista dalle aule di ingegneria.

Al momento l'università è formata da 16 dipartimenti che contano 74 corsi di studio (38 corsi di Laurea, 35 corsi di Laurea Magistrale, 7 corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico, 7 Scuole di Specializzazione e 6 centri di ricerca). La Facoltà di Medicina e Chirurgia è stata delocalizzata nei pressi dell'uscita di Lancusi del Raccordo autostradale 2, nel territorio comunale di Baronissi, nella zona commerciale della frazione Sava.

La biblioteca scientifica dell'università.

Il 18 ottobre 2005, con la firma del protocollo d'intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, vengono gettate le basi per l'istituzione della facoltà di Medicina e chirurgia. La nascita di questa nuova facoltà viene considerata come una tappa di grande importanza per l'ateneo, viste le antichissime tradizioni che la città di Salerno può vantare con la Scuola medica salernitana. La facoltà di Medicina ha visto l'inizio definitivo delle attività nell'anno accademico 2006/2007. Nello stesso anno ha avviato i propri corsi anche la Scuola di Giornalismo di Salerno, riconosciuta dall'Ordine Nazionale dei Giornalisti, la prima nel sud nata presso una università pubblica.

Biblioteca E.R. Caianiello

Sono a disposizione degli studenti iscritti numerosi servizi: il terminal bus, tre bibloteche (tra cui la biblioteca umanistica, una delle maggiori in Europa tra quelle a scaffale aperto e la prima in Italia), il Centro per l'Orientamento ed il Tutorato, il Centro Linguistico, laboratori, aule studio attrezzate, ampia struttura destinata alla ristorazione, una sezione della polizia, un ufficio postale e un ambulatorio polispecialistico.

La sede della facoltà di giurisprudenza.

L'Ateneo è anche dotato di strutture per il tempo libero (impianti sportivi, teatro di ateneo, spazi per attività ludiche) e promuove manifestazioni di carattere culturale ed artistico. Di particolare rilievo, tra le altre, sono le iniziative a carattere permanente organizzate dall'Associazione Musicateneo sorta nel 1998 per promuovere attività musicali all'interno del campus coinvolgendo personale docente, tecnico-amministrativo e studenti. Molteplici i generi affrontati: jazz (Orchestra Jazz dell'Università di Salerno), blues, classico, corale, etnico e della danza, ognuno dei quali ha dato vita a formazioni musicali stabili.[4] Inoltre, l'Associazione organizza corsi di strumento ed eventi culturali, tra i quali, a partire dal 2003, il Festival Internazionale dei Gruppi Universitari.[5]

Residenze universitarie

Da alcuni anni è attiva la web-radio di ateneo Unis@und che offre la possibilità di rimanere aggiornati sulle principali attività presenti in Ateneo e di ascoltare programmi prodotti da studenti e personale universitario. Nel maggio 2010 è stato anche inaugurato un asilo nido per professori e alunni, il secondo del genere in Italia dopo quello di Parma.[6]

Dall'anno accademico 2009/2010 sono entrate in funzione anche le Residenze Universitarie all'interno del campus di Fisciano. Esse sono dei piccoli appartamenti monolocali o miniappartamenti per nucleo familiare dotati di ogni comfort e messi a disposizione di studenti e docenti fuori sede. Le residenze offrono agli studenti, al personale docente e al personale tecnico amministrativo fuori sede 282 unità abitative (210 in stanza singola e 72 posti letto in 24 mini appartamenti) di cui 11 monolocali attrezzati per studenti disabili. Ogni unità abitativa è fornita di aria condizionata, angolo cottura, telefono, internet, ingresso TV satellitare. Alcune unità abitative sono destinate a studenti e docenti stranieri al fine di favorire il processo di internazionalizzazione. Durante il periodo estivo le residenze funzionano anche come hotel. Dal 2014 nel campus è stata completata la realizzazione di ulteriori 240 posti letto, di cui 116 singoli e 124 in minialloggi dotati di spazi di servizio. Quest'ultimo lotto è disponibile dal mese di dicembre 2014 per gli studenti dell'Ateneo Salernitano. Inoltre, nell’area di Sava del Comune di Baronissi è stato edificato con fondi dell’A.DI.S.U. un complesso immobiliare su tre livelli che ospita complessivamente 86 posti letto di cui 10 per portatori di handicap.

Dal 1º febbraio 2012 è aperto, all'interno del campus, il primo negozio di merchandising ufficiale dell'ateneo.[7] Dal giugno 2012 entra in funzione un servizio di bike sharing.[8]

Dall'anno accademico 2014-2015 sono attive le prime 3 scuole di specializzazione dell'area medica, che sono dislocate presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D'aragona.[9]

Negli ultimi anni viene sviluppato il programma ERASMUS, con consistente successo. [10]

Dipartimenti e Scuole di Specializzazione[modifica | modifica wikitesto]

I Dipartimenti attivi sono i seguenti:

  • 1. DISPAC / Scienze del Patrimonio Culturale (Beni e Attività Culturali, Filosofia, Fonti e Testi, Territorio)
  • 2. DCB / Chimica e Biologia
  • 3. DSG / Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza)
  • 4. DF / Fisica "E.R. Caianiello"
  • 5. DI / Informatica
  • 6. DICIV / Ingegneria Civile
  • 7. DIEM / Ingegneria dell'informazione, Ingegneria elettrica e Matematica applicata
  • 8. DIIN / Ingegneria Industriale
  • 9. DIPMAT / Matematica
  • 10. DISES / Scienze Economiche e Statistiche
  • 11. DIFARMA / Farmacia
  • 12. DIPMC / Medicina e Chirurgia (Scuola Medica Salernitana)[11]
  • 13. DISPSC / Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione
  • 14. DISUFF / Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione
  • 15. DISTRA / Studi e Ricerche Aziendali (Management & Information Technology)
  • 16. DIPSUM / Studi Umanistici (filologici, letterari, linguistici e storici)

Le Scuole di Specializzazione sono 7 :[12]

  • 1. Chirurgia Generale (Dipartimento di Medicina e Chirurgia)
  • 2. Medicina Interna (Dipartimento di Medicina e Chirurgia)
  • 3. Malattie dell'apparato Cardiovascolare (Dipartimento di Medicina e Chirurgia)
  • 4. Farmacia Ospedaliera (Dipartimento di Farmacia)
  • 5. Professioni Legali (Dipartimento di Scienze Giuridiche)
  • 6. Beni Archeologici 01 (Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale)
  • 7. Beni Archeologici 02 (Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale)

Corsi di Laurea[modifica | modifica wikitesto]

DIPARTIMENTO DI MEDICINA E CHIRURGIA (Scuola Medica Salernitana)

  • Corsi di Laurea Magistrale (6 anni)

LM41 - Medicina e Chirurgia (Sede di Baronissi)

LM42 - Odontoiatria e Protesi Dentaria (dal 2015)

  • Corsi di Laurea Triennale :

L/SNT 1 – Infermieristica

L/SNT 1 – Infermieristica pediatrica

L/SNT 1 – Ostetricia

L/SNT 2 – Fisioterapia

L/SNT 3 – Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia

DIPARTIMENTO DI FARMACIA

  • Corsi di Laurea Magistrale (5 anni)

LM 13 - Farmacia

LM 13 - Chimica e Tecnologia Farmaceutiche

  • Corsi di Laurea Triennale

L29 Tecniche Erboristiche

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM23 - Ingegneria civile

L35 - Ingegneria civile per l'ambiente ed il territorio  

LM4 - Ingegneria edile-architettura 

  • Corso di Laurea Triennale

L7 - Ingegneria civile

L7 - Ingegneria civile per l'ambiente ed il territorio  

DIPARTIMENTO DELL'INGEGNERIA INDUSTRIALE 

  • Corsi di Laurea Magistrale 

LM 31 - Ingegneria gestionale  

LM 22 - Ingegneria alimentare ( 1. Standard; 2. for Food Tecnologists; 3. for Chemical Engineers

LM 22 - Ingegneria chimica (1.Energia e ambiente; 2.Processi innovativi e Nanotecnologie

LM 29 - Ingegneria elettronica  

LM 33 - Ingegneria meccanica  

  • Corsi di Laurea Triennale 

L 8 - Ingegneria elettronica  

L 9 - Ingegneria chimica (1.Ingegneria Chimica; 2.Ingegneria alimentare

L 9 - Ingegneria gestionale  

L 9 - Ingegneria meccanica  

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL’INFORMAZIONE, INGEGNERIA ELETTRICA E MATEMATICA APPLICATA 

  • Corsi di Laurea Magistrale 

LM 32 - Ingegneria informatica 

  • Corsi di Laurea Triennale 

L 8 - Ingegneria informatica 

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE 

  • Corsi di Laurea Magistrale 

LM 2 - Archeologia e culture antiche  

LM 5 - Gestione e conservazione del patrimonio archivistico e librario 

LM 65 - Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale 

LM 78 - Filosofia  

LM 89 - Storia e critica d'arte 

  • Corsi di Laurea Triennale 

L 1 - Beni culturali Attivi II e III anno

L 1 - Beni culturali e discipline delle arti e dello spettacolo (1. Archeologico 2. Archivistico bibliotecario 3. Arti del cinema e dello spettacolo 4. Storia dell’arte

L 3 - Discipline delle arti visive, della musica e dellospettacolo 

 L 5 - Filosofia  

DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI 

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM - 14 Filologia moderna

LM - 15 Filologia, letterature e storia dell’antichità  

LM - 37 Lingue e letterature moderne(1 Letterature moderne 2 Lingue per le professioni 3 Linguistica e didattica delle lingue) 

  • Corsi di Laurea Triennale

L 10 - Lettere (1. Lettere classiche 2. Lettere moderne)

L 11 - Lingue e culture straniere 

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE 

  • Corsi di Laurea Magistrale 

LM 85 bis - Scienze della formazione primaria 

LM 85 - Scienze pedagogiche Locale  

LM 68 - Scienze della valutazione motorio-sportiva e tecniche di analisi e progettazione dello sport per disabili 

LM 57 - Educatori professionali ed esperti della formazione continua 

  • Corsi di Laurea Triennale 

L 19 - Scienze dell'educazione (1 Scienze e metodologie dell’educazione 2 Educatori di nido e di comunità della prima infanzia)

 L 19 - Educatori di ludoteca, laboratori socio-educativi e servizi ricreativi per l’infanzia 

L 22 - Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria 

DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA 

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 6 - Biologia

LM 54 - Chimica  

LM 75 - Scienze ambientali 

  • Corsi di Laurea Triennale

L 13 - Scienze biologiche

L 27 - Chimica 

L 32 - Valutazione e controllo ambientale

DIPARTIMENTO DI FISICA “E.R. CAIANIELLO”

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 17 - Fisica interateneo

  • Corsi di Laurea Triennale

L 30 - Fisica

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 40 – Matematica

  • Corsi di Laurea Triennale

L 35 - Matematica (1. Matematica ad indirizzo generale – didattico 2. Matematica ad indirizzo applicativo)

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 18 - Informatica(1.Sistemi di gestione dei dati e della conoscenza 2. Intelligenza computazionale 2. Reti e tecnologie del software 3. Security and Safety)

  • Corsi di Laurea Triennale

L 31 - Informatica (1. Metodologico 2.Tecnologico)

DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE (SCUOLA DI GIURISPRUDENZA)

  • Corsi di Laurea Magistrale

LMG/01 - Giurisprudenza

DIPARTIMENTO DI STUDI E RICERCHE AZIENDALI (MANAGEMENT & INFORMATION TECHNOLOGY)

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 77 - Consulenza e management aziendale(1.Management delle imprese2. Management delle aziende pubbliche3.Consulenza professionale per le imprese)

LM 18 - Tecnologie informatiche e management 

  • Corsi di Laurea Triennale

L 18 - Economia e gestione delle imprese

L 18 - Economia e gestione delle aziende pubbliche esociali 

L18 - Economia e management (1. Economia e gestione delle imprese 2. Amministrazione, finanza e controllo 3. Management e nuove tecnologie 4. Esperto in gestione di beni e servizi turistico-culturali e dei grandi eventi) 

DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE 

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 83 - Scienze statistiche per la finanza

 LM 56 - Economia (1.Economia e Finanza EF 2.Economia e Management dell’Innovazione EMI 3.Consulenza professionale e finanziaria CPF)

 LM 63 - Scienze del governo e dell’amministrazione(1. Amministrazioni pubbliche 2. Organizzazione e valutazione 3. Governance and Economic Policy)

  • Corsi di Laurea Triennale

L 18 - Economia aziendale

L 15 - Economia, valorizzazione, gestione del patrimonio turistico (interateneo/interfacoltà) 

L 33 - Economia e commercio (1. Economia 2. Imprese e mercati)

 L 16 - Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione (1. Amministrazioni pubbliche 2. Organizzazione delle imprese pubbliche e private)

DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE, SOCIALI E DELLA COMUNICAZIONE

  • Corsi di Laurea Magistrale

LM 59 - Comunicazione d'impresa e comunicazione pubblica (1. Comunicazione d’impresa 2. Comunicazione pubblica)

 LM 88 - Sociologia e politiche per il territorio (1. Media e società 2. Territorio e società 3. Web e società)

 LM 92 - Teoria dei linguaggi e della comunicazione audiovisiva (1. Teoria dei linguaggi 2. Teoria della comunicazione audiovisiva)

 LM 52 - Scienze delle relazioni internazionali (1. Relazioni internazionali e diplomatiche 2. Storia e politica delle relazioni euro-americane)

LM 62 - Scienze politiche (1. Economia e scienze della politica 2. Storia e scienze della politica) 

  • Corsi di Laurea Triennale

L 20 - Scienze della comunicazione (1. Comunicazione d’impresa e comunicazione pubblica 2. Linguaggi e comunicazione audiovisiva 3. Editoria e comunicazione)

 L 40 - Sociologia 

L 36 - Scienze politiche e delle relazioni internazionali (1. Relazioni internazionali 2. Politica e storia 3. Economia e politiche per lo sviluppo)

Docenti ed ex docenti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Personalità di spicco della politica e della cultura italiana hanno insegnato, o insegnano tuttora, presso l'ateneo salernitano. Tra questi:

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Qualità degli Atenei, Verona e Trento al top, Il Sole 24 ORE, 23 giugno 2014. URL consultato il 26 settembre 2014.
  3. ^ Storia.
  4. ^ Sito ufficiale di Musicateneo
  5. ^ Sito ufficiale di Musicampus
  6. ^ Asilo nido Unisa
  7. ^ Store merchandising unisa
  8. ^ Bike Sharing all'ateneo
  9. ^ Azienda Ospedaliera.
  10. ^ Erasmus
  11. ^ DIPMC.
  12. ^ Scuole di specializzazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]