Università degli Studi di Salerno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 40°46′16″N 14°47′26″E / 40.771111°N 14.790556°E40.771111; 14.790556

Università degli Studi di Salerno
LogoUniversitàDiSalerno.jpg
Stato Italia Italia
Città Fisciano
Altre sedi Baronissi
Nome latino Hippocratica Civitas Studium Salerni
Fondazione 1968 - (VIII secolo d.C.)
Tipo Statale
Facoltà Economia; Farmacia; Giurisprudenza; Ingegneria; Lettere e filosofia; Lingue e letterature straniere; Medicina e chirurgia; Scienze della formazione; Scienze matematiche, fisiche e naturali; Scienze politiche.
Rettore Aurelio Tommasetti
Studenti 34 581 (a.a. 2012/13[1])
Sport CUS Salerno
Sito web www.unisa.it
 

L'Università degli Studi di Salerno (UniSa) è dislocata principalmente a Fisciano, comune in provincia di Salerno. Per dimensioni ed utenza è la terza università del Mezzogiorno peninsulare, nonché una delle poche in Italia ad avere la struttura del campus, con 1.200.000 mq di estensione.

Breve storia dell'Ateneo salernitano[modifica | modifica sorgente]

Salerno era stata sede dell'antica Scuola medica salernitana, in seguito università, chiusa nel 1811 sotto Gioacchino Murat, malgrado alcuni corsi sopravvivessero fino al 1861 presso il Convitto nazionale Tasso. Risale al 1944 la costituzione di un Istituto universitario di Magistero nella città, fortemente voluto da Giovanni Cuomo, che divenne statale nel 1968, trasformandosi nella Facoltà di Magistero dell'Università degli Studi di Salerno. Nel giro di pochi anni la facoltà di Magistero venne affiancata da numerose altre che contribuirono, ognuna per la propria parte, alla formazione di un importante polo universitario. Nel 1969 fu istituita la Facoltà di Lettere e Filosofia, nel 1970 la Facoltà di Economia e Commercio, nel 1972 le Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e di Giurisprudenza, nel 1983 il corso completo di Ingegneria, nel 1991 la Facoltà di Farmacia, nel 1992 quella di Scienze Politiche, nel 1996 quella di Lingue e Letterature Straniere, nel 2006 infine la Facoltà di Medicina e Chirurgia (con l'aiuto di diverse facoltà di Medicina, soprattutto dell'Università Federico II e della Seconda Università di Napoli da cui sono arrivati diversi professori).

L'Ateneo, che attualmente conta più di 40.000 iscritti, ha un bacino di utenza molto ampio, che oltre alla Campania include la Basilicata, la Puglia, il Molise e la Calabria. Dal 1988 l'Università ha sede nel Comune di Fisciano, nella Valle dell'Irno, a pochi chilometri da Salerno, allo snodo di incroci autostradali che la rendono centrale e facilmente raggiungibile. L'Ateneo salernitano, vero e proprio campus universitario, concentra al suo interno strutture e servizi per l'orientamento, la didattica, lo studio e il tempo libero. È un complesso molto ampio e tuttora in espansione.

Collocazione geografica[modifica | modifica sorgente]

La sua collocazione, al centro della Campania allo snodo di incroci autostradali (il campus è posto a margine del raccordo Salerno-Avellino che connette la A30 con la A3) che la rendono facilmente raggiungibile da tutta la Regione, consente di servire un bacino di utenza assai vasto, che si estende dalla fascia meridionale della provincia di Napoli fino alle province lucane, calabresi e pugliesi. Tale peculiarità ha favorito negli ultimi decenni la crescita dell'Ateneo salernitano che ha raggiunto un'utenza studentesca di circa 40.000 unità.

Strutture e servizi[modifica | modifica sorgente]

Vista dalle aule di ingegneria.

Al momento l'università conta 10 facoltà, 60 corsi di studio (di laurea, laurea specialistica e laurea magistrale) attivi, 29 dipartimenti, 6 centri di ricerca. La Facoltà di Medicina e Chirurgia è stata delocalizzata nei pressi dell'uscita di Lancusi del Raccordo autostradale 2, nel territorio comunale di Baronissi, nella zona commerciale della frazione Sava.

La biblioteca scientifica dell'università.

Il 18 ottobre 2005, con la firma del protocollo d'intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, vengono gettate le basi per l'istituzione della facoltà di Medicina e chirurgia. La nascita di questa nuova facoltà viene considerata come una tappa di grande importanza per l'ateneo, viste le antichissime tradizioni che la città di Salerno può vantare con la Scuola medica salernitana. La facoltà di Medicina ha visto l'inizio definitivo delle attività nell'anno accademico 2006/2007. Nello stesso anno ha avviato i propri corsi anche la Scuola di Giornalismo di Salerno, riconosciuta dall'Ordine Nazionale dei Giornalisti, la prima nel sud nata presso una università pubblica.

Sono a disposizione degli studenti iscritti numerosi servizi: il terminal bus, tre bibloteche (tra cui la biblioteca umanistica, una delle maggiori in Europa tra quelle a scaffale aperto e la prima in Italia), il Centro per l'Orientamento ed il Tutorato, il Centro Linguistico, laboratori, aule studio attrezzate, ampia struttura destinata alla ristorazione, una sezione della polizia, un ufficio postale e un ambulatorio polispecialistico.

La sede della facoltà di giurisprudenza.

L'Ateneo è anche dotato di strutture per il tempo libero (impianti sportivi, teatro di ateneo, spazi per attività ludiche) e promuove manifestazioni di carattere culturale ed artistico. Di particolare rilievo, tra le altre, sono le iniziative a carattere permanente organizzate dall'Associazione Musicateneo sorta nel 1998 per promuovere attività musicali all'interno del campus coinvolgendo personale docente, tecnico-amministrativo e studenti. Molteplici i generi affrontati: jazz (Orchestra Jazz dell'Università di Salerno), blues, classico, corale, etnico e della danza, ognuno dei quali ha dato vita a formazioni musicali stabili.[2] Inoltre, l'Associazione organizza corsi di strumento ed eventi culturali, tra i quali, a partire dal 2003, il Festival Internazionale dei Gruppi Universitari.[3]

Residenze universitarie

Da alcuni anni è attiva la web-radio di ateneo Unis@und che offre la possibilità di rimanere aggiornati sulle principali attività presenti in Ateneo e di ascoltare programmi prodotti da studenti e personale universitario. Nel maggio 2010 è stato anche inaugurato un asilo nido per professori e alunni, il secondo del genere in Italia dopo quello di Parma.[4]

Dall'anno accademico 2009/2010 sono entrate in funzione anche le Residenze Universitarie all'interno del campus di Fisciano. Esse sono dei piccoli appartamenti monolocali o miniappartamenti per nucleo familiare dotati di ogni comfort e messi a disposizione di studenti e docenti fuori sede. All'interno delle residenze sono disponibili oltre agli appartamenti anche il bar, la palestra, sala video e polifunzionale, lavanderia-stireria. Durante il periodo estivo le residenze funzionano anche come hotel.

Le residenze universitarie sono un servizio unico attualmente presente nel mezzogiorno solo nell'ateneo salernitano. Dal 1º febbraio 2012 è aperto, all'interno del campus, il primo negozio di merchandising ufficiale dell'ateneo.[5] Dal giugno 2012 entra in funzione un servizio di bike sharing.[6]

Le facoltà[modifica | modifica sorgente]

Dipartimenti[modifica | modifica sorgente]

Dal 1º gennaio 2011 i dipartimenti attivi sono i seguenti:

  • Dipartimento di Diritto Pubblico e Teoria e Storia delle Istituzioni/DDPTSI
  • Dipartimento dei Diritti della persona e comparazione/DirPe
  • Dipartimento di Chimica e Biologia/DCB
  • Dipartimento di Fisica "E. R. Caianiello"/DF
  • Dipartimento di Informatica/DI
  • Dipartimento di Ingegneria Civile/DICIV
  • Dipartimento di Ingegneria Elettronica e Ingegneria Informatica/DIEII
  • Dipartimento di Ingegneria Industriale/DIIn
  • Dipartimento di Matematica/DIPMAT
  • Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale (Beni e Attività Culturali, Filosofia, Fonti e Testi, Territorio)/DISPAC
  • Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche/DISES
  • Dipartimento di Scienze Farmaceutiche e Biomediche/FARMABIOMED
  • Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione/SPSC
  • Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione/DISUFF
  • Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali/DISTRA
  • Dipartimento di Studi Internazionali di Diritto ed Etica dei Mercati/S.I.D.E.M.
  • Dipartimento di Studi Umanistici (filologici, letterari, linguistici e storici)/DipSUm
  • Dipartimento delle Arti Visive, Musica e Spettacolo (DAVIMUS)

Docenti ed ex docenti illustri[modifica | modifica sorgente]

Personalità di spicco della politica e della cultura italiana hanno insegnato, o insegnano tuttora, presso l'ateneo salernitano. Tra questi:

Ex alunni illustri[modifica | modifica sorgente]

Si sono formati, conseguendo la laurea presso l'ateneo salernitano, tra gli altri:

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1]
  2. ^ Sito ufficiale di Musicateneo
  3. ^ Sito ufficiale di Musicampus
  4. ^ Asilo nido Unisa
  5. ^ Store merchandising unisa
  6. ^ Bike Sharing all'ateneo
  7. ^ Mario Avagliano Laurea Unisa
  8. ^ Laurea Mara Carfagna Unisa
  9. ^ Laurea Vincenzo De Luca Unisa
  10. ^ Laurea Yari Gugliucci Unisa
  11. ^ Laurea Alfonso Pecoraro Scanio Unisa
  12. ^ Laurea Michele Santoro Unisa
  13. ^ Laure Lucia Annunziata Unisa

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]