Ingegneria elettrica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'ingegneria elettrica è quella branca dell'ingegneria che si occupa della produzione, trasformazione, trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica e dello studio e delle applicazioni dei fenomeni elettromagnetici.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente tale branca era denominata "ingegneria elettrotecnica", e ha rappresentato uno dei campi precursori dell'ambito ingegneristico. Il cambio di denominazione in "ingegneria elettrica" è stato necessario con l'ampliamento dei temi trattati e studiati, quali la componentistica elettronica all'interno degli apparati elettrici, che ha reso necessario l'adeguamento dei programmi formativi di tale specializzazione.

L'ingegneria elettrotecnica si separa all'inizio del XX secolo dall'ingegneria industriale o meccanica, in concomitanza con la diffusione della distribuzione di energia elettrica. Dall'ingegneria elettrotecnica nasce negli anni sessanta-settanta l'ingegneria elettronica, dallo sviluppo di sistemi di telecomunicazione come la radio e la televisione. Negli anni novanta del XX secolo dal corso di laurea di ingegneria elettronica nasce l'ingegneria delle telecomunicazioni. Gli ingegneri elettrotecnici hanno contribuito in maniera determinante nella costruzione della rete telefonica italiana. I corsi di ingegneria elettronica e telecomunicazioni hanno più o meno 40 anni di separazione dal corso di ingegneria elettrotecnica. Il D.P.R. 328 nel 2001 rifà ricadere l'ingegneria elettrica nell'ingegneria industriale o meccanica dalla quale si era distaccata 100 anni prima.

Il primo corso di Ingegneria Elettrotecnica è del 1886 al Regio Museo Industriale di Torino, successivamente gli iscritti confluiranno nel neonato Politecnico di Torino nel 1905.

Attualmente il termine "elettrotecnica" è usato per indicare in modo specifico quella parte dell'ingegneria elettrica che abbraccia tutte le teorie classiche di elettromagnetismo applicate agli studi circuitali.

Negli Stati Uniti gli studi di ingegneria elettrica, ingegneria elettronica, ingegneria informatica, ingegneria delle telecomunicazioni ed ingegneria dell'automazione sono compresi in due corsi unici, denominati electrical engineering e computer engineering, per ragioni storiche e per effettivi motivi interdisciplinari.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un campo di studio molto ampio che copre ambiti anche molto diversi tra loro, tra cui:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]