Link Campus University

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Link Campus University
Logo link.png
Stato Italia Italia
Città Roma
Fondazione 1999
Tipo Privata
Rettore Gianni Ricci[1]
Presidente Vincenzo Scotti
Sito web www.unilink.it
 

L'Università degli Studi - Link Campus University, già Link Campus - University of Malta[2][3][4], è un'università privata non statale legalmente riconosciuta[5]; fondata e presieduta da Vincenzo Scotti[6][7]. I suoi corsi di laurea afferiscono alle aree degli studi giuridici, diplomatici, strategici, di comunicazione, di economia e di gestione dell'impresa.

La sede principale dell'Ateneo è a Roma nel quartiere Trieste in via Nomentana 335 presso l'istituto scolastico San Leone Magno,[8] dove si svolgono la maggior perte dei corsi universitari e post-laurea; l'Università ha anche due sedi distaccate: una a Napoli ed una a Catania[9].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Istituita nel 1999 come filiazione italiana dell'Università di Malta,[4] è stata la prima università straniera autorizzata a operare in Italia[10] e, nel 2007, a rilasciare titoli ammessi al riconoscimento[11]. Dal 2011, con decreto ministeriale n. 374 del 21 settembre 2011[12], e senza parere preventivo dell'Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca,[13][14][15] ha cessato l'attività come sede italiana della University of Malta diventando un'università non statale legalmente riconosciuta nell'ordinamento universitario italiano.[16]

Nel 2004, il CEPU ha rilevato il 51% del controllo dell'università.[6].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteca e libri[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso dell'inaugurazione dell'anno accademico 2011-2012, la biblioteca è stata intitolata a Francesco Cossiga e Guido de Marco, rispettivamente ex Presidente della Repubblica Italiana ed ex presidente della Repubblica di Malta.

L'università pubblica i propri libri attraverso la Eurilink Edizioni, avente sede nell'ateneo stesso.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Gli studenti di Link Campus University sono impegnati in squadre di calcio e di pallavolo maschili e femminili che partecipano ai tornei delle Università romane.

Associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Fra le associazioni vi è la Link MBA Alumni Association, comunità dei diplomati e degli studenti del Master of Business Administration (MBA) della Link Campus, nel febbraio 2008 è nata l'Associazione Studenti Link Campus University. È inoltre presente un laboratorio teatrale diretto da Alessandro Preziosi che ha visto negli anni il coinvolgimento di Monica Guerritore, Nikolaj Karpov e Luca De Filippo.[senza fonte]

Informazione[modifica | modifica wikitesto]

Con cadenza quotidiana, Link Campus University pubblica sul proprio sito "Daily Global", newsletter[solitamente si parla di newsletter solo per liste email] di informazione geopolitica tratta dai siti dei principali think tank internazionali e nazionali, delle organizzazioni internazionali e dei più importanti media.L'università produce inoltre una webtv, Link Tv, una webradio, Link Radio e un trimestrale, Link Journal.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

L'inserimento dell'ateneo nel sistema universitario italiano, per decreto ministeriale approvato al termine del mandato del ministro Mariastella Gelmini, senza approvazione preventiva da parte dell'Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca, ha provocato critiche sulla stampa.[13][14][15]

A marzo 2013 l'ateneo non aveva ancora docenti di ruolo.[17]

Ex-Allievi[modifica | modifica wikitesto]

Si sono laureati alla Link Campus Daniela Cardinale, parlamentare del PD[18] e il calciatore Guglielmo Stendardo,[19] che è stato anche docente.[20]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Ottanta laureati alla Link Campus University, Il Tempo, 12 novembre 2003. URL consultato l'8 agosto 2013.
  3. ^ Link Campus - University of Malta - Il titolo di Link campus, 28 novembre 2011. URL consultato l'8 agosto 2013.
  4. ^ a b University of Malta, Associated entities. URL consultato il 10 marzo 2013.
  5. ^ In data 14 giugno 2013, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha emanato il Decreto di accreditamento iniziale dei corsi di Studio e delle sedi di Link Campus University per l'anno accademico 2013-2014.
  6. ^ a b Cepu si compra l'ateneo di Scotti, acquisito il 51% di Link Campus spa (PDF), Milano Finanza, 20 ottobre 2004. URL consultato l'11 marzo 2013.
  7. ^ Il colpo di coda di Mariastella. URL consultato l'11 marzo 2013.
  8. ^ [2]
  9. ^ Link Campus University, Campuses Link Campus.
  10. ^ Decreto ministeriale del 27 novembre 1999. URL consultato il 23 novembre 2011.
  11. ^ Decreto ministeriale del 4 luglio 2007. URL consultato il 23 novembre 2011.
  12. ^ MIUR, Decreto Ministeriale n. 374 del 21 settembre 2011.
  13. ^ a b L'ultimo regalo della Gelmini (PDF) in Il Secolo XIX, Rassegna stampa CRUI, 12 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  14. ^ a b Link Campus: università privata "irregolare", ma approvata dalla Gelmini, Blitz Quotidiano, 12 gennaio 2012. URL consultato il 12 marzo 2013.
  15. ^ a b Link Campus: università privata irregolare, ma approvata dalla Gelmini, Agenzia LaPresse, 12 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  16. ^ Gazzetta Ufficiale n. 268 del 17 novembre 2011, Il Sole 24 Ore, 18 novembre 2011. URL consultato il 10 agosto 2013.
  17. ^ Atenei, stop ai corsi con pochi docenti, Il sole 24 ore, 11 marzo 2013. URL consultato il 12 marzo 2013.
  18. ^ La figlia di Cardinale: io al posto di papà? Mi ha scelto Fioroni, venne da noi in campagna, Corriere della Sera, 5 marzo 2008. URL consultato il 12 marzo 2013.
  19. ^ Guglielmo Stendardo, avvocato difensore, Il Manifesto, 1 dicembre 2008. URL consultato il 12 marzo 2013.
  20. ^ Docenti. URL consultato il 13 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

università Portale Università: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di università