Cristiano Grottanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cristiano Grottanelli (Roma, 2 agosto 1946Roma, 16 maggio 2010) è stato uno storico delle religioni italiano, professore di Storia delle religioni presso l’Università di Firenze.

Morì il 16 maggio 2010 a 64 anni dopo una lunga malattia[1]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Si è occupato delle radici sacrali della sovranità e di teorie del sacrificio, affiancando sempre all’indagine storico-antropologica (prevalentemente sui contesti antichi) una riflessione storiografica e politica sui punti di vista interpretativi. Ha collaborato anche al Centro Studi Religiosi alla Fondazione del Collegio San Carlo di Modena. Tra i suoi libri si ricordano: Ideologie, miti, massacri. Indoeuropei di Georges Dumézil (Sellerio 1993); Sette storie bibliche (Paideia 1998); Il sacrificio (Laterza 1999); Profeti biblici (Morcelliana 2004). Ha curato: Sacrificio e società nel mondo antico (con Nicola Parise, Laterza 1988), Gli occhi di Alessandro. Sacralità del corpo e potere sovrano da Alessandro Magno a Ceausescu (con Sergio Bertelli, Ponte alle Grazie 1990) e Comparativa/mente curato assieme a Pietro Clemente, Seid Editori 2009.

Fondo Grottanelli[modifica | modifica sorgente]

Una parte della biblioteca personale di Cristiano Grottanelli, costituita da circa 7500 volumi; 70 titoli di riviste e una sezione di letteratura grigia (lettere; fotografie; cartoline etc.) è stata acquisita nel 2009 dall'Università Ca' Foscari Venezia ed è oggi consultabile presso la Biblioteca di Area Umanistica (BAUM). Si tratta di una collezione di storia delle religioni e di antropologia, alimentata in parte anche dai libri dell'etnologo Vinigi Lorenzo Grottanelli, padre di Cristiano.[2]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Addio a Cristiano Grottanelli, autore di molti libri storici da Leggo.it
  2. ^ Scheda Fondo Cristiano Grottanelli [1]