Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture - TNM (New World Translation of the Holy Scriptures) è una traduzione moderna della Bibbia stampata dalla Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania. Deve il suo nome alla citazione nel frontespizio della stessa TNM:

« Il Sovrano Signore Geova [יהוה, YHWH] ha detto questo: '... ecco, io creo nuovi cieli e nuova terra; e le cose precedenti non saranno ricordate, né saliranno in cuore. »
(Isaia 65:13,17; vedi anche Pietro 2:13, Traduzione del Nuovo Mondo)

La Traduzione del Nuovo Mondo Viene usata e distribuita dalla Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova meglio conosciuta come Testimoni di Geova. Fu eseguita direttamente dall'ebraico, dall'aramaico e dal greco in inglese moderno da un comitato di Testimoni di Geova rimasti anonimi. I Testimoni affermano che la New World Translation è a livello mondiale la traduzione biblica più diffusa grazie alla sua diffusione capillare tramite l'opera di predicazione di casa in casa compiuta dai Testimoni. Secondo le fonti degli stessi testimoni sono state distribuite fino al 2005 oltre 4 milioni di copie in italiano ( i TDG italiani nel 2012 erano 247.251) e a livello mondiale, fino al 2013, oltre 208 milioni di copie tradotte in parte o per intero in 121 lingue.[1][2][3] Edizioni complete sono state pubblicate in oltre 66 lingue[4]. Edizioni parziali sono state pubblicate in oltre 51 lingue[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La TNM è successiva al credo dei Testimoni di Geova, in quanto prima della pubblicazione della TNM utilizzavano nella loro predicazione traduzioni bibliche edite da altre case bibliche. La TNM d'altronde, non è l'unica Bibbia stampata dai Testimoni di Geova. Dal 1926 i Testimoni hanno stampato in proprio, traduzioni come, l’Emphatic Diaglott, la King James Version, che è la versione inglese più diffusa nel mondo anglosassone, essendo la versione ufficiale della Chiesa anglicana, la Rotherham's Bible, l’American Standard Version, The Bible in Living English, la Holman Linear Bible e The New Testament Newly Translated and Critically Emphasised (Seconda Edizione). La Kingdom Interlinear e The Bible in Living English sono tuttora stampate dai Testimoni di Geova.

Storia della Traduzione[modifica | modifica wikitesto]

Questa traduzione fu inizialmente pubblicata in parte e in diversi volumi, dal 1950 al 1960 in lingua inglese. Le edizioni in altre lingue, compresa quella in italiano, si basano sulla traduzione dall'inglese e sono successive.
Nel passare dall'edizione in più volumi a quella in un solo volume si decise di rimuovere le note in calce e così, furono prese molte espressioni delle note in calce pubblicate nella traduzione precedente in sei distinti volumi e riportate nel testo principale dell'edizione in un solo volume.[6]

L'ultima revisione italiana è datata 1987.

Comitato degli Scrittori e tecnologie per la traduzione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Multilanguage Electronic Phototypesetting System.

Nel 1989 è stato istituito presso la sede mondiale dei testimoni di Geova un reparto dedito ai "servizi di traduzione" sotto la supervisione del Comitato degli Scrittori del Corpo direttivo dei Testimoni di Geova. L'obiettivo dei Servizi di Traduzione è stato quello di accelerare la traduzione della Bibbia con l'aiuto delle tecnologie informatiche applicate alla editoria come il sistema MEPS, un sistema ideato e costruito dai Testimoni. In precedenza, alcuni progetti di traduzione della Bibbia erano durati venti anni o più. Sotto la direzione del Dipartimento Servizi di Traduzione, la traduzione del Vecchio Testamento in una lingua particolare può essere completata in appena due anni. Durante il periodo 1963-1989, la Traduzione del Nuovo Mondo è stata resa disponibile in dieci lingue. Dal 1989, c'è stato un significativo aumento nel numero di lingue in cui la TNM è stata pubblicata[7][8]

Revisione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, Edizione Riveduta del 2013.

Il 5 ottobre 2013, durante l'adunanza annuale della Watch Tower Society, fu annunciata e presentata una revisione della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture[9]. Questa nuova versione, per ora solo in lingua inglese stampata e online[10], è in fase di traduzione nelle lingue di molti paesi, fra cui anche l'italiano. È prevista della stessa versione, una Bibbia in formato "large" con ampi margini per annotazioni e riferimenti, ed una in formato "tascabile"

Differenze e peculiarità[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla precedente versione, l'attuale versione si contraddistingue per alcune caratteristiche:

  • Linguaggio: Molti termini obsoleti sono stati sostituiti da altri più recenti e più comprensibili nelle lingua del proprio paese, rendendo alla traduzione un linguaggio moderno e di facile comprensione. Esempi: La parola fornicazione è stata cambiata in "immoralità sessuale"; i termini sheol e ades sono resi ora con il termine "tomba"; i figli di Israele sono ora gli "israeliti"; condotta dissoluta, è ora un "comportamento sfacciato"; orfano di padre diventa "bambino senza padre" e versetti biblici dove compariva la parola rene in relazione a sentimenti ed emozioni sono ora resi come "emozioni più profonde"; mancanza di cuore diventa invece "mancante di buon senso". Quindi una scelta editoriale che predilige una traduzione con idiomi moderni rispetto ad una traduzione prevalentemente letterale (come l'ultima edizione del 1984).
  • Nuovo Testamento: Brani del Nuovo Testamento considerati di dubbia autenticità alla luce dei più antichi manoscritti, come la parte del capitolo 8 del Vangelo di Giovanni e le conclusioni alternative del Vangelo di Marco (conclusione lunga e conclusione corta di Marco), sono state rimosse.
  • Struttura: Ogni libro biblico viene introdotto con riassunti di tutti i capitoli del libro.
  • Strumenti di ricerca: La versione contiene un ampio glossario dei termini biblici e due lunghi appendici.
  • Veste grafica: Migliorata la leggibilità. Illustrazioni a colori di avvenimenti e particolari biblici, grafici, schemi di patriarchi, profeti e re di Giuda ed Israele, schemi di date ed avvenimenti della vita terrena di Gesù, cartine del Tabernacolo e del Tempio di Salomone, un calendario ebraico e tavole di confronto di valute e pesi usati nei tempi biblici.

Traduzione[modifica | modifica wikitesto]

La Traduzione del Nuovo Mondo, così come alcune altre traduzioni[11], ha ripristinato il nome di Dio, Geova secondo i traduttori, nelle Scritture Ebraiche (Vecchio Testamento). Nelle Scritture Greche Cristiane (Nuovo Testamento) è stato, secondo i loro traduttori, ripristinato in 237 luoghi[12] distinguendosi dalle altre principali traduzioni.[13] I curatori della TNM ritengono infatti che la stragrande maggioranza dei traduttori delle altre Bibbie, in particolar modo i traduttori moderni, abbiano nascosto deliberatamente il nome proprio di Dio sostituendolo con Signore. Benché molti dividano la Bibbia in “Vecchio Testamento” e “Nuovo Testamento”, i Testimoni di Geova chiamiamo i primi 39 libri “Scritture Ebraiche” e i rimanenti 27 libri “Scritture Greche Cristiane”, basandosi sulla lingua anziché su una divisione riguardante il “Testamento (Patto)”.

Fonti per la traduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il testo ebraico masoretico usato per la traduzione delle Scritture Ebraiche della Traduzione del Nuovo Mondo è il Codice di Leningrado B 19A, pubblicato nelle edizioni settima, ottava e nona (1951-55) della Biblia Hebraica di R. Kittel (BHK). Un aggiornamento di quest'opera, noto come Biblia Hebraica Stuttgartensia (BHS), edizione 1977, è stato usato per redigere l'apparato delle note in calce. (vedi sotto schema in lingua inglese) La revisione del 2013 si basa sui volumi usciti fino ad ora della Biblia Hebraica Quinta.

Il testo greco usato come base per la stesura del testo delle Scritture Greche Cristiane della Traduzione del Nuovo Mondo è The New Testament in the Original Greek, di Westcott e Hort (pubblicato originariamente nel 1881). Sono stati anche consultati i testi greci di Bover, Merk, UBS, Nestle-Aland e altri. (vedi sotto schema in lingua inglese)

Le traduzioni in altre lingue (diverse dall'inglese) si basano principalmente sulla traduzione inglese, consultando comunque i testi ebraici e greci.

Proprio basandosi su questi testi e su studi filologici recenti, a volte risultano mancare alcuni versetti, questo perché secondo i traduttori questi non erano inclusi negli originali, ma si tratterebbe di aggiunte posteriori.

La Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture in inglese

Traduttori[modifica | modifica wikitesto]

Vari formati della Traduzione del Nuovo Mondo in varie lingue fra cui l'italiano

I Testimoni di Geova non hanno mai diffuso i nomi dei traduttori della Traduzione del Nuovo Mondo così come accade anche per gli scrittori delle loro innumerevoli pubblicazioni. In molte loro pubblicazioni, si legge la ragione di tale scelta: dare gloria a Dio e alla sua parola anziché agli uomini. D'altronde fanno notare che questa non è esclusiva prerogativa della Traduzione del Nuovo Mondo, anche altri traduttori di versioni della Bibbia hanno scelto l'anonimato[14][15].

La Traduzione del Nuovo Mondo è stata realizzata da un comitato di traduttori, formatosi nel 1947. Questo comitato, si dice, che comprendesse membri anonimi di diverse nazioni.[16] e ha chiesto che la Società Torre di Guardia non pubblicasse i nomi dei suoi membri,[17][18] affermando che essi non volevano «pubblicizzare se stessi, ma lasciare che tutta la gloria venisse data all'autore delle Scritture, Dio»[19], aggiungendo che la traduzione «dovrebbe indirizzare il lettore [...] a [...] Geova Dio»[20]. Gli editori hanno ritenuto che l'indicazione dei componenti di coloro che facevano parte del Comitato di traduzione, la loro provenienza da una certa università o da un'altra formazione pedagogica non fosse la cosa più importante "e che" doveva essere la traduzione stessa a testimoniare la loro competenza.[21]

Raymond V. Franz, disassociato dai Testimoni di Geova ed ex-componente del Corpo Direttivo, ha pubblicato una propria lista di membri del Comitato di traduzione. Scrive Raymond V. Franz nel suo libro[22]: La Traduzione del Nuovo Mondo non riporta i nomi dei traduttori ed è presentata come il lavoro anonimo del "Comitato della Traduzione del Nuovo Mondo"...Altri membri di quel comitato furono Nathan Knorr, Albert Schroeder e George Gangas; Fred Franz, tuttavia, era l'unico provvisto di una conoscenza delle lingue bibliche tale da permettergli di tentare una traduzione del genere. Egli aveva studiato greco per due anni all'Università di Cincinnati ma era autodidatta in ebraico".[23].

Edizioni e Media[modifica | modifica wikitesto]

La Traduzione del Nuovo Mondo è distribuita in Italia in formato cartaceo in tre principali edizioni: Una edizione pocket, ovvero in formato tascabile brossura, in formato standard rilegata con copertina rigida e in formato large con copertina rigida e con caratteri grandi. Dal 1983 sono state realizzate inoltre edizioni in segni a rilievo Braille a beneficio dei non vedenti
Dal 1978 sono state prodotte nelle principali lingue registrazioni della Bibbia in formato audio su cassette magnetiche, quindi in compact disc formato MP3 e in Podcast. Dal 1994 la Traduzione del Nuovo Mondo è stata incorporata anche nel Watchtower Library, un CD per ricerche su parole o argomenti biblici che spazia fra tutte le pubblicazioni (riviste, libri, opuscoli, annuari) prodotte dai Testimoni di Geova negli anni fino a oggi. La traduzione è disponibile inoltre online e in 72 lingue (tra cui la Lingua Italiana dei Segni, in versione parziale) sul sito ufficiale dei Testimoni di Geova (www.jw.org) ed è scaricabile in formato PDF e per alcune lingue, in formato EPUB.

Dal 2013 si può leggere anche su JW Library, un'app multipiattaforma disponibile su Play Store, Amazon Store, Apple Store e Windows Store .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rapporto dell’adunanza annuale “Il libro di Dio è un tesoro”
  2. ^ w13 02/15 p6
  3. ^ New World Translation of the Holy Scriptures (2013 Revision), page 4.
  4. ^ afrikaans, albanese, armeno, arabo, bulgaro, cebuano, ceco, chichewa, cibemba, cinese, cinese semplificato, cinese pinyin, coreano, croato, danese, efik, finlandese, francese, georgiano, giapponese, greco, ibo, ilocano, indonesiano, inglese [anche in braille], italiano, kinyarwanda, kirghiso, kirundi, lingala, macedone, malgasy, maltese, norvegese, olandese, ossetico, polacco, portoghese [anche in braille], romeno, russo, samoano, sepedi, serbo (in caratteri cirillici e latini), sesotho, shona, singalese, slovacco, sloveno, spagnolo [anche in braille], sranantongo, svedese, swahili, tagalog, tedesco, tsonga, tswana, turco, twi (Akuapem e Ashanti), ungherese, xhosa, yoruba e zulù.
  5. ^ amarico, azerbaigiano (in caratteri cirillici e latini), birmano, braille italiano, cambogiano, chitonga, ebraico, estone, ewe, figiano, gilbertese, gun, creolo di Haiti, hiligaynon, hindi, hiri motu, kannada, kaonde, kazaco, kongo, lettone, lingua dei segni americana [su DVD], lingua dei segni brasiliana [su DVD], lingua dei segni colombiana [su DVD], lingua dei segni italiana [su DVD], lingua dei segni messicana [su DVD], lingua dei segni russa [su DVD], lituano, luganda, luvale, malayalam, nepalese, otetela, pangasinan, papiamento (curaçao), pidgin delle Salomone, punjabi, sango, silozi, tamil, tataro, thai, tok pisin, tshiluba, tumbuka, tuvaluano, ucraino, uzbeco e vietnamita
  6. ^ Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, 1967, WTS
  7. ^ Annuario dei Testimoni di Geova, anno 2012 (inglese) pag. 26
  8. ^ Watchtower October 15, 1999 pp. 30-31
  9. ^ Jehovah's Witnesses distribute free Bibles nel The Daytona Beach News-Journal del 26 ottobre 2013
  10. ^ [http://www.jw.org/en/publications/bible/ Versione Riveduta NWT 2013 online, in lingua inglese e in formato PDF, ePub e MOBI
  11. ^ VERSIONE DEL RE GIACOMO EDIZIONE DEI 400 ANNI annuncio maggio 2011 ripristinato Jehovah per 6972 volte ovvero tutte le volte che appare nel testo ebraico vedi qui: [1]. Traduttori anonimi:[2]. Alcune considerazioni importanti sul nome di Dio qui:[3]
  12. ^ Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, Appendice edizione del 1987, p. 1567
  13. ^ Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, Appendice edizione del 1986, p. 1633
  14. ^ I traduttori diThe Divine Name King James Version, edita a dicembre 2011 e stampata il 9 marzo 2012 (Cfr. The FIRST COPY of the Divine Name King James Bible rolled off the presses March 9th, 2012) scrivono che hanno deciso di rimanere anonimi perché non ritengono che le credenziali accademiche degli editori sia la cosa più importante per un'opera come la Bibbia (Cfr. Who are the Divine Name Publishers?.
  15. ^ Inoltre, sulla sopraccoperta dell'edizione con riferimenti della nota Bibbia americana New American Standard Bible (1971) è riportata una dichiarazione che spiega l'anonimato: Non abbiamo usato il nome di nessuno studioso come referenza o raccomandazione perché riteniamo che la Parola di Dio debba presentarsi da sola.
  16. ^ "New York Times", August 3, 1950 p. 19.
  17. ^ "The Watchtower", September 15, 1950, p. 320
  18. ^ Walsh vs Honorable James Latham, Court of Session Scotland, 1954, cross examination of Frederick Franz pp. 90-92
  19. ^ "The Watchtower", November 15, 1950, p. 454
  20. ^ "The Watchtower", December 15, 1974, p. 768.
  21. ^ "The Watchtower", December 15, 1974, p. 768
  22. ^ Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione? Parole franche di un testimone di Geova, EDB, 2005"
  23. ^ Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione? Parole franche di un testimone di Geova, EDB, 2005

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rolf Furuli, Il ruolo della teologia e del pregiudizio nella traduzione della Bibbia. Analisi di una traduzione letterale, la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, Azzurra 7, 2003, ISBN 88-88907-00-9.
  • Francesco Arduini e Stefano Pizzorni, La Bibbia prima del dogma. La Traduzione del Nuovo Mondo come paradigma dell'ermeneutica biblica, Aracne, 2013, ISBN 978-88-548-6757-4.
  • Anthony Byatt e Hal Flemings, La tua parola è verità. 50º anniversario della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, Vegagraph, 2007, ISBN 978-88-902702-0-8.
  • Felice Buon Spirito, La Traduzione del Nuovo Mondo Manipolata o tradotta fedelmente? Una risposta ai critici della Traduzione del Nuovo Mondo, Azzurra 7, 2005, ISBN 88-88907-03-3.
  • Jason David BeDuhn, Verità nella Traduzione - Accuratezza e Pregiudizio nelle Traduzioni del Nuovo Testamento, Azzurra 7, 2007, ISBN 88-88907-07-6.
  • Greg Stafford, In difesa dei testimoni di Geova. Una risposta a studiosi e critici, Azzurra 7, 2007, ISBN 88-88907-03-3.
  • Felice Buon Spirito, I Testimoni di Geova e la traduzione della Bibbia - Una risposta alla critica di Valerio Polidori, Azzurra 7, 2009, ISBN 88-88907-03-3.
  • Valerio Polidori, I testimoni di Geova e la falsificazione della Bibbia, EDB, 2007, ISBN 978-88-10-50131-3.
  • Valerio Polidori, La Bibbia dei testimoni di Geova. Storia e analisi di una falsificazione, EDB, 2013, ISBN 978-88-10-41015-8.
  • Paolo Sconocchini, La Bibbia dei Testimoni di Geova, Leumann, Elle Di Ci, 1992, ISBN 88-01-10458-8.
  • J.Mantey e H.E.Dana, Manual Grammar of the Greek New Testament, New York, Macmillan, 1957.
  • Kenneth J. Baumgarten, A Critique of The New World Translation of the Christian Greek Scriptures' Treatment of Nine Texts Employing ΘΕΟΣ In Reference to Jesus Christ, South African Theological Seminary, 2007.
  • Robert Countess, Jehovah's Witnesses New Testament: A Critical Analysis, ISBN 0-87552-210-6.
  • Lorenzo Minuti, GRIS Roma, I testimoni di Geova non hanno la Bibbia - Ed. Coletti a San Pietro, ISBN 88-87129-00-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibbia Portale Bibbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bibbia