Windows Store

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Windows Store
Schermata principale di Windows Store
Schermata principale di Windows Store
Sviluppatore Microsoft Corporation
Sistema operativo Microsoft Windows
Genere Sistema di gestione dei pacchetti
Licenza EULA
(Licenza chiusa)
Sito web windows.microsoft.com/it-IT/windows-8/apps

Windows Store è una piattaforma di distribuzione digitale, simile a Ubuntu Software Center e Mac App Store, sviluppata da Microsoft e disponibile a partire da Windows 8, che consente agli sviluppatori di pubblicare le loro applicazioni, compresi i driver di dispositivo.[1]

Windows Store rende disponibili in un unico posto applicazioni progettate sia per architetture ARM sia per x86/x64, e destinate sia per il nuovo ambiente "immersive" sia per l'ambiente desktop tradizionale (anche se in quest'ultimo caso Windows Store fornisce solo i collegamenti al sito Web dell'applicazione).[2] Siccome Windows Store è l'unico mezzo di distribuzione delle app di Windows Store, Microsoft dovrebbe potersi assicurare che le app siano libere da malware e da falle di sicurezza.[3]

Regolamentazione[modifica | modifica wikitesto]

Prima che possano essere rese disponibili in Windows Store, le applicazioni devono essere approvate da Microsoft in base a delle precise linee guida, che vietano contenuti violenti, illegali, non adatti ai bambini, e così via.[4]

Gli sviluppatori di 120 Paesi[5] possono pubblicare, su 26 cataloghi di app specifici di mercato, le app tradotte in 109 lingue possibili, purché sia inclusa almeno una delle 12 lingue per la certificazione dell'app.[6][7][8]

Sono supportate sia applicazioni gratuite, anche open source,[9][10] sia a pagamento, con prezzi che variano tra 1,49 $ e 999,99 $; gli sviluppatori possono inoltre offrire delle versioni di prova gratuite. Microsoft prende una quota del 30% sulle vendite dell'applicazione; una volta che l'applicazione raggiunge un ricavo di 25.000 $, la quota scende al 20%. Sono anche permesse transazioni di terze parti gestite dall'app, di cui Microsoft non prende una quota.[11] I singoli sviluppatori possono registrarsi per 37 , e le società per 75 €.[12][13]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Piani di sviluppo di Windows Store trapelarono non ufficialmente già il 25 giugno 2010.[14][15]

Il 13 settembre 2011, il primo giorno della conferenza BUILD per gli sviluppatori, il presidente della sezione Windows Steven Sinofsky annunciò ufficialmente l'app Windows Store e diede una dimostrazione delle sue funzionalità. Windows 8 Developer Preview, pubblicato in quell'occasione, includeva una versione non funzionale dell'app Windows Store: infatti, si limitava a visualizzare il messaggio "coming soon".[16]

Il 6 dicembre 2011, si tenne a San Francisco un evento dedicato all'anteprima di Windows Store.[12]

Windows Store è disponibile a partire dalla pubblicazione di Windows 8 Consumer Preview il 29 febbraio 2012.[17] In Windows 8 Consumer Preview gli sviluppatori di 5 Paesi (Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia e India) potevano scegliere tra 5 lingue in cui tradurre le proprie app, che erano offerte in 5 cataloghi di app specifici di mercato.[6]

Il 2 luglio 2013 lo Store supera le 100.000 applicazioni a catalogo[18].

Durante il lancio di Windows 8.1 lo store si è rinnovato con diverse novità tra cui una grafica tutta nuova e gli aggiornamenti automatici.

Durate dicembre 2013 lo store si ha ricevuto un update che semplifica la ricerca delle app[19].


Il 12 maggio 2014 il Windows Store si aggiorna cambiando completamente l'interfaccia e porta l'integrazione con il Windows Phone Store. L'integrazione permette di utilizzare lo stesso cangelog (nelle Universal App) le stesse raccolte, e molte altre integrazioni[20].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Marius Oiaga, Get Insight into the Windows Store in Windows 8, Softpedia, 6 ottobre 2011. URL consultato l'8 marzo 2012 (archiviato l'8 marzo 2012).
  2. ^ (EN) Steven Sinofsky, Building Windows for the ARM processor architecture, Building Windows 8, 9 febbraio 2012. URL consultato il 18 febbraio 2012 (archiviato il 18 febbraio 2012).
  3. ^ (EN) Warren Tom, Microsoft details and demos the Windows Store for Windows 8, WinRumors, 14 settembre 2011. URL consultato il 24 febbraio 2012 (archiviato il 24 febbraio 2012).
  4. ^ (EN) Certification requirements for Windows apps, MSDN, 8 febbraio 2012. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  5. ^ (EN) Antoine Leblond, Windows Store now open to all developers in 120 markets, Windows Store for developers, 11 settembre 2012. URL consultato il 9 gennaio 2013 (archiviato il 9 gennaio 2012).
  6. ^ a b (EN) Antoine Leblond, Windows Store expanding to new markets, Windows Store for developers, 18 aprile 2012. URL consultato il 19 aprile 2012 (archiviato il 19 aprile 2012).
  7. ^ (EN) Package details, MSDN, 17 aprile 2012. URL consultato il 19 aprile 2012 (archiviato il 19 aprile 2012).
  8. ^ (EN) Dara Kerr, Microsoft's Windows Store goes global with 33 more countries, CNET News, 18 aprile 2012. URL consultato il 21 aprile 2012 (archiviato il 21 aprile 2012).
  9. ^ (EN) App Developer Agreement, MSDN, 17 gennaio 2012. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato il 25 aprile 2012).
  10. ^ (EN) Windows Store agreement has open source exception, The H, 7 dicembre 2011. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato il 25 aprile 2012).
  11. ^ (EN) Arik Cohen, Making money with your apps through the Windows Store, Windows Store for developers, 20 luglio 2012. URL consultato il 18 settembre 2012 (archiviato il 18 settembre 2012).
  12. ^ a b (EN) Ted Dworkin, Previewing the Windows Store, Windows Store for developers, 6 dicembre 2011. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato l'11 gennaio 2012).
  13. ^ (EN) Windows Store markets, MSDN, 17 aprile 2012. URL consultato il 24 aprile 2012 (archiviato il 24 aprile 2012).
  14. ^ Adriano Alfaro, Sfuggite slide segretissime sullo sviluppo di Windows 8 e sui piani futuri di Microsoft!, WindowsBlogItalia, 25 giugno 2010. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  15. ^ (EN) Stephen Chapman, Windows 8 Plans Leaked: Numerous Details Revealed, Microsoft Kitchen, 28 giugno 2010. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 14 luglio 2011).
  16. ^ (EN) Brian Yang, Windows 8 Developer Preview – Thoughts and Screenshots, TechAirlines, 18 settembre 2011. URL consultato l'8 marzo 2012 (archiviato l'8 marzo 2012).
  17. ^ (EN) Paul Thurrott, Windows 8 Consumer Preview: Windows Store Preview, SuperSite for Windows, 1º marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2012 (archiviato il 9 marzo 2012).
  18. ^ 100000 apps sullo storie Windows 8 100.000 app sul Windows Store.
  19. ^ Windows 8.1: semplificata la ricerca delle app nello Store.
  20. ^ Il Windows Store di Windows 8.1 si aggiorna con app universali e una nuova grafica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Microsoft Portale Microsoft: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Microsoft