GOG.com

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
GOG.com
Gog logo.png
URL http://www.gog.com
Commerciale Si
Tipo di sito Distribuzione digitale
Lingua en
Registrazione obbligatoria
Proprietario CD Projekt
Creato da
Lancio 1º agosto 2008
Stato attuale attivo

GOG.com (precedentemente un acronimo di Good Old Games) è un servizio di vendita e distribuzione online di videogiochi di proprietà di CD Projekt.[1] Sebbene sia una compagnia polacca, ha sede a Nicosia (Cipro).

Il sito vende vecchi videogiochi per personal computer a cui sono spesso applicate delle patch per essere compatibili con le versioni più moderne di Microsoft Windows. A differenza di servizi come Direct2Drive e Steam, il software scaricato non è protetto da DRM.[2] L'utente non deve installare nessun client o altro software specifico per scaricare o utilizzare i giochi.[3]

A partire dal 27 marzo 2012 ha smesso di essere un acronimo di Good Old Games ed è diventato semplicemente GOG, iniziando la vendita di giochi più recenti, come The Witcher 2, Alan Wake, Assassin's Creed e molti altri.[4][5]

Nell'ottobre 2012 GOG.com ha iniziato a supportare giochi DRM-free anche per Mac, a partire da The Witcher e The Witcher 2, entrambi realizzati da CD Projekt.

Ad agosto 2013 sono presenti oltre 600 titoli in catalogo, appartenenti a vari distributori tra cui Activision, Apogee, Atari, Codemasters, Electronic Arts, Interplay, Revolution Software, Sierra Entertainment, Square Enix, Team17, TopWare e Ubisoft.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Justin Villasenor, Good Old Games: Bringing classic PC games to an internet near you, Destructoid, 10 luglio 2008. URL consultato il 27 settembre 2008.
  2. ^ Frank Caron, Good Old Games and the 'idiocy' of DRM, Ars Technica, 25 settembre 2008. URL consultato il 27 settembre 2008.
  3. ^ Frank Caron, First look: GOG revives classic PC games for download age, Ars Technica, 9 settembre 2008. URL consultato il 27 settembre 2008.
  4. ^ Stephany Nunneley, GoG.com to become "bigger, fresher, newer" on March 27 in VG24/7, 24 marzo 2012. URL consultato il 20123-01-08.
  5. ^ Jose Vilches, Good Old Games brings all-time classics to the Mac in TechSpot, 19 ottobre 2012. URL consultato il 5 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]