Codemasters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Codemasters
Logo
Stato Regno Unito Regno Unito
Tipo public company
Fondazione 1986 a Warwickshire Regno Unito
Fondata da Richard Darling, David Darling, Jim Darling
Sede principale Warwickshire Regno Unito
Settore produzione e distribuzione di videogiochi
Prodotti LMA Manager, TOCA Touring Car, Colin McRae Rally, Operation Flashpoint, Dizzy, Brian Lara Cricket
Sito web www.codemasters.co.uk

Codemasters (inizialmente Code Masters) è un'azienda britannica produttrice e distributrice di videogiochi. La società è una delle più antiche produttrici di videogiochi britanniche. Il CEO della società è Rod Cousens, precedente CEO Acclaim.

Nasce nel 1986, ed inizialmente è molto attiva nel produrre videogiochi per gli home computer del periodo (ZX Spectrum, Amstrad CPC, Commodore 64, Amiga, Atari ST).

Nel 2005 la società è stata definita dalla rivista per sviluppatori Develop come il miglior sviluppatore indipendente di videogiochi.[1]

Il 29 aprile 2008 la società ha annunciato l'acquisizione dello studio Sega Racing Studio. Lo studio, con il nome Racing Studio, ha sviluppato i giochi della serie Colin McRae Rally e Race Driver.[2]

A maggio 2008 la Codemasters ha acquisito i diritti della Formula 1, massimo campionato motoristico mondiale, potendo così sviluppare i giochi legati a essa su più piattaforme dopo anni di monopolio Sony. Dopo aver prodotto il videogioco ufficiale sulla stagione 2009 per Wii e PSP, nelle tre stagioni successive (2010, 2011, 2012) lo ha sviluppato per PS3, XBOX 360 e PC. Il 15 luglio 2013, Codemasters annuncia F1 2013, che uscirà in autunno in due versioni: oltre a quella normale, c'è la versione Classic Edition.

Nel giugno del 2008 i due fondatori David e Richard Darling sono stati insigniti dell'Order of the British Empire per aver fondato e gestito la società rendendola un'importante società del settore dei videogiochi[3]. In occasione del lancio di DiRT Showdown viene inaugurata la nuova etichetta Codemasters Racing, che verrà adottata per la produzione dei futuri titoli di guida in sviluppo presso la casa britannica: lo sviluppatore quindi concentrerà il suo focus esclusivamente solo sull’ambito motoristico, abbandonando ogni altro genere[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Codemasters ‘on top of the world’ as top 100 games developers league is revealed, Games Industry Biz, 06/05/2005
  2. ^ Codemasters acquisisce lo sviluppatore di Sega Rally, Hardware Upgrade, 29-4-2008. URL consultato il 29-4-2008.
  3. ^ Codemasters, premio regale per i founder, Punto Informatico, 16-6-2008. URL consultato il 22-6-2008.
  4. ^ Codemasters diventa Codemasters Racing

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]