Lingua tok pisin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tok pisin (Tok pisin)
Parlato in Papua Nuova Guinea
Persone 5-6 milioni
Scrittura alfabeto latino
Filogenesi Lingue creole
 Creolo inglese
  Pacifico
Statuto ufficiale
Nazioni Papua Nuova Guinea
Codici di classificazione
ISO 639-2 tpi
ISO 639-3 tpi  (EN)
SIL tpi  (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, art. 1
Yumi olgeta mama karim umi long stap fri na wankain long wei yumi lukim i gutpela na strepela tru.

La lingua tok pisin (composto di tok, "parola", "discorso" o lingua e pisin, cioè "pidgin") è una lingua creola basata sull'inglese parlata in Papua Nuova Guinea, nella parte settentrionale dello Stato, nel distretto della capitale Port Moresby e nelle isole appartenenti a tale stato.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Con più di 100.000 parlanti madrelingua e altri 4 milioni di parlanti che la usano come seconda lingua, il tok pisin è la lingua più diffusa in Papua Nuova Guinea. Il tok pisin è noto anche come pidgin della Nuova Guinea o (nei contesti accademici) come neo-melanesiano o pidgin anglo-melanesiano.

Spesso, quando si trovano ad utilizzare l'inglese (altra lingua ufficiale dello Stato), gli abitanti della Papua Nuova Guinea si riferiscono al tok pisin chiamandola, semplicemente, pidgin. Tuttavia, i linguisti preferiscono continuare a definire tale lingua come tok pisin: ciò sia per evitare possibili confusioni con altre lingue creole o pidgin, che per affermare l'idea per cui il tok pisin sia ormai da considerarsi una lingua a sé stante. Il tok pisin, infatti, non sarebbe più da ritenere un pidgin dal momento che ormai esistono molti parlanti madrelingua: proprio per questo motivo, esso non è più solo una lingua franca, utilizzata per facilitare la comunicazione tra persone che, abitualmente, parlano altri idiomi. Grazie a tale consapevolezza, il tok pisin sta attraversando una fase di standardizzazione della grammatica associata ad una vera e propria "creolizzazione" della lingua.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

È una delle tre lingue ufficiali della Papua Nuova Guinea.[1]

Il tok pisin è usato con una certa frequenza dai mezzi di comunicazione e nell'attività di governo, sebbene in tali contesti spesso gli venga ancora preferito l'inglese. In alcune scuole elementari è lingua di insegnamento nei primi tre anni di frequenza.

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica wikitesto]

Nelle diverse parti della Papua Nuova Guinea esistono numerose varianti locali, che differiscono tra loro sia nel vocabolario che nella grammatica. Veri e propri dialetti si sono sviluppati nelle Highlands, vale a dire in corrispondenza delle coste settentrionali (in particolare, i parlanti originari di Finschafen hanno una parlata particolarmente veloce e ciò rende loro difficile il farsi comprendere altrove). Sulle isole di Bougainville e Buka viene è diffusa una variante alquanto distinta da quella utilizzata sulle isole della Nuova Irlanda e della Nuova Britannia (tuttavia, il tok pisin di Buka e Bougainville si mantiene ben distinto dal pijin delle Isole Salomone).

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il tok pisin nasce all'epoca in cui gli abitanti di diverse isole del Pacifico, parlanti lingue diverse, furono impiegati nelle piantagioni del Queensland e di diverse isole dell'Oceania. Per comunicare tra loro, queste persone cominciarono a sviluppare un pidgin, basato principalmente sulla lingua inglese con l'aggiunta di termini dal tedesco, dal portoghese e dalle lingue austronesiane parlate dagli isolani. Tale pidgin diventò così il tok pisin: questa evoluzione, curiosamente, si verificò nella colonia tedesca della Nuova Guinea (dove, tra l'altro, si era sviluppata un'altra lingua creola, l'Unserdeutsch, basata sul tedesco e ora quasi estinta). Il tok pisin divenne così la lingua utilizzata per la comunicazione non solo fra colonizzati e colonizzatori, ma anche fra gli stessi locali parlanti idiomi diversi (dal primo pidgin, oltre al tok pisin, si svilupparono anche il bislama di Vanuatu e il pijin delle Isole Salomone). Il fatto che il tok pisin si sia sviluppato nella colonia tedesca della Nuova Guinea, dove la lingua dei colonizzatori era, ovviamente, il tedesco e non l'inglese, può essere paragonato a quanto accadde nella vicina Papua, dove a diventare lingua franca fu il motu (vale a dire l'idioma della popolazione della zona di Port Moresby) e non l'inglese.

Fonologia[modifica | modifica wikitesto]

Consonanti[modifica | modifica wikitesto]

Vocali[modifica | modifica wikitesto]

Esistono cinque vocali (a, e, i, o e u) che si pronunciano più o meno come in italiano.

Grammatica[modifica | modifica wikitesto]

Vocabolario[modifica | modifica wikitesto]

Il tok pisin appare spesso improntato ad una grande inventiva e una grande vivacità nell'utilizzo di parole derivate dall'inglese (solitamente nella sua variante australiana), dalle lingue melanesiane e dal tedesco (la parte settentrionale della Nuova Guinea e le isole vicine furono colonia tedesca sino al 1914).

  • askim - domanda (dall'inglese asking)
  • ausait - fuori (dall'inglese outside)
  • bagarap(im) - rompere, rotto (dall'inglese bugger up)
  • bagarap olgeta - completamente rotto
  • balus - aeroplano
  • bikpela - grande (dall'inglese big fellow)
  • bilong - di (dall'inglese belong)
  • blut - sangue (dall'inglese blood)
  • bot - barca (dall'inglese boat)
  • brata - fratello (dall'inglese brother)
  • dispela - questo (dall'inglese this fellow)
  • gutpela - buono (dall'inglese good fellow)
  • isi - facile (dall'inglese easy)
  • hapsaid - altro lato (dall'inglese other side)
  • haus - casa (dall'inglese house)
    • haus meri - domestica (lett. "donna di casa")
    • haus moni - banca (lett. "la casa dei soldi")
    • haus sik - ospedale (lett. "la casa del malato")
    • sit haus - servizi igienici
    • Haus Tambaran - la casa tradizionale della regione di Sepik, nella quale si conservano i manufatti degli antenati; tambaran

indica "lo spitito dell'antenato"

  • het - testa (dall'inglese head)
  • hukim - pescare (dall'inglese hook, uncino)
  • kaikai - cibo, mangiare
  • kamap - arrivare (dall'inglese come up)
  • kisim - prendere
  • kwiktaim - improvvisamente (dall'inglese quick time)
  • mangi - giovane uomo (dal tedesco maenchen, "bambino")
  • marit - sposato (dall'inglese married)
  • maski - non fa niente, non importa
  • manmeri - gente
  • meri - donna (dal nome proprio inglese "Mary")
  • nau - adesso (dall'inglese now)
  • olgeta - tutti (dall'inglese all together, "tutti insieme")
  • olsem - tutto (dall'inglese all them)
  • pain - trovare (dall'inglese find)
  • Papa God - dio (dall'inglese God)
  • pik - maiale (dall'inglese pig)
  • pikinini - "bambino" o "figlio" (dal pidgin del Pacifico, a sua volta dal portoghese)
  • ples - posto (dall'inglese place)
  • raus(im) - uscire (dal tedesco raus)
  • samting - qualcosa (dall'inglese something)
  • sapos - se (dall'inglese suppose)
  • save - sapere, fare abitualmente (dal pidgin del Pacifico, a sua volta dal portoghese)
  • skul - scuola (dall'inglese school)
  • slip - dormire, ma anche vivere (dall'inglese sleep)
  • solwara - oceano (dall'inglese salt water, "acqua salata")
  • stap - essere, stare (dall'inglese stop)
  • stesin - stazione (dall'inglese station)
  • swit - dolce (dall'inglese sweet)
  • tasol - solo (dall'inglese that's all, è tutto)
  • tok - parlare (dall'inglese talk)
  • tru - vero (dall'inglese true)
  • wanem - cosa
  • wanpela - un, uno (dall'inglese one fellow)
  • wok - lavoro (dall'inglese work)

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Il tok pisin viene scritto in alfabeto latino.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Il Padre Nostro in lingua Tok pisin[modifica | modifica wikitesto]

Papa bilong mipela
Yu stap long heven.
Nem bilong yu i mas i stap holi.
Kingdom bilong yu i mas i kam.
Strongim mipela long bihainim laik bilong yu long graun,
olsem ol i bihainim long heven.
Givim mipela kaikai inap long tude.
Pogivim rong bilong mipela,
olsem mipela i pogivim ol arapela i mekim rong long mipela.
Sambai long mipela long taim bilong traim.
Na rausim olgeta samting nogut long mipela.
Kingdom na strong na glori, em i bilong yu tasol oltaim oltaim.
Tru.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Papua New Guinea in The World Factbook, Central Intelligence Agency.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]