Chiesa anglicana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Anglicanesimo e Comunione anglicana.
Chiesa anglicana
Logo of the Church of England.svg
Classificazione Anglicana
Fondata XVI secolo

Inghilterra

Separata da Chiesa cattolica
(Scisma anglicano)
Associazione Comunione anglicana,
Comunione di Porvoo
Diffusione Inghilterra, Isola di Man, Isole del Canale, Gibilterra, Europa
Primate Regina Elisabetta II (Governatore Supremo), Justin Welby, (Arcivescovo di Canterbury)
Sede Canterbury
Forma di governo episcopale
Suddivisione delle diocesi anglicane in Inghilterra e nell'Isola di Man

Chiesa anglicana (inglese: Church of England; latino: Anglicana ecclesia) è il nome assunto dalla Chiesa d'Inghilterra dopo la separazione dalla Chiesa cattolica nel XVI secolo. Il termine latino è precedente alla Riforma protestante e indicava genericamente la chiesa cattolica inglese, allo stesso modo in cui la chiesa francese era denominata Chiesa Gallicana. In seguito, dopo lo scisma avvenuto durante il regno di Enrico VIII e per influsso delle dottrine protestanti provenienti dal continente europeo, la Chiesa anglicana ha assunto una particolare fisionomia dottrinale ed organizzativa (vedi anglicanesimo).

La base dottrinale della Chiesa anglicana è contenuta nei Trentanove articoli di religione. La Chiesa anglicana, però, è essenzialmente pluralista. Nel suo interno convivono (e spesso si scontrano) tendenze diverse, ed ogni comunità può fare capo ad esse ed assumere una forma di culto molto diversa. Vi sono, ad esempio, gli "anglo-cattolici", che si differenziano poco dal cattolicesimo (presentano una forma di culto molto simile alla Messa cattolica), i neo-liberali, i riformati (che si attengono al calvinismo), gli evangelicali, i pentecostali/carismatici.

La Chiesa anglicana è attualmente composta dalle due province ecclesiastiche di Canterbury e York, a cui fanno capo tutte le diocesi inglesi. La sede primaziale è quella di Canterbury, il cui arcivescovo ha un primato d'onore su tutta la comunione anglicana. Il Papa non ha alcuna giurisdizione ecclesiastica, poiché le funzioni di governatore supremo della Chiesa sono svolte dal Sovrano inglese.

Le comunità anglicane presenti in molte città d'Italia fanno capo alla diocesi europea con sede a Gibilterra. La Chiesa Anglicana d'Inghilterra ammonta a circa 25.000.000 di fedeli ed è la comunità più grande in seno alla comunione anglicana.

Dall'11 novembre 1992 la Chiesa anglicana ha dato la possibilità alle donne di diventare sacerdoti.

Elenco delle diocesi della Chiesa d'Inghilterra[modifica | modifica wikitesto]

Il collegamento è alla città e non alla diocesi. In corsivo le diocesi con giurisdizioni al di fuori dei confini inglesi

Provincia ecclesiastica di Canterbury[modifica | modifica wikitesto]

Provincia ecclesiastica di York[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gino Patriarchi, La Riforma anglicana. Storia ed evoluzione della Chiesa d'Inghilterra e della Comunione anglicana, Claudiana, Torino 2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]