Chiesa evangelica luterana finlandese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa evangelica luterana finlandese
{{{testoalternativo}}}
Cattedrale di Turku
Classificazione protestante
Orientamento luterana
Fondata 1809
Separata da Chiesa di Svezia
Distaccata da Chiesa cattolica
Associazione Federazione Mondiale Luterana
Comunione di Porvoo
Diffusione Finlandia
Forma di governo episcopale
Membri 4.146.056 (76,4%)[1]
Sito ufficiale www.evl.fi
Questa voce è parte della serie
Lutherrose.svg
Luteranesimo

Irja Askola, vescova di Helsinki
Chiesa di Kortepohja, degli anni '70

La Chiesa evangelica luterana finlandese [(FI) Suomen evankelis-luterilainen kirkko; (SV) Evangelisk-lutherska kyrkan i Finland] è la chiesa nazionale finlandese, professata dalla maggior parte della popolazione (nel 2012, 76,4 %).

Il Primate della Chiesa è l'Arcivescovo di Turku, carica rivestita dal 2010 dal Rev. Kari Mäkinen.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Cristianesimo si è diffuso in Finlandia sia in forma cattolica (da ovest) che in forma ortodossa (da est). Il conflitto fu definito, con determinazione dei confini, dal Trattato di Nöteborg (1323) tra il Regno di Svezia e la Repubblica di Novgorod. Con la Riforma protestante la parte occidentale, fino ad allora cattolica (diocesi di Turku), passò al luteranesimo. Si deve a Michele Agricola la traduzione della maggior parte dei testi sacri e dei libri liturgici in finlandese.[2]

Nel 1809 si è separata dalla Chiesa di Svezia; è componente della Federazione luterana mondiale e della Comunione di Porvoo.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa è strutturata in 1 arcidiocesi (Turku) ed in 7 diocesi su base territoriale (Tampere, Oulu, Mikkeli, Espoo, Kuopio, Lapua, Helsinki); a Porvoo è stata istituita una diocesi per le parrocchie di lingua svedese e per la parrocchia germanofona di Helsinki.

Diocesi Anno
di erezione
Cattedrale Vescovo titolare
Arcidiocesi di Turku 1156 Cattedrale di Turku Arcivescovo Kari Mäkinen (2010– ),
Vescovo Kaarlo Kalliala (2011– )
Diocesi di Tampere 1554 Cattedrale di Tampere Matti Repo (2008– )
Diocesi di Oulu 1851 Cattedrale di Oulu Samuel Salmi (2001– )
Diocese of Mikkeli 1897 Cattedrale di Mikkeli Seppo Häkkinen (2009– )
Diocesi di Borgå 1923 Cattedrale di Porvoo Björn Vikström (2009– )
Diocesi di Kuopio 1939 Cattedrale di Kuopio Jari Jolkkonen (2012– )
Diocesi di Lapua 1959 Cattedrale di Lapua Simo Peura (2004– )
Diocesi di Helsinki 1959 Cattedrale di Helsinki Irja Askola (2010– )
Diocesi di Espoo 2004 Cattedrale di Espoo Tapio Luoma (2012– )

Il culto della Chiesa finlandese è possibile in 40 Paesi del mondo, grazie ad un apposito servizio.[3]

Costituisce, unitamente alla Chiesa ortodossa finlandese, una chiesa finanziata dallo Stato mediante un'imposta diretta.

Posizioni teologiche[modifica | modifica wikitesto]

Il sacerdozio femminile è stato ammesso solo nel 1988, ma il dibattito risale all'inizio del XX secolo.[4]

L'episcopato femminile è stato ammesso nel 2010, con la nomina di Irja Askola a vescovo di Helsinki.[5]

Chiese Nazionali del Nord Europa di tradizione luterana[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lutheran church member statistics evl. fi 1.2.2013
  2. ^ (EN) http://www.europeana.eu/portal/record/92002/619F1A2B3D1FB15FD61265EF8B437471B536C530.html
  3. ^ Seurakunnat ja yhteyshenkilöt ulkomailla – ota yhteyttä | evl.fi/ulkosuomalaiset - Suomen ev.lut. kirkko
  4. ^ Eira Paunu, Un saluto dal Nord Europa, in Sandra Mazzolini, Teologhe: in quale Europa?, Effatà editrice, Cantalupa (TO), 2008, p. 28
  5. ^ Finlandia: eletta prima donna vescovo luterana

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]