Porvoo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porvoo
comune
Porvoon kaupunki
Borgå stad
Porvoo – Stemma
Dati amministrativi
Stato Finlandia Finlandia
Provincia Etelä-Suomen läänin vaakuna.svg Finlandia meridionale
Regione Uusimaa.vaakuna.svg Uusimaa
Distretto Porvoo
Sindaco Marcus Henricson
Data di istituzione 1380 circa
accorpamenti: Porvoon maalaiskunta (1997)
Territorio
Coordinate 60°23′35″N 25°39′50″E / 60.393056°N 25.663889°E60.393056; 25.663889 (Porvoo)Coordinate: 60°23′35″N 25°39′50″E / 60.393056°N 25.663889°E60.393056; 25.663889 (Porvoo)
Superficie 663 km²
Acque interne 9 km² (1,36%)
Abitanti 48 862 (2012)
Densità 73,7 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Localizzazione

Porvoo – Localizzazione

Sito istituzionale

Porvoo (Borgå in svedese) è una città finlandese di 48.862 abitanti (dato 2012)[1], situato nella regione dell'Uusimaa. Fino al 2011 apparteneva alla regione dell'Uusimaa orientale in seguito soppressa.

Il nome deriva da un'antica fortificazione situata nei pressi del fiume Porvoonjoki che attraversa la città (il nome svedese Borgå è composto dalla parole borg che significa castello e å fiume). Porvoo è una delle sei città medievali della Finlandia e la seconda città più antica dopo Turku.

È situata nella parte meridionale del paese e si affaccia sul Golfo di Finlandia circa 50 km a est di Helsinki. La città è bilingue con il finlandese e lo svedese come lingue ufficiali. Ca 64 % degli abitanti parlano finlandese e ca 33 % parlano lo svedese. 3 % hanno delle altre lingue.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Lo status di città fu conferito nel 1346 dal sovrano svedese Magnus Erikkson ma già in precedenza la città rivestiva importanza commerciale, da Porvoo era il luogo di transito delle merci in arrivo da nord (pelli e legname) che in seguito, da Tallinn, giungevano nell'Europa centrale. Quando nel 1721 l'Impero svedese perse la città di Viipuri (Vyborg) conquistata dalla Russia la sede vescovile fu trasferita a Porvoo. In quell'epoca Porvoo era la seconda città del paese, dopo la conquista della Finlandia da parte russa il paese fu ceduto dalla Svezia all'Impero russo a Porvoo si riunì l'assemblea legislativa (la cosiddetta Dieta di Porvoo). Lo Zar Alessandro I firmò la nuova costituzione della Finlandia del 1772 con la quale il paese divenne un granducato autonomo.

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Porvoo può essere divisa in tre parti, la città vecchia, la città nuova e il quartiere del XIX secolo costruito nello stile impero all'epoca dello zar Nicola I. La parte vecchia (Vahna Porvoo/Gamla Borgå) fu ricostruita dopo l'incendio che nel 1760 devastò la città ed è caratterizzata da vicoli e strade intersecanti con caratteristiche case in legno. In questa parte della città si trovano i magazzini di legno del lungofiume che sono stati dichiarati Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Nella parte vecchia si trova anche la caratteristica cattedrale in stile gotico del XV secolo.

Musei[modifica | modifica sorgente]

  • Museo storico di Porvoo, al suo interno ospita il Museo Edelfelt-Vallgren che espone opere di Albert Edelfelt e di Ville Vallgren, i due più famosi artisti di Porvoo
  • Museo della bambola e dei giocattoli, il più grande nel suo genere in Finlandia
  • Casa Runeberg, Johan Ludvig Runeberg è l'autore del Maamme, l'inno nazionale finlandese
I magazzini del lungofiume di Porvoo

Persone legate a Porvoo[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Popolazione dei comuni finlandesi al 2012. URL consultato il 28 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Finlandia Portale Finlandia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Finlandia