Chiesa ortodossa finlandese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa ortodossa finlandese
(FI) (Suomen ortodoksinen kirkko)
(SV) (Finlands ortodoxa kyrka)
Kuopio Orthodox Cathedral.jpg
Cattedrale di San Nicola a Kuopio
Giurisdizione Patriarcato di Costantinopoli
Tipo di diocesi
Fondata 1918
Vescovo attuale arcivescovo Leo
Sede Vescovile Kuopio
Quartier generale
Territorio Finlandia, Svezia
Lingua finlandese, svedese, russo, greco moderno
Popolazione circa 58.000
Sito internet www.ort.fi
La Cattedrale Uspenski a Helsinki

La 'Chiesa ortodossa finlandese ((FI) Suomen ortodoksinen kirkko; (SV) Finska Ortodoxa Kyrkan; (RU) Финляндская Православная Церковь) è una chiesa ortodossa autonoma, riconosciuta dal Patriarcato ecumenico di Costantinopoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Cristianesimo si è diffuso in Finlandia sia in forma cattolica (da ovest) che in forma ortodossa (da est). Il conflitto politico e religioso fu definito, con determinazione dei confini, dal Trattato di Nöteborg (1323) tra il Regno di Svezia e la Repubblica di Novgorod. La parte di Finlandia che passò con quest'ultima, tra cui la Carelia, passò interamente all'ortodossia. Con la Riforma protestante la parte occidentale passò ai Luterani. I monasteri fondati sulle isole del lago Ladoga (Monastero di Valaam, Monastero di Konevets, oggi in territorio russo) costituirono una fonte di diffusione missionaria dell'ortodossia.

Con l'indipendenza della Finlandia (1917), la chiesa ortodossa ha autoproclamato la propria autonomia (1918). Nel 1923 la Chiesa è riconosciuta dal Patriarcato ecumenico di Costantinopoli; nel 1958 la sua autonomia è stata riconosciuta dal Patriarcato di Mosca.[1]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il Primate ha il titolo di Arcivescovo di Carelia e di tutta la Finlandia, ed ha sede a Kuopio. La carica è rivestita dal 2001 da Sua Beatitudine Leone (al secolo Leo Makkonen, n. Pielavesi, Finlandia, 1948)

Costituisce, unitamente alla maggioritaria Chiesa luterana, una chiesa finanziata dallo Stato mediante un'imposta diretta.

È organizzata nelle 3 Diocesi di Carelia (Kuopio), Helsinki e Oulu.[2]

Una piccola comunità ortodossa finlandese è presente in Svezia.[3]

Monachesimo[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa ha due monasteri, uno maschile (Monastero di Valamo) a Heinävesi ed uno femminile (Convento di Lintula) a Palokki.

Chiesa ortodossa russa in Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

Circa 2.000 fedeli ortodossi sono uniti alla Chiesa ortodossa Russa; hanno 2 parrocchie, entrambe a Helsinki.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Suomen kirkko autonomisena 90 vuotta | Suomen ortodoksinen kirkko
  2. ^ Hiippakunnat | Suomen ortodoksinen kirkko
  3. ^ (FI) (SV) Chiesa ortodossa finlandese in Svezia
  4. ^ (FI) (RU) (EN) Parrocchia di S. Nicola a Helsinki

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]