Lingua osseta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Osseto (Ирон æвзаг, Iron ăvzag)
Parlato in Russia, Georgia, Turchia
Parlato in ~500.000
Scrittura alfabeto cirillico, alfabeto latino
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue iraniche
   Lingue iraniche orientali
    Lingue iraniche nordorientali
Statuto ufficiale
Nazioni Ossezia del Nord, Ossezia del Sud
Codici di classificazione
ISO 639-1 os
ISO 639-2 oss
ISO 639-3 oss  (EN)
SIL oss  (EN)
Estratto in lingua
Адæймæгтæ се¢ ппæт дæр райгуырынц сæрибарæй æмæ æмхуызонæй сæ барты. Уыдон æххæст сты зонд æмæ намысæй, æмæ кæрæдзийæн хъуамæ уой æфсымæрты хуызæн.
Traslitterazione
Adäjmägtä se 'ppät där rajguyrync säribaräj ämä ämxuy zonäj sä barty. Uydon äxxäst sty zond ämä namysäj, ämä kärädzijän quamä uoj äfsymärty xuyzän.
Caucasus-ethnic it.svg
Il mosaico linguistico della regione del Caucaso - CIA map

La lingua osseta (in osseto: Ирон æвзаг, Iron ăvzag or Иронау, Ironau) è una lingua iranica parlata in Ossezia, una regione del Caucaso ai confine tra Russia e Georgia.

Diffusione geografica[modifica | modifica sorgente]

L'area in Russia è nota come Ossezia del Nord-Alania, mentre l'area in Georgia è nota come Ossezia del Sud. I parlanti ammontano a circa 500.000, il 60% dei quali vive in Alania, e il 15% in Ossezia del Sud.

L'Osseto, insieme alla lingua tat ed alla lingua taliscia, è una delle principali lingue iraniche con una considerevole comunità di parlanti nel Caucaso. Sembra sia discendente dalla lingua degli Alani, un gruppo di nomadi Sarmati. Si pensa che sia l'unico sopravvissuto delle lingue degli Sciti.

Dialetti[modifica | modifica sorgente]

Ci sono due importanti dialetti: il dialetto iron (il più diffuso) ed il digor. L'osseto scritto può essere subito riconosciuto per il suo uso della lettera æ, una lettera che non esiste nell'alfabeto cirillico. Un terzo dialetto lo yazigo (jassico) era parlato in Ungheria dagli Iazigi.

La forma letteraria dell'osseto ha 35 fonemi: 26 consonanti, 7 vocali e 2 dittonghi. Le eiettive e la uvulare /q/, presenti in Osseto, non sono molto comuni nelle altre lingue iraniche, e risultano frutto dello stretto contatto con le lingue turche e le lingue caucasiche.

L'alfabeto cirillico (usato dal 1937): А/а, AI/aI, Ӓ/ӓ, Б/б, В/в, Г/г, Гъ/гъ, ГI/гI, Д/д, Дж/дж, Дз/дз, ДI/дI, Е/е, Ё/ё, Ж/ж, З/з, И/и, Й/й, К/к, Къ/къ, КъI/къI, Л/л, М/м, Н/н, О/о, OI/oI, Ӧ/ӧ, П/п, Пъ/пъ, ПъI/пъI, Р/р, РI/рI, С/с, Т/т, Тъ/тъ, ТъI/тъI, У/у, УI/уI, Ӱ/ӱ, Ф/ф, Х/х, Хъ/хъ, Ц/ц, Цъ/цъ, ЦъI/цъI, Ч/ч, Чъ/чъ, ЧъI/чъI, Ш/ш, Щ/щ, Ъ/ъ, Ы/ы, Ь/ь, Э/э, ЭI/эI, Ю/ю, Я/я, I.

L'alfabeto latino (usato nel 1923-1937): A/a, Æ/æ, B/b, C/c, Č/č, D/d, E/e, F/f, G/g, H/h, I/i, J/j, K/k, L/l, M/m, N/n, O/o, P/p, Q/q, R/r, S/s, Š/š, T/t, U/u, V/v, X/x, Y/y, Z/z, Ž/ž. I digrafi per rappresentare un suono furono pure impiegati in questo alfabeto (ch, čh, th, dž e alcuni altri). Il suono æ è molto comune, essendo semplicemente la vocale corta "a", una caratteristica condivisa con il persiano. Questo suono può essere traslitterato come ă.

Per un periodo (dal 1938 alla metà degli anni 1950), l'alfabeto georgiano fu usato nell'Ossezia del Sud.

Uso[modifica | modifica sorgente]

Sebbene l'osseto sia la lingua ufficiale, sia nell'Ossezia del Nord che in quella del Sud (insieme al russo) il suo uso ufficiale è limitato alla pubblicazione di nuove leggi nei periodici osseti.

Ci sono due quotidiani in osseto: Rastdzinad (Рæстдзинад, "Verità") nell'Ossezia del Nord e Xurzarin (Хурзæрин, "Il sole") nell'Ossezia del Sud. Alcuni quotidiani minori hanno alcuni articoli scritti in osseto. C'è anche un periodico mensile, il Max dug (Мах дуг, "La nostra era"), dedicato per la maggior parte alla pubblicazione di testi in prosa e poesie contemporanei in osseto.

L'osseto viene insegnato come seconda lingua a tutti gli studenti delle scuole secondarie, quelli di madrelingua osseta seguono anche corsi di letteratura osseta.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]