ISO 639

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ISO 639 è uno dei tanti standard internazionali che elenca codici brevi per i nomi delle lingue.

ISO 639-1[modifica | modifica wikitesto]

  • ISO 639-1: pubblicato per la prima volta nel 2002 Codici per la rappresentazione dei nomi delle Lingue -- Parte 1: Alpha-2 code.

Si tratta di un codice a due lettere che è complementare alla versione ISO 639-2 semplificandola. Questa codifica è stata riveduta e corretta periodicamente fino al 2003.

ISO 639-2[modifica | modifica wikitesto]

  • ISO 639-2: pubblicato per la prima volta nel 1998 Codici per la rappresentazione dei nomi delle Lingue -- Parte 2: Alpha-3 code.

In questa codifica ventidue Lingue hanno due codici a tre lettere. Per queste Lingue, il primo codice a tre lettere è per uso bibliografico (ISO 639-2/B), mentre il secondo è per uso terminologico (ISO 639-2/T). Questa codifica è stata riveduta e corretta periodicamente fino al 1999.

ISO 639-3[modifica | modifica wikitesto]

  • ISO 639-3: pubblicato per la prima volta nel 2005 Codici per la rappresentazione dei nomi delle lingue -- Parte 3: Alpha-3 code.

Codifica l'insieme più completo possibile di Lingue ufficialmente riconosciute, siano esse attive, estinte, artificiali o antiche. Si tratta di un codice a tre lettere che riprende il lavoro della versione precedente ISO 639-2, completando e rettificando la suddivisione; lo standard ISO 639-2 è un sottoinsieme dello standard ISO 639-3.

Ogni anno ne viene pubblicata una versione aggiornata che viene pertanto chiamata Draft International Standard (abbreviata in DIS in ISO/DIS 639-3).

ISO 639-4[modifica | modifica wikitesto]

  • ISO 639-4: Codici per la rappresentazione dei nomi delle lingue -- Parte 4: Linee guida e principi generali di implementazione per la codifica delle lingue

Lo standard attualmente è nella fase finale di approvazione detta FDIS (Final Draft for International Standard). L'ultimo aggiornamento è stato effettuato il 29-10-2009 (Stage 50.20).[1]

ISO 639-5[modifica | modifica wikitesto]

  • ISO 639-5: Codici per la rappresentazione dei nomi delle lingue -- Parte 5: Alpha-3 code. Codifica per le famiglie ed i gruppi linguistici

Lo standard internazionale è stato pubblicato il 15-05-2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISO/FDIS 639-4. URL consultato il 10 novembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]