Sonogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo formaggio, vedi Sonogno (formaggio).
Sonogno
comune
Sonogno – Stemma
Sonogno
Sonogno
Dati amministrativi
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Locarno
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°21′00.43″N 8°47′13.56″E / 46.35012°N 8.787099°E46.35012; 8.787099 (Sonogno)Coordinate: 46°21′00.43″N 8°47′13.56″E / 46.35012°N 8.787099°E46.35012; 8.787099 (Sonogno)
Altitudine 919 m s.l.m.
Superficie 37,6 km²
Abitanti 97[1] (31-12-2012)
Densità 2,58 ab./km²
Frazioni Seccada
Comuni confinanti Brione (Verzasca), Cugnasco-Gerra, Faido, Frasco, Lavizzara
Altre informazioni
Cod. postale 6637
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5129
Targa TI
Circolo Verzasca
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Sonogno
Sonogno – Mappa
Sito istituzionale

Sonogno (Senögn in dialetto ticinese) è un comune svizzero della val Verzasca, nel Canton Ticino.

Nel 1411 citato come Senogio, è l'ultimo insediamento della valle Verzasca con un territorio molto vasto: 3,8 ha. Si separò da Frasco sia come comune che come patriziato nel XIX secolo.

La popolazione era soggetta a una forte emigrazione, prova ne fu la decisione del Consiglio di Stato della Repubblica e Cantone Ticino del 1882, quando concesse il permesso al municipio di Sonogno di tenere delle sedute straordinarie a Gordola, dove molti sonognesi abitavano per lunghi periodi dell'anno.

La chiesa parrocchiale e una edicola votiva

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Edilizia religiosa[modifica | modifica sorgente]

Affresco della Madonna col Bambino
  • La Madonna col Bambino affrescata conservata in un'edicola votiva e altre due strutture analoghe
  • Il cimitero
  • La canonica

Edilizia civile[modifica | modifica sorgente]

  • La casa comunale (1850)
  • La casa Genardini, oggi Museo della val Verzasca

Affreschi[modifica | modifica sorgente]

Sul territorio comunale sono presenti vari altri affreschi, alcuni dei quali su case rurali. Fra questi:

  • Una Madonna su una casa rurale.
  • Una Madonna di Einsiedeln col Bambino e Santi
  • Il Giudizio Universale, Gesù, la Madonna e Santi
  • Sono presenti anche un Battesimo di Gesù nel Giordano a Ca' del Rüza e una Madonna col Bambino e il paese di Sonogno a Ca' di Matesc.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

I prati verso la val Redorta

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il patriziato[modifica | modifica sorgente]

Del comune patriziale fanno parte le capanne Barone[2] e Cògnora[3].

Famiglie patrizie e relativi soprannomi[modifica | modifica sorgente]

Cattori (Cépp, Canòm) - Fratessa (Cròstòi, Kaiser) - Garatti - Genardini (Calinéscia, Tüna, Ciochina, Driss) - Gianettoni (Coripp, Pipòi, Grépitt, Porèta, Sprélétt, Lüs'c, Morinèe) - Macciantelli - Martella (S'gianitt, Carcòi) - Matasci (Büss, Pilètt, Nasòi, Falà, Falaritt, Falaròi, Sciavatitt, Mateìtt, Scartéscia, Orègitt) - Patà (Pélégritt, Rüza, Spénée, Comüna, Zarèpp, Cadrighiòi, Bündi, Manìta, Céncia) - Pelucca (Ciòrlitt, Tüpp, Orücch, Cöscia, S'ghiandòi, Néritt, Gabitt) - Perozzi (Còcòi, Padèla, Möcia, Bocöra) - Pinana (Pili, Léta, Négritt) - Sonanini - Sonognini (Pöra, Caricc, Bröcch, Strécc, Zepòi) - Tamò (Brüscèla)[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Statistica Svizzera - STAT-TAB: Popolazione residente permanente e temporanea per regione, sesso, nazionalità ed età
  2. ^ Capanna Barone
  3. ^ Capanna Cògnora
  4. ^ Indagine genealogica.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Agostino Robertini, Silvano Toppi, Gian Piero Pedrazzi, Sonogno, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1974, 357-372.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 171-172.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • Alfredo Poncini, Valle Verzasca. Due pergamene ritrovate a Sonogno, in «Bollettino della Società Storica Locarnese», Tipografia Pedrazzini, Locarno 2001, 37-61.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 233.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Case rurali tipiche del nucleo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Verzasca01.JPG Valle Verzasca · Fiume Verzasca
Svizzera · Canton Ticino · Distretto di Locarno
Comuni: Mergoscia · Vogorno · Corippo · Lavertezzo · Brione Verzasca · Cugnasco-Gerra · Frasco · Sonogno