Distretto di Locarno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distretto di Locarno
distretto
Distretto di Locarno – Stemma
Dati amministrativi
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Canton Ticino
Capoluogo Locarno-coat of arms.svg Locarno
Lingue ufficiali italiano
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°10′05″N 8°47′55″E / 46.168056°N 8.798611°E46.168056; 8.798611 (Distretto di Locarno)Coordinate: 46°10′05″N 8°47′55″E / 46.168056°N 8.798611°E46.168056; 8.798611 (Distretto di Locarno)
Superficie 550,9[1] km²
Abitanti 62 787[2] (31-12-2012)
Densità 113,97 ab./km²
Comuni 27
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 CH-TI
Targa TI
Localizzazione

Distretto di Locarno – Localizzazione

Il distretto di Locarno è un distretto del Canton Ticino, in Svizzera. Confina con i distretti di Vallemaggia a nord-ovest, di Leventina a nord-est, di Bellinzona e di Riviera a est, di Lugano a sud-est e con l'Italia (Provincia di Varese in Lombardia e Provincia del Verbano Cusio Ossola in Piemonte) a sud. Il capoluogo è Locarno. Comprende una parte del Lago Maggiore.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il distretto di Locarno è il secondo distretto per superficie (dopo il distretto di Vallemaggia) e per popolazione (dopo il distretto di Lugano) del Canton Ticino.

La massima elevazione del distretto è il Pizzo Barone (2.864 m). Altre cime comprendono il Madone Grosso (2.741 m), il monte Zucchero (2.736 m), il Pizzo di Mezzodì (2.708 m) ed il Pizzo Medaro (2.551 m).

I fiumi principali sono il Ticino, la Verzasca, la Maggia e il Giona, immissari del lago Maggiore, il Melezza, l'Isorno ed il Ribo, tributari del Maggia.

Il distretto comprende le valli Verzasca, Centovalli, Onsernone e di Vergeletto.

Fanno parte del distretto anche le isole di Brissago, nel lago Maggiore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il 22 luglio 1754 a Luino venne firmato il regolamento per i confini del baliaggio di Locarno[3].

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

Aeroporto[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto cantonale di Locarno-Magadino non ha voli di linea.

Strade statali[modifica | modifica sorgente]

La statale N13 Bellinzona-Locarno-Italia attraversa il territorio del distretto da Cugnasco a Brissago.

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

Il territorio del distretto è servito dalle linee ferroviarie Bellinzona - Locarno e Bellinzona - Luino delle Ferrovie Federali Svizzere, e dalla linea Domodossola - Locarno, gestita dalla FART.

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

Vi sono servizi di navigazione sul Lago Maggiore, con servizi tra Locarno e Tenero, Magadino, Vira, San Nazzaro, Ascona, Gerra, Ranzo, le Isole di Brissago, Porto Ronco, Brissago e l'Italia (Luino, Stresa e Arona).

Valichi di frontiera[modifica | modifica sorgente]

Esistono 4 valichi di frontiera tra il distretto di Locarno e l'Italia. Partendo da sud in senso orario si ha:

Località sciistiche[modifica | modifica sorgente]

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Madonna del Sasso, Orselina
Rifugio Al Legn, Brissago
Via Borgo, Ascona
Ronco sopra Ascona
Sonogno
Piazza Grande, Locarno
Diga di Contra

Il distretto di Locarno è diviso in 7 circoli e 27 comuni:

Circolo del Gambarogno
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Gambarogno Gambarogno 5015 51.8
Circolo delle Isole
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Ascona Ascona 5450 5.0
Brissago Brissago 1848 17.8
Losone Losone 6414 9.5
Ronco sopra Ascona Ronco sopra Ascona 675 5.0
Circolo di Locarno
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Locarno Locarno 15483 19.3
Muralto Muralto 2818 0.6
Orselina Orselina 761 1.9
Circolo della Melezza
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Centovalli Centovalli 1192 51.4
Terre di Pedemonte Terre di Pedemonte 2523 11.5
Circolo della Navegna
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Brione sopra Minusio Brione sopra Minusio 539 3.8
Gordola Gordola 4410 7.0
Mergoscia Mergoscia 212 12.1
Minusio Minusio 7212 5.8
Tenero-Contra Tenero-Contra 2660 3.7
Circolo d’Onsernone
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Gresso Gresso 35 11.1
Isorno Isorno 335 17.1
Mosogno Mosogno 53 8.6
Onsernone Onsernone 264 29.9
Vergeletto Vergeletto 55 40.8
Circolo della Verzasca
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2012
Superficie
in km²
Brione (Verzasca) Brione (Verzasca) 188 48.6
Corippo Corippo 12 7.7
Cugnasco-Gerra Cugnasco-Gerra 2879 35.7
Frasco Frasco 102 25.7
Lavertezzo Lavertezzo 1236 58.1
Sonogno Sonogno 97 37.5
Vogorno Vogorno 276 23.9

Variazioni amministrative dal 1803[modifica | modifica sorgente]

  • 19 maggio 1840: Tenero diventa capoluogo di circolo.
  • 24 gennaio 1882: Gresso diventa comune autonomo.
  • 9 giugno 1904: Tegna, Verscio e Cavigliano passano dal Circolo di Locarno al Circolo della Melezza. Losone passa dal Circolo della Melezza al Circolo delle Isole.
  • 8 maggio 1928: il comune di Solduno viene incorporato nella città di Locarno.
  • 12 giugno 1929: Decreto che fonde i comuni di Casenzano e Vairano nel nuovo comune di San Nazzaro.
  • 6 marzo 1972: Decreto che incorpora il comune di Rasa nel comune di Intragna.
  • 27 giugno 1994: Decreto che fonde i comuni di Crana, Russo e Comologno nel nuovo comune di Onsernone.
  • 29 gennaio 2001: Decreto che fonde i comuni di Auressio, Berzona e Loco nel nuovo comune di Isorno.
  • 14 aprile 2013: Aggregazione nel nuovo comune di Terre di Pedemonte degli ex-comuni di Tegna, Cavigliano e Verscio con decreto governativo del 4 ottobre 2011.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ esclusi i 40,8km² occupati dal Lago Maggiore - USTAT - Distribuzione geografica della popolazione 2011
  2. ^ Ufficio cantonale di statistica Bellinzona
  3. ^ Emilio Motta, Effemeridi ticinesi, ristampa Edizioni Metà Luna, Giubiasco 1991, 64.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Edmondo Brusoni, Locarno, i suoi dintorni e le sue Valli, Emilio Colombi e C. Editori, Bellinzona 1898.
  • Guglielmo Buetti, Note storiche religiose delle chiese e parrocchie della Pieve di Locarno (1902) e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona, (1906), Locarno 1969 (2ª edizione).
  • Gottardo Wielich, Das Locarnese im Altertum und Mittelalter, ein Beitrag zur Geschichte des Kantons Tessin, Bern 1970.
  • Virgilio Gilardoni, Padre Rocco da Bedano, Fonti per la storia dei monumenti di Locarno, Muralto, Orselina e Solduno, Opera svizzera dei monumenti d'arte e Società storica locarnese, Archivio storico ticinese, Istituto grafico Casagrande, Bellinzona 1972; Idem, I monumenti d'arte e di storia del Canton Ticino, Locarno e il suo circolo (Locarno, Solduno, Muralto e Orselina), volume I, Società di storia dell'arte in Svizzera, Birkhäuser Verlag, Basilea 1972; Idem, I monumenti d'arte e di storia del Canton Ticino, volume III, l'Alto Verbano, Società di storia dell'arte in Svizzera, Birkhäuser Verlag, Basilea 1983.
  • Alfonsito Varini e Alberto Amstutz, Vicende del turismo locarnese, Edizioni Pedrazzini, Locarno 1985.
  • Simona Canevascini Venturelli, Il baliaggio di Locarno e le sue osterie. Squarci di vita sociale, culturale e criminale d'epoca moderna (XVIII secolo), in «Bollettino della Società Storica Locarnese», numero 14, Tipografia Pedrazzini, Locarno 2011, 17-33.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]