Distretto di Mendrisio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distretto di Mendrisio
distretto
Distretto di Mendrisio – Stemma
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Canton Ticino
Amministrazione
Capoluogo Mendrisio-coat of arms.svg Mendrisio
Lingue ufficiali italiano
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°52′N 8°59′E / 45.866667°N 8.983333°E45.866667; 8.983333 (Distretto di Mendrisio)Coordinate: 45°52′N 8°59′E / 45.866667°N 8.983333°E45.866667; 8.983333 (Distretto di Mendrisio)
Superficie 100,9[1] km²
Abitanti 50 357[2] (31-12-2013)
Densità 499,08 ab./km²
Comuni 11
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 CH-TI
Targa TI
Cartografia

Distretto di Mendrisio – Localizzazione

Il distretto di Mendrisio (anche chiamato Mendrisiotto) è il distretto più meridionale del Canton Ticino e dell'intera Svizzera. Confina con il distretto di Lugano a nord e con l'Italia (Lombardia): Provincia di Como a nord-est, est e sud e Provincia di Varese a ovest. Il capoluogo è Mendrisio. Comprende una parte del Lago di Lugano.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto di Mendrisio comprende la parte più meridionale del Canton Ticino. Pur essendo il distretto meno esteso del Cantone, è il terzo per popolazione dopo Lugano e Locarno.

Il territorio può essere diviso in tre parti: la Valle di Muggio a Est, la zona della Montagna a Ovest e una pianura triangolare al centro (i cui vertici si situano a Riva San Vitale, Stabio e Chiasso). Al centro di questa pianura, dove la tradizionale arteria Nord-Sud (qui Como-Lugano) incontra la via proveniente da Varese, è situata Mendrisio, capoluogo del distretto.

La massima elevazione del distretto è il Monte Generoso, alto 1.701 m e situato sul confine con l'Italia, tra le altre cime le principali sono il Monte Bisbino (la vetta a 1.325 m è in territorio italiano) ed il Monte San Giorgio (1.097 m), di queste solo l'ultima ha la vetta all'interno del distretto.

I principali fiumi sono il Laveggio, che bagna Mendrisio e sfocia nel lago di Lugano, la Breggia, che scorre nella valle di Muggio e sfocia nel lago di Como e il Gaggiolo, che bagna Meride, Arzo, Clivio (Provincia di Varese), e Stabio e confluisce nell'Olona.

Il 60,7% del territorio è boschivo, il 19,7% è destinato all'agricoltura, il 18,7% è occupato dagli insediamenti, mentre l'1,4% è improduttivo.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Con una superficie di 100,88 km2 e una popolazione di 49.022 abitanti, il Mendrisiotto è il distretto più densamente abitato del Canton Ticino: 486 abitanti a km quadrato (a fronte di una media cantonale di 120 abitanti e svizzera di 190 abitanti).

Il 77,8% della popolazione è costituita da svizzeri, mentre il 22,2% da stranieri. La religione più praticata è quella cattolica, professata dall'83,5% degli abitanti, il 3,6% appartiene alla chiesa protestante, mentre il restante 12,9% aderisce ad un'altra fede o non professa alcun credo.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Autostrade[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del distretto è attraversato dall'autostrada A2/E35 Basilea-Chiasso che collega il nord della Svizzera con l'Italia attraverso il San Gottardo, Lugano ed il valico di Brogeda. L'autostrada ha uscite nel distretto a Mendrisio e Chiasso.

Strade statali e mobilità privata[modifica | modifica wikitesto]

La statale N2 attraversa il territorio del distretto da Chiasso a Capolago, correndo parallela all'autostrada e attraversando Mendrisio. Una superstrada a singola carreggiata collega Mendrisio con la periferia est di Stabio e ne è previsto il prolungamento fino al confine italiano di Gaggiolo, da dove proseguirà per Varese. Il Mendrisiotto ha il più alto tasso di motorizzazione del Canton Ticino, con 638 veicoli per 1000 abitanti, a fronte di una media cantonale di 607 auto per 1000 ab, già al di sopra di quella svizzera, che si ferma a 519 autoveicoli per 1000 abitanti.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La linea del San Gottardo, delle Ferrovie Federali Svizzere, attraversa il territorio del distretto, con stazioni a Chiasso, Balerna, Mendrisio, Mendrisio San Martino e Capolago-Riva San Vitale. Da Capolago parte la ferrovia a cremagliera del Monte Generoso, mentre da Mendrisio partono le corse turistiche con trazione a vapore, organizzate dal Club del San Gottardo, a destinazione di Stabio, Rodero - Valmorea e Malnate, che percorrevano, inizialmente, il vecchio binario della ex ferrovia Mendrisio - Stabio - Valmorea - Castellanza, che era poi diventato solo un binario di raccordo della stazione di Mendrisio, verso la zona industriale di Stabio.

Nel 2009 si è aperto il cantiere per riutilizzare, da parte delle FFS, questa linea ferroviaria, da Mendrisio, ed estenderla fino a Varese (e da lì collegarla a Malpensa): il progetto sul versante svizzero prevede il raddoppio del tracciato ferroviario da Mendrisio a Stabio (parallelo alla linea a singolo binario attualmente utilizzata dai treni turistici per Valmorea)e la posa di una nuova linea (a doppio binario) da Stabio al confine italo-svizzero di Gaggiolo. È prevista una stazione a Stabio. L'apertura al traffico pubblico di questa linea è prevista per la fine del 2014, ma solo fino a Stabio, e nel 2015 fino a Gaggiolo (confine). Non si hanno ancora notizie certe, riguardo alla continuazione delle corse turistiche con treno a vapore, organizzate dal Club del San Gottardo.

Navigazione[modifica | modifica wikitesto]

Capolago è servita da battelli della Società Navigazione Lago di Lugano.

Valichi di frontiera[modifica | modifica wikitesto]

Esistono 12 valichi di frontiera tra il distretto di Mendrisio e l'Italia. Partendo da est in senso orario si ha:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il FC Chiasso ottenne il secondo posto nel campionato svizzero di calcio negli anni 1950. Attualmente milita nella Challenge League, la serie B elvetica.

La SAV Vacallo Basket ha ottenuto 4 Coppe Svizzere (1999, 2000, 2008 e 2009) e un titolo nazionale, nella stagione 2008-09.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Pollini, Mendrisio
Chiesa di San Vitale, Chiasso
Riva San Vitale
Museo Vela, Ligornetto

Il distretto di Mendrisio è diviso in 5 circoli e 11 comuni:

Circolo di Balerna
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2013
Superficie
in km²
Balerna Balerna 3359 2.6
Castel San Pietro Castel San Pietro 2069 11.8
Chiasso Chiasso 8074 5.3
Morbio Inferiore Morbio Inferiore 4631 2.3
Circolo di Caneggio
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2013
Superficie
in km²
Breggia Breggia 1966 25.5
Vacallo Vacallo 3276 1.6
Circolo di Mendrisio
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2013
Superficie
in km²
Coldrerio Coldrerio 2750 2.5
Mendrisio Mendrisio 14321 32.0
Circolo di Riva San Vitale
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2013
Superficie
in km²
Riva San Vitale Riva San Vitale 2581 6.0
Circolo di Stabio
Stemma Nome del comune Abitanti
31-12-2013
Superficie
in km²
Novazzano Novazzano 2402 5.2
Stabio Stabio 4460 6.1

Variazioni amministrative dal 1803[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli abitanti del Mendrisiotto sono detti 'mo-mo' (o momò). Il nomignolo deriva dalla ripetizione, nel linguaggio dialettale, della parola (adesso).
  • All'inizio del Novecento tra gli abitanti di Mendrisio cominciò a diffondersi una variante del dialetto locale, chiamato Larpa iudre. Questo dialetto veniva utilizzato per non farsi capire dalla gente che non era del posto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ USTAT - Distribuzione geografica della popolazione 2011
  2. ^ Ufficio cantonale di statistica Bellinzona

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]