Ronco sopra Ascona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ronco sopra Ascona
comune
Ronco sopra Ascona – Stemma
Ronco sopra Ascona
Ronco sopra Ascona
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Locarno
Amministrazione
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°08′40″N 8°43′45″E / 46.144444°N 8.729167°E46.144444; 8.729167 (Ronco sopra Ascona)Coordinate: 46°08′40″N 8°43′45″E / 46.144444°N 8.729167°E46.144444; 8.729167 (Ronco sopra Ascona)
Altitudine 350 m s.l.m.
Superficie 5,0 km²
Abitanti 675[1] (31-12-2012)
Densità 135 ab./km²
Frazioni Fontana-Martina, Porto Ronco
Comuni confinanti Ascona, Brissago, Gambarogno, Maccagno con Pino e Veddasca (IT-VA)
Altre informazioni
Cod. postale 6622
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5125
Targa TI
Nome abitanti ronchesi
Circolo Isole
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Ronco sopra Ascona
Ronco sopra Ascona – Mappa
Sito istituzionale

Ronco sopra Ascona è un comune svizzero del Canton Ticino. Si trova sul Lago Maggiore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

L'origine del nome "Ronco" è dovuto alle coltivazioni storiche, fra le quali erano presenti numerosi orti e vigne[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Edilizia religiosa[modifica | modifica sorgente]

  • La chiesa parrocchiale di San Martino di Tours[3].
  • Il monastero di San Martino, sede delle suore umiliate, e oggi ridimensionato a oratorio[4].
  • L'oratorio della Madonna delle Grazie, costruito nel 1712 in stile barocco.
  • La cappella di Santa Maria Assunta, a Porto Ronco, di origine cinquecentesca.
  • L'oratorio della Vergine Immacolata, a Gruppalto, forse secentesco.
  • L'oratorio della Madonna dei Pozzuoli, sui Monti di Ronco, risalente al 1886[5] ma di origine cinquecentesca.

Edilizia civile[modifica | modifica sorgente]

  • La secentesca casa Ciseri, rimodellata nel 1830.
  • La casa Diener in via Pontif.
  • La casa Hahn o casa Fontanelle.
  • La casa Tutsch.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Persone legate a Ronco sopra Ascona[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il patriziato[modifica | modifica sorgente]

Del patrimonio del patriziato fa parte la capanna Camana-Valeggi, a 1120 m s.l.m., con 12 posti letto[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Siro Borrani, Il Ticino Sacro. Memorie religiose della Svizzera Italiana raccolte dal sacerdote Siro Borrani prevosto di Losone, Tip. e Libreria Cattolica di Giovanni Grassi, Lugano 1896.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Agostino Robertini, Silvano Toppi, Gian Piero Pedrazzi, Ronco sopra Ascona, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1974, 313-326.
  • Virgilio Gilardoni, I monumenti d'arte e di storia del Canton Ticino, Volume II L'alto Verbano - Il Circolo delle Isole (Ascona, Ronco, Losone e Brissago), Birkäuser Verlag, Basilea 1979, 22, 23, 41, 48, 77, 81, 85, 94, 95, 112, 128, 218, 245, 273, 278, 363, 415, 419, 423.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 161, 166, 210, 213.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 156, 157, 178, 205, 206, 210, 212, 219.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino