Diocesi di Teramo-Atri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Teramo-Atri
Dioecesis Aprutina seu Teramensis-Hatriensis seu Atriensis
Chiesa latina
Duomo di Teramo - facciata principale.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Pescara-Penne
Regione ecclesiastica Abruzzo-Molise
Vescovo Michele Seccia
Vicario generale Davide Pagnottella
Vescovi emeriti Antonio Nuzzi
Sacerdoti 199 di cui 121 secolari e 78 regolari
1.206 battezzati per sacerdote
Religiosi 84 uomini, 177 donne
Diaconi 11 permanenti
Abitanti 248.000
Battezzati 240.000 (96,8% del totale)
Superficie 1.480 km² in Italia
Parrocchie 187 (10 vicariati)
Erezione V secolo (Teramo)
1251 (Atri)
Rito romano
Cattedrale Santa Maria Assunta (Teramo)
Concattedrali Santa Maria Assunta (Atri)
Santi patroni San Berardo
Santa Reparata
Indirizzo Piazza Martiri della Libertà 14, 64100 Teramo
Sito web www.diocesiteramoatri.it
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Italia
La Cattedra del Vescovo di Teramo-Atri
La chiesa abbaziale di Santa Maria di Propezzano

La diocesi di Teramo-Atri (in latino: Dioecesis Aprutina seu Teramensis-Hatriensis seu Atriensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Pescara-Penne e appartenente alla regione ecclesiastica Abruzzo-Molise. Nel 2010 contava 240.000 battezzati su 248.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Michele Seccia.

Ne sono patroni san Berardo (per Teramo) e santa Reparata (per Atri).

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della diocesi comprende 125 parrocchie che coprono 37 comuni della provincia di Teramo: Alba Adriatica, Atri, Basciano, Bellante, Canzano, Castellalto, Castelli, Colledara, Civitella del Tronto, Controguerra, Corropoli, Cortino, Crognaleto, Fano Adriano, Giulianova, Isola del Gran Sasso d'Italia, Montorio al Vomano, Morro d'Oro, Mosciano Sant'Angelo, Nereto, Notaresco, Pietracamela, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Sant'Omero, Silvi, Teramo, Torano Nuovo e Tossicia.

La sede vescovile è Teramo dove si trova la cattedrale di Santa Maria Assunta, che fu ricostruita, sul sito di una precedente andata distrutta, dal vescovo Guido II e consacrata nel 1176. Ad Atri si trova la concattedrale di Santa Maria Assunta, menzionata per la prima volta in una bolla del 1140 di papa Innocenzo II.

Le parrocchie sono raggruppate in 10 vicariati foranei: Teramo, Atri, Campli, Giulianova, Isola del Gran Sasso d'Italia, Montorio al Vomano, Nereto, Roseto degli Abruzzi, Sant'Atto e Torricella Sicura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Atri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Arcidiocesi di Pescara-Penne.

Atri venne elevata a sede vescovile il 1º aprile 1251 e meno di un anno dopo, il 15 marzo 1252, venne unita aeque principaliter alla diocesi di Penne con la bolla Licet ea di papa Innocenzo IV. La diocesi era immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Teramo[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la tradizione, la diocesi di Teramo fu eretta da San Pietro, ma più probabilmente ha avuto origine tra il II e il V secolo. La prima menzione storicamente documentata della diocesi teramana è in una lettera di Gregorio Magno del 598, che incaricava il vescovo Passivo di Fermo di visitare la diocesi di Teramo, rimasta vacante. Lo stesso papa nel 601 designava Opportuno come vescovo diocesano: è il primo vescovo noto della dioecesis Aprutina.

Tra i principali vescovi di Teramo si ricorda san Berardo, oggi patrono della città e della diocesi. Nel XII secolo, un conflitto sui confini diocesani con i vescovi di Ascoli Piceno fu risolta con una bolla di papa Anastasio IV del 1153, con la quale si ricorda che la giurisdizione episcopale del vescovo di Teramo si estendeva sul territorio compreso tra i fiumi Tronto e Vomano, i Monti della Laga e il mare Adriatico.

Nel 1156 il Vescovo Guido II ricevette dal Re Guglielmo I di Sicilia pieni diritti feudali sulla città di Teramo che aveva contribuito a ricostruire ed il titolo di Principe di Teramo. Tale titolo è stato ereditato da tutti i suoi successori sino a tempi relativamente recenti.

A metà del XIII secolo il vescovo Matteo I, catturato durante un'incursione degli ascolani, venne poi liberato per intercessione di papa Innocenzo IV.

Nel 1586 Teramo cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Montalto. Nel 1604 un'altra porzione di territorio fu staccata a favore della neo eretta diocesi di Campli. Inoltre dal 1530 al 1795 Santa Maria in Propezzano e Sant'Angelo in Mosciano furono erette in abbazie nullius dioecesis con giurisdizione su Morro d'Oro, Mosciano Sant'Angelo e Notaresco.

Il 27 giugno 1818, in seguito al concordato tra Santa Sede e Regno delle Due Sicilie, con la bolla De utiliori di papa Pio VII la diocesi di Teramo si ampliò, incorporando il territorio della soppressa diocesi di Campli.

Teramo-Atri[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 1949 in forza della bolla Dioecesium circumscriptiones di papa Pio XII venne sciolta l'unione tra Atri e Penne e la diocesi di Atri fu unita aeque principaliter a Teramo: il vescovo di Teramo, Gilla Vincenzo Gremigni, divenne così responsabile delle diocesi unite di Teramo e Atri, sempre soggette alla Santa Sede. L'anno successivo Teramo inglobò nel proprio territorio 27 parrocchie della diocesi di Penne-Pescara, corrispondenti ai comuni di Castelli, Isola del Gran Sasso, Tossicia e Colledara.

Il 2 marzo 1982 le due diocesi entrarono a far parte della nuova provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Pescara-Penne.

Il 30 settembre 1986, essendo vescovo Abele Conigli, con il decreto Instantibus votis della Congregazione per i Vescovi, le diocesi furono unite in forma piena (plena unione) assumendo il nome attuale.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi di Atri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Arcidiocesi di Pescara-Penne.

Vescovi di Teramo[modifica | modifica wikitesto]

  • Opportuno † (601 - ?)
  • Bonifacio † (?)
  • Lucio Aprutino † (?)
  • Eleuterio † (?)
  • Benedetto † (?)
  • Gisulfo † (?)
  • Deodato † (?)
  • Parmione Interamnense † (?)
  • Eraclio †
  • Paolo Petito † (menzionato nel 798)
  • Giovanni I † (menzionato nell'804)
  • Adalberto † (menzionato nell'865)
  • Sigismondo † (menzionato nell'844)
  • Geremia † (menzionato nell'855)
  • Giovanni II † (prima dell'874/879 - dopo l'886)
  • Ruggiero I † (menzionato nell'887)
  • Giovanni III ? † (prima dell'891 - dopo il 926)
  • Landolfo † (prima del 940 o 948 - dopo il 960)
  • Pietro I † (menzionato nel 976)
  • Pietro II † (menzionato nel 990)
  • Sansone † (menzionato nel 1000)
  • Sugerio † (menzionato nel 1046)
  • Pietro III † (menzionato nel 1056)
  • Ugone † (menzionato nel 1086)
  • Guido I † (menzionato nel 1100)
  • Uberto † (menzionato nel 1103)
  • San Berardo di Pagliara, O.S.B. † (1110 - 19 dicembre 1122 deceduto)
  • Guido II † (1123 - 1170 deceduto)
  • Dionisio † (1170 - 1174 nominato arcivescovo di Amalfi)
  • Attone I † (1174 - 1203 deceduto)
  • Sasso † (1205 - 1221 deceduto)
  • Attone II † (1221 - ?)
  • Pietro IV † (1229 - ?)
  • Silvestro † (1232 - 1235 deceduto)
  • Attone III † (1236 - 1249 deceduto)
  • Matteo de Balato † (31 dicembre 1252 - 1267 deceduto)
    • Matteo de Barili † (1260 - ?) (antivescovo)
  • Gentile da Sulmona † (23 agosto 1267 - ?)
  • Rainaldo de Barili † (18 luglio 1272 - ? deceduto)
  • Ruggiero II † (16 novembre 1282 - ? deceduto)
  • Francesco † (12 dicembre 1295 - ?)
  • Rainaldo di Acquaviva † (6 novembre 1301 - ? deceduto)
  • Niccolò degli Arcioni † (27 giugno 1317 - 1355 deceduto)
  • Stefano di Teramo † (31 luglio 1355 - ? deceduto)
  • Pietro de Valle † (20 dicembre 1363 - ? deceduto)
  • Corrado de' Melatino † (27 marzo 1396 - 1405 deceduto)
    • Antonio Melatino † (19 novembre 1405 - 1407) (amministratore apostolico)
  • Marino de Tocco † (14 febbraio 1407 - 1412 deposto)
  • Stefano da Carrara † (3 ottobre 1412 - 29 ottobre 1427 nominato vescovo di Tricarico)
  • Benedetto Guidalotti † (29 ottobre 1427 - 7 gennaio 1429 nominato vescovo di Recanati e Macerata)
  • Giacomo Cerretani † (7 gennaio 1429 - ? deceduto)
  • Mansueto Sforza degli Attendoli † (1441 - ?)
  • Francesco Monaldeschi † (6 settembre 1443 - 25 settembre 1450 nominato vescovo di Ascoli Piceno)
  • Beato Antonio Fatati † (6 novembre 1450 - 1460 nominato vescovo ausiliare di Siena)
  • Giovanni Antonio Campano † (23 maggio 1463 - 15 luglio 1477 deceduto)
  • Francesco Pietro Luca di Gerona, O.P. † (27 novembre 1477 - 7 luglio 1477 deceduto)
  • Pietro Minutolo † (3 giugno 1478 - 2 dicembre 1478 deceduto)
  • Francesco de Perez † (9 ottobre 1479 - 26 gennaio 1489 nominato arcivescovo di Taranto)
    • Giovanni Battista Petrucci † (26 gennaio 1489 - 18 ottobre 1493 dimesso o nominato vescovo di Caserta) (amministratore apostolico)
  • Filippo Porcelli † (18 ottobre 1493 - 1517 deceduto)
  • Camillo Porzj † (4 maggio 1517 - 1522 deceduto)
  • Francesco Cherigatto † (7 settembre 1522 - novembre 1539 deceduto)
  • Bartolomeo Guidiccioni † (12 dicembre 1539 - 22 marzo 1542 dimesso)
  • Bernardino Silverii-Piccolomini † (19 aprile 1542 - 13 aprile 1545 nominato arcivescovo di Sorrento)
    • Giacomo Savelli † (13 aprile 1545 - 26 maggio 1546 dimesso) (amministratore apostolico)
  • Giovanni Giacomo Barba, O.E.S.A. † (26 maggio 1546 - 3 luglio 1553 nominato vescovo di Terni)
  • Giacomo Silverii-Piccolomini † (30 agosto 1553 - 26 settembre 1581 deceduto)
  • Giulio Ricci † (13 novembre 1581 - 3 luglio 1592 deceduto)
  • Vincenzo Bugiatti da Montesanto, O.P. † (23 ottobre 1592 - 6 gennaio 1609 deceduto)
  • Giambattista Visconti, O.E.S.A. † (16 marzo 1609 - 11 maggio 1638 deceduto)
  • Girolamo Figini-Oddi † (9 febbraio 1639 - 24 agosto 1659 deceduto)
  • Angelo Mausoni † (10 novembre 1659 - 4 settembre 1665 deceduto)
  • Filippo Monti † (11 gennaio 1666 - 2 giugno 1670 nominato vescovo di Ascoli Piceno)
  • Giuseppe Armenj † (28 luglio 1670 - 25 maggio 1693 deceduto)
  • Leonardo Cassiani † (24 agosto 1693 - 5 novembre 1715 deceduto)
  • Giuseppe Riganti † (29 marzo 1719 - 3 novembre 1720 deceduto)
  • Francesco Maria Tansj † (16 luglio 1721 - 18 luglio 1723 deceduto)
  • Pietro Agostino Scorza † (12 giugno 1724 - 9 aprile 1731 nominato arcivescovo di Amalfi)
  • Tommaso Alessio de' Rossi † (9 aprile 1731 - 6 gennaio 1749 deceduto)
  • Panfilo Antonio Mazzara † (21 aprile 1749 - 30 agosto 1766 deceduto)
  • Ignazio Andrea Sambiase, C.R. † (16 febbraio 1767 - 16 dicembre 1776 nominato arcivescovo di Conza)
  • Luigi Maria Pirelli, C.R. † (17 febbraio 1777 - 29 ottobre 1804 nominato arcivescovo di Trani)
  • Francesco Antonio Nanni, C.M. † (26 giugno 1805 - 8 marzo 1822 dimesso)
  • Giuseppe Maria Pezzella, O.S.A. † (24 novembre 1823 - 18 giugno 1828 dimesso)
  • Alessandro Berettini † (5 luglio 1830 - 29 ottobre 1849 deceduto)
  • Pasquale Taccone † (30 settembre 1850 - 20 ottobre 1856 deceduto)
  • Michele Milella, O.P. † (20 giugno 1859 - 2 aprile 1888 deceduto)
  • Francesco Trotta † (1º giugno 1888 - gennaio 1902 dimesso)
  • Alessandro Beniamino Zanecchia-Ginnetti, O.C.D. † (13 luglio 1902 - 21 febbraio 1920 deceduto)
  • Settimio Quadraroli † (26 agosto 1921 - 4 agosto 1927 deceduto)
  • Antonio Micozzi † (23 dicembre 1927 - 4 settembre 1944 deceduto)
  • Gilla Vincenzo Gremigni, M.S.C. † (18 gennaio 1945 - 1º luglio 1949 nominato vescovo di Teramo e Atri)

Vescovi di Teramo e Atri[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi di Teramo-Atri[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle parrocchie[modifica | modifica wikitesto]

Forania di Teramo

Teramo

  • Santa Maria Assunta (Cattedrale)
  • Sant'Antonio
  • Santa Maria del Carmine
  • Santo Spirito
  • Cuore Immacolato di Maria
  • Sacro Cuore
  • San Berardo
  • Madonna della Cona (fraz. Cona)
  • Madonna della Salute (fraz. Villa Mosca)
  • San Gabriele dell'Addolorata (fraz. Colleparco)
  • Santa Maria in Cartecchio (fraz. Cartecchio)
  • San Vincenzo Ferreri in Colleatterato Alto (fraz. Colleatterato)
  • San Lorenzo (fraz. Colleminuccio)
  • Santa Maria ad Melatinum (fraz. Garrano)
  • Santa Rita (fraz. Piano della Lenta)
  • San Felice (fraz. Putignano)
  • San Pietro ad Lacum (fraz. San Pietro ad Lacum)
  • Santa Maria Assunta (fraz. Villa Rupo)


Forania di Atri

Atri

  • Santa Maria Assunta (Concattedrale)
  • San Nicola
  • San Gabriele dell'Addolorata
  • Santa Marina (fraz. Casoli di Atri)
  • Santa Margherita (fraz. Santa Margherita)
  • San Giacomo (fraz. San Giacomo)
  • San Gaetano (fraz. Fontanelle)

Pineto

  • Sant'Agnese
  • San Francesco
  • Santa Maria (fraz. Borgo Santa Maria)
  • Sacra Famiglia (fraz. Scerne)
  • San Silvestro (fraz. Mutignano)

Silvi

  • Santa Maria Assunta
  • Cuore Immacolato di Maria
  • San Salvatore (fraz. Silvi Paese)
  • Santo Stefano (fraz. Santo Stefano)


Forania di Campli

Campli

  • Santa Maria in Platea
  • Santissimo Salvatore
  • San Pietro (fraz. Campovalano)
  • San Giovanni Battista (fraz. Castelnuovo)
  • Santi Mariano e Giacomo (fraz. Nocella)
  • San Giacomo (fraz. Battaglia)
  • San Gennaro (fraz. Collicelli)
  • Santa Maria (fraz. Campiglio)
  • San Lorenzo (fraz. Cesenà)
  • Sant'Andrea Apostolo (fraz. Floriano)
  • Santa Maria (fraz. Guazzano)
  • San Giovanni Battista (fraz. Molviano)
  • San Martino (fraz. Morge)
  • San Pietro in Pensilis (fraz. Pagannoni)
  • Santa Maria ad Preces (fraz. Pastinella)
  • San Paterniano (fraz. Piancarani)
  • Santa Maria ad Venales (fraz. Roiano)
  • Nostra Signora delle Vittorie (fraz. Sant'Onofrio)

Bellante

  • San Martino (fraz. Villa Penna)

Civitella del Tronto

  • San Lorenzo
  • Santa Maria delle Grazie (fraz. Borrano)
  • San Flaviano (fraz. Ponzano)
  • San Nicola (fraz. Rocca San Nicola)

Valle Castellana

  • Santa Maria Assunta (fraz. Leofara)
  • San Giovanni Battista (fraz. Macchia da Sole)


Forania di Giulianova

Giulianova

  • San Flaviano
  • Cristo Re
  • Santissima Annunziata (fraz. Giulianova Lido)
  • Natività di Maria Vergine (fraz. Giulianova Lido)
  • San Giuseppe (fraz. Colleranesco)

Alba Adriatica

  • Immacolata Concezione
  • Sant'Eufemia
  • Santa Maria (fraz. Villa Fiore)

Mosciano Sant'Angelo

  • San Michele
  • Santa Maria degli Angeli (fraz. Convento)
  • Santa Maria Assunta (fraz. Montone)
  • Santa Maria del Suffragio (fraz. Selva Piana)
  • San Pietro ad Spoltinum (fraz. Selva dei Colli)

Tortoreto

  • San Nicola
  • Sacro Cuore (fraz. Tortoreto Lido)


Forania di Isola del Gran Sasso

Isola del Gran Sasso d'Italia

  • Santi Cassiano e Giovanni in San Massimo
  • Santa Maria delle Grazie (fraz. Casale San Nicola)
  • Santa Maria del Calderolo e San Valentino (fraz. Cerchiara)
  • San Salvatore (fraz. Fano a Corno)
  • Santa Giusta (fraz. Forca di Valle)
  • San Giovanni ad Insulam (fraz. Pretara)
  • San Massimo (fraz. San Massimo)
  • San Pietro (fraz. Ceriseto)
  • Santa Maria degli Angeli (fraz. Trignano)

Castelli

  • San Salvatore e Santa Maria
  • Santa Lucia (fraz. Colledoro)
  • Sant'Andrea (Villa Rossi)

Colledara

  • San Paolo
  • San Giorgio (fraz. Ornano Grande)
  • Santa Lucia (fraz. Villa Petto)

Tossicia

  • Santa Maria Assunta
  • Santa Rufina (fraz. Aquilano)
  • San Giovanni Battista (fraz. Chiarino)
  • Sant'Andrea (fraz. Flamignano)


Forania di Montorio al Vomano

Montorio al Vomano

  • San Rocco
  • Sant'Andrea (fraz. Altavilla)
  • San Sebastiano (fraz. Collevecchio)
  • Santa Lucia (fraz. Cusciano)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Faiano)
  • Santissimo Salvatore (fraz. Leognano)
  • San Giovenale (fraz. Villa Vallucci)

Cortino

  • Santa Maria Assunta
  • Santi Pietro e Paolo (fraz. Comignano)

Crognaleto

  • Santissimo Salvatore
  • Santa Maria Assunta (fraz. Alvi)
  • San Pietro Apostolo (fraz. Cesacastina)
  • San Giovanni Battista (fraz. Frattoli)
  • San Silvestro (fraz. Macchia Vomano)
  • Santi Pietro e Paolo (fraz. Nerito)
  • San Nicola di Bari (fraz. Piano Vomano)
  • Madonna di Loreto (fraz. Poggio Umbricchio)
  • San Giorgio (fraz. San Giorgio)
  • Santi Proto e Giacinto (fraz. Senarica)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Tottea)

Fano Adriano

  • Santi Pietro e Paolo
  • Sant'Egidio Abate (fraz. Cerqueto)

Pietracamela

  • San Leucio Vescovo
  • Santa Maria Assunta (fraz. Intermesoli)


Forania di Nereto

Nereto

  • San Martino Vescovo

Controguerra

  • San Benedetto Abate

Corropoli

  • Sant'Agnese

Sant'Omero

  • Santissima Annunziata
  • San Vincenzo Ferreri (fraz. Garrufo)
  • Santa Lucia (fraz. Poggio Morello)

Torano Nuovo

  • San Flaviano


Forania di Roseto degli Abruzzi

Roseto degli Abruzzi

  • Santa Maria Assunta
  • Sacro Cuore
  • San Nicola (fraz. Cologna paese)
  • San Gabriele dell'Addolorata (fraz. Cologna spiaggia)
  • Sant'Antimo (fraz. Montepagano)
  • Santa Lucia (fraz. Santa Lucia)
  • Sant'Anna (fraz. Voltarrosto)

Morro d'Oro

  • Santi Salvatore e Nicola

Notaresco

  • Santi Pietro e Andrea
  • Santa Maria Assunta (fraz. Grasciano)
  • San Rocco (fraz. Guardia Vomano)


Forania di Sant'Atto

Teramo

  • Santi Colomba ed Emidio (fraz. Caprafico)
  • San Rustico (fraz. Cerreto)
  • Santa Maria ad Porcellianum (fraz. Colle Santa Maria)
  • Buon Pastore (fraz. Collurania)
  • San Martino (fraz. Forcella)
  • San Silvestro (fraz. Miano)
  • San Lorenzo Martire (fraz. Nepezzano)
  • Sant'Anastasio (fraz. Poggio Cono)
  • San Vittorino (fraz. Poggio San Vittorino)
  • San Francesco (fraz. San Nicolò a Tordino)
  • Santa Croce (fraz. Sant'Atto)

Bellante

  • Santa Croce e Santa Maria della Misericordia
  • Santa Maria in Herulis (fraz. Ripattoni)

Canzano

  • San Biagio

Castellalto

  • San Giovanni Evangelista
  • Santi Pietro e Andrea (fraz. Castelbasso)
  • Santi Antonio e Vincenzo (fraz. Castelnuovo Vomano)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Villa Torre)


Forania di Torricella Sicura

Teramo

  • Santa Maria de Praediis (fraz. Castagneto)
  • San Nicola (fraz. Cavuccio)
  • San Giacomo (fraz. Collecaruno)
  • Santissimo Salvatore (fraz. Frondarola)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Magnanella)
  • Santo Stefano (fraz. Rapino)
  • Santa Maria Assunta (fraz. Spiano)
  • San Giovanni in Pergulis (fraz. Valle San Giovanni)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Villa Gesso)
  • San Martino (fraz. Villa Ripa)

Torricella Sicura

  • San Paolo Apostolo
  • Natività di Maria (fraz. Abetemozzo)
  • San Giovanni Evangelista (fraz. Borgonovo)
  • Santa Maria Assunta (fraz. Ioanella)
  • San Lorenzo (fraz. Magliano)
  • San Giovanni Battista (fraz. Pastignano)
  • San Nicola (fraz. Piano Grande)
  • San Nicola (fraz. Poggio Rattieri)
  • Sant'Apollinare (fraz. Poggio Valle)
  • San Pietro (fraz. San Pietro ad Azzano)
  • Sant'Ambrogio (fraz. Tizzano)
  • San Bartolomeo (fraz. Villa Popolo)
  • San Nicola (fraz. Villa Tofo)

Cortino

  • San Martino (fraz. Casanova)
  • San Lorenzo (fraz. Elce)
  • Sant'Andrea Apostolo (fraz. Faieto)
  • Santa Maria Assunta (fraz. Padula)
  • Trasfigurazione (fraz. Pagliaroli)

Rocca Santa Maria

  • Sant'Egidio Abate (fraz. Acquaratola)
  • Santa Maria (fraz. Canili)
  • San Nicola (fraz. Ciarelli)
  • San Martino (fraz. Fioli)
  • San Michele Arcangelo (fraz. Riano)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 248.000 persone contava 240.000 battezzati, corrispondenti al 96,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 202.002 202.230 99,9 217 179 38 930 61 231 165
1969 211.036 213.741 98,7 236 161 75 894 135 294 121
1980 223.000 225.000 99,1 229 145 84 973 1 94 288 175
1990 237.000 239.000 99,2 177 120 57 1.338 9 62 168 187
1999 240.000 248.000 96,8 193 123 70 1.243 5 74 168 207
2000 240.000 248.000 96,8 190 120 70 1.263 12 74 168 187
2001 240.000 248.000 96,8 190 120 70 1.263 12 74 168 187
2002 240.000 248.000 96,8 186 116 70 1.290 12 74 168 187
2003 240.000 248.000 96,8 186 116 70 1.290 11 74 168 187
2004 240.000 248.000 96,8 186 116 70 1.290 11 73 168 187
2010 240.000 248.000 96,8 199 121 78 1.206 11 84 177 187

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi