Daniel Barenboim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Daniel Barenboim mentre dirige
Premio Wolf Premio Wolf per le arti 2004
Premio Premio Imperiale 2007

Daniel Barenboim (Buenos Aires, 15 novembre 1942) è un pianista e direttore d'orchestra argentino-israeliano.

Dal 1992 è direttore musicale dell'Opera di Stato di Berlino, e dal 1º dicembre 2011 anche del Teatro alla Scala[1]; precedentemente ricoprì la carica di direttore musicale nella Chicago Symphony Orchestra e nell'Orchestre de Paris.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Buenos Aires da genitori russi di origini ebraiche, ha anche nazionalità israeliana, spagnola e palestinese. Pianista precocissimo, esordì a sette anni nella sua città natale e si perfezionò prima con Claudio Arrau e poi all'estero a Roma, Salisburgo, Parigi e con Edwin Fischer a Lucerna. Ha affiancato una prestigiosa carriera internazionale come pianista (in recital solistici, con orchestra e in formazioni cameristiche) ad una brillante carriera di direttore d'orchestra, che attualmente rappresenta la parte principale della sua attività e che lo ha portato a dirigere le maggiori orchestre del mondo. Come pianista, è affermato interprete di Mozart (di cui ha inciso varie volte l'intero corpus delle sonate e dei concerti per pianoforte e orchestra, come pianista e direttore) e Beethoven (del quale ha inciso l'integrale delle 32 sonate).

L'esecuzione di Berlino nel 2006 dell'integrale delle sonate per pianoforte di Beethoven è stata registrata in un cofanetto di 6 Dvd dalla Emi, allegato al quale è presentata la registrazione di una serie di lezioni pubbliche, tenute dal maestro a Chicago, ad alcuni giovani pianisti (tra cui Lang Lang). Nel corso del 2007, Barenboim ha riproposto l'integrale delle sonate beethoveniane presso il South Bank Centre di Londra e il Teatro alla Scala di Milano. Come direttore, è specialista del repertorio tardo-romantico e del repertorio operistico (Mozart, Wagner).

A Salisburgo esegue, nel 1965, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 24 di Mozart con i Wiener Philharmoniker, diretto da Zubin Mehta, nel 1967, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 (Brahms) diretto da Karl Böhm e, nel 1970, un recital con musiche di Beethoven.

Debutta come direttore con la New Philharmonia Orchestra di Londra nel 1967.

Dal 1975 al 1989 è Direttore Musicale dell'Orchestre de Paris.

Il suo debutto nell'opera è nel 1973, con il Don Giovanni (opera) di Mozart, all'Edinburgh International Festival. Ancora ad Edimburgo ritornerà con Don Giovanni, nel 1974, e Le nozze di Figaro con Ileana Cotrubas, Teresa Berganza e Dietrich Fischer-Dieskau nel 1975, e con la stessa opera anche nel 1976.

Ha esordito al Festival di Bayreuth nel 1981 con Tristan und Isolde. Nota la sua interpretazione della Tetralogia wagneriana con la regia di Harry Kupfer, di cui esiste una registrazione in Dvd. A Bayreuth dirigerà Tristan und Isolde anche nel 1982, 1983, 1986, 1987, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997 e 1999, Parsifal (opera) nel 1987, Das Rheingold, Die Walküre, Götterdämmerung e Sigfrido (opera) dal 1988 al 1992 e Die Meistersinger von Nürnberg dal 1996 al 1999.

In formazioni da camera, ha suonato con importanti solisti, tra cui la moglie, la violoncellista Jacqueline du Pré, sposata nel 1967 e scomparsa nel 1987. Nel 1988 sposa Elena Dmitrievna Baškirova.

Nel 1988 dirige l'Orchestre de Paris in un concerto al Teatro alla Scala di Milano.

Ancora a Salisburgo dirige, nel 1990, un concerto con i Berliner Philharmonisches Orchester, nel 1994 dirige e suona al clavicembalo in Don Giovanni (opera) con Ferruccio Furlanetto, Bryn Terfel e Cecilia Bartoli e suona al pianoforte in un concerto con musiche di Franz Schubert, nel 1995 suona e dirige nel Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 (Beethoven), nel 2001 tiene un recital pianistico, nel 2006 suona e dirige i Wiener Philharmoniker nel Concerto per pianoforte e orchestra n. 27 di Mozart, nel 2007 dirige Eugene Onegin ed un concerto con i Wiener Philharmoniker ed uno con la West Eastern Divan Orchestra, nel 2008 esegue la Sonata per due pianoforti e percussioni di Béla Bartók con Lang Lang, il Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Bartók diretto da Pierre Boulez, nel 2009 Fidelio con Waltraud Meier, un concerto con musiche di Boulez, nel 2010 dirige e suona nel Concerto per pianoforte e orchestra n. 4 (Beethoven), nel 2011 dirige un concerto, nel 2012 dirige due Sinfonie di Beethoven ed esegue il Concertino (Leoš Janáček), suona in tre concerti con musiche di Schubert e dirige il Requiem (Verdi) con l'Orchestra e Coro del Teatro alla Scala, Elīna Garanča e Jonas Kaufmann e nel 2013 Ein deutsches Requiem con la Bartoli.

Nel 1991 diventa direttore musicale della Chicago Symphony Orchestra, carica mantenuta per quindici anni. Nel giugno 2006, viene nominato "direttore onorario a vita".

Nel 1992 diventa Direttore Musicale Generale della Staatsoper Unter den Linden di Berlino. Nel 2000, la Staatskapelle di Berlino lo nomina Direttore Principale a vita.

Nel 1996 dirige Die Walküre con Plácido Domingo e la Meier al Wiener Staatsoper.

Nel 1997 dirige la Staatskapelle Orchestra di Berlino in un concerto alla Scala.

Nel 2001 sono sorte delle controversie in Israele in seguito alla direzione di musica di Wagner. Grandissimo suo merito è stato quello di aver compreso che non sussiste alcun rapporto diretto od indiretto fra Wagner ed il Nazionalsocialismo; la sua dedizione alla musica di Wagner ha qualcosa di missionario, specie in terra israeliana, dove le resistenze ad eseguire la musica di Wagner sono ancora molte. Nel 2006, dopo moltissimi anni, lascia la carica di Direttore musicale della prestigiosa orchestra americana Chicago Symphony Orchestra. È direttore musicale a vita della Staatsoper unter den Linden di Berlino. Nel 1999, insieme allo scrittore Edward Said, ha fondato l'orchestra West Eastern Divan Orchestra, formata da musicisti israeliani e palestinesi, di cui è direttore musicale. Dirige regolarmente i Berliner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker e l'Israel Philharmonic Orchestra.

Alla Scala dirige la Sinfonia n. 9 (Beethoven) nel Concerto di Natale trasmesso da Raiuno nel 2005 ed un concerto con la West Eastern Divan Orchestranel 2006, la Sinfonia n. 3 (Beethoven) e la Sinfonia n. 9 (Beethoven) nel 2007. Dal novembre del 2007 inizia la collaborazione con la Filarmonica della Scala, di cui inaugura la stagione 2007-2008 con il Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra di Béla Bartók con Lang Lang e successivamente Histoire du soldat, con la voce recitante di Patrice Chéreau, sempre nel 2007.

Dalla stagione 2007-2008 ha assunto, iniziando un rapporto stabile di cinque anni e succedendo a Riccardo Muti, la carica di 'Maestro scaligero' del Teatro alla Scala di Milano, di cui inaugura, per la prima volta nella sua carriera, la stagione lirica con il Tristano e Isotta di Richard Wagner, con la regia di Patrice Chéreau.

Per il Teatro alla Scala, successivamente, dirige Il giocatore di Sergej Sergeevič Prokof'ev, la Sinfonia n. 8 di Anton Bruckner con la Staatskapelle Orchestra di Berlino nel 2008 ed inaugura la Stagione di concerti 2008/2009 della Filarmonica della Scala con Radu Lupu, un concerto con la West Eastern Divan Orchestra, Tristan und Isolde, dei concerti, la Messa da requiem (Verdi) nel Philharmonie Berlin, nell'Auditorium Parco della Musica, nel Parco Ganey Yehoshua di Tel Aviv, al Teatro NHK di Tokyo, in Salle Pleyel ed alla Scala, Aida nel 2009, Carmen (opera) nella serata inaugurale della stagione 2009/2010, il Galà Placido Domingo ed il Concerto di Natale 2009 con musiche di Verdi trasmesso da Raiuno, Simon Boccanegra con Domingo e Furlanetto, un concerto con musiche di Maurice Ravel, Das Rheingold, Aida e la Messa da requiem (Verdi) al Teatro Colón, alcuni concerti, nel 2010, Die Walküre nella serata inaugurale della stagione 2010/2011, Il lago dei cigni sempre nel 2010, un concerto con la West Eastern Divan Orchestra, dei concerti, la Sinfonia n. 3 (Beethoven) e Sinfonia n. 4 (Beethoven) alla Scala e la Messa da requiem (Verdi) al Teatro Bolscioi nel 2011.

Nel 2006 vince il Premio Ernst von Siemens.

Partecipa, sia come pianista che come direttore, ai principali festival internazionali di musica; nel 2007 inaugura, alla testa dei Wiener Philharmoniker, il prestigioso Festival di Salisburgo.

Musikverein, Vienna, Festa dei Defunti, 2008

Nel novembre 2008 debutta come direttore al Metropolitan Opera House con Tristan und Isolde. Nel 2008 è vincitore del premio Colombe d'Oro per la Pace, premio assegnato annualmente dall'Archivio disarmo ad una personalità distintasi in campo internazionale.

Il 1º gennaio 2009 ha diretto il tradizionale Concerto di Capodanno di Vienna con i Wiener Philharmoniker. Nello stesso anno ha vinto il Premio musicale Léonie Sonning.

Nel 2010 vince l'Herbert von Karajan Music Prize del Festspielhaus Baden-Baden.

Nel 2011 ha assunto il ruolo di direttore musicale della Scala, ed ha diretto la Messa da requiem (Verdi) con Rolando Villazón e l'Orchestra ed il Coro del Teatro alla Scala al Wiener Staatsoper.

Al Staatsoper Unter den Linden dirige Il barbiere di Siviglia (Rossini) e Wozzeck nel 2011, Le nozze di Figaro, Tristan und Isolde, Das Rheingold, Lulu (opera), Die Walküre, Simon Boccanegra con Domingo, Don Giovanni con la Netrebko e Siegfried nel 2012 ed Il crepuscolo degli dei nel 2013.

Alla Scala nella stagione 2011/2012 dirige Don Giovanni (opera) con Anna Netrebko, Elina Garanca e Terfel e due concerti con la Filarmonica della Scala con musiche di Beethoven ed uno con Maurizio Pollini, in gennaio un concerto con la Filarmonica della Scala e il 1 giugno 2012 ha diretto alla Scala la Sinfonia n. 9 (Beethoven) in onore del Santo Padre Benedetto XVI in visita a Milano per l'incontro mondiale delle famiglie. A conclusione del concerto, Benedetto XVI si è alzato in piedi, dando il via ad una standing ovation durata quasi 10 minuti rivolta al maestro Barenboim[2]. In agosto dirige la Messa da requiem (Verdi) con Kaufmann e la Garanca, in settembre dirige l'Orchestra del Teatro alla Scala in musiche di Mozart al Teatro Bolscioi, in ottobre Sigfrido (opera), la prima esecuzione assoluta di Dialogues II di Elliott Carter ed il Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Bartók, suonando al pianoforte diretto da Gustavo Dudamel, ed il Concerto n. 1 in mi min. op. 11 di Chopin diretto da Claudio Abbado, in novembre un concerto al pianoforte diretto da Daniel Harding e in dicembre Lohengrin (opera). Nel 2013 dirige Il crepuscolo degli dei con la Meier e nel 2014 La fidanzata dello zar con Anna Tomowa-Sintow e Così fan tutte con Villazón e Michele Pertusi ripreso dalla RAI.

Nel settembre 2012 dirige Don Giovanni al Teatro Bolshoi.

Il 31 dicembre 2012 viene designato come direttore del Concerto di Capodanno di Vienna del 2014. Si tratterà, quindi, della sua seconda esperienza in tale ruolo.

Il 14 febbraio 2013 avrebbe dovuto partecipare come ospite alla terza serata del Festival di Sanremo, condotto da Fabio Fazio, ma per problemi di salute non ha partecipato.[3] Ancora nel 2013 dirige La fidanzata dello zar, Wozzeck con la Meier, Don Giovanni con Villazón ed Il trovatore con Domingo e la Netrebko allo Staatsoper im Schiller Theater di Berlino.

Il 1 gennaio 2014 ha diretto l'Orchestra filarmonica di Vienna per il consueto concerto di capodanno nella capitale austriaca In tale occasione, è stato protagonista di un curioso sipario: durante l'esecuzione della Marcia di Radetzky, anziché stare sul podio, è andato da ogni singolo orchestrale per stringergli la mano e complimentarsi. Nel 2014 ha diretto Tannhäuser (opera) allo Staatsoper im Schiller Theater di Berlino.

Discografia parziale: CD[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2013 il disco The Chopin I love di Barenboim raggiunge il settantesimo posto nella classifica pop degli album più venduti (GfK).

  • Bach, Violin Concertos - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/Itzhak Perlman/Pinchas Zukerman, 1986 EMI
  • Bach: Well-Tempered Clavier Books 1 & 2 - Daniel Barenboim, 2004 & 2005 Chequers License B.V/Warner
  • Bartok, Piano Concertos & Rhapsodies - Daniel Barenboim/Pierre Boulez/Yehudi Menuhin, 2003 EMI
  • Beethoven, Beethoven for all. Music of power, passion and beauty - Barenboim/West Eastern Divan, 2011 Decca (seconda posizione nella classifica Classical Albums)
  • Beethoven, Conc. per pf. n. 1-5 - Barenboim/Staatskapelle Berlin, 2011 Decca
  • Beethoven, Piano Concertos Nos. 1-5. Artur Rubinstein, London Philharmonic Orchestra/Daniel Barenboim, RCA - Grammy Award al miglior album di musica classica e Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) 1977
  • Beethoven, Piano Concertos 1-5/Choral Fantastia - Daniel Barenboim/New Philharmonia Orchestra/Otto Klemperer, 1968 EMI (Great Recordings of the Century)
  • Beethoven, Piano Concertos Nos. 4 & 5 - Daniel Barenboim/Berliner Philharmoniker, 1987 EMI
  • Beethoven, Conc. per vl./Romanze vl. n. 1-2 - Zukerman/Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Beethoven, Sinf. n. 1-9 - Barenboim/West Eastern Divan, 2011 Decca
  • Beethoven, Son. pf. n. 1-32 - Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Beethoven, Son. pf. n. 8, 14 e 23 - Barenboim, 1987 Deutsche Grammophon
  • Beethoven, Piano Sonatas - Daniel Barenboim, 1989 EMI
  • Beethoven, Triple Concerto/Choral Fantasy - Berliner Philharmoniker/Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/Yo-Yo Ma, 1995 EMI
  • Beethoven, Cello Sonatas & Variations - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré, 1976 EMI
  • Beethoven, Piano Trios/Op. 1 & 97 "Archduke" - Variations and Allegrettos - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré/Pinchas Zukerman, 2001 EMI
  • Beethoven, Piano Trios No. 4 & 5/Cello Sonata Nos. 3 & 5 - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré/Pinchas Zukerman/Stephen Kovacevich, 2001 EMI
  • Beethoven, Complete Concertos - Daniel Barenboim/Gidon Kremer/Anne-Sophie Mutter/Maurizio Pollini, 2011 Deutsche Grammophon
  • Beethoven: Missa Solemnis Op. 123 - Chicago Symphony Orchestra & Chorus/Daniel Barenboim/John Aler/Robert Holl/Tina Kiberg/Waltraud Meier, 1994 Erato
  • Beethoven: Fidelio - Daniel Barenboim/Staatskapelle Berlin/Meier/Domingo, 1999 TELDEC
  • Beethoven Mozart, Quintets - Barenboim/Chicago-Berlin, Erato - Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1995
  • Beethoven: Violin Concerto - Haydn: Sinfonia concertante - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim, 1977 Deutsche Grammophon
  • Berlioz, Requiem, Op. 5/Le Carnaval romain, Op. 9/La Damnation de Faust, Op. 24 - Rouget de Lisle: La Marseillaise - Plácido Domingo/Orchestre de Paris/Daniel Barenboim, 1993 Deutsche Grammophon
  • Berlioz: Béatrice et Bénédict - Orchestre de Paris/Daniel Barenboim/Placido Domingo/Yvonne Minton, 1996 Deutsche Grammophon
  • Berlioz: Les nuits d'été - Cléopâtre - Dame Kiri Te Kanawa/Jessye Norman/Orchestre de Paris/Daniel Barenboim, 1984 Deutsche Grammophon
  • Berlioz Liszt, Sinfonia fantastica/Les préludes (Live, BBC Proms 2009) - Barenboim/West Eastern Divan, Decca
  • Bizet, Orchestral Works (Gemini Series) - Daniel Barenboim/Academy of St. Martin In the Fields, 2008 EMI
  • Brahms, The 3 Violin Sonatas - Daniel Barenboim & Itzhak Perlman, SONY BMG - Grammy Award for Best Chamber Music Performance 1991
  • Brahms, Lieder - Norman/Barenboim, 1983 Deutsche Grammophon
  • Brahms, Piano Concertos Etc. - Daniel Barenboim/New Philharmonia Orchestra/Wiener Philharmoniker, 1988 EMI
  • Brahms, Cello Sonatas - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré, 2004 EMI
  • Brahms, Violin Concerto/Sonatensatz/Hungarian Dances - Berliner Philharmoniker/Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/Vladimir Ashkenazy, 2003 EMI
  • Brahms: Clarinet Sonatas Nos. 1 & 2 - Beethoven: Clarinet Trio - Daniel Barenboim/Gervase De Peyer/Jacqueline du Pré, 2006 EMI
  • Brahms: Symphonies Nos. 1 & 2, Academic Festival Overture, Tragic Overture, Haydn Variations - Chicago Symphony Orchestra & Daniel Barenboim, 1994 Erato
  • Brahms: Symphonies Nos. 3 & 4, Ein deutsches Requiem - Chicago Symphony Orchestra & Daniel Barenboim, 1993 Erato
  • Brahms: Ein deutsches Requiem - Chicago Symphony Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, 1993 Erato
  • Brahms, Chopin & Franck: Cello Sonatas - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré, 2000 EMI
  • Bruckner, Sinf. n. 0-9/Te Deum/Salmo 150 - Barenboim/Chicago Symphony Orchestra, Deutsche Grammophon
  • Bruckner, Masses 2 & 3, Te Deum & Motets - Anne Pashley/Daniel Barenboim/Don Garrard/English Chamber Orchestra/Heather Harper/New Philharmonia Orchestra/Robert Tear/Wilhelm Pitz, 2003 EMI
  • Bruckner, Sinf. n. 7 - Barenboim/Staatsk. Dresden, 2011 Deutsche Grammophon
  • Chopin, Conc. pf. n. 1-2 (Live, Essen, luglio 2010) - Barenboim/Nelsons/SKB, Deutsche Grammophon
  • Chopin, Notturni n. 1-13 - Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Chopin, Notturni n. 1-21 - Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Chopin, Notturni n. 1-4, 7-10, 12, 15 e 18 - Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Chopin, Recital di Varsavia (Live, febbraio 2010) - Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Chopin, The Chopin I love - Barenboim/Nelsons/Staatskapelle Berlin, 2010 Deutsche Grammophon
  • Chopin, Piano Sonata Nos. 2 & 3 - Daniel Barenboim, 1974 EMI
  • Chopin, Preludes, Op. 28 - Daniel Barenboim, 1974 EMI
  • Chopin & Franck: Sonatas - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré, 1972 EMI
  • Ciaikovsky, Romeo/Capriccio it./1812 - Barenboim/Chicago Symphony Orchestra, Deutsche Grammophon
  • Ciaikovsky Mendelssohn, Conc. per pf. n. 1 - Lang/Barenboim/Chicago Symphony Orchestra, 2003 Deutsche Grammophon
  • Ciaikovsky Schoenberg, Sinf. n. 6/Var. per orch. (Live, Salisburgo, agosto 2007) - Barenboim/West Eastern Divan, Decca
  • Tchaikovsky, "1812" Overture/Capriccio Italien/Romeo & Juliet/Francesca da Rimini - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim, 1982 Deutsche Grammophon
  • Cimarosa, Il matrimonio segreto - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 1977 Deutsche Grammophon
  • Corigliano, Symphony No. 1 - Barenboim/Chicago Symphony Orchestra, Erato - Grammy Award for Best Orchestral Performance 1992
  • Debussy: La mer; Nocturnes; Prélude à l'après-midi d'un faune - Orchestre de Paris & Daniel Barenboim, 1993 Deutsche Grammophon
  • Dvorak, Violin Concerto In A Minor/Romance/Sonatina/Four Romantic Pieces - Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/London Philharmonic Orchestra/Samuel Sanders, 2003 EMI
  • Elgar, Conc. per vl. in si min. op. 61 - Perlman/Barenboim, 1981 Deutsche Grammophon
  • Elgar, Cello Concerto/Enigma Variations/Pomp and Circumstance Marches No. 1 & 4 - Jacqueline du Pré/The Philadelphia Orchestra, 1974, 1976 SONY BMG
  • Elgar, Sinf. n. 2 - Barenboim/Staatskapelle Berlin, 2013 Decca
  • Elgar Carter Bruch, Conc. vlc./Conc. vlc./Kol Nidrei - Weilerstein/Barenboim/Staatskapelle Berlin, 2012 Decca
  • Faure: Requiem & Pavane - Bach: Magnificat - Daniel Barenboim/New Philharmonia Orchestra/Orchestre de Paris, 1992 EMI
  • Haydn, Symphonies Nos. 82-87 (The Paris Symphonies) - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 2006 EMI
  • Hindemith, Symphony "Mathis der Maler" - Boston Symphony Orchestra/Daniel Barenboim/Daniel Benyamini/Orchestre du Conservatoire de Paris/William Steinberg, 2007 Deutsche Grammophon
  • Lalo: Symphony espagnole - Saint-Saëns: Violin Concerto No. 3 - Daniel Barenboim/Itzhak Perlman/Orchestre de Paris, 1981 Deutsche Grammophon
  • Liszt, Conc. pf. n. 1-2/Consolation n. 3/Valse oubliée n. 1 - Barenboim/Boulez/Berlin SK, 2011 Deutsche Grammophon
  • Liszt, Sogni d'amore/Consolazioni - Barenboim, 1992 Deutsche Grammophon
  • Liszt, Lieder - Dietrich Fischer-Dieskau/Jörg Demus/Daniel Barenboim, 2000 Deutsche Grammophon
  • Mahler - Dietrich Fischer-Dieskau/Daniel Barenboim, 2005 EMI
  • Mahler, Des Knaben Wunderhorn & Lieder eines fahrenden Gesellen - Dietrich Fischer-Dieskau/Berliner Philharmoniker/Daniel Barenboim, 1990 Sony
  • Mahler: Song of the Earth - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim/Waltraud Meier, 1992 Erato
  • Mahler: Das Lied von der Erde - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim/Waltraud Meier/Siegfried Jerusalem, 1992 Erato
  • Mahler: Symphony No. 5 - Chicago Symphony Orchestra & Daniel Barenboim, 1998 TELDEC
  • Mendelssohn, Romanze senza parole n. 1-48 - Barenboim, 1974 Deutsche Grammophon
  • Mendelssohn - Chopin - Liszt: The Romantic Piano I - Daniel Barenboim, 2004 Deutsche Grammophon
  • Messiaen, Quartet for the End of Time/Theme and Variations - Daniel Barenboim/Martha Argerich, 1999 Deutsche Grammophon
  • Mozart, Son. vl. e pf. compl. - Perlman/Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Mozart, Son. vl. e pf. K. 376, 377/Var. - Perlman/Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Mozart, Complete Piano Concertos - Daniel Barenboim, 1989 EMI
  • Mozart, Piano Sonatas - Daniel Barenboim, 1991 EMI
  • Mozart, Symphony Nos. 32, 35, 36, 40 & 41 etc - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 2006 EMI
  • Mozart, Symphonies 29, 31, 33, 34, 38 "Prague" & 39 - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 2006 EMI
  • Mozart, Wind Concertos/Serenade - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/Orchestre de Paris, 2005 EMI
  • Mozart: Oboe Concerto/Bassoon Concerto - Strauss: Oboe Concerto - Weber: Hungarian Fantasy - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/Eugene Ormandy/The Philadelphia Orchestra, 1980/1996 SONY BMG
  • Mozart, Le Nozze Di Figaro - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/John Alldis Choir, 1977 EMI
  • Mozart : Così fan tutte KV 588 - Berliner Philharmoniker/Cecilia Bartoli/Daniel Barenboim/Lella Cuberli, 1990 Erato
  • Mozart: Don Giovanni - Berliner Philharmoniker/Daniel Barenboim/Ferruccio Furlanetto/Joan Rodgers/John Tomlinson/Lella Cuberli/Matti Salminen/Michele Pertusi/RIAS Kammerchor/Uwe Heilmann/Waltraud Meier, 1992 Erato
  • Mozart: Requiem - Bruckner: Te Deum - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 2008 EMI (Great Recordings of the Century)
  • Ravel, Bolero/Valse/Pavane/Daphnis - Barenboim/Orch. de Paris, 1981 Deutsche Grammophon
  • Rodrigo: Concierto de Aranjuez - Villa-Lobos: Concerto for Guitar and Small Orchestra - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra/John Williams, 1974 SONY BMG/CBS
  • Saint-Saëns, Sinf. n. 3/Danza macabra/Baccanale/Le déluge - Barenboim/Chicago Symphony Orchestra/Orch. Paris, Deutsche Grammophon
  • Saint-Saens, Le Carnaval des Animaux/Organ Symphony - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim/Martha Argerich/Nelson Freire, 2000 Deutsche Grammophon
  • Saint-Saëns, Samson et Dalila - Daniel Barenboim/Plácido Domingo, 2005 Deutsche Grammophon
  • Saint-Saëns Wieniawski, Conc. per vl. n. 3/Conc. per vl. n. 2 - Perlman/Barenboim/Orch. Paris, Deutsche Grammophon
  • Schönberg, Verklärte Nacht/Pelleas Und Melisande Etc - Daniel Barenboim/English Chamber Orchestra, 2006 EMI
  • Schubert, Improvvisi op. 90, 142 - Barenboim, 1978 Deutsche Grammophon
  • Schubert, Winterreise - Fischer-Dieskau/Barenboim, 1979 Deutsche Grammophon
  • Schubert, Symphony No. 8 "Unfinished"/Highlights from "Rosamunde" - Daniel Barenboim/Berliner Philharmoniker, 1985/1988 Sony
  • Schumann, Cello Concerto/Piano Concerto/Introduction and Allegro appassionato - Daniel Barenboim/Dietrich Fischer-Dieskau/Jacqueline du Pré/London Philharmonic Orchestra/New Philharmonia Orchestra, 1992 EMI
  • Schumann & Saint-Saëns: Cello Concertos - Jacqueline du Pré/Daniel Barenboim, 1969 EMI
  • Schumann: Piano Concerto - Debussy: Images - Arturo Benedetti Michelangeli/Orchestre de Paris/Daniel Barenboim, 2009 Deutsche Grammophon
  • Strauss: Elektra - Alessandra Marc/Daniel Barenboim/Deborah Polaski/Johan Botha/Staatskapelle Berlin/Waltraud Meier, 1994 Teldec
  • Verdi, Messa da requiem - Barenboim/Harteros/Garanca/Kaufmann/Pape/Orch. Teatro alla Scala, 2013 Decca
  • Verdi: Messa di Requiem - Chicago Symphony Orchestra & Chorus/Daniel Barenboim/Alessandra Marc/Waltraud Meier/Placido Domingo/Ferruccio Furlanetto, 1994 Erato
  • Wagner, Cavalcata delle Valchirie e altri brani orchestrali - Barenboim/Orch. de Paris, 1982/1983 Deutsche Grammophon
  • Wagner: Tannhäuser - Alfred Reiter/Chor der Deutschen Staatsoper Berlin/Daniel Barenboim/Dorothea Röschmann/Gunnar Gudbjornsson/Hanno Müller-Brachmann/Jane Eaglen/Peter Seiffert/René Pape/Staatskapelle Berlin/Stephan Rügamer/Thomas Hampson/Waltraud Meier, 2001 Warner - Grammy Award for Best Opera Recording 2003
  • Wagner: Parsifal - Berliner Philharmoniker/Chor der Deutschen Staatsoper Berlin/Daniel Barenboim, 1991 Teldec
  • Wagner: Lohengrin - Chor der Deutschen Staatsoper Berlin/Daniel Barenboim/Deborah Polaski/Emily Magee/Falk Struckmann/Peter Seiffert/René Pape/Roman Trekel/Staatskapelle Berlin, 1998 Teldec
  • Wagner: Das Rheingold [Bayreuth, 1991] - Bayreuth Festival Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, Teldec
  • Wagner: Siegfried [Bayreuth, 1991] - Bayreuth Festival Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, Teldec
  • Wagner: Götterdämmerung [Bayreuth, 1991] - Bayreuth Festival Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, Teldec
  • Wagner: Die Walküre [Bayreuth, 1991] - Bayreuth Festival Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, Teldec
  • Wagner: Der fliegende Holländer (The Flying Dutchman) - Chor der Deutschen Staatsoper Berlin/Daniel Barenboim/Falk Struckmann/Felicity Palmer/Jane Eaglen/Peter Seiffert/Robert Holl/Rolando Villazón/Staatskapelle Berlin, 2002 Warner
  • Wagner: Die Meistersinger von Nürnberg - Bayreuth Festival Orchestra & Chorus, Daniel Barenboim, 2000 Teldec
  • Wagner - René Pape/Staatskapelle Berlin/Daniel Barenboim, 2011 Deutsche Grammophon
  • Wolf, Lieder - Fischer-Dieskau/Barenboim, 1973/1976 Deutsche Grammophon
  • The Moldau & Other Favorites - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim, 1987 Deutsche Grammophon
  • New Year's Concert 2009, Daniel Barenboim & Wiener Philharmoniker, Decca - 1ª posizione in Austria
  • New Year's Concert 2014 / Neujahrskonzert 2014 - Daniel Barenboim & Wiener Philharmoniker, Sony - 1ª posizione in Austria, 9ª in Svizzera e 6ª nella Classical Albums statunitense
  • The Very Best of Daniel Barenboim - Daniel Barenboim, 2012 EMI
  • du Pré - Brahms: Cello Sonatas No. 1 & 2 - Bruch: Kol Nidrei - Daniel Barenboim/Israel Philharmonic Orchestra/Jacqueline du Pré, 2002 EMI
  • Du Pré - Dvorak: Cello Concerto in B Minor - Schumann: Cello Concerto in A Minor - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré, 2004 EMI (Great Artists of the Century)
  • Du Pré - Impressions - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré/Pinchas Zukerman/Sir John Barbirolli, 1988 EMI
  • Netrebko, In the still of the night (Live, Salisburgo, agosto 2009) - Netrebko/Barenboim, Deutsche Grammophon
  • Plelude to a Kiss - Plácido Domingo and Renée Fleming - Chicago Symphony Orchestra/Daniel Barenboim/Plácido Domingo/Renée Fleming, 1999 Decca
  • Hilary e Jackie (colonna sonora) - Daniel Barenboim/Jacqueline du Pré/London Metropolitan Orchestra/The Philadelphia Orchestra, 1976/1998 SONY BMG
  • Tribute to Ellington - Daniel Barenboim, 1999 Elektra/Teldec
  • Sommernachtskonzert 2009 - Daniel Barenboim & Wiener Philharmoniker, Deutsche Grammophon

Discografia parziale: DVD e BLU-RAY[modifica | modifica sorgente]

  • Beethoven, Sinf. n. 1-9/Documentario '9 Symphonies that changed the world', Live, Londra Proms, 2012 - Barenboim/West Eastern Divan, Decca
  • Ciaikovsky, Eugene Onegin - Barenboim/Mattei/Samuil/Kaiser, regia Andrea Breth 2007 Deutsche Grammophon
  • Massenet, Manon (+ Documentario) (live, Berlino, 2007) - Barenboim/Netrebko/Villazón, regia Vincent Paterson, Deutsche Grammophon
  • Verdi, Messa da requiem - Barenboim/Harteros/Garanca/Kaufmann/Pape/ Orch. Teatro alla Scala, 2013 Decca
  • Wagner, Tristano e Isotta - Barenboim/Jerusalem/Meier, regia Heiner Müller 1995 Deutsche Grammophon
  • Wagner, Tristano e Isotta - Barenboim/Kollo/Meier/Salminen, regia Jean-Pierre Ponnelle 1983 Deutsche Grammophon
  • Ciaikovsky, Il Lago dei Cigni - Barenboim/Deutsche Staatsoper Berlin/Bel Air Media 1998
  • Barenboim, 70th Birthday Concert (Live, Berlino, 15 novembre 2012) - Beethoven/Carter/Ciaikovsky, Deutsche Grammophon

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Tolerance Prize, Evangelische Akademie Tutzing, 2002
  • Premio Principe delle Asturie, 2002
  • Wilhelm Furtwängler Prize, 2003
  • Premio Wolf per le Arti, 2004
  • Buber-Rosenzweig-Medal, 2004
  • Goethe Medal, Praemium Imperiale, 2007
  • Medaglia d'oro della Royal Philharmonic Society, 2008
  • International Service Award for the Global Defence of Human Rights, 2008
  • Istanbul International Music Festival Lifetime Achievement Award, 2009
  • Premio Léonie Sonning Music, 2009
  • Premio Westphalian Peace (in tedesco Westfälischer Friedenspreis), 2010
  • Medaglia Otto Hahn per la Pace, Società Tedesca per le Nazioni Unite (DGVN), Berlino, 2010

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
— 2007
Grande ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
— febbraio 2011
Gran croce al merito dell'Ordine al merito di Germania - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce al merito dell'Ordine al merito di Germania
— 2002
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 9 maggio 2007[4]
Cavaliere commendatore dell'Ordine dell'Impero britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere commendatore dell'Ordine dell'Impero britannico (Regno Unito)
— 2011
Premio Principe delle Asturie per la concordia (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per la concordia (Spagna)
— 2002

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Barenboim è il nuovo direttore della Scala, ANSA, 13 ottobre 2011.
  2. ^ Il Papa alla Scala, concerto dedicato alle famiglie colpite dal terremoto.
  3. ^ La Stampa - Sanremo, ascolti record E Fazio già prenota il bis
  4. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Direttore musicale del Teatro alla Scala Successore
Riccardo Muti 2011-in carica

Controllo di autorità VIAF: 104029553 LCCN: n81042605 SBN: IT\ICCU\RAVV\059165