Claudio Arrau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio Arrau León

Claudio Arrau León (Chillán, 6 febbraio 1903Mürzzuschlag, 9 giugno 1991) è stato un pianista cileno allievo del maestro Martin Krause. È considerato uno dei maggiori interpreti del XX secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Arrau riceve le prime lezioni di pianoforte dalla madre, pianista dilettante, ed esordisce all'età di cinque anni. Grazie a una borsa di studio concessa eccezionalmente dal parlamento può recarsi in Europa per studiare e perfezionarsi. Dal 1912 è a Berlino ove frequenta il conservatorio Stern sotto la guida di Martin Krause (a sua volta allievo di Franz Liszt). Negli anni della formazione ebbe la possibilità di ascoltare numerosi pianisti che vivevano a Berlino in quegli anni: Busoni, Schnabel, Fischer, Lhevinne, che influenzarono la sua vena artistica, e il coetaneo Vladimir Horowitz, che Arrau vide in un concerto e dal quale fu profondamente impressionato.

Nel 1927 vince il concorso internazionale di Ginevra e inizia la carriera concertistica. Fino al 1940 accumula un repertorio di eccezionale vastità comprendente tutta l'opera per tastiera di Bach (eseguita tra il 1935 e il 1936 in una serie di 12 concerti alla Meistersaal di Berlino) e ampie parti delle opere di Ludwig van Beethoven, Schubert, Mozart, Chopin, Schumann, Brahms, Liszt, ma non escludendo nemmeno Busoni, Balakirev, Čajkovskij, Debussy, Ravel, Albéniz, Granados e Stravinsky. All'epoca il suo repertorio includeva inoltre una sessantina di concerti per pianoforte e orchestra.

L'Arrau quarantenne decise di concentrare le sue attenzioni di interprete su Beethoven, Schumann, Chopin, Liszt, Brahms. Spiccano in questa lista le assenze di Mozart, Schubert, Bach (Arrau riteneva che la sua musica per tastiera fosse meglio resa con gli strumenti per i quali fu composta: clavicembalo e organo). Attivo fino a tarda età, nella seconda metà degli anni settanta ritornò in modo inatteso su Debussy e più tardi su Mozart (incisione integrale delle sonate) e su Schubert ("il problema ultimo dell'interpretazione", come soleva dire). Al momento della sua morte stava lavorando a una incisione integrale dell'opera per tastiera di Bach, cinquantacinque anni dopo la storica integrale di Berlino.

Pianista dotato di totale controllo tecnico dello strumento, tendeva a dissimulare il suo grande virtuosismo adottando spesso tempi sensibilmente più lenti del normale, per mettere in evidenza la nitidezza del suono e del contenuto musicale. Meticoloso studioso della partitura, nutrì sempre un profondo rispetto del segno così come era stato scritto dal compositore, e le sue esecuzioni, analitiche, rispecchiano ciò in maniera esemplare. Ciò è evidente soprattutto nelle sonate di Beethoven. Di Mozart offrì in tarda età una lettura prettamente dolce, apollinea, teneramente limpida delle sonate. Saggi esemplari del suo controllo virtuosistico, infallibile eppure misurato, rimangono le sue incisioni dei concerti di Brahms e le sue incisioni di Liszt, in particolare la Sonata in si minore (notevole sia tecnicamente sia per visione culturale), i 12 studi trascendentali e alcune fantasie su brani d'opera.

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

  • Beethoven, Conc. pf. n. 4, 5 - Arrau/Haitink/CGO, 1964 Philips
  • Beethoven, Piano Concertos Nos. 4 & 5 - Claudio Arrau/Sir Colin Davis/Staatskapelle Dresden, Philips
  • Beethoven, The 5 Piano Concertos - Claudio Arrau/Sir Colin Davis/Staatskapelle Dresden, 1988 Philips
  • Beethoven, Son. pf. n. 1-32 - Arrau, 1964 Decca
  • Beethoven, Son. pf. n. 8, 14, 23 - Arrau, 1962/1967 Decca
  • Beethoven: The Late Piano Sonatas, Op. 101, 106, 109, 110, & 111 - Claudio Arrau, Philips
  • Beethoven: Complete Piano Sonatas - Claudio Arrau, Decca
  • Chopin, Ballate n. 1-4/Scherzi n. 1-4 - Arrau, 1977/1984 Decca
  • Chopin, Claudio Arrau suona Chopin - Arrau/Inbal/LPO, Decca
  • Chopin, Conc. pf. n. 1-2/Krakowiak - Arrau/Inbal/LPO, 1970/1980 Philips
  • Chopin, Notturni n. 1-21/Improvvisi n. 1-4 - Arrau, 1978/1980 Philips
  • Chopin, Valzer n. 1-19 - Arrau, 1980 Decca
  • Chopin, 26 Preludes & 4 Impromptus - Claudio Arrau, Philips
  • Chopin: Études Op. 10 and Op. 25 - Claudio Arrau, 1957 EMI Great Recordings of the Century
  • Debussy: Preludes & Images & Estampes - Claudio Arrau, 1991 Philips
  • Liszt, 12 Etudes d'exécution transcendante - Claudio Arrau, 1977 Philips
  • Liszt: Sonata in B Minor, 2 Études de concert - Claudio Arrau, Philips
  • Schubert: Late Piano Sonatas - Claudio Arrau, Decca
  • Schumann: Carnaval; Kinderszenen; Waldszenen - Claudio Arrau, 1987 Philips

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
Cavaliere dell'Ordre des Arts et des Lettres (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordre des Arts et des Lettres (Francia)
Gran Croce al Merito dell'Ordine al Merito di Germania (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce al Merito dell'Ordine al Merito di Germania (Germania)
Placca dell'Ordine dell'Aquila Azteca (Messico) - nastrino per uniforme ordinaria Placca dell'Ordine dell'Aquila Azteca (Messico)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 61730908 LCCN: n81084040