Pignola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pignola
comune
Pignola – Stemma
Pignola – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Basilicata-Stemma.svg Basilicata
Provincia Provincia di Potenza-Stemma.png Potenza
Amministrazione
Sindaco Gerardo Ferretti[1] (PD) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate 40°34′N 15°47′E / 40.566667°N 15.783333°E40.566667; 15.783333 (Pignola)Coordinate: 40°34′N 15°47′E / 40.566667°N 15.783333°E40.566667; 15.783333 (Pignola)
Altitudine 927 m s.l.m.
Superficie 56,24[2] km²
Abitanti 6 857[3] (novembre 2014)
Densità 121,92 ab./km²
Frazioni Pantano, Rifreddo, Sciffra, Petrucco, Pozzillo, Molino di Capo, Molino di Piede, Tora.
Comuni confinanti Abriola, Anzi, Potenza, Tito
Altre informazioni
Cod. postale 85010
Prefisso 0971
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 076062
Cod. catastale G663
Targa PZ
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti pignolesi
Patrono Maria Santissima degli Angeli
Giorno festivo terza domenica di maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pignola
Pignola
Pignola – Mappa
Posizione del comune di Pignola all'interno della provincia di Potenza
Sito istituzionale

Pignola, già Vignola (Vignuol in dialetto locale) chiamato anche "il paese dei portali" è un comune italiano di 6.857 abitanti[3] della provincia di Potenza in Basilicata.

Distante 6 km dal capoluogo, sostanzialmente è diviso in due parti: il centro storico con il resto del paese a monte, e la più famosa frazione Pantano, a pochi passi dal lago del Pantano, oasi WWF.

Pignola nel 1703

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Dialetti gallo-italici di Basilicata.

Il dialetto pignolese appartiene al gruppo potentino dei dialetti gallo-italici2, identificati dal filologo Gerhard Rohlfs fra il 1925 e il 1930, a cui appartengono pure i dialetti della stessa Potenza, di Picerno e di Tito.

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Molto sentita dalla popolazione è la festa in onore di Sant'Antonio Abate, che si svolge annualmente tra 16 e il 17 gennaio da molti secoli. Consiste nell'accensione di una pila di fuoco circolare, realizzata con legna donata dai cittadini, che arde per tutta la notte vegliata dai devoti e di una corsa di asini, muli e cavalli che si svolge nel centro storico ed ha inizio e fine davanti la chiesa di Sant'Antonio Abate. Il tutto si conclude con l'inizio del carnevale pignolese[5].

Persone legate a Pignola[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

  • Strada Provinciale 5 della Sellata
  • Raccordo Autostradale 5 Sicignano-Potenza - uscita Laurenzana in direzione Taranto; uscite Potenza Ovest, Potenza Centro, Bucaletto e Potenza Est in direzione Napoli-Salerno-Reggio Calabria-Roma-Milano
  • Strada Statale 92 dell'Appennino Meridionale

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Sporting Pignola che milita nel girone lucano di Promozione. I colori sociali sono: il rosso e il blu.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Organi di indirizzo politico-amministrativo, comune.pignola.pz.it. URL consultato il 16 settembre 2013.
  2. ^ Dati di riferimento alla superficie
  3. ^ a b ISTAT, Bilancio demografico (provvisorio), demo.istat.it, maggio 2014.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Festa di S.Antonio Abate, potenza.basilicata24.it. URL consultato il 22 novembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Caterini Carlo. Gens Catherina de terra Balii. Edizioni Scientifiche Calabresi. Rende 2009
  • Sebastiano Rizza, "Vocabolario del dialetto di Pignola (PZ)", Siracusa, Grafica Saturnia, 2007.
  • "U laccë", sito di cultura popolare e dialetto pignolesi, http://digilander.libero.it/cultura.popolare/
  • Gerardo Acierno, "Pignolerie", saggio letterario, Volonnino ED. 1987
  • Gerardo Acierno, "muscatasce", racconti, Errecieditore, 2013
  • Gerardo Acierno, " A ciglio strada", Poesie e racconti, Di Buono Ed.
  • Gerardo Acierno, "Pignolerie" il racconto- Villani Editore, 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN241217650
Basilicata Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Basilicata