Pandemia di COVID-19 del 2020 in Thailandia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in Thailandia
epidemia
COVID-19 outbreak Thailand per capita cases map.svg
Mappa delle province con relativi casi confermati o sospetti
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaThailandia Thailandia
Periodo13 gennaio 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi3 232[2] (15 luglio 2020)
Numero di guariti3 092 (15 luglio 2020)
Numero di morti58 (15 luglio 2020)
Sito istituzionale

La pandemia di COVID-19 ha raggiunto ufficialmente la Thailandia il 13 gennaio 2020, divenendo la prima nazione a confermare un caso di positività al di fuori della Cina.[3] In totale sono stati confermati 3 232 casi, dei quali 58 decessi e 3 092 guarigioni. Alla data del 15 luglio 2020 sono sotto osservazione ulteriori 336 749 persone considerati casi sospetti.[4]

Durante il mese di gennaio, i controlli tra i viaggiatori in arrivo in Thailandia hanno rilevato un esiguo numero di casi, la maggior parte dei quali aveva fatto ritorno dalla Cina. Il primo caso di trasmissione locale venne confermato il 31 gennaio 2020.[5] Il numero di positivi non incrementò di molto nemmeno durante il mese di febbraio, con soli quaranta confermati alla fine del mese. A causa dello scoppio di diversi focolai, il più grande dei quali fu quello identificato durante uno scontro di muay thai allo stadio Lumpinee il 6 marzo,[6] il numero dei casi crebbe più velocemente durante il mese di marzo. A seguito della scoperta del focolaio, i casi iniziarono a crescere di circa 100 casi al giorno e, di conseguenza, i luoghi pubblici e i negozi furono chiusi a Bangkok e altre province thailandesi.[7] Il Primo Ministro Prayut Chan-o-cha ha dichiarato lo stato di emergenza, in vigore dal 26 marzo,[8] così come un coprifuoco a partire dal 3 aprile.[9] Tutti i voli commerciali internazionali furono sospesi e vennero attuate misure per il lockdown in vari gradi in tutto il Paese. Il numero dei casi giornalieri è diminuito gradualmente durante il mese di aprile e a metà maggio il tasso di contagio locale era prossimo allo zero, il che ha portato ad un graduale allentamento delle misure restrittive.[10][11]

Le risposte del governo thailandese nei confronti dell'epidemia si basarono inizialmente solo sulla sorveglianza e tracciamento dei contatti che avevano avuto i positivi confermati, in conformità con il modello a tre fasi proposto dal Ministero della sanità pubblica thailandese. Agli aeroporti internazionali, così come agli ospedali dove vi erano pazienti con anamnesi di viaggio o di contatti con positivi, iniziarono ad essere eseguiti controlli della temperatura e screening dei sintomi.[12] Vennero fatte anche delle indagini relative allo scoppio dei focolai. Il governo ha cercato di educare la popolazione sull'auto-monitoraggio, l'importanza dell'igiene e, in particolare, della pulizia delle mani e dell'importanza di evitare assembramenti in pubblico (o di indossare una mascherina ove gli assembramenti fossero inevitabili).[13] Mentre i residenti di ritorno da zone ad alto rischio vennero esortati a porsi in quarantena fiduciaria, le restrizioni di viaggio non vennero annunciate fino al 5 marzo, quando quattro Paesi vennero considerati "zone infetti" e i viaggiatori posti obbligatoriamente in quarantena, mentre coloro che ritornavano da altre zone ad alto rischio vennero posti sotto osservazione.[14] Ulteriori misure, quali certificazione medica attestante un normale stato di salute e assicurazione sanitaria obbligatoria per gli stranieri in arrivo negli aeroporti internazionali, vennero annunciate il 19 marzo.[15][16]

Il governo fu fortemente criticato per le misure iniziali attuate in risposta alla crisi sanitaria. All'inizio di febbraio, in risposta alle preoccupazioni riguardanti l'acquisto smisurato e l'aumento smodato dei prezzi delle mascherine, il governo ha emesso un controllo sui prezzo e sulla distribuzione delle stesse.[17] Nonostante ciò, il controllo non fu efficace e vi furono forti carenze di mascherine soprattutto negli ospedali.[18][19][20] Le critiche furono mosse anche nei confronti delle risposte attuate verso le restrizioni dei viaggi internazionali e le misure di quarantena, attuate in maniera tardiva e caratterizzate da una scarsa comunicazione delle misure. Non mancarono casi in cui annunci governativi vennero resi pubblici e immediatamente dopo contraddetti da altre unità governative oppure totalmente cambiati.[21][22] La repentina chiusura delle attività di Bangkok ha portato decine di migliaia di lavoratore a fari ritorno nelle loro città natali, comportando un aumento del rischio di diffusione del virus e riflettendo l'inefficacia delle misure attuate dal governo.[23] Molte problematiche furono parzialmente risolte con l'istituzione del "Centre for COVID-19 Situation Administration (CCSA)", il centro di risposta durante lo stato di emergenza, che ha permesso che tutte le comunicazioni ufficiali fossero gestite e divulgate grazie al portavoce designato dal centro Taweesin Visanuyothin.[24]

La pandemia ha pesantemente colpito l'economia thailandese, composta principalmente da un settore turistico particolarmente forte. Il Fondo Monetario Internazionale prevede che il PIL thailandese si ridurrà del 6,7% durante il 2020, un decremento sostanziale rispetto alle previsioni iniziali che vedevano una riduzione del 2,5%.[25] Il governo ha annunciato diverse misure di assistenza economica, tra le quali aiuti monetari per coloro colpiti direttamente dalla COVID-19 e incentivi pari a 1,9 trilioni di baht (circa 60 miliardi di dollari statunitensi), sebbene poche siano le persone che abbiano realmente giovato di questi sussidi.[26]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[27][28]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità della COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[29] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base della COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, e ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[30]

L'isola di Bonaire è un'isola di appena 20 915 abitanti[31] e, per via delle dimensioni ridotte, non è dotata delle strutture necessarie per effettuare controlli e prevenzione anti COVID-19. Per questo motivo i tamponi sono stati tutti eseguiti sull'isola di Curaçao.[32]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei primi annunci sul nuovo coronavirus, riferito esclusivamente a coloro "che avessero fatto ritorno dalla Cina".

Il 13 gennaio il Ministro della sanità pubblica thailandese ha annunciato il primo caso confermato di positività, una donna cinese di 61 anni residente a Wuhan. Non aveva visitato il mercato umido di Huanan ma altri mercati. Il 5 gennaio mostrò i primi sitnomi, sviluppando febbre, mal di gola, brividi e mal di testa ma, nonostante ciò, prese un volo diretto da Wuhan all'aeroporto Internazionale di Bangkok-Suvarnabhumi di Bangkok l'8 gennaio, dove le è stata rilevata una temperature elevata e quindi ospedalizzata. Quattro giorni dopo venne confermata positiva.[33][34][35]

Il secondo caso fu confermato il 17 gennaio, quando una donna di 74 anni arrivata da Wuhan risultò positiva.[36] Il 21 gennaio l'ospedale Nakornping riportò un caso sospetto di un ragazzo di 18 anni arrivato a Chiang Mai da Wuhan, al quale venne rilevata febbre alta. Campioni del suo sangue vennero inviati all'ospedale King Chulalongkorn Memorial per ulteriori analisi e, il 31 gennaio, una dichiarazione ufficiale riportava un miglioramento delle sue condizioni.[37][38][39]

Misura preventiva introdotto a maggio: scansione del QR Code prima di entrare in un locale commerciale per agevolare il tracciamento dei clienti.

Il 22 gennaio vennero annunciati altri due casi. Trattasi di un turista cinese di 68 anni e di un cittadino thailandese di 73 anni proveniente da Wuhan.[40][41]

Il 24 gennaio venne confermata la positività di una turista cinese di 33 anni arrivata a Bangkok da Wuhan con la figlia di 7, la quale non è risultata positiva. La donna è stata ospedalizzata al Rajvithi Hospital tre giorni dopo il suo arrivo nella capitale, avvenuto il 21 gennaio.[42]

Il 25 gennaio, il governo del distretto di Hua Hin nella provincia di Prachuap Khiri Khan ha riportato un caso di una paziente cinese di 73 anni arrivata in Thailandia da Wuham il 19 gennaio, la quale si era poi fatta visitare in un ospedale privato a Hua Hin il 23 gennaio.[43]

Il 26 gennaio il Ministero della sanità pubblica thailandese ha annunciato otto ulteriori casi, incluso uno nella città di Hua Hin. Trattasi di pazienti cinesi, tranne una donna di Nakhon Pathom. Venne anche dimessi i primi cinque pazienti.[44]

Il 28 gennaio, dopo la conferma di altri sei casi di positività tutti provenienti dalla Cina, la Thailandia annuncia l'introduzione di controlli per tutti i viaggiatori cinesi in arrivo nel Paese.[45][46]

Il 31 gennaio, a seguito della conferma di altri cinque casi, il totale dei positivi raggiunge i 19. Uno di questi era un tassista locale senza esperienze pregresse di viaggio in Cina e venne sospettato di essere stato infettato da un turista cinese che aveva trasportato, rappresentando il primo caso di trasmissione locale da persona a persona. In seguito, si venne a conoscenza che il tassista era entrato in contatto con 13 persone, la maggior parte membri della famiglia, prima di richiedere le cure. Gli altri casi erano cittadini cinesi.[47][48]

Andamento dei contagi[modifica | modifica wikitesto]

Casi di COVID-19 in Thailandia  V · D · M )
      Morti         Guarigioni         Casi attivi

Gen Gen Feb Feb Mar Mar Apr Apr Mag Mag Giu Giu Lug Lug Ultimi 15 giorni Ultimi 15 giorni

Data
Numero di casi
(incremento giornaliero in %)
Numero di morti
(incremento giornaliero in %)
13-01-2020
1(+1) (n.a.)
1(=) (=)
17-01-2020
2(+1) (+100%)
2(=) (=)
22-01-2020
4(+2) (+100%)
23-01-2020
4(=) (=)
24-01-2020
5(+1) (+25%)
25-01-2020
6(+1) (+20%)
26-01-2020
8(+2) (+33%)
27-01-2020
8(=) (=)
28-01-2020
14(+6) (+75%)
29-01-2020
14(=) (=)
30-01-2020
14(=) (=)
31-01-2020
19(+5) (+36%)
01-02-2020
19(=) (=)
02-02-2020
19(=) (=)
03-02-2020
19(=) (=)
04-02-2020
19(=) (=)
05-02-2020
25(+6) (+32%)
25(=) (=)
09-02-2020
32(+7) (+28%)
10-02-2020
32(=) (=)
11-02-2020
33(+1) (+3,1%)
12-02-2020
33(=) (=)
13-02-2020
33(=) (=)
33(=) (=)
16-02-2020
34(+1) (+3,0%)
17-02-2020
35(+1) (+2,9%)
35(=) (=)
20-02-2020
35(=) (=)
21-02-2020
35(=) (=)
22-02-2020
35(=) (=)
23-02-2020
35(=) (=)
24-02-2020
35(=) (=)
25-02-2020
37(+2) (+5,7%)
26-02-2020
40(+3) (+8,1%)
27-02-2020
40(=) (=)
28-02-2020
40(=) (=)
29-02-2020
40(=) (=)
01-03-2020
42(+2) 1(+5,0%)
02-03-2020
43(+1) 1(+2,4%)
43(=) 1(=)
05-03-2020
47(+4) 1(+9,3%)
06-03-2020
48(+1) 1(+2,1%)
07-03-2020
50(+2) 1(+4,2%)
08-03-2020
50(=) 1(=)
09-03-2020
50(=) 1(=)
10-03-2020
53(+3) 1(+6,0%)
11-03-2020
59(+6) 1(+11%)
12-03-2020
70(+11) 1(+19%)
13-03-2020
75(+5) 1(+7,1%)
14-03-2020
82(+7) 1(+9,3%)
15-03-2020
114(+32) 1(+39%)
16-03-2020
147(+33) 1(+29%)
17-03-2020
177(+30) 1(+20%)
18-03-2020
212(+35) 1(+20%)
19-03-2020
272(+60) 1(+28%)
20-03-2020
322(+50) 1(+18%)
21-03-2020
411(+89) 1(+28%)
22-03-2020
599(+188) 1(+46%)
23-03-2020
721(+122) 1(+20%)
24-03-2020
827(+106) 4(+15%)
25-03-2020
934(+107) 4(+13%)
26-03-2020
1.045(+111) 4(+12%)
27-03-2020
1.136(+91) 5(+8,7%)
28-03-2020
1.245(+109) 6(+9,6%)
29-03-2020
1.388(+143) 7(+11%)
30-03-2020
1.524(+136) 9(+10%)
31-03-2020
1.651(+127) 10(+8,3%)
01-04-2020
1.771(+120) 12(+7,3%)
02-04-2020
1.875(+104) 15(+5,9%)
03-04-2020
1.978(+103) 19(+5,5%)
04-04-2020
2.067(+89) 20(+4,5%)
05-04-2020
2.169(+102) 23(+4,9%)
06-04-2020
2.220(+51) 26(+2,4%)
07-04-2020
2.258(+38) 27(+1,7%)
08-04-2020
2.369(+111) 30(+4,7%)
09-04-2020
2.423(+54) 32(+2,3%)
10-04-2020
2.473(+50) 33(+2,0%)
11-04-2020
2.518(+45) 35(+1,8%)
12-04-2020
2.551(+33) 38(+1,3%)
13-04-2020
2.579(+28) 40(+1,1%)
14-04-2020
2.613(+34) 41(+1,3%)
15-04-2020
2.643(+30) 43(+1,1%)
16-04-2020
2.672(+29) 46(+1,1%)
17-04-2020
2.700(+28) 47(+1,0%)
18-04-2020
2.733(+33) 47(+1,3%)
19-04-2020
2.765(+32) 47(+1,2%)
20-04-2020
2.792(+27) 47(+0,98%)
21-04-2020
2.811(+19) 48(+0,68%)
22-04-2020
2.826(+15) 49(+0,53%)
23-04-2020
2.839(+13) 50(+0,46%)
24-04-2020
2.854(+15) 50(+0,52%)
25-04-2020
2.907(+53) 51(+1,86%)
26-04-2020
2.922(+15) 51(+0,52%)
27-04-2020
2.931(+9) 52(+0,31%)
28-04-2020
2.938(+7) 54(+0,24%)
29-04-2020
2.947(+9) 54(+0,30%)
30-04-2020
2.954(+7) 54(+0,24%)
01-05-2020
2.960(+6) 54(+0,20%)
02-05-2020
2.966(+6) 54(+0,20%)
03-05-2020
2.969(+3) 54(+0,10%)
04-05-2020
2.987(+18) 54(+0,61%)
05-05-2020
2.988(+1) 54(+0,03%)
06-05-2020
2.989(+1) 55(+0,03%)
07-05-2020
2.992(+3) 55(+0,10%)
08-05-2020
3.000(+8) 55(+0,27%)
09-05-2020
3.004(+4) 56(+0,13%)
10-05-2020
3.009(+5) 56(+0,17%)
11-05-2020
3.015(+6) 56(+0,20%)
12-05-2020
3.017(+2) 56(+0,07%)
13-05-2020
3.017(=) 56(=)
14-05-2020
3.018(+1) 56(+0,03%)
15-05-2020
3.025(+7) 56(+0,24%)
16-05-2020
3.025(=) 56(=)
17-05-2020
3.028(+3) 56(+0,10%)
18-05-2020
3.031(+3) 56(+0,10%)
19-05-2020
3.033(+2) 56(+0,07%)
20-05-2020
3.034(+1) 56(+0,03%)
21-05-2020
3.037(+3) 56(+0,09%)
22-05-2020
3.037(=) 56(=)
23-05-2020
3.040(+3) 56(+0,09%)
24-05-2020
3.040(=) 56(=)
25-05-2020
3.042(+2) 57(+0,06%)
26-05-2020
3.045(+3) 57(+0,09%)
27-05-2020
3.054(+9) 57(+0,27%)
28-05-2020
3.065(+11) 57(+0,33%)
29-05-2020
3.076(+11) 57(+0,33%)
30-05-2020
3.077(+1) 57(+0,03%)
31-05-2020
3.081(+4) 57(+0,12%)
01-06-2020
3.082(+1) 57(+0,03%)
02-06-2020
3.083(+1) 58(+0,03%)
03-06-2020
3.084(+1) 58(+0,03%)
04-06-2020
3.101(+17) 58(+0,51%)
05-06-2020
3.102(+1) 58(+0,03%)
06-06-2020
3.104(+2) 58(+0,06%)
07-06-2020
3.112(+8) 58(+0,24%)
08-06-2020
3.119(+7) 58(+0,21%)
09-06-2020
3.121(+2) 58(+0,06%)
10-06-2020
3.125(+4) 58(+0,12%)
11-06-2020
3.125(=) 58(=)
12-06-2020
3.129(+4) 58(+0,12%)
13-06-2020
3.134(+5) 58(+0,15%)
14-06-2020
3.135(+1) 58(+0,03%)
15-06-2020
3.135(=) 58(=)
16-06-2020
3.135(=) 58(=)
17-06-2020
3.135(=) 58(=)
18-06-2020
3.141(+6) 58(+0,18%)
19-06-2020
3.146(+5) 58(+0,15%)
20-06-2020
3.147(+1) 58(+0,03%)
21-06-2020
3.148(+1) 58(+0,03%)
22-06-2020
3.151(+3) 58(+0,09%)
23-06-2020
3.156(+5) 58(+0,15%)
24-06-2020
3.157(+1) 58(+0,03%)
25-06-2020
3.158(+1) 58(+0,03%)
26-06-2020
3.162(+4) 58(+0,12%)
27-06-2020
3.162(=) 58(=)
28-06-2020
3.162(=) 58(=)
29-06-2020
3.169(+7) 58(+0,21%)
30-06-2020
3.171(+2) 58(+0,06%)
01-07-2020
3.173(+2) 58(+0,06%)
02-07-2020
3.179(+6) 58(+0,18%)
03-07-2020
3.180(+1) 58(+0,03%)
04-07-2020
3.185(+5) 58(+0,15%)
05-07-2020
3.190(+5) 58(+0,15%)
06-07-2020
3.195(+5) 58(+0,15%)
07-07-2020
3.195(=) 58(=)
08-07-2020
3.197(+2) 58(+0,06%)
09-07-2020
3.202(+5) 58(+0,15%)
10-07-2020
3.202(=) 58(=)
11-07-2020
3.216(+14) 58(+0,42%)
12-07-2020
3.217(+1) 58(+0,03%)
13-07-2020
3.220(+3) 58(+0,09%)
14-07-2020
3.227(+7) 58(+0,21%)
15-07-2020
3.232(+5) 58(+0,15%)
Fonti:


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ COVID-19 Dashboard USA, su coronaboard.com.
  3. ^ Elizabeth Cheung, Thailand confirms first case of Wuhan virus outside China, in South China Morning Post, 13 January 2020. URL consultato il 13 January 2020 (archiviato dall'url originale il 13 January 2020).
  4. ^ (EN) Corona Virus Disease (COVID-19) Thailand Situation, su ddc.moph.go.th. URL consultato il 15 luglio 2020.
  5. ^ (TH) สธ.แถลง พบคนขับแท็กซี่ ติดไวรัสโคโรน่า เป็นคนไทยรายแรก ไม่มีประวัติไปจีน, in Thairath Online, 31 January 2020. URL consultato il 31 January 2020.
  6. ^ (TH) ผู้ป่วยโควิด-19 ในไทย ปะทุจากผับกทม.4 ย่านดัง- สนามมวยแพร่ไป 9 จ., su bangkokbiznews.com, 20 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  7. ^ (TH) กทม.และ 5 จังหวัด ประกาศปิดห้างกับ 25 สถานที่ (คลิป), su thairath.co.th, 22 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  8. ^ (TH) นายกฯ ประกาศใช้ พ.ร.ก. ฉุกเฉิน คุมโควิด-19 มีผล 26 มี.ค. ย้ำยังไม่ประกาศเคอร์ฟิวห้ามออกนอกบ้าน, su thestandard.co, 24 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  9. ^ Curfew starts today, 3 April 2020. URL consultato il 3 April 2020.
  10. ^ Jiraporn Kuhakan, Thai traffic back to gridlock as coronavirus measures ease, in Reuters, 18 May 2020.
  11. ^ 'Phase 3' business reopening confirmed, curfew shortened, in Khaosod English, 29 May 2020.
  12. ^ (TH) รายงานข่าวกรณีโรคปอดอักเสบจากเชื้อไวรัสโคโรนาสายพันธุ์ใหม่ 2019 (Novel Coronavirus;2019-nCoV) ประจำวันที่ 1 กุมภาพันธ์ 2563, su pr.moph.go.th, 1º February 2020. URL consultato il 2 February 2020.
  13. ^ (TH) สธ.ยกระดับควบคุมป้องกันโรค ประกาศคำเตือนระดับ 3 หลีกเลี่ยงเดินทางไปพื้นที่ระบาด, su thebangkokinsight.com, 31 January 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  14. ^ (TH) 4 ประเทศกลุ่มเสี่ยงเข้าไทยต้องมี "ใบรับรองแพทย์", su news.thaipbs.or.th, 9 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  15. ^ (TH) ประกาศสกัดโควิด-19 ต่างชาติเข้าไทยต้องมีใบรับรองแพทย์-ประกันภัยแสนเหรียญ, su thairath.co.th, 19 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  16. ^ Covid-19: Thailand's strict new entry requirements take effect, su nst.com.my, 22 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  17. ^ (TH) ประกาศราชกิจจาฯ 'หน้ากากอนามัย-เจลล้างมือ' สินค้าควบคุม 1 ปี, su bangkokbiznews.com, 4 February 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  18. ^ (TH) 'จุรินทร์'รับกำลังผลิตหน้ากากอนามัยไม่เพียงพอ, su dailynews.co.th, 11 February 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  19. ^ (TH) หน้ากากอนามัยไม่เพียงพอ สธ.แนะคนไม่ป่วยให้ใส่หน้ากากผ้า, su workpointnews.com, 5 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  20. ^ Minister's Aide Accused of Hoarding, Selling Millions of Masks to China, su khaosodenglish.com, 9 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  21. ^ (TH) คนไทยในต่างแดนฟ้องศาลปกครองสั่งยกเลิกใบ Fit to Fly, su bbc.com, 27 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  22. ^ (TH) มึน กทม. "ยกเลิกข่าว" ปิดห้าง22วัน, su thansettakij.com, 21 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  23. ^ (TH) เผยคนแห่นั่งรถทัวร์ กลับบ้านหนีโควิด เกือบแสน! รมว.คมนาคม สั่งทำ 7 ขั้นตอน, su khaosod.co.th, 22 March 2020. URL consultato il 29 March 2020.
  24. ^ Jintana Panyaarvudh, Dr Taweesin: Shining the light of clarity on Covid-19 situation, in Thai PBS World, 7 April 2020.
  25. ^ IMF: Thai GDP down 6.7%, in Bangkok Post, 16 April 2020. URL consultato il 10 June 2020.
  26. ^ Cabinet gives green light to B1.9tn stimulus, in Bangkok Post, 7 April 2020.
  27. ^ NUOVO CORONAVIRUS–CINA (PDF), Ministero della salute, 12 gennaio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  28. ^ Novel Coronavirus Information Center, Elsevier. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato il 30 gennaio 2020).
  29. ^ Covid-19, Oms: non è mortale come Sars e Mers, Ministero della salute, 18 febbraio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  30. ^ Michael Ryan, Il coronavirus ha ucciso più della Sars. L'Oms: "I contagi in Cina si stanno stabilizzando". E Amazon si ritira dal MWC a Barcellona, in La Repubblica, 9 febbraio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.
  31. ^ (NL) Caribisch Nederland; bevolking; geslacht, leeftijd, burgerlijke staat, su opendata.cbs.nl.
  32. ^ Medical questions, 17 April 2002.
  33. ^ Lisa Schnirring, Report: Thailand's coronavirus patient didn't visit outbreak market, su cidrap.umn.edu, 14 January 2020. URL consultato il 15 January 2020 (archiviato dall'url originale il 14 January 2020).
  34. ^ Novel coronavirus (02): Thailand ex China (HU) WHO. Archive Number: 20200113.6886644, in International Society for Infectious Diseases. URL consultato il 14 January 2020.
  35. ^ Errore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: non è stato indicato alcun testo per il marcatore scmp-13jan
  36. ^ Sui-Lee Wee, Japan and Thailand Confirm New Cases of Chinese Coronavirus, in The New York Times, 15 January 2020. URL consultato il 17 January 2020 (archiviato dall'url originale il 16 January 2020).
  37. ^ New patient suspected of new corona virus found in Chiang Mai., in Chiang Mai Citylife, 22 January 2020. URL consultato il 22 January 2020.
  38. ^ (TH) Nwdnattawadee, {{{title}}}, in CM108, 21 January 2020. URL consultato il 22 January 2020.
  39. ^ (TH) รพ.มหาราชนครเชียงใหม่ ยืนยันชาวจีนป่วยไวรัสโคโรนาอาการดีขึ้น, su news.thaipbs.or.th, 31 January 2020. URL consultato il 31 January 2020 (archiviato dall'url originale il 31 January 2020).
  40. ^ Apinya Wipatayotin, First Thai infected with coronavirus, in Bangkok Post, 22 January 2020. URL consultato il 23 January 2020.
  41. ^ Errore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: non è stato indicato alcun testo per il marcatore auto5
  42. ^ (TH) สธ.ยืนยัน สาวจีนป่วย ไวรัสโคโรนาสายพันธุ์ใหม่ รายที่ 5 แล้วในไทย, in Khaosod, 24 January 2020. URL consultato il 25 January 2020.
  43. ^ (TH) ผลออกแล้ว!หญิงชาวจีนที่หัวหิน ติดเชื้อ'ไวรัสโคโรน่า', in Daily News Thailand, 25 January 2020. URL consultato il 25 January 2020.
  44. ^ Errore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: non è stato indicato alcun testo per il marcatore auto6
  45. ^ ด่วน! สธ.ยืนยัน พบนักท่องเที่ยวจีนในไทยติดเชื้อโคโรนาเพิ่ม 6 คน, in Thai PBS, 28 January 2020. URL consultato il 28 January 2020.
  46. ^ Thailand confirms 6 more Wuhan virus infections, bringing total to 14, in CNA, 28 January 2020. URL consultato il 28 January 2020 (archiviato dall'url originale il 28 January 2020).
  47. ^ Thailand confirms first human-to-human coronavirus transmission, total cases rises to 19, in CNA, 31 January 2020. URL consultato il 28 January 2020 (archiviato dall'url originale il 31 January 2020).
  48. ^ Human transmission of coronavirus confirmed in Thailand, su bangkokpost.com, 31 January 2020. URL consultato il 28 January 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]