Pandemia di COVID-19 del 2020 in Iran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in Iran
epidemia
COVID-19 Outbreak Cases in Iran (Density).svg

     Da 1 a 9 casi

     Da 10 a 99 casi

     Da 100 a 499 casi

     Da 500 a 999 casi

     Da 1000 a 9999 casi

PatologiaCOVID-19
OrigineQom
Nazione coinvoltaIran Iran
Periodo19 febbraio 2020 - in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi35 408 (28 marzo 2020)
Numero di guariti11 679
Numero di morti2 517 (28 marzo 2020)
Sito istituzionale

La pandemia di COVID-19 del 2020 in Iran si è diffusa a partire dal 19 febbraio 2020 nella città di Qom; al 28 marzo si contavano 35 408 casi accertati di contagio e 2517 vittime.[2] La nazione detiene il quarto numero più alto di decessi per COVID-19 dopo Italia, Spagna e Cina, il maggiore in Asia occidentale e il settimo per quanto riguarda i contagiati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il virus potrebbe essere stato portato nel paese da un commerciante di Qom che aveva viaggiato in Cina. L'Iran è diventato il centro della diffusione del virus in Medio Oriente, con casi in almeno altri dieci paesi che hanno rintracciato l'origine dell'epidemia in Iran.[3] Le misure prese dal governo sono state la cancellazione di eventi pubblici, le preghiere del venerdì, la chiusura di scuole, università, centri commerciali e bazar, nonché dei santuari sacri e il divieto di celebrazioni come quella del Chaharshanbe Suri, il festival del fuoco.[4]

Sono stati contagiati dal virus numerosi personaggi pubblici[5]: tra di essi vari politici[6], diversi ministri (tra cui il ministro della sanità Iraj Harirchi)[7] e 23 membri del Parlamento iraniano[8].

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Il portavoce del governo Ali Rabiei e il ministro della salute Iraj Harirchi tengono una conferenza sull'epidemia
  • 16 marzo: l'Iran annuncia 853 morti per coronavirus.[9]
  • 17 marzo: l'Iran comunica che ha circa 16.000 infezioni e 988 morti.[10]
  • 18 marzo: l'Iran dichiara la morte di altre 147 persone che portano il totale delle vittime a 1.135; vengono confermati 1.192 nuovi, portando il numero complessivo di infetti a 17.161.[11] Le autorità iraniane affermano che due pazienti anziani, di 91 e 103 anni, sono riusciti a guarire dal coronavirus.[12]
  • 19 marzo: il Ministero della Sanità riferisce di nuovi 149 decessi, il totale sale a 1.284; 1.046 nuovi infetti si confermano, il totale diventa 18.407. Inoltre, il portavoce del portafoglio sanitario statale iraniano Kiamush Japhanpur annuncia che "ogni 10 minuti una persona muore di coronavirus e 50 persone vengono infette".[13][14]
  • 20 marzo: l'Iran annuncia 149 nuovi deceduti, che fanno salire il numero a 1.433 morti e 1.237 nuovi casi di infezione, per un totale di 19.644 persone.[15]

Andamento giornaliero[modifica | modifica wikitesto]

Andamento giornaliero dei casi di COVID-19 in Iran
(incremento giornaliero in %)

     deceduti

     guarigioni

     positivi alla data

Data Numero di casi
(incremento giornaliero in %)
19 febbraio 2020
2 (n.a.)
23 febbraio 2020
43 (+48%)
24 febbraio 2020
64 (+48%)
25 febbraio 2020
95 (+49%)
26 febbraio 2020
139 (+46%)
27 febbraio 2020
245 (+76%)
28 febbraio 2020
388 (+58%)
29 febbraio 2020
593 (+53%)
1º marzo 2020
978 (+65%)
2 marzo 2020
1501 (+53%)
3 marzo 2020
2366 (+56%)
4 marzo 2020
2922 (+25%)
5 marzo 2020
3513 (+20%)
6 marzo 2020
4747 (+35%)
7 marzo 2020
5823 (+23%)
8 marzo 2020
6566 (+13%)
9 marzo 2020
7161 (+9,1%)
10 marzo 2020
8042 (+12%)
11 marzo 2020
9000 (+12%)
12 marzo 2020
10075 (+10%)
13 marzo 2020
11364 (+13%)
14 marzo 2020
12729 (+12%)
15 marzo 2020
13938 (+9,5%)
16 marzo 2020
14991 (+7,6,%)
17 marzo 2020
16169 (+7,9%)
18 marzo 2020
17361 (+7,3%)
19 marzo 2020
18407 (+6,0%)
20 marzo 2020
19644 (+6.7%)
21 marzo 2020
20610 (+4,9%)
22 marzo 2020
21638 (+5,0%)
23 marzo 2020
23049 (+6,5%)
24 marzo 2020
24811 (+6,5%)
25 marzo 2020
27017 (+9,1%)
26 marzo 2020
29406 (+8,6%)
27 marzo 2020
32332 (+10%)
28 marzo 2020
35408 (+9,5%)
29 marzo 2020
38309 (+8,2%)
30 marzo 2020
41495 (+8,3%)
31 marzo 2020
44606 (+7,5%)
1º aprile 2020
47593 (+6,7%)
Fonti:


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ (EN) Coronavirus COVID-19 Global Cases by Johns Hopkins CSSE, su gisanddata.maps.arcgis.com. URL consultato il 13 marzo 2020.
  3. ^ How Iran Became a New Epicenter of the Coronavirus Outbreak, New Yorker, 28 febbraio 2020.
  4. ^ Coronavirus pandemic 'could kill millions' in Iran, Al Jazeera.
  5. ^ Tra i deceduti si registrano il religioso Hashem Bathaie Golpayegani, il diplomatico Hadi Khosroshahi, l'ayatollah Reza Mohammadi Langroudi, la docente Fariborz Raisdana, il generale Nasser Shabani, il diplomatico Hossein Sheikholeslam.
  6. ^ Tra costoro si registrano i deceduti Hamid Kahram, Mohammad Mirmohammadi e Mohammad-Reza Rahchamani.
  7. ^ Il viceministro della sanità iraniano infettato da coronavirus, al servizio dei pazienti, it.ocnal.com.
  8. ^ Cfr. (EN) Coronavirus: Iran steps up efforts as 23 MPs said to be infected, The Guardian, 3 marzo 2020. Tra i deceduti si riscontrano il parlamentare Mohammad Ali Ramazani Dastak e la parlamentare Fatemeh Rahbar.
  9. ^ (ES) Irán, uno de los países que más muertes lleva el coronavirus: la cifra se elevó a 853, su subrayado.com.uy.
  10. ^ (ES) Coronavirus en Irán: un ejemplo de cómo permitir el avance del virus, Clarín.com.
  11. ^ Coronavirus, altri 147 morti in Iran: bilancio sale a 1.135, su adnkronos.com.
  12. ^ (ES) Una mujer de 103 años sobrevive al nuevo coronavirus en Irán, su www.prensa.com.
  13. ^ (ES) El Ministerio de Salud de Irán dijo que en el país se contagian 50 personas por hora y que “cada diez minutos fallece una, infobae.com.
  14. ^ Coronavirus, in Iran un morto ogni 10 minuti e 50 contagi ogni ora, adnkronos.com.
  15. ^ (ES) Irán supera los 1.400 fallecidos por coronavirus y los infectados ascienden a 19.644, su actualidad.rt.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]