Chaz Davies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chaz Davies
Chaz Daytona 2008.jpg
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2002 in classe 125
Miglior risultato finale 13º
Gare disputate 73
Punti ottenuti 124
Carriera in Supersport
Esordio 2009
Mondiali vinti 1
Gare disputate 28
Gare vinte 6
Podi 12
Punti ottenuti 381
Pole position 1
Giri veloci 1
Carriera in Superbike
Esordio 2012
Miglior risultato finale
Gare disputate 190
Gare vinte 29
Podi 82
Punti ottenuti 2399,5
Pole position 7
Giri veloci 30
 

Chaz Davies (Knighton, 10 febbraio 1987) è un pilota motociclistico britannico, campione mondiale Supersport nel 2011.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda le competizioni del motomondiale il suo esordio risale alla stagione 2002, nella classe 125 e alla guida di una Aprilia del team CWF - Matteoni Racing. Dall'anno successivo passa a gareggiare nella classe 250 e vi compete sino al Motomondiale 2006, iniziando quest'ultima stagione con il team Campetella Racing guidando una Aprilia RSV 250, con compagno di squadra Tarō Sekiguchi, essendo poi sostituito da Franco Battaini. Corre così altri due GP della stagione in sella ad una Honda RS 250 R.

Le sue ultime presenze risalgono al motomondiale 2007 dove ha preso parte ad alcuni gran premi nella MotoGP in sella ad una Ducati Desmosedici del team Pramac d'Antín. Nel 2008 passa a gareggiare negli Stati Uniti d'America nei campionati AMA, guidando una Kawasaki e vincendo la 200 Miglia di Daytona dopo la squalifica di Josh Hayes, che aveva tagliato per primo il traguardo. Anche l'inizio del 2009 vede Davies gareggiare negli USA in sella ad una Aprilia per tornare in Europa nella seconda metà della stagione.

Nel 2009 prende parte alle ultime tre gare del mondiale Supersport con la Triumph Daytona 675 del team ParkinGO Triumph BE1 in sostituzione di Gianluca Nannelli.[1] Termina al ventesimo posto nella classifica generale piloti con 22 punti, ottenendo come miglior risultato in gara il quarto posto nel gran premio d'Italia.[2]

Nel 2010 viene confermato nel campionato mondiale Supersport sempre con lo stesso team e la Triumph Daytona 675 come moto.[3] Al termine del campionato giunge al quarto posto in classifica generale. Anche nel 2011 gareggia nello stesso campionato con il team Yamaha ParkinGO, questa volta in sella ad una Yamaha YZF R6, vincendo il campionato con una gara di anticipo.

Per il 2012 continua con il team ParkinGO MTC Racing ma cambia categoria, debuttando nel campionato mondiale Superbike in sella ad una Aprilia RSV4 Factory. Conclude la sua prima stagione nel campionato maggiore per moto derivate dalla serie al nono posto della graduatoria piloti, risultando il miglior esordiente stagionale ed il primo pilota privato ad ottenere una vittoria con la RSV4 Factory, contribuendo al titolo mondiale costruttori dell'Aprilia. Nel 2013 gareggia ancora nel mondiale Superbike in sella ad una BMW S1000 RR del team BMW Motorrad GoldBet. Ottiene la sua prima doppia vittoria in una gara al GP di Spagna ad Aragon, chiude la stagione quinto in campionato con 290 punti e 3 vittorie stagionali.

Nel 2014 corre sempre nel mondiale Superbike con la Ducati Panigale 1199R nel team Ducati Superbike.[4] Termina la stagione sesto con 215 punti, diversi piazzamenti a podio e giri veloci ma senza vittorie. Per la stagione successiva è confermato nella stessa squadra. Il 2015 si apre con il doppio podio in Australia e continua con il primo posto in occasione del Gran Premio d'Aragona in gara 2, riportando la Ducati sul gradino più alto del podio dopo più di due anni senza successi. Durante la stagione ottiene in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti la sua prima superpole in carriera, andando poi a vincere entrambe le gare del fine settimana. Chiude la stagione come vicecampione del mondo con 416 punti e 5 vittorie totali. Viene riconfermato in sella alla Ducati Panigale del team Aruba.it Racing-Ducati anche per la stagione 2016 e, nonostante riesca a vincere 11 gare, conclude il mondiale al terzo posto, dietro il confermato campione Jonathan Rea ed a due lunghezze da Tom Sykes, entrambi su Kawasaki.

Nel 2017 inizia il quarto anno consecutivo come pilota del team ufficiale Ducati. Il compagno di squadra in questa stagione è l'italiano Marco Melandri. Chiude la stagione al secondo posto in classifica piloti con 403 punti ottenuti. Nel 2018 è ancora pilota titolare per Ducati nel Campionato mondiale Superbike. Durante la stagione un infortunio ne limita le prestazioni,[5] riesce comunque a chiudere la stagione al secondo posto in classifica piloti con 356 punti all'attivo. Nel 2019 inizia la sesta stagione consecutiva come pilota titolare del Team ufficiale Ducati. Il nuovo compagno di squadra è lo spagnolo, proveniente dalla MotoGP, Álvaro Bautista.[6]

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale[modifica | modifica wikitesto]

2002 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of South Africa.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Aprilia Rit 21 24 18 18 Rit 24 16 20 NP 11 29 24 25 22 28 5 29º
2003 Classe Moto Flag of Japan.svg Flag of South Africa.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Portugal.svg Flag of Brazil.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
250 Aprilia 18 15 18 Rit 13 Rit 24 13 12 14 20 9 11 12 15 13 33 14º
2004 Classe Moto Flag of South Africa.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Brazil.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Qatar.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
250 Aprilia Rit Rit 12 17 13 15 13 12 Rit 8 16 Rit 16 9 6 5 51 13º
2005 Classe Moto Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Japan.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Australia.svg Flag of Turkey.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
250 Aprilia 11 Rit Rit 12 10 Rit 14 NE Rit Rit Rit Rit 12 16 11 10 16 32 16º
2006 Classe Moto Flag of Spain.svg Flag of Qatar.svg Flag of Turkey.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Portugal.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
250 Aprilia e Honda 13 17 Rit 17 Rit Rit NE 21 3 31º
2007 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Turkey.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Ducati 16 Rit 17 NP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale Supersport[modifica | modifica wikitesto]

2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Triumph 4 Rit 7 22 20º
2010 Moto Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Triumph 12 4 3 4 7 3 4 4 3 4 5 Rit 3 153
2011 Moto Flag of Australia.svg Flag of Europe.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Yamaha 18 2 1 1 6 1 3 1 1 Rit 6 1 206
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2012 Moto Flag of Australia.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Russia.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Aprilia NP NP Rit 14 Rit Rit AN 12 12 7 7 4 6 Rit 4 3 11 6 14 7 Rit 3 3 1 Rit Rit Rit 8 164,5
2013 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of Russia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Turkey.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Punti Pos.
BMW 4 17 1 1 7 5 5 Rit 8 6 6 5 6 5 2 AN 10 Rit 3 1 8 6 2 Rit Rit 5 7 5 290
2014 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 8 7 4 Rit 7 8 2 2 5 5 4 8 4 Rit 18 3 Rit NP 3 4 Rit 9 7 5 215
2015 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 3 3 11 15 2 1 2 2 Rit Rit 3 3 3 4 3 4 1 1 2 1 2 1 6 2 4 2 416
2016 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 2 10 4 3 1 1 2 5 1 1 3 4 Rit 3 4 Rit Rit 3 1 6 1 1 1 1 1 1 445
2017 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 2 2 2 6 Rit 1 Rit 3 1 1 8 3 Rit NP 1 3 1 1 2 Rit 10 1 2 3 2 2 403
2018 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United States.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Argentina.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 3 Rit 3 1 2 1 3 5 4 2 8 5 8 3 2 2 2 4 4 4 5 2 Rit 4 8 AN 356
2019 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the United States.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg Flag of Argentina.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Ducati 10 10 7 15 8 Rit 3 4 3 7 AN 5 Rit 2 AN 7 10 Rit 94
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Redazione Corsedimoto, Supersport: Chaz Davies su Triumph da Imola, su corsedimoto.com, 16 settembre 2009.
  2. ^ (EN) Redazione Worldsbk, Worldssp Portimão 2009 - Championship Standings (PDF), su worldsbk.com, 25 ottobre 2009.
  3. ^ (EN) Redazione Worldsbk, Worldssp Phillip Island 2010 - Entry List (PDF), su worldsbk.com, 28 febbraio 2010.
  4. ^ Carlo Baldi, È ufficiale: Davide Giugliano e Chaz Davies con la Ducati in SBK, su moto.it, 28 ottobre 2013.
  5. ^ Redazione Gpone, SBK, Infortunio per Chaz Davies, ma a Portimao ci sarà, su gpone.com, 31 agosto 2018.
  6. ^ Redazione C.d.S., SuperBike, presentata la nuova Ducati con Davies e Bautista, su corrieredellosport.it, 5 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]