Gran Premio di superbike di Silverstone 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito Gran Premio di Gran Bretagna 2012
Gara del Mondiale Superbike
Gara 10 su 14 del 2012
Silverstone Circuit moto intl pits.svg
Data 5 agosto 2012
Circuito Circuito di Silverstone
Percorso 5,902 km / 3,667 US mi
Clima variabile
Risultati
Superbike gara 1
Distanza 18 giri, totale 106,236 km
Pole position Giro più veloce
Rep. Ceca Jakub Smrž Italia Ayrton Badovini
Ducati 1098R in 2:20.810 BMW S1000 RR in 2:06.764
(nel giro 6 di 18)
Podio
1. Francia Loris Baz
Kawasaki ZX-10R
2. Italia Michel Fabrizio
BMW S1000 RR
3. Italia Ayrton Badovini
BMW S1000 RR
Superbike gara 2
Distanza 8 giri, totale 47,216 km
Pole position Giro più veloce
Rep. Ceca Jakub Smrž Francia Loris Baz
Ducati 1098R in 2:20.810 Kawasaki ZX-10R in 2:24.324
(nel giro 6 di 8)
Podio
1. Francia Sylvain Guintoli
Ducati 1098R
2. Francia Loris Baz
Kawasaki ZX-10R
3. Rep. Ceca Jakub Smrž
Ducati 1098R
Supersport
Distanza 16 giri, totale 94,432 km
Pole position Giro più veloce
Francia Jules Cluzel Francia Jules Cluzel
Honda CBR600RR in 2:22.258 Honda CBR600RR in 2:09.313
(nel giro 6 di 16)
Podio
1. Francia Jules Cluzel
Honda CBR600RR
2. Regno Unito Sam Lowes
Honda CBR600RR
3. Australia Broc Parkes
Honda CBR600RR

Il Gran Premio di superbike di Gran Bretagna 2012 è stata la decima prova del mondiale superbike 2012, disputatasi il 5 agosto presso il circuito di Silverstone; nello stesso fine settimana si è corso il nono Gran Premio stagionale del mondiale supersport 2012 e il settimo della Superstock 1000 FIM Cup. Ha registrato nelle due gare della Superbike le vittorie di Loris Baz e Sylvain Guintoli, in Supersport quella di Jules Cluzel e in Superstock quella di Eddi La Marra.

Superbike[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

La corsa, inizialmente dichiarata asciutta, è stata sospesa alla fine del primo giro per un incidente che ha coinvolto David Johnson e Norino Brignola e per l'arrivo della pioggia.[1] Non essendo stati completati almeno tre giri, la gara è successivamente ripartita sulla distanza originaria di 18 tornate.[2] La gara, considerata bagnata alla ripartenza, si è svolta inizialmente in condizioni di prevalente asciutto, mentre nella seconda metà della corsa è caduta nuovamente la pioggia.[1]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 76 Francia Loris Baz Kawasaki ZX-10R 18 40:46.128 9 25
2 84 Italia Michel Fabrizio BMW S1000 RR 18 +0.383 15 20
3 86 Italia Ayrton Badovini BMW S1000 RR 18 +0.459 18 16
4 65 Regno Unito Jonathan Rea Honda CBR1000RR 18 +0.539 10 13
5 7 Spagna Carlos Checa Ducati 1098R 18 +1.012 7 11
6 91 Regno Unito Leon Haslam BMW S1000 RR 18 +2.619 4 10
7 33 Italia Marco Melandri BMW S1000 RR 18 +6.123 6 9
8 66 Regno Unito Tom Sykes Kawasaki ZX-10R 18 +9.170 8 8
9 34 Italia Davide Giugliano Ducati 1098R 18 +19.022 5 7
10 58 Irlanda Eugene Laverty Aprilia RSV4 Factory 18 +19.087 14 6
11 121 Francia Maxime Berger Ducati 1098R 18 +29.840 13 5
12 87 Italia Lorenzo Zanetti Ducati 1098R 18 +30.158 19 4
13 4 Giappone Hiroshi Aoyama Honda CBR1000RR 18 +44.222 20 3
14 19 Regno Unito Chaz Davies Aprilia RSV4 Factory 18 +1:20.387 16 2
15 44 Spagna David Salom Kawasaki ZX-10R 18 +1:42.698 21 1
16 50 Francia Sylvain Guintoli Ducati 1098R 17 +1 giro 3
17 96 Rep. Ceca Jakub Smrž Ducati 1098R 17 +1 giro 1
Rit 3 Italia Max Biaggi Aprilia RSV4 Factory 17 Incidente 11
Rit 2 Regno Unito Leon Camier Suzuki GSX-R1000 14 Incidente 2
Rit 59 Italia Niccolò Canepa Ducati 1098R 14 Ritiro 17
Rit 21 Stati Uniti John Hopkins Suzuki GSX-R1000 10 Ritiro 12
NP 64 Italia Norino Brignola BMW S1000 RR Incidente 23
NP 20 Australia David Johnson Kawasaki ZX-10R Incidente 22
NP 68 Canada Brett McCormick Ducati 1098R Non partito

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Al termine del giro di ricognizione la partenza della gara è stata rimandata per il ritorno della pioggia; è stato effettuato un secondo giro di formazione e la distanza di gara è stata ridotta da 18 a 17 giri. La corsa è stata in seguito fermata con la bandiera rossa nel corso del 10º passaggio a causa del peggioramento delle condizioni atmosferiche e la classifica finale è quella rilevata all'ottavo passaggio; pertanto risultano classificati anche diversi piloti che si erano resi protagonisti di cadute durante il 9º e il 10º giro.[3] Non essendo stati raggiunti i due terzi della distanza di gara, il punteggio assegnato viene dimezzato.[4]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 50 Francia Sylvain Guintoli Ducati 1098R 8 19:42.051 3 12,5
2 76 Francia Loris Baz Kawasaki ZX-10R 8 +0.881 9 10
3 96 Rep. Ceca Jakub Smrž Ducati 1098R 8 +1.671 1 8
4 58 Irlanda Eugene Laverty Aprilia RSV4 Factory 8 +19.045 14 6,5
5 121 Francia Maxime Berger Ducati 1098R 8 +22.116 13 5,5
6 7 Spagna Carlos Checa Ducati 1098R 8 +23.736 7 5
7 19 Regno Unito Chaz Davies Aprilia RSV4 Factory 8 +24.690 16 4,5
8 33 Italia Marco Melandri BMW S1000 RR 8 +26.197 6 4
9 65 Regno Unito Jonathan Rea Honda CBR1000RR 8 +26.861 10 3,5
10 21 Stati Uniti John Hopkins Suzuki GSX-R1000 8 +27.194 12 3
11 3 Italia Max Biaggi Aprilia RSV4 Factory 8 +29.243 11 2,5
12 66 Regno Unito Tom Sykes Kawasaki ZX-10R 8 +30.328 8 2
13 84 Italia Michel Fabrizio BMW S1000 RR 8 +32.746 15 1,5
14 4 Giappone Hiroshi Aoyama Honda CBR1000RR 8 +34.905 20 1
15 59 Italia Niccolò Canepa Ducati 1098R 8 +35.849 17 0,5
16 87 Italia Lorenzo Zanetti Ducati 1098R 8 +40.091 19
17 91 Regno Unito Leon Haslam BMW S1000 RR 8 +58.530 4
Rit 86 Italia Ayrton Badovini BMW S1000 RR 7 Incidente 18
Rit 34 Italia Davide Giugliano Ducati 1098R 6 Incidente 5
Rit 2 Regno Unito Leon Camier Suzuki GSX-R1000 4 Ritiro 2
Rit 44 Spagna David Salom Kawasaki ZX-10R 1 Ritiro 21
NP 20 Australia David Johnson Kawasaki ZX-10R Non partito
NP 64 Italia Norino Brignola BMW S1000 RR Non partito
NP 68 Canada Brett McCormick Ducati 1098R Non partito

Supersport[modifica | modifica wikitesto]

La gara è stata fermata con la bandiera rossa nel corso del secondo giro a causa dell'incidente di Mathew Scholtz e Dan Linfoot e per pioggia. La corsa è in seguito ripartita come gara bagnata, ma in condizioni di asfalto asciutto,[5] sulla distanza originaria di 16 giri.[6]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 16 Francia Jules Cluzel Honda CBR600RR 16 34:48.860 1 25
2 11 Regno Unito Sam Lowes Honda CBR600RR 16 +0.157 2 20
3 23 Australia Broc Parkes Honda CBR600RR 16 +0.591 18 16
4 34 Sudafrica Ronan Quarmby Honda CBR600RR 16 +2.068 7 16
5 54 Turchia Kenan Sofuoğlu Kawasaki ZX-6R 16 +5.067 10 11
6 99 Francia Fabien Foret Kawasaki ZX-6R 16 +19.484 17 10
7 32 Sudafrica Sheridan Morais Kawasaki ZX-6R 16 +20.038 15 9
8 25 Italia Alex Baldolini Triumph Daytona 675 16 +23.169 9 8
9 8 Italia Andrea Antonelli Yamaha YZF R6 16 +23.964 8 7
10 14 Ungheria Gábor Talmácsi Honda CBR600RR 16 +27.061 14 6
11 20 Sudafrica Mathew Scholtz Honda CBR600RR 16 +28.992 4 5
12 22 Italia Roberto Tamburini Honda CBR600RR 16 +29.652 26 4
13 31 Italia Vittorio Iannuzzo Triumph Daytona 675 16 +30.077 24 3
14 98 Francia Romain Lanusse Kawasaki ZX-6R 16 +30.311 13 2
15 35 Italia Raffaele De Rosa Honda CBR600RR 16 +31.328 11 1
16 5 Svezia Alexander Lundh Honda CBR600RR 16 +31.442 3
17 10 Ungheria Imre Tóth Honda CBR600RR 16 +37.636 5
18 65 Russia Vladimir Leonov Yamaha YZF R6 16 +38.733 6
19 93 Francia Florian Marino Kawasaki ZX-6R 16 +41.414 25
20 13 Italia Dino Lombardi Yamaha YZF R6 16 +46.105 30
21 40 Regno Unito Martin Jessopp Honda CBR600RR 16 +48.442 16
22 61 Italia Fabio Menghi Yamaha YZF R6 16 +1:03.403 28
23 24 Russia Eduard Blokhin Yamaha YZF R6 16 +2:04.976 31
Rit 64 Stati Uniti Joshua Day Kawasaki ZX-6R 14 Ritiro 20
Rit 87 Italia Luca Marconi Yamaha YZF R6 13 Ritiro 22
Rit 3 Australia Jed Metcher Yamaha YZF R6 6 Ritiro 23
Rit 4 Regno Unito Dan Linfoot Kawasaki ZX-6R 4 Ritiro 19
Rit 125 Italia Danilo Marrancone Honda CBR600RR 4 Ritiro 29
Rit 38 Ungheria Balázs Németh Honda CBR600RR 0 Ritiro 12
NP 49 Stati Uniti Kenny Noyes Suzuki GSX-R600 Non ripartito 21
NP 53 Francia Valentin Debise Honda CBR600RR Non partito 27
NQ 73 Russia Oleg Pozdneev Yamaha YZF R6 Non qualificato

Superstock[modifica | modifica wikitesto]

La pole position è stata fatta segnare da Sylvain Barrier in 2:12.992;[7] Eddi La Marra ha effettuato il giro più veloce in gara, in 2:09.362.[8]

Pos # Pilota Moto Giri Tempo Griglia Punti
1 47 Italia Eddi La Marra Ducati 1199 Panigale 10 21:42.623 3 25
2 11 Francia Jérémy Guarnoni Kawasaki ZX-10R 10 +0.241 2 20
3 67 Australia Bryan Staring Kawasaki ZX-10R 10 +3.054 14 16
4 20 Francia Sylvain Barrier BMW S1000 RR 10 +3.198 1 13
5 24 Regno Unito Kev Coghlan Ducati 1199 Panigale 10 +7.920 5 11
6 71 Svezia Christoffer Bergman Kawasaki ZX-10R 10 +12.551 10 10
7 69 Rep. Ceca Ondřej Ježek Ducati 1098R 10 +15.888 6 9
8 92 Argentina Leandro Mercado Kawasaki ZX-10R 10 +19.155 11 8
9 21 Germania Markus Reiterberger BMW S1000 RR 10 +27.657 12 7
10 15 Italia Fabio Massei Honda CBR1000RR 10 +28.067 15 6
11 34 Regno Unito Robbie Brown Ducati 1199 Panigale 10 +32.641 7 5
12 40 Ungheria Alen Győrfi Honda CBR1000RR 10 +32.674 9 4
13 39 Francia Randy Pagaud Kawasaki ZX-10R 10 +54.660 18 3
14 37 Polonia Andrzej Chmielewski Ducati 1098R 10 +58.245 19 2
15 88 Italia Massimo Parziani Aprilia RSV4 APRC 10 +58.720 17 1
16 36 Brasile Philippe Thiriet Kawasaki ZX-10R 10 +1:00.305 20
17 42 Brasile Heber Pedrosa Kawasaki ZX-10R 10 +1:00.498 21
Rit 55 Slovacchia Tomáš Svitok Ducati 1098R 7 Incidente 16
Rit 93 Francia Matthieu Lussiana Kawasaki ZX-10R 6 Incidente 4
Rit 5 Italia Marco Bussolotti Ducati 1098R 2 Ritiro 13
Rit 32 Italia Lorenzo Savadori Ducati 1199 Panigale 0 Ritiro 8
NP 14 Italia Lorenzo Baroni BMW S1000 RR Infortunato
NQ 30 Romania Bogdan Vrajitoru Kawasaki ZX-10R Non qualificato

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Superbike - Stagione 2012
Flag of Australia.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Russia.svg Flag of Germany.svg Flag of Portugal.svg Flag of France.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2011
Gran Premio di superbike di Silverstone
Altre edizioni
Edizione successiva:
2013
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto