Lorenzo Savadori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lorenzo Savadori
Lorenzo Savadori.jpg
Savadori a Losail nel 2010
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2008 in classe 125
Miglior risultato finale 23º
Gare disputate 30
Punti ottenuti 15
Carriera in Superbike
Esordio 2013
Miglior risultato finale 10°
Gare disputate 27
Punti ottenuti 150
 

Lorenzo Savadori (Cesena, 4 aprile 1993) è un pilota motociclistico italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 si è classificato secondo della Red Bull Rookies Cup con 102 punti, vincendo anche due gare nel corso del campionato.[1]

L'anno successivo è campione Italiano Velocità 125GP e campione Europeo Velocità 125GP, titoli conquistati pilotando un'Aprilia. Il 1º giugno 2008 debutta come wild card al Mugello, in occasione del motomondiale nella classe 125, classificandosi ventiduesimo in sella a un'Aprilia del team RCGM. Partecipa anche alla gara di Misano Adriatico, sempre in sella all'Aprilia del team RCGM, ma non si classifica. Si schiera infine al via a Valencia, stavolta in sella a un'Aprilia dell'I.C. Team, e si classifica tredicesimo conquistando i suoi primi 3 punti iridati.

Nel 2009 corre la sua prima stagione completa nel mondiale 125, sempre con una moto della casa di Noale. Riesce a concludere solo 4 delle 13 gare disputate, ma colleziona un nono posto al Gran Premio d'Italia. Viene liquidato dopo il Gran Premio di San Marino, ma poi corre il GP della Comunità Valenciana come wildcard. Termina la stagione al 26º posto con 7 punti.

Nel 2010 corre per il team Matteoni C.P. Racing, sempre nella classe 125. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio d'Aragona per infortunio. Ottiene come miglior risultato un dodicesimo posto in Germania e termina la stagione al 23º posto con 5 punti.

Nel 2011 corre nella Superstock 1000 FIM Cup con la Kawasaki ZX-10R del team Lorenzini by Leoni, Il compagno di squadra è il sudafricano Sheridan Morais. In questa stagione d'esordio il miglior risultato è il decimo posto ottenuto in quattro differenti gare, totalizza 31 punti che gli valgono il quindicesimo posto in classifica finale.

Nel 2012 rimane nella Superstock 1000 ma cambia squadra, passa infatti al Barni Racing Team Italia che gli affida una Ducati 1199 Panigale, in questa stagione il compagno di squadra è il connazionale Eddi La Marra. Il 6 maggio, in occasione del Gran Premio d'Italia a Monza, ottiene la prima vittoria in questa categoria. Ottiene altri due podi stagionali e chiude l'annata al quinto posto con 107 punti[2].

Nel 2013 partecipa ancora alla Superstock 1000, cambiando nuovamente squadra, passa al team Pedercini in sella alla Kawasaki ZX-10R. I compagni di squadra, per questa stagione, sono i connazionali Alessandro Andreozzi, Simone Grotzkyj Giorgi, Federico Dittadi e l'argentino Leandro Mercado. In questa stagione Lorenzo bissa il successo della stagione precedente a Monza, ottiene altri due piazzamenti a podio per un totale di 98 punti che gli valgono il quinto posto in classifica finale. In questa stagione partecipa al Gran Premio di Russia a Mosca in sostituzione di Alexander Lundh, in sella alla Kawasaki del Team Pedercini, si ritira in gara 1 mentre gara 2 viene annullata.

Nel 2014 corre nella Superstock 1000 FIM Cup con la Kawasaki ZX-10R del team Pedercini. Il compagno di squadra è il francese Romain Lanusse, più altri quattro piloti che fanno solo qualche Gran Premio. In questa stagione, di sole sette gare, Lorenzo lotta per il titolo contro l'ex compagno di squadra Leandro Mercado, totalizzando quattro Pole Position, due vittorie e altri due piazzamenti a podio. A fine stagione si classifica secondo a soli otto punti dall'argentino. Le sue prestazioni nel corso della stagione sono comunque fondamentali per premettere a Kawasaki di vincere il titolo costruttori di categoria.

Nel 2015 corre nella Superstock 1000 FIM Cup con la Aprilia RSV4-RF ufficiale del team Nuova M2 Racing, i compagni di squadra sono i connazionali Kevin Calia e Alessandro Andreozzi. Ottiene 4 vittorie, 2 secondi posti, 1 terzo ed 1 ottavo posto. Dopo una lunga lotta con il connazionale Roberto Tamburini, sulla pista di Magny-Cours vince il titolo di campione del mondo con 156 punti, portando ad Aprilia il primo titolo di categoria, unito al titolo costruttori vinto nella medesima occasione.

Nel 2016 passa a correre nel mondiale Superbike, in sella all'Aprilia RSV4-RF del team IodaRacing, per questa stagione il compagno di squadra è l'esperto pilota sanmarinese Alex De Angelis. Chiude la stagione al decimo posto, ottenendo cinquanta punti iridati.

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale[modifica | modifica wikitesto]

2008 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of San Marino.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Aprilia 22 NE Rit 13 3 29º
2009 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Japan.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Portugal.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Aprilia 21 Rit 21 Rit 9 Rit Rit NE 20 Rit Rit Rit Rit Rit 7 26º
2010 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Catalonia.svg Flag of Germany.svg Flag of the United States.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
125 Aprilia Rit Rit Rit Rit 21 Rit NP 12 NE Rit 15 Rit Inf Rit Rit Rit NP 19 5 23º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2013 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of Russia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Turkey.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Punti Pos.
Kawasaki Rit AN 0
2016 Moto Flag of Australia.svg Flag of Thailand.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Germany.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Flag of Qatar.svg Punti Pos.
Aprilia 12 Rit 9 10 10 11 6 4 8 11 Rit 14 6 4 Rit 5 6 Rit Rit Rit 5 6 13 10 10 12 150 10º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda di Lorenzo Savadori, su redbullrookiescup.com, Red Bull.
  2. ^ Superstock 1000 FIM Cup: La carriera di Lorenzo Savadori in Superstock 1000 - dal sito savadorilorenzo.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]